Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
SETTEMBRE 2018

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

E' TEMPO DI ISEE


Notizie su fisco, condominio e assicurazioni a cura di OMNIBUS Multiservice

Scienziatucoli e filosofetti...


Lo squallore di parlare e giudicare senza informarsi sulle persone... Classica caratteristica di arroganti e presuntuosi che si vedono e vendono in giro, sui social e non solo, e che in fin dei conti non valgono niente.

CHI NON HA CAPITO COSA INTENDO PER “VERI SANNICOLESI” MI PROVOCA SOLO AMAREZZA




 I VERI SANNICOLESI sono QUELLI CHE AMANO SAN NICOLA LA STRADA

Anche a San Nicola il nuovo contrassegno europeo per disabili

Lo ha disposto il nuovo Comandante della Polizia Locale, Salerno Mele

Il mio grazie agli studenti del Diaz


Mi onora essere citato come “riferimento storico della città e punto di riferimento per l’informazione


“Con Franco Nigro ci si sente sempre a casa”

Il convegno di presentazione del suo ultimo libro

 

Arisla pubblica un nuovo bando per progetti di ricerca sulla Sla

La fondazione Arisla rappresenta una delle più importanti realtà a livello europeo e si pone come punto di riferimento della comunità scientifica. La ricerca in Italia: il punto della situazione.


Arisla, fondazione italiana di ricerca per la sclerosi laterale amiotrofica, ha pubblicato un nuovo bando per progetti di ricerca scientifica sulla Sla.
La fondazione, nata nel dicembre 2008, rappresenta uno degli organismi europei più importanti nella lotta contro la Sla. I soci fondatori sono AISLA Onlus – Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, Fondazione Cariplo, Fondazione Telethon, Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus.
Arisla, sostiene il lavoro dei ricercatori per creare le condizioni per lo sviluppo di standard di eccellenza nel campo della ricerca.
La Fondazione collabora con Enti autorevoli e favorisce l’accesso a strutture e servizi per la comunità scientifica. 
L’obiettivo della fondazione è quello di finanziare la ricerca con un modello fondato su trasparenza, merito scientifico ed efficienza.
Al bando potranno partecipare i ricercatori di Università italiane e di Istituti di ricerca pubblici e privati, giovani che abbiano almeno tre anni di esperienza in laboratorio. Le proposte possono essere presentate attraverso una piattaforma on line dal 21 marzo 2017 al 13 aprile 2017.
Al progetto possono anche partecipare in partnership, attraverso un co-finanziamento, aziende ed enti di ricerca stranieri.

La formula prevede dei “Full grant” (progetti che sviluppano ambiti di studio promettenti e fondati su un solido background) e dei “Pilot grant” (studi che hanno come obiettivo quello di sperimentare nuove strade di ricerca). La durata prevista per i “Pilot grant” è di massimo 12 mesi ed un budget fino ad un massimo di 60.000 euro.
I “Full grant”, invece, avranno con una durata massima di 36 mesi e potranno ottenere fondi fino ad un massimo di 240.000 euro.
Il Presidente Alberto Fontana ha dichiarato: L’ obiettivo è di far progredire le conoscenze sulla SLA per traslare in modo efficace i risultati della ricerca dal laboratorio ai pazienti e migliorarne la qualità della vita”.
Fino ad oggi la fondazione ha investito oltre 10,6 milioni di euro in attività di ricerca, sostenendo 62 progetti e rimanendo al fianco di oltre 250 ricercatori italiani.
Il Presidente Fontana continua affermando: “Con quest’ultimo bando ribadiamo quanto la ricerca scientifica sia al servizio del paziente attraverso il potenziamento dell’investimento in ricerca traslazionale, che ha l’obiettivo di continuare ad aggiungere nuovi tasselli alla conoscenza scientifica sulla SLA al fine di traslare in modo efficace i risultati della ricerca dal laboratorio alle persone malate e migliorarne la qualità della vita. Per noi è un’esigenza concreta dare continuità al lavoro dei ricercatori che si occupano di dare risposta a tutte quelle domande che oggi rallentano l’identificazione di un trattamento efficace per i pazienti. E’ proprio grazie al finanziamento costante della ricerca attraverso il bando che è stato possibile in questi anni creare una squadra stabile di ricercatori che lavorano tutti i giorni sulla SLA. Questo significa che si creano competenze stabili per dare continuità al lavoro e per essere competitivi anche a livello internazionale”.

Il bando completo è disponibile sul portale www.arisla.org.
Secondo il rapporto biennale Anvur, in Italia nel campo della ricerca sono ancora poche le immatricolazioni, i laureati e i docenti. L’Italia investe sempre meno in ricerca rispetto ad altri paesi europei.
L’America è il paese che spende di più in ricerca. L’economia di un paese è palesemente legata alla ricerca e all’innovazione. Se non si investe per produrre eccellenza e specializzazione tutto il sistema produttivo ne potrebbe essere colpito. Non è raro vedere molti ricercatori italiani costretti a lavorare all’estero dove trovano diritti e stabilità economica.
Le principali modalità attraverso cui la ricerca viene finanziata sono le iniziative no-profit e gli eventi per la raccolta fondi. Un paese civile dovrebbe garantire ricerca scientifica e innovazione, stanziando quanto necessario per contribuire alla conoscenza vera e al progresso.
Il senso più profondo che uno Stato dovrebbe sentire è quello della solidarietà. In un paese civile non esiste la ricerca di serie A e quella di serie B, come non esistono patologie per le quali non valga la pena trovare cure.
La ricerca finanziata da industrie private potrebbe avere ragioni di ordine economico e non guardare agli interessi della collettività. La ricerca non dovrebbe sfruttare la conoscenza per fini di lucro, ma porsi al servizio di una pluralità di persone ed essere quindi solidale. Lo studio per trovare cure alle patologie oggi esistenti è di fondamentale importanza per l’evoluzione della specie umana e non può essere affidato alle donazioni via sms.

Giovanna Angelino


PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada
una storia lunga
55 anni

 Le carriere dei sei Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
SETTEMBRE 2018

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori