Al via la “Ginnastica dolce”

Inaugurato con successo il prezioso progetto nato dalla sinergia tra l’amministrazione comunale e quattro primarie associazioni sannicolesi. Marotta: "Da soli non si va da nessuna parte, insieme si costruisce il futuro".

 

Nel pomeriggio di venerdì 17 novembre, presso la sede dell’ex scuola elementare Speranzas in Via Evangelista, si è svolta la cerimonia di inaugurazione del progetto “Ginnastica Dolce” consistente in corsi di attività motoria per anziani e affetti da malattia di Parkinson negli stadi iniziali della patologia, con lo scopo di migliorarne la salute fisica e psicologica.
Al tavolo dei lavori, con il giornalista Lucio Bernardo che ha presentato l’incontro, il Vescovo Emerito Monsignor Raffaele Nogaro, il Sindaco Vito Marotta, l’assessore alle Politiche Sociali Domenico Sortino, il Responsabile del progetto il dott. Nicola Santagata, l’ideatrice della Brain Gym la prof.ssa Cristina Dada.
La sala è stata letteralmente gremita sia dai già soci delle associazioni aderenti al progetto, che da molti cittadini sannicolesi incuriositi ed interessati a far parte di questa nuova realtà del territorio.
Presenti i consiglieri comunali Giovanni Motta ed Eligia Santucci, la senatrice Lucia Esposito, il presidente del Nucleo di Valutazione Vincenzo Feola,
rappresentanti di numerosi enti associativi sannicolesi, tra cui la presidentessa dell’associazione “Filo di Arianna” Teresa Chianese, il presidente dell’associazione “Il Girasole” Nicola Lambo, il presidente del “Comitato Cittadino Città Partecipata” Domenico Pennino. Inoltre una folta rappresentanza della classe V F del Liceo Artistico di San Leucio della sede distaccata sita in Via delle Industrie, che ha donato i bellissimi quadri e le opere che abbelliscono i locali della sede.
Presenti, altresì, per l’ente organizzatore del progetto “Ginnastica Dolce”, i fisioterapisti Stanislao Gionti e Gianpaolo Papiro, il vice responsabile Gerardo Matarazzo, il tesoriere Alfonso Tiscione ed il segretario Francesco Santasilia.
Hanno fatto pervenire i loro saluti, perché impossibilitati a partecipare, i direttori tecnici del progetto, il dott. Nicola Modugno e il dott. Carmine Spaziante, nonché la dott.ssa Michela Papa, presidente della IV commissione consiliare Igiene e Sanità.
Mons. Nogaro nel compiacersi di questa lodevole iniziativa ha detto che “il lavoro svolto dai volontari è molto importante; essi con generosità e competenza si adoperano per alleviare e umanizzare le lunghe e difficili giornate di tanti malati e anziani soli; quindi bisogna ringraziare le tante associazioni che si adoperano sul territorio sannicolese ed un mio personale ringraziamento è rivolto all’amministrazione comunale che è sempre pronta ed attenta ai bisogni dei meno fortunati”.
Da soli non si va da nessuna parte, -ha detto poi il sindaco Vito Marotta- insieme invece si costruisce il futuro; il nostro Paese sta crescendo grazie anche al lavoro dei volontari che si adoperano per donare alla collettività; la forza di questa amministrazione è il rispetto della persona umana”.
Anche il dott. Domenico Sortino si è complimentato con le quattro associazioni, riconoscendo l’impegno proferito dai volontari nel mettere in sesto i locali messi a disposizione dalla macchina comunale.
Il dott. Nicola Santagata ha chiarito alcuni punti del programma spiegando che “questo è un progetto serio, c’è l’impegno di quattro associazioni ed il loro operato va rispettato; per poter partecipare bisogna compilare un modello di iscrizione e verranno accettate prima le richieste di persone meno abbienti e degli anziani che ne hanno più bisogno, con una quota di iscrizione di euro 20,00 ed una quota mensile di euro 10,00 per il solo recupero delle spese. Lo svolgimento delle lezioni fisiche si terrà due volte alla settimana sia per gli anziani che per i parkinsoniani, seguiti da i nostri fisioterapisti e fisiatri”.
A portare la sua testimonianza anche il fisioterapista Gianpaolo Papiro che ha così affermato: “sono felicissimo di far parte di questa realtà, che sta crescendo e deve crescere, perché la persona anziana ed il disabile sono persone speciali, che vanno aiutate ed ascoltate, in quanto dotate di una sensibilità estrema”.
La prof.ssa Cristina Dada ha spiegato molto minuziosamente la Brain Gym: “questo tipo di ginnastica è basato su semplici e piacevoli movimenti che aiutano a sintonizzare ed ottimizzare corpo e mente per imparare meglio con più facilità e a far emergere le proprie potenzialità nei vari ambiti della vita”.
Il nostro paese sta crescendo -ha detto la senatrice Esposito con semplici ed incisive parole- e queste realtà sul territorio sono importanti come importante è il lavoro che svolgono i volontari delle tantissime associazioni del territorio sannicolese che si impegnano nel sociale organizzando tante iniziative”.
La presidentessa del “Filo di Arianna” Teresa Chianes e il presidente del “Il Comitato Cittadino Città Partecipata” Domenico Pennino si sono detti anche loro felicissimi per la folta partecipazione, convinti che “bisogna uscire da casa e partecipare alle attività che noi associazioni proponiamo; l’anziano va aiutato a socializzare perché l’aggregazione è molto importante”.
Ha voluto portare il suo contributo anche la presidente della Fondazione "La città della verbene", d.ssa Zelinda Monti, che ha detto: “vi assicuro che la sedentarietà uccide, bisogna fare movimento, la ginnastica dolce aiuterà sicuramente sia il corpo che la mente; i volontari svolgono un ruolo molto importante nel sociale”. 
A conclusione di un bellissimo pomeriggio si è condiviso un ricco e delizioso buffet all’insegna della socializzazione.

Giovanna Tramontano