Cedri, fortissimamente CEDRI!

Battuta anche Maddaloni in un derby dagli alti contenuti agonistici (30 punti di Johnson), la squadra di Falcombello si consolida al comando della classifica.

 

Il derby è targato Cedri. Il gruppo di Piero Falcombello continua il filotto di vittorie strappando al Pala Angioni-Caliendo un 76-83 importantissimo e resta primo in classifica. In una vera e propria battaglia, i biancoblu sono riusciti ad andare oltre le difficoltà dettate dagli infortuni: con Nino Garofalo subito fuori per un problema alla spalla, Alejandro Viera espulso ad un sospiro dall’intervallo e Gabriele Pignalosa utilizzato per pochi minuti, sono le cosiddette ‘seconde linee’ a venir fuori nel momento decisivo, con Russo, Tagliafierro ed Erra a mostrare i muscoli assieme a Mihalich e Johnson (dominatore della gara con 30 punti), gli unici due ‘quintettisti’ utilizzabili nel momento più caldo del match. La partita si conferma inizialmente come una delle più elettrizzanti del girone di serie C campana. È Maddaloni a scattare meglio dai blocchi, con Requena che porta subito avanti la squadra di Parrillo. La zona della San Michele crea dei grattacapi a Mihalich e soci, che non riescono ad innescare Viera e Johnson costantemente limitati dai raddoppi; come se non bastasse, l’ex della gara Garofalo è costretto a uscire per un problema alla spalla. Dopo essere scivolati sul 18-12 dopo i canestri di Rusciano e Desiato, i Cedri aprono la scatola con le triple di Riccio, Erra ed il rientrante Pignalosa, ma i padroni di casa riescono a tenersi avanti sul 28-26 al 10’ con il canestro di Desiato. Nel secondo quarto le difese iniziano ad essere più incisive degli attacchi: San Nicola rientra più concentrata e con un break di 6-0 mette anche il naso avanti, ma Rusciano inizia a fare il diavolo a quattro da entrambi i lati del campo e, approfittando anche degli errori ai liberi avversari (10/21 dalla linea della carità al 20’) propizia un break di 9-2 che ridà il vantaggio a Maddaloni. Gli ospiti non cedono e si affidano a Linton Johnson, riportandosi anche sul +5, ma Maddaloni non molla. Gli arbitri diventano poi protagonisti, punendo Viera e Della Peruta con una doppia espulsione per qualche scaramuccia di troppo in pitturato ed innervosendo la gara, che arriva all’intervallo sul 46-45 con la penetrazione sulla sirena di Ragnino. Visti i problemi di falli, coach Falcombello è costretto a una squadra rimaneggiata, rendendo Johnson il centro di gravità permanente dell’attacco: break di 9-1  con Riccio a chiudere con una tripla in transizione e Parrillo deve chiamare time out al 25’ sul 47-54. Maddaloni riesce ad isolare Johnson e l’attacco Cedri perde di lucidità; Cioppa e Chiavazzo ricuciono lo strappo, fino a che la fuga di Mihalich scrive il 57-59 all’ultima pausa. Nonostante tutti gli inconvenienti, San Nicola vuole gettare il cuore oltre l’ostacolo, con anche Zamo costretto a sedersi assieme ai doloranti Pignalosa e Garofalo. Johnson guida, Russo, Erra, Tagliafierro e Mihalich seguono la strada e spingono i Cedri in avanti disseminando punti qua e là e dominando in difesa, mandando in tilt gli avversari. Dal 61-63 gli ospiti iniziano letteralmente a dominare la partita, e sulle ali dell’entusiasmo firmano il break di 16-3 che decide di fatto la gara.
Una vera e propria battaglia dal primo secondo – esulta Piero Falcombello” – era un derby storico, il primo in una categoria federale: entrambe le squadre ci tenevano al massimo e lo hanno dimostrato in tutta la gara. Sono stati quaranta minuti durissimi, abbiamo perso subito Garofalo per un problema alla spalla, poi Viera per una doppia espulsione che grida vendetta sia per noi che per Maddaloni. Alla fine abbiamo dovuto fare a meno anche di Pignalosa, che ha alzato bandiera bianca per il problema muscolare che lo affligge da più di una settimana. Siamo andati molto in difficoltà, ma tutta la squadra ha reagito benissimo e abbiamo fatto l’impossibile per portarla a casa. Abbiamo dimostrato di essere una squadra completa, stiamo creando una mentalità vincente ed in primis un gruppo fantastico, sempre unito in ogni avversità".
(Comunicato stampa di Alessandro Aita, addetto stampa Cedri)

TABELLINI

Pallacanestro San Michele Maddaloni – San Nicola Basket Cedri 76-83 (28-26, 46-45, 57-59)
 
Maddaloni: Requena 8, Ragnino 6, Bocciero 4, Cioppa 11, Spallieri, Moccia 13, Desiato 10, Pascarella 5, Della Peruta, Rusciano 10, Chiavazzo 9, Cerreto. All. Parrillo

San Nicola: Pignalosa 10, Riccio 11, Tagliafierro 3, Di Martino, Viera 2, Ciccone NE, Garofalo 1, Mihalich 5, Erra 13, Zamo 4, Russo 4, Johnson 30. All. Falcombello

CLASSIFICA
(prime posizioni)
Cedri 18, Pozzuoli e Basket Sarno 16, Bellizzi e Angri 14

PROSSIMA PARTITA
(3 dicembre ore 18.15) 
Cedri-Mugnano