Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

Sabato 13 febbraio, porte aperte al Liceo Scientifico di San Nicola la Strada

L’Open Day “Beautiful Minds” sarà l’occasione per presentare il nuovo indirizzo formativo (linguistico internazionale) che partirà dal prossimo anno scolastico.
La succursale dello storico “Armando Diaz”, unico istituto superiore presente a San Nicola, che ha da poco compiuto l’undicesimo anno di vita, mira ad accrescere il suo ruolo di scuola d’avanguardia.
 


Il
film del 2001, con il grande Russell Crowe interprete principale, era dedicato alla vita del matematico e premio Nobel John Forbes Nash jr.
Il titolo dell’Open Day di sabato, con il Liceo Scientifico di San Nicola la Strada in veste di protagonista assoluto, parla, invece, al plurale.
Da “A beautiful mind” a “BEAUTIFUL MINDS”: sono tante, infatti, anzi tantissime le menti meravigliose che vuole creare la Sezione Sannicolese dello storico “A. Diaz” di Caserta, l’unica scuola di secondo grado esistente in una città di quasi venticinquemila abitanti.
L’istituto di Piazza Parrocchia, che ha come responsabile il Prof. Francesco Barbato, vivrà, nel pomeriggio del 13 febbraio, uno dei momenti certamente più magici della sua già ultradecennale storia.
Un Open Day che non vuole essere soltanto un momento per far conoscere il liceo a tutti, in special modo alle famiglie con figli studenti prossimi al salto alle superiori, ma che vuole rappresentare, innanzitutto, una festa per gli alunni che già lo frequentano, per valorizzarne le capacità, per esaltarne l’impegno, per evidenziarne il piacere di sentirsi parte di un progetto concreto, senza chiacchiere d’occasione ma con carica di entusiasmo.
L’Open Day, poi, vuole essere anche un meritatissimo momento di gioia e di allegria tra alunni stessi e corpo docente. E sono proprio loro, i professori, i primi a volere fortemente l’occasione non solo come un confronto costruttivo con gli alunni, bensì quale strumento più idoneo per comunicare un messaggio universale, da far comprendere e diffondere, mirato sull’obiettivo fondamentale di valorizzare un programma finalizzato alla vita lavorativa e sociale che i futuri professionisti dovranno affrontare: per potersi esprimere alla luce delle conoscenze che avranno acquisito; per poter affrontare con equilibrio i perigliosi meandri della modernità, dotati di quella “tecnologia” (non solo nel senso stretto del termine) che solo una grande scuola può offrire e donare alle loro menti.
Bravi professionisti ed eccellenti uomini, consapevoli dell’importanza degli ideali e della misura in cui una sana crescita deve realizzarsi nella società. Sì, perché, in fondo, il liceo Diaz di San Nicola la Strada non vuole essere solo una scuola d’avanguardia, ma anche una grande famiglia.

Entriamo, ora, dopo queste dovute considerazioni, nel dettaglio della proposta formativa ideata e formalizzata per lo storico Liceo “Diaz”, che è uno degli istituti superiori più vecchi d’Italia per anno di fondazione.
Dal prossimo anno scolastico, il 2016/17, sarà introdotto, oltre a quello tradizionale e alla “Opzione Scienze applicate”, un altro nuovo indirizzo, denominato “interculturale”.

Vediamoli tutti.

Questo il “quadro orario” del piano di studi ordinario:


 


L’indirizzo “Opzione Scienze Applicate”, che fu inaugurato nell’anno scolastico 2014/15, tende, invece, a “potenziare” lo studente nell’informatica, una delle discipline oggi certamente più importanti sia per l’approccio al mondo del lavoro che per lo svolgimento del lavoro stesso, a tutti i livelli. La differenza tra questo indirizzo e quello tradizionale consiste sostanzialmente nella eliminazione del latino, al cui posto ci sono due ore di informatica per tutti gli anni e più ore di scienze: tre al primo anno, quattro nel secondo ed infine cinque nel triennio.



Il terzo indirizzo, il cui avvio avverrà con il prossimo anno scolastico 2016/17, è il “linguistico internazionale”, praticamente una “rivoluzione” rispetto ai princìpi ispiratori del passato, che porterà lo studente a conoscere ed imparare, oltre a due lingue europee (inglese più tedesco o spagnolo), una terza lingua straniera non comunitaria, l’arabo, scelta per una doppia necessità: è una lingua che si va diffondendo, specialmente al sud, in conseguenza dei flussi migratori; e poi è la lingua dei paesi che si affacciano sul mediterraneo. E anche in questo indirizzo, come nel precedente, non troviamo il latino.

 


Tre indirizzi, quindi, di cui uno nuovissimo ed un altro coniato da appena un anno, tutti nel segno della continuità per un “fiore all’occhiello” della comunità scolastica sannicolese.
Liceo, una risorsa da curare e valorizzare” disse l’attuale sindaco Marotta durante la campagna elettorale della scorsa estate.
E poi, ancora: “Il ruolo fondamentale della sede distaccata del Liceo Scientifico A. Diaz nella nostra Città è testimonianza della crescente importanza di una realtà che negli anni ha saputo coniugare la propria offerta formativa con le aspettative dei giovani e delle famiglie di un territorio come quello sannicolese”.
Lecito attendersi, dunque, a questo punto, la tanto auspicata e promessa vicinanza da parte delle istituzioni. Il fine è quello desiderato da oltre due decenni (si cominciò a parlarne già nel 1993) e che sembrava aver trovato uno sbocco decisivo verso la fine del 2009: la costruzione, cioè, di un nuovo edificio, tutto per sé, per il Liceo Scientifico di San Nicola la Strada; un edificio che faccia sentire forte la sua importanza per gli studenti non solo sannicolesi, ma anche per quelli dei comuni viciniori. L’amministrazione provinciale, come noto, si è dichiarata da anni disponibile a costruire il Liceo a San Nicola; ha predisposto anche un progetto, ma ha chiesto al Comune di trovare il terreno idoneo, accollandosi comunque gli oneri di eventuali espropri. Marotta ed il Pd, sempre nel 2009, quando erano all’opposizione, si batterono, senza successo, per la scelta di un’area individuata in Via Patturelli. Non è, forse, il momento di ritornarci?

Nicola Ciaramella

 

 


























La succursale di San Nicola la Strada del Liceo Scientifico “A. Diaz”, ospitata nel Convitto Borbonico S.
Maria della Grazie in Piazza Parrocchia, partì con l’anno scolastico 2005/2006 con due classi e trentasei iscritti. Oggi, nel suo undicesimo anno di vita, conta circa 450 alunni distribuiti in 22 classi (quattro sezioni complete - A, B, C, D - dal primo al quinto anno più due classi della sezione E)

 

Il sindaco Vito Marotta parla del Liceo Scientifico di San Nicola la Strada in risposta ad una domanda di Nicola Ciaramella nel corso della videointervista "I primi cento giorni di Vito Marotta" realizzata il 26 settembre 2015 ed inserita nella VideoGallery del Corriere di San Nicola (cliccare sulla freccetta per l'avvio del video)

 

 

 

 

 

 

 

PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada
una storia lunga
55 anni

 Le carriere dei sei Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL “VADEMECUM” DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI 



Tutto quanto è utile sapere della raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
GENNAIO 2018

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori