Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

Giugliano respira e dice No alla Camorra

 

Migliaia di persone in corteo per sensibilizzare i cittadini sui temi della criminalità


In Italia non è la prima volta che si organizzano cortei contro la Camorra. L’ultimo evento si è tenuto a Locri, dove moltissime persone hanno sfilato per le strade del paese, in occasione della Giornata della memoria e del ricordo delle vittime della mafia. Un corteo organizzato da Libera, l’associazione che da anni opera per dire No alla camorra. Adulti e adolescenti hanno percorso pacificamente le strade della loro città, per testimoniare che qualcosa sta cambiando.
Anche Giugliano dice No alla camorra, anche se non è la prima volta. Il 6 marzo si è tenuta un’assemblea presso la Biblioteca comunale dove erano presenti sindacati, associazioni, commercianti e il clero intero. Durante l’Assemblea sono state ascoltate storie di vita di chi combatte ogni giorno contro la sopraffazione della camorra. Molti hanno raccontato, testimoniato che avere a che fare con certi ambienti ad ogni livello e grado è una sconfitta per tutta la società. La camorra è insita in ogni strato sociale, si insinua in ogni aspetto delle nostre vite, tanto che nessuno può dire di esserne completamente estraneo. I nostri gesti anche i più semplici sono manovrati, c’è sempre un’ombra buia che incombe sulle nostre scelte. 
La manifestazione contro la Camorra fissata per il 31 marzo 2017 è stata una conseguenza naturale del dibattito e del confronto avuti in quella occasione. Un effetto dell’impegno e dell’attività di associazioni come il Movimento Polis e l’associazione Libera Giugliano, che da settimane sono scese in piazza per sensibilizzare i cittadini sui temi della criminalità.
Il Corteo, con la presenza massiccia delle associazioni e di giovani studenti degli istituti superiori, l'assenza totale del clero e la scarsa partecipazione del mondo politico, è partito alle ore 9 da Piazza Matteotti, ha percorso Corso Campano e ha fatto la sua prima tappa nelle Palazzine di Giugliano a Via Colonne, teatro di recenti regolamenti di conti fra bande rivali. Lenzuola stese, vita quotidiana e lotta fra faide la fotografia del clou di questa giornata, in quella che sembra un’istantanea di vita reale. I manifestanti si fermano proprio nelle Palazzine, urlando slogan, mentre la radio suona “Pensa”, una canzone di Fabrizio Moro. Le note entrano nelle case, volano e si dissolvono fra questi grandi palazzi. “Prima di sparare Pensa, che puoi decidere tu”, le parole del testo diventano un inno, un invito a cambiare. Perché non è mai troppo tardi per cambiare.
Tutta la città di Giugliano esprime il suo rigetto, la repulsione, il disgusto verso la puzza della camorra, per dirla come l’indimenticabile Giudice Borsellino.
Fu proprio lui, Paolo Borsellino, il 23 Giugno 1993 a pronunciare parole meravigliose. Ve le proponiamo, eccole:
“La lotta alla mafia non doveva essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale, anche religioso, che coinvolgesse tutti, che tutti abituasse a sentire la bellezza del fresco profumo di libertà che si contrappone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità.”
Alla luce di queste parole, una domanda preme sulla nostra coscienza: Siamo degni di quelle parole? Abbiamo abbastanza coraggio per leggerle, per amarle, per viverle? Una manifestazione è un’occasione di incontro, una piacevole passeggiata fra le vie del centro in un giorno di sole, ma dire No alla camorra non è uno slogan. Quando diciamo No all’arroganza e alla prepotenza, allora siamo veramente degni di quelle parole. Dire No alla camorra vuol dire non arrendersi ai soprusi, cercare la verità, desiderarla, perseguirla, respirarla.
Anche a Giugliano il vento sposta le foglie, sbuffa sul mare e fra le nuvole. E quando il vento soffia, nessuno può fermarlo; Tutto può cambiare direzione. Quando così tante persone scendono in piazza significa che c’è un’altra coscienza, più vera, più libera, un nuovo vento.
Come la voglia di fare la cosa più bella e naturale del mondo: Respirare.

Respira, Giugliano; continua a farlo, continua a vivere!

Giovanna Angelino


 

 

 

 

 

 

 

PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada
una storia lunga
55 anni

 Le carriere dei sei Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL “VADEMECUM” DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI 



Tutto quanto è utile sapere della raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
GENNAIO 2018

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori