La tradizione sannicolese in Santa Maria degli Angeli

Sabato 16 dicembre, alle ore 19, suggestivo Concerto di Natale con musica e canti popolari promosso dalle associazioni “Il Giardino”, “Gli Allori” e “Centro Italiano Femminile”

 


A pochi giorni dalla presentazione del suo ultimo libro, avvenuta nel Salone Borbonico in un incontro dagli alti contenuti di “sannicolesità” condotto da Nicola Ciaramella (e di cui il Corriere di San Nicola sta per pubblicare ampio servizio con il video ripreso da Biagio Pace contenente, tra l’altro, il meraviglioso intervento della Signora Antonella Leardi, madre del tifoso napoletano Ciro Esposito ferocemente ucciso prima di una partita di calcio) ritorna sulla scena il più grande narratore (e difensore) della tradizione di San Nicola la Strada, il ricercatore di storia locale Francesco Nigro.
Il
presidente dell'associazione di cultura e tradizioni popolari "Il Giardino" (la più vecchia associazione sannicolese operante da anni nel campo della cultura e delle tradizioni popolari, senza scopi di lucro, alla ricerca delle nostre radici, nell'esclusivo interesse della nostra comunità) è, infatti, insieme al Centro Italiano Femminile (CIF, sezione di San Nicola la Strada intitolata a Beretta Molla) e all’Associazione Sportiva Dilettantistica Culturale “Gli Allori”, promotore del CONCERTO DI NATALE con musica e canti popolari che si terrà sabato 16 dicembre 2017, alle ore 19.00, nella Chiesa Parrocchiale di Santa Maria degli Angeli in San Nicola la Strada. 
Lo spettacolo, ennesima iniziativa di grande valore artistico e sociale sostenuta dall’amatissimo parroco Don Francesco Catrame, è inserito nell’ambito della manifestazione dal titolo "Incontro con musica e canti popolari", che sarà introdotta dai saluti di Maria Teresa Letizia, presidente del "Cif", da Loredana De Lucia, presidente dell'associazione "Gli Allori" e dallo stesso Francesco Nigro.
Gli interventi musicali e canori -come informa un comunicato stampa emesso congiuntamente dalle associazioni organizzatrici- saranno svolti dagli allievi delle professoresse Monica Pascariello e Rosa Francescone, nonché dai gruppi di musica popolare 'A via 'e Perruni e Antico Presente.
Si tratta di un evento musicale importante e suggestivo, realizzato al fine di ricordare il passato della nostra città, senza tralasciare i momenti difficili dei giorni d'oggi.
Si potranno ascoltare antichi motivi, canti beneauguranti e di speranza eseguiti con strumenti di fattura artigianale (castagnette, tammorre, mandola, chitarre battente e classica, fisarmonica, violino) e con voci melodiose.
Si punterà a rievocare il tempo passato, quando le famiglie si riunivano intorno al focolare e tra giochi, canti e racconti attendevano l'arrivo del nuovo anno, che si auguravano fatto di buoni raccolti della terra e privi di assilli e di affanni.
Un appuntamento dai grandi significati, un incontro di solidarietà e di gioia, un messaggio positivo di costruzione di un mondo migliore, l’ennesimo inestimabile contributo offerto dalla Associazione “Il Giardino”, da anni fortemente impegnata
a far conoscere con testimonianze scritte e a difendere dall'oblìo il patrimonio storico, culturale, artistico e di tradizioni di San Nicola la Strada. Il tutto con travolgente passione e sviscerato amore per la loro città da parte di quanti San Nicola la Strada ce l’hanno sempre più nel cuore. 
Il Corriere di San Nicola (strumento di informazione, insieme e dopo i preziosissimi libri di Franco Nigro, a disposizione della comunità sannicolese per non disperdere le tracce della nostra storia e della nostra tradizione) è particolarmente felice di annunciare questo evento, per il quale i promotori sperano in una massiccia partecipazione di cittadini.

(Corriere di San Nicola)

-Nella foto: i loghi delle Associazioni Gli Allori e Cif; Francesco Nigro durante l'intervento nel convegno di presentazione del suo ultimo libroI crimini dell’Ottocento a San Nicola la Strada”, coordinato da Nicola Ciaramella (Il Corriere di San Nicola ha in corso di preparazione il servizio con il video della manifestazione contenente, tra gli altri, l'intervento della Signora Antonella Leardi, mamma del tifoso napoletano Ciro Esposito tragicamente ucciso prima della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina del maggio 2014)