Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

IL PROGRAMMA DI “NATALE SANNICOLESE 2017”

Tutte le manifestazioni organizzate dal Comune con la Pro Loco e le Associazioni  

“La magìa del Natale”

Un mese di attività all'Istituto Comprensivo Capoluogo “Aspettando il Natale con la famiglia”.

Il mio grazie agli studenti del Diaz


Mi onora essere citato come “riferimento storico della città e punto di riferimento per l’informazione


VADO SU GOOGLE E PROVO TANTA AMAREZZA


Sto facendo una raccolta di selvaggi “copia ed incolla”. Ne farò un libro. 
 

La mappa del potere 2015-2020 e il programma amministrativo


Sindaco, giunta, consiglio, gruppi, commissioni, delegati: l'organigramma completo dell’Amministrazione comunale per il quinquennio 2015-2020 (XVI Consiliatura).
Tutti i punti del programma.


 

(Le notizie biografiche e i curriculum professionali di tutti i membri dell’amministrazione sono stati a loro direttamente richiesti tramite contatti telefonici o mail o sms o messaggi fb. Per alcuni, più di una volta. Se non pubblicati, vuol dire che non ci sono stati inviati. Per quanto riguarda le notizie sulle precedenti esperienze in elezioni comunali a San Nicola la Strada, i dati sono stati tratti dall’archivio del Corriere di San Nicola. Invitiamo tutti, comunque, se desiderano, a fornirci eventuali altre notizie, che provvederemo a pubblicare.)

 

 

SINDACO


 
Vito MAROTTA

37 anni il trentuno agosto. Avvocato. E’ stato il primo segretario del circolo Pd di San Nicola la Strada dal 2008 al giugno 2014. Nomination al Sannicolese d’Oro 2010 (il famoso premio, istituito dai giornalisti Nicola Ciaramella e Vincenzo Di Nuzzo, che viene assegnato, secondo il giudizio di una giuria popolare, ai cittadini che arrecano prestigio e decoro alla città di San Nicola la Strada oltre i suoi confini territoriali) per la promozione dell’iniziativa “Cantiere delle Idee”, imitata da altri comuni della provincia. Riveste attualmente, ma probabilmente sarà costretto a lasciare, l’incarico di responsabile provinciale dei circoli Pd.
Esordiente sulla scena delle elezioni comunali a San Nicola la Strada. Sostenuto al primo turno dalle liste Pd, Nuovo Centro Destra, Democratici Per San Nicola e Partecipazione Attiva, ha battuto al ballottaggio l’altro aspirante sindaco Angelo Pascariello, alleandosi, senza apparentamento ufficiale, con la lista Movimento Strada Nuova di Antonio Megaro. 
 

 


GIUNTA COMUNALE

 

 


Antonio MEGARO
(Assessore ai Lavori Pubblici, Vice Sindaco)
54 anni il prossimo tre ottobre. Nato e sempre vissuto a San Nicola la Strada. Meccanico.
Candidato a sindaco del Movimento Strada Nuova, ha ottenuto il 13.62% dei consensi, che gli è valso il quarto posto della graduatoria degli aspiranti sindaci partecipanti alla competizione elettorale 2015.
Nel turno di ballottaggio il suo Movimento Strada Nuova ha appoggiato, con accordo senza apparentamento ufficiale, il candidato a sindaco, poi eletto, Vito Marotta.
Lascia il posto di consigliere comunale, conquistato quale candidato a sindaco non eletto, al consigliere non eletto Della Peruta.
Candidato consigliere non eletto nel 2006 nella lista Insieme (162 voti di preferenza) a sostegno del candidato a sindaco Pascariello, subentrò in consiglio comunale ad altro candidato eletto che optò per la giunta. Nel corso della consiliatura si dimise dal gruppo Insieme per aderire prima ad AN e poi confluire nel nuovo Pdl, sempre schierato in maggioranza.
Consigliere comunale eletto nel 2011nella lista Pdl (362 voti di preferenza), fu promotore del nuovo gruppo consiliare Strada Nuova, costituitosi in movimento nel novembre del 2012; è stato presidente del consiglio comunale dall’inizio della consiliatura fino al maggio 2013, data in cui annunciò il passaggio del suo gruppo all’opposizione del sindaco Delli Paoli. 
 


Maria NATALE
(Assessore alla Pubblica Istruzione, Cultura, Spettacolo, Tradizioni popolari, Rapporti con le associazioni culturali, Tutela dei diritti umani)
60 anni compiuti lo scorso sedici febbraio. Abita a San Nicola la Strada dal 1971. Diplomata presso l'Istituto Magistrale Sant'Agostino. Ha istituito la prima scuola materna autorizzata privata in San Nicola la Strada nel 1978. Di ruolo nella scuola elementare statale dal 1982. Insegna a San Nicola la Strada dal 1988. Coniugata.
Lascia il posto di consigliere comunale, conquistato quale terza eletta del Pd a sostegno di Marotta (243 preferenze), a Sergio Pascarella, primo dei non eletti della lista. Ha partecipato per la prima volta alle elezioni comunali di San Nicola la Strada.



Vincenzo MAZZARELLA
(Assessore all'Urbanistica, Arte e Turismo)
56 anni il prossimo ventidue agosto. Nato e sempre vissuto a San Nicola la Strada. Funzionario della Soprintendenza per i Beni Architettonici di Caserta con la qualifica di storico dell'arte. Rinomato commediografo, attore e regista teatrale, ha esportato le sue eccellenti qualità artistiche in numerosi palcoscenici campani, raccogliendo unanimi apprezzamenti e meritandosi, nel 2009 e nel 2010, due prestigiose nomination al Sannicolese d’Oro (il famoso storico premio promosso dai giornalisti Nicola Ciaramella e Vincenzo Di Nuzzo che viene assegnato, secondo il giudizio di una giuria popolare, ai cittadini che arrecano prestigio e decoro alla città di San Nicola la Strada oltre i suoi confini territoriali).
E' risultato il secondo dei non eletti del Partito Democratico a sostegno di Marotta (161 voti di preferenza). Candidato non eletto nel 2001 nella lista DS (70 voti di preferenza).
Candidato non eletto nel 2006 nella lista DS, poi confluita nel nuovo Pd (94 voti di preferenza), subentrò in consiglio comunale, da ottobre 2010 a fine mandato, in sostituzione di altro consigliere dimesso.
Candidato primo dei non eletti nel 2011 nella lista PD (187 voti di preferenza).


 

Domenico SORTINO
(Assessore all'Ambiente ed Igiene Urbana, Politiche sociali)

63 anni il prossimo ventisei dicembre. Sannicolese di vecchia adozione (originario di Napoli). Uomo di grande cultura, è medico del lavoro, specialista in patologia generale. Autore di numerose rinomate opere scientifiche pubblicate su riviste specializzate americane e nazionali; nel 1989 gli è stata conferita la laurea honoris causa in Social Medicine and Public Health dalla Constantinian University di Cranston (USA), prestigioso riconoscimento attribuito anche ai premi Nobel Albert Bruce Sabin e Rita Levi Montalcini. Cavaliere al Merito della Repubblica dall’89, nel 1991 è stato investito del titolo di Cavaliere dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro.
Primo eletto della lista Nuovo Centro Destra a sostegno di Marotta con 229 voti di preferenza, lascia il posto di consigliere comunale conquistato nel massimo consesso civico a Michela Papa, seconda dei non eletti.
E’ stato consigliere comunale eletto nel 2011 nella lista PDL (305 voti di preferenza) schierato nella maggioranza guidata dal sindaco Pasquale Delli Paoli.
Sortino ha anche rivestito, dal settembre 2012 al 2015, la carica di consigliere provinciale di Caserta: unico politico sannicolese, dopo la presidenza di Angelo Pascariello del 1991, a sedere sui banchi di Corso Trieste.



Valeria TRAMONTANO
(Assessore alle Politiche territoriali, Viabilità, Innovazioni tecnologiche, Contenzioso) 
30 anni il prossimo sette novembre. Sannicolese di nascita e di residenza. E’ entrata in politica nel 2007, nel Movimento Giovanile di Forza Italia di San Nicola la Strada, ottenendo la nomina di responsabile del movimento interno "Azzurro Donna". Così, nell’occasione, disse alla stampa: «La presenza femminile e la conseguente partecipazione attiva all'amministrazione della vita pubblica è una necessità, un arricchimento da apportare in sinergia con gli uomini, per la crescita della società». Ha poi proseguito negli anni il suo impegno politico facendo parte dei “Giovani liberali” del Pdl. Laureata in Scienze Giuridiche (tesi in "Dirigenza, funzioni e competenze nella gestione degli Enti Locali”) e Giurisprudenza, è praticante avvocata del Foro di Napoli. Ha conseguito, inoltre, il master di 2° livello in Scienze del linguaggio e didattica della lingua italiana presso l’Università Marconi di Roma.E’ direttrice didattica del Centro di Formazione e Preparazione per i Concorsi Militari di San Nicola la Strada. Nell’ottobre del 2009 esordì come scrittrice con il libro “Stammlager XA Bremervorde: memorie di un internato” in cui raccoglie le memorie del suo amatissimo nonno che rischiò di essere trucidato dai nazisti per salvare la vita ad una giovane mamma tedesca e al suo bambino in fasce. Il libro, pubblicato dalla casa editrice Kimerik, distribuito dalle più famose librerie nazionali on line, fu depositato nell’aprile 2010 presso la Biblioteca del Centro “Schiavi di Hitler” di Como per essere poi presentato presso il Salone Internazionale del Libro di Torino, presso l’Associazione Nazionale Partigiani di Siano e nel Salone della Microeditoria Internazionale di Foggia. Ciò le valse un posto tra le nomination al Sannicolese d’Oro 2010 (il famoso premio, istituito dai giornalisti Nicola Ciaramella e Vincenzo Di Nuzzo, che viene assegnato, secondo il giudizio di una giuria popolare, ai cittadini che arrecano prestigio e decoro alla città di San Nicola la Strada oltre i suoi confini territoriali).

Prima dei non eletti (134 voti di preferenza) della lista Nuovo Centro Destra a sostegno di Marotta. Ha partecipato per la prima volta alle elezioni comunali di San Nicola la Strada.
(L' 8/9/2017 SI DIMETTE)



Enza PERNA
(Assessore al Bilancio, Tributi e Innovazioni Tecnologiche). 
Entra a far parte come assessore "esterno" della giunta in seguito alle dimissioni di Valeria Tramontano. 
Nata a Castel Goffredo in provincia di Mantova il 19/1/1968, commercialista libera professionista con specializzazione in revisione economico-finanziaria degli enti locali, pratica in amministrazione, gestione e contabilità delle aziende agricole, fiscalità e società e finanza agevolata alle imprese.
Numerosi i titoli professionali posseduti.
Laureata in Scienze Politiche (indirizzo economico-giuridico) presso l’Università degli Studi “Federico II” di Napoli nel 1992, dopo aver conseguito la maturità scientifica nel 1987 presso il Liceo Scientifico “Francesco Severi” di Gragnano, nel 1994 ha frequentato il corso Idimer della Camera di Commercio di Napoli in contabilità industriale e nel 1995 ha ottenuto l’abilitazione professionale e l’iscrizione all’albo dei dottori commercialisti di Torre Annunziata. Dal 1996 è iscritta al registro dei revisori contabili; dal 2000 al 2007 ha partecipato a corsi formativi non obbligatori inerenti l’attività professionale e dal 2010 è iscritta nell’istituendo albo degli amministratori giudiziari. Inoltre, dal 2007 persegue con continuità gli studi di formazione per la contabilità e la gestione e revisione negli enti locali. Nel 2010 ha conseguito l’iscrizione nell’elenco docenti di prima fascia della regione Campania per i corsi professionali e relativi aggiornamenti. Il 23 febbraio del 2017 è stata inserita nell’elenco dei professionisti designabili per l’incarico di OIV (Organismo Indipendente di Valutazione) tenuto dal dipartimento della funzione pubblica della presidenza del Consiglio dei Ministri. 
E' stata, inoltre, tra il 2001 ed il 2006, docente esterna per la Regione Campania nelle materie economiche di pertinenza nell’ambito di Programmi Operativi Regionali (floricoltura eco-compatibile e giardinaggio e agricoltura integrata).
Oltre alla attività, svolta dal 2000 al 2006, di tecnico controllore contabile presso l’ Agea (per la società SGS Italia srl sezione tabacchi), ha maturato numerose attività professionali presso enti pubblici: componente del collegio di revisione del Comune di Gragnano dal 1997 al 2000; componente del collegio di revisione del Comune di Pompei, giusta nomina della Commissione Straordinaria dal 2003 al 2006; revisore unico del Comune di Casapesenna, sempre su nomina della Commissione Straordinaria, dal 2012 al 2015; revisore unico del Comune di Ricigliano (Sa) dal 2013 al 2016; revisore del Comune di Sorbo Serpico (Av); organo straordinario di liquidazione del Comune di Calvi (Bn) nel 2016; componente OIV del Comune di Trentola Ducenta da aprile 2017. 
E' alla sua seconda esperienza di membro di giunta comunale: dal luglio del 2014 a febbraio del 2016, infatti, è stata assessore tecnico esterno del Comune di Gragnano con deleghe al bilancio, tributi, patrimonio e servizi informatici. 
Non ultime, anche se alcune non più in corso, le altre attività svolte come consulente tecnico d’Ufficio per il Tribunale di Torre Annunziata (dal 1997), curatore fallimentare per il tribunale di Torre Annunziata (1997-2003), sindaco in società (2000-2007), consulente delle azioni esecutive immobiliari del tribunale di Torre Annunziata (dal 2008), collaboratore della scuola primaria I Circolo di Gragnano per i corsi PON e corsi attivati con FSE in qualità di membro del CdC (dal 2006) ed infine collaboratore di alcuni quotidiani in materia di finanza locale.



 
CONSIGLIO COMUNALE

 

 

 

MAGGIORANZA

 

 

Partito Democratico
(6 seggi)

Fabio SCHIAVO
(Presidente del Consiglio Comunale)
36 anni compiuti il venti giugno. Originario di Caserta. Avvocato.
Primo eletto della lista PD a sostegno di Marotta con 418 voti di preferenza. E’ il candidato più votato alle comunali del 2015.
Consigliere comunale eletto a maggio 2011, con 281 voti di preferenza, nella lista Udc schierata nella maggioranza guidata dal sindaco Delli Paoli; ad aprile 2013 si dimise da capogruppo Udc, lasciando il partito e posizionandosi nel gruppo misto di maggioranza; il 18 novembre 2014 lasciò la maggioranza dichiarandosi "indipendente", ma passando di fatto all'opposizione.




Alessia TISCIONE
23 anni il prossimo diciannove settembre. Risiede dalla nascita a San Nicola la Strada. Laureata in Scienze Politiche indirizzo Istituzionale. Vicesegretaria dei Giovani Democratici di San Nicola la Strada e membro dell’assemblea provinciale del Pd. Tra gli impegni più importanti della sua attività politica, da sottolinearela raccolta firme per il registro tumori in Campania, il servizio di volontariato presso la Reggia di Carditello, la lotta contro la discarica "lo Uttaro", la collaborazione all’organizzazione di eventi come “Finanza agevolata”, "Un calcio alla SLA" e "Casca il mondo, #restalaterra". E’, altresì, impegnata, in ambito della sensibilizzazione sull’annoso tema riguardante la Terra dei Fuochi, nella promozione del settore alimentare del territorio casertano con l'iniziativa "Mangiare sano è Casertano".
Esordiente sulla scena delle elezioni comunali a San Nicola la Strada. Seconda eletta del Pd a sostegno di Marotta con 273 voti di preferenza. 


 
 


Gaetano MASTROIANNI
47 anni il quindici luglio. Vive da sempre a San Nicola la Strada. Geometra, esperto in disegno tecnico-progettuale.
Esordiente sulla scena delle elezioni comunali a San Nicola la Strada. E’ il quarto eletto della lista Pd a sostegno di Marotta con 242 voti di preferenza.
 








Francesco FEOLA
 
55 anni lo scorso primo marzo. Nato a San Nicola la Strada, dove vive da sempre. Imprenditore nel settore della ristorazione.
E’ risultato il quinto eletto del Pd, a sostegno di Marotta, con 200 voti di preferenza.
Fu consigliere comunale eletto nel '97 nella lista PPI (163 voti di preferenza) a sostegno della maggioranza guidata dal sindaco Nicola Tiscione.
Poi per tre volte candidato non eletto: nel 2001 nella lista San Nicola Popolare con Lucia (125 voti di preferenza), nel 2006 con La Margherita (152 voti di preferenza) e nel 2011 con il PD (144 voti di preferenza).
 
 



 

Giovanni MOTTA
52 anni il prossimo ventisei dicembre. Risiede dalla nascita a San Nicola la Strada. Architetto.
Sesto eletto del Pd a sostegno di Marotta con 199 preferenze. E’ stato consigliere comunale eletto nel 2011
(con 207 voti di preferenza) nella lista PD schierata all’opposizione.








Sergio PASCARELLA 
34 anni lo scorso 10 febbraio. Imprenditore. Vive da sempre a San Nicola la Strada.
Esordiente sulla scena delle elezioni comunali a San Nicola la Strada. Primo dei non eletti del Pd a sostegno di Vito Marotta (172 voti di preferenza).
Non eletto. Subentra nel consiglio comunale grazie al posto lasciato libero dalla consigliera eletta Maria Natale, che ha optato per la giunta.




 







Democratici Per San Nicola

(seggi 1)

Tullio VACCARI
31 anni compiuti lo scorso quattro giugno. Vive da sempre a San Nicola la Strada. Laureato in Scienze del Turismo per i beni culturali. Esperto nel campo della coordinazione eventi, assistenza ed animazione turistica.
Esordiente sulla scena delle elezioni comunali a San Nicola la Strada. Unico eletto, con 71 voti di preferenza, della lista Democratici Per San Nicola a sostegno di Marotta. 
(IL 7/4/2016 ESCE DAL GRUPPO PD IN CUI ERA CONFLUITO IN SEDE DI INSEDIAMENTO ED ENTRA NEL GRUPPO MISTO)

 

 

 

 





Nuovo Centro Destra
 
(2 seggi)

 

Mattia TRIPALDELLA
42 anni lo scorso dieci marzo. Infermiere. Vive da sempre a San Nicola la Strada. Si batterà, come annunciato in campagna elettorale, per la prevenzione contro i tumori, studiando e proponendo iniziative al riguardo.
Esordiente sulla scena delle elezioni comunali a San Nicola la Strada. Terzo eletto della lista Ncd a sostegno di Marotta con 177 preferenze.








Michela PAPA

37 anni il prossimo 23 luglio. Originaria di Napoli, vive a San Nicola la Strada sin da piccola. Medico specialista in geriatria, lavora alla clinica Hermitage di Napoli e alla clinica Villa Fiorita di Capua.
Esordiente sulla scena delle elezioni comunali a San Nicola la Strada. Seconda non eletta della lista Ncd, a sostegno di Marotta, con 125 voti di preferenza.
Subentra in consiglio comunale grazie al posto lasciato libero dal consigliere eletto Domenico Sortino, che ha optato per la giunta.




 



 

"Indipendenti" (eletto in NCD)
(1 seggio)

 

Antonio TERRACCIANO
30 anni lo scorso due febbraio. Vive da sempre a San Nicola la Strada. Esordiente sulla scena delle elezioni comunali a San Nicola la Strada. Secondo eletto della lista Nuovo Centro Destra a sostegno di Marotta con 188 voti di preferenza, si è dissociato dal gruppo Ncd prima dell'insediamento del consiglio comunale, dichiarandosi "indipendente" comunque a sostegno della maggioranza.
E’ stato, nella scorsa consiliatura guidata da Pasquale Delli Paoli, assessore al patrimonio (con delega anche al cimitero, verde pubblico, rapporti con le istituzioni) dal giugno 2013 a dicembre 2014.

 

 

 

 



Movimento Strada Nuova
(2 seggi)

Eligia SANTUCCI
37 anni il prossimo ventidue luglio. Avvocata. Dipendente Poste Italiane. Risiede da sempre a San Nicola la Strada.
Esordiente sulla scena delle elezioni comunali a San Nicola la Strada. Unica eletta, oltre a Megaro, della lista Movimento Strada Nuova. Ha ottenuto 350 voti di preferenza (seconda assoluta di tutti i candidati di tutte le liste).



 




Raffaele DELLA PERUTA
34 anni il prossimo diciassette novembre. Libero professionista. Vive da sempre a San Nicola la Strada.
Primo dei non eletti della lista Movimento Strada Nuova a sostegno dell’aspirante sindaco Antonio Megaro (313 voti di preferenza, terzo assoluto di tutti i candidati di tutte le liste).
Subentra in consiglio comunale in virtù del posto liberato da Megaro, che ha optato per la giunta.
Candidato non eletto nel 2006 (132 voti di preferenza) per la lista Anche Noi con Pascariello a sostegno di Angelo Pascariello sindaco.
Consigliere comunale eletto nel 2011 (208 voti preferenza) per la lista civica Uniti per San Nicola a sostegno di Pasquale Delli Paoli sindaco. Nel corso della consiliatura, aderì al Movimento Strada Nuova, passando all’opposizione dal maggio 2013.
(IL 30/8/2017 ESCE DAL GRUPPO "MOVIMENTO STRADA NUOVA" ED ENTRA NEL GRUPPO MISTO COME INDIPENDENTE)


 

 

 

OPPOSIZIONE

 

 


Movimento 5 Stelle

(1 seggio)

Federico DE MATTEIS(candidato a sindaco non eletto)
37 anni il ventotto di giugno. Vive a San Nicola la Strada sin dai primi anni della sua vita. Farmacista.
Esordiente sulla scena delle elezioni comunali a San Nicola la Strada.
Candidato a sindaco non eletto del Movimento 5 Stelle con il 16.61 % dei consensi (terzo della graduatoria degli aspiranti primi cittadini non eletti).






 

 


Insieme
(1 seggio)

Saverio MARTIRE
66 anni il prossimo nove ottobre. Medico.
Unico eletto della lista Insieme a sostegno di Angelo Pascariello con 203 voti di preferenza.
Nelle elezioni comunali del 1997 fu candidato nella lista Centro Moderato (collegata al candidato a sindaco G. D’Ambrosio), bocciata dal Tar per irregolarità formali.
Nel 2001 fu candidato non eletto nella lista FI a sostegno dell’aspirante sindaco Pasquale Delli Paoli (ottenne 63 voti di preferenza); fece comunque parte, in seguito ad accordi politici, dell’amministrazione Pascariello dal giugno 2004 al maggio 2006 in qualità di assessore alla sanità (con deleghe alla multietnicità, prevenzione ed igiene scolastica, sviluppo della cultura sanitaria e rapporti con il sistema sanitario locale).
Nel 2006, eletto consigliere comunale nella lista Forza Italia (239 voti di preferenza), optò per la giunta assumendo la carica di vice-sindaco e assessore con deleghe alla multietnicità, prevenzione ed igiene scolastica, sviluppo della cultura sanitaria e rapporti con il sistema sanitario locale e l’ambiente.
Nel 2011, candidato non eletto nel PDL (255 voti di preferenza), fu nominato assessore con deleghe alle politiche sociali, immigrazione, politiche sanitarie e rapporti con il SSN e SSR, politiche ambientali (carica che ha ricoperto fino al maggio 2013).
(IN DATA 11/9/2017 ESCE DAL GRUPPO DI OPPOSIZIONE "INSIEME PER SAN NICOLA" ED ENTRA NEL GRUPPO DI MAGGIORANZA "MOVIMENTO STRADA NUOVA")





Incontro

(1 seggio)

Alfonso LETIZIA
66 anni il dodici dicembre. Imprenditore edile. Nato a San Nicola la Strada, dove vive da sempre.
Unico eletto della lista "Incontro" a sostegno di Angelo Pascariello con 264 voti di preferenza.
E’ stato consigliere comunale eletto nel 1993 nella lista DC (457 voti di preferenza).
Nel 1997 fu candidato nella lista Centro Moderato (a sostegno del candidato a sindaco G. D’Ambrosio) non ammessa dal Tar per irregolarità formali.
E’ stato consigliere comunale nella scorsa consiliatura del 2011, eletto nella lista Pdl (301 voti di preferenza) a sostegno della maggioranza guidata da Delli Paoli. (SI DIMETTE IL 27 10 2016)


Vincenzo RUSSO SPENA, primo dei non eletti della lista "Incontro". Subentra  il 27/10/2016 al dimissionario Alfonso Letizia.

 

 












Patto Per San Nicola

(1 seggio rimasto libero a seguito delle dimissioni di Angelo Pascariello, al quale sarebbe spettato quale candidato a sindaco non eletto delle liste Insieme, Incontro, Patto per San Nicola e Progetto Comune)

Nicola D’ANDREA
52 anni compiuti lo scorso diciotto marzo. Nato a San Nicola la Strada, dove vive da sempre. Architetto.
Primo della lista Patto Per San Nicola, che non ha ottenuto seggi (252 voti di preferenza).
Subentra in consiglio comunale in virtù del posto lasciato libero dal dimissionario Angelo Pascariello, eletto consigliere comunale quale candidato a sindaco non eletto collegato alla coalizione composta dalle liste Insieme, Incontro, Patto Per San Nicola e Progetto Comune.

E’ stato tre volte consigliere comunale.
Nel 2001 fu primo degli eletti nella lista FI (198 voti di preferenza) a sostegno del candidato a sindaco Pasquale Delli Paoli; nel corso della consiliatura passò poi all’Udc.
Nel 2006 fu ancora primo degli eletti, stavolta nella lista dell’UDC (243 voti di preferenza) a sostegno del candidato a sindaco Lucia Esposito.
Nel 2011 fu consigliere comunale primo eletto sempre nella lista UDC (307 voti di preferenza) a sostegno del candidato a sindaco Delli Paoli; optò però per la giunta rivestendo la duplice carica di assessore (urbanistica, edilizia scolastica, patrimonio comunale, protezione civile e sanatoria edilizia) e vice-sindaco da inizio consiliatura fino al maggio 2013.


 

 

I GRUPPI CONSILIARI
(all'insediamento del consiglio comunale) 

Pd (7)
: Motta (capogruppo), Schiavo, Tiscione, Mastroianni, Feola, Pascarella, Vaccari (eletto in Democratici per San Nicola)

Ncd (2): Tripaldella (capogruppo), Papa

Movimento Strada Nuova (2): Santucci (capogruppo), Della Peruta

Insieme per San Nicola (3): D'Andrea (capogruppo) (eletto nella lista Patto Per San Nicola), Martire (eletto nella lista Insieme), Letizia  (eletto nella lista Incontro)

Gruppo Movimento 5 Stelle (1):
De Matteis

Gruppo Misto (1)
: Terracciano
("Indipendente" eletto in Ncd, schierato in maggioranza)



* * * * * * * * * *

VARIAZIONI INTERVENUTE NEL CORSO DELLA CONSILIATURA
 

-7/4/2016: Tullio Vaccari lascia il gruppo consiliare Pd e forma, con Antonio Terracciano, il nuovo Gruppo Misto, schierato in maggioranza, del quale diviene capogruppo. Allo stesso Vaccari viene revocata la delega al Cimitero.

-27/10/2016: si dimette il consigliere comunale Alfonso Letizia; al suo posto subentra Vincenzo Russo Spena, primo dei non eletti della lista "Incontro".

30/8/2017: Raffaele Della Peruta si dimette dal gruppo "Movimento Strada Nuova" e si dichiara "indipendente"

8/9/2017: Valeria Tramontano si dimette dall'incarico di assessora alle Politiche territoriali/Viabilità/Innovazioni tecnologiche/Contenzioso  

11/9/2017: Saverio Martire esce dal gruppo di minoranza "Insieme per San Nicola" ed entra nel gruppo di maggioranza "Movimento Strada Nuova"

19/10/2017: Enza Perna è nominata assessora al Bilancio, Tributi e Innovazioni tecnologiche


* * * * * * * * * *




I GRUPPI CONSILIARI
(situazione aggiornata al 26/10/2017)


Pd (6)
: Motta (capogruppo), Schiavo, Tiscione, Mastroianni, Feola, Pascarella

Ap (ex Ncd) (2): Tripaldella (capogruppo), Papa

Movimento Strada Nuova (2): Santucci (capogruppo), Martire

Insieme per San Nicola (2): D'Andrea (capogruppo), Russo Spena 

Gruppo Movimento 5 Stelle (1): De Matteis

Gruppo Misto (3)
: Terracciano, Vaccari (capogruppo), Della Peruta

 

 

 

COMMISSIONI CONSILIARI

(situazione aggiornata al 30/8/2017) 


I Commissione Bilancio e Programmazione, Finanze e Patrimonio
Russo Spena, Martire, Della Peruta, Papa, Pascarella (presidente), Motta (vice-presidente), 

II Commissione Lavori Pubblici, Urbanistica, Traffico e Trasporti
Russo Spena, Santucci (presidente), Tripaldella, Mastroianni (vice-presidente), Motta, De Matteis, Terracciano


III Commissione Pubblica Istruzione, Attività culturali, sportive e tempo libero, problemi sociali e del lavoro
 Santucci, Papa, Tiscione (presidente), Feola (vice-presidente), Russo Spena, Terracciano


IV Commissione Igiene e Sanità, Ecologia, Nettezza urbana, Annona
 Della Peruta, Martire (vice-presidente), Papa (presidente), Tiscione, Mastroianni, D'Andrea


V Commissione Affari Generali e Personale, Servizi demografici e Servizi municipalizzati, Decentramento amministrativo
De Matteis (vice-presidente), Martire, Mastroianni, Pascarella, Vaccari (presidente), Tripaldella, D'Andrea


VI Commissione Garanzia e Controllo
De Matteis, Santucci, D'Andrea (presidente), Motta, Feola, Vaccari, Tripaldella (vice-presidente) 




 

DELEGATI

 

Francesco Feola (Sport, ad esclusione della gestione dei campi di calcio)
Gaetano Mastroianni
(Manutenzione aree verdi, decoro urbano)
Eligia Santucci (Annona e Commercio)
Alessia Tiscione (Politiche comunitarie)
Mattia Tripaldella (Protezione Civile)
Tullio Vaccari (Cimitero) (DELEGA REVOCATA IL 7/4/2016. IN SEGUITO AFFIDATA AL CONSIGLIERE MASTROIANNI)

 

 

********

DICHIARAZIONI PROGRAMMATICHE

(enunciate dal sindaco Vito Marotta nel consiglio comunale del 15/10/2015)


 


«Colleghi Consiglieri,
le dichiarazioni programmatiche del sindaco, soprattutto all’inizio di un ciclo amministrativo, rivestono particolare importanza, perché rappresentano la formulazione concreta, e non ritualistica, di un impegno solenne che, per mio tramite, l’amministrazione comunale assume nei confronti dei propri cittadini.

La situazione finanziaria del nostro comune non è assolutamente florida. Essa ci impone sobrietà, oculatezza nella spesa, solidarietà ed equità nella erogazione dei servizi.

Ma, come ho spesso ripetuto, in questa non facile situazione economica mi piace vedere l’opportunità per una nuova stagione di programmazione innovativa, senza trascurare la possibilità di accedere ai fondi regionali e comunitari.

E' un obiettivo ambizioso che, proprio per questo, non può essere perseguito soltanto sulla base di atti deliberativi delle istituzioni.

Il governo di una città richiede coinvolgimento, compartecipazione, condivisione.

Sarà questo il metodo a cui l'Amministrazione Comunale ispirerà la sua azione: la condivisione.

Nel Consiglio Comunale sarà nostra premura promuovere il confronto e tutte le convergenze utili al bene di San Nicola la Strada, con la consapevolezza che la forza di una maggioranza sta nel non appagarsi della sua autosufficienza e l'autorevolezza dell'opposizione discende dalla sua capacità di concorrere alle scelte utili alla città.

Un impegno comune, maggioranza e opposizione, per assicurare che il Consiglio Comunale sia effettiva espressione istituzionale della intera collettività, della sua complessità sociale, della sua articolazione economico-produttiva, della sua ricchezza culturale e dei suoi problemi esistenziali.

Il Consiglio Comunale deve diventare oltre che luogo di discussione tra i partiti sui problemi dell'Amministrazione, un luogo di confronto continuo e di dialogo aperto con la città, anche con inedite iniziative e idonee forme organizzative.

E’ questa la sfida che ci attende e che vinceremo o perderemo tutti insieme, noi che sediamo in quest’aula e le donne e gli uomini che formano la comunità cittadina.

Non a caso, quanto indicato nelle mie dichiarazioni programmatiche nasce dalla condivisione e dalla partecipazione di tanti cittadini con i quali ci siamo confrontati in questi primi mesi. Crediamo, infatti, che l’amministrazione locale debba promuovere percorsi partecipativi, rinsaldando il patto tra Istituzione e Cittadini, dove il Comune amministri in modo più trasparente, equo, garantendo servizi di qualità.

Di questa nuova politica tenterò di tracciare le coordinate e le linee di indirizzo, consapevole del fatto che insieme dovremo sostanziarle di contenuti.

Il benessere della nostra comunità passa innanzitutto attraverso il recupero di un rapporto sereno e soprattutto naturale con l’ambiente in cui viviamo.

Non è possibile raggiungere tale ambizioso obiettivo senza una convinta trasformazione dei nostri comportamenti. A tal fine attueremo una politica sui rifiuti basata sulla capacità di ridurre, riciclare, di raccogliere in modo differenziato e di promuovere il riuso e, in ultimo ma non ultimo e di vitale importanza, la promozione delle basilari politiche ambientali.

Questo consentirebbe di creare una base culturale minima da cui poter partire per il raggiungimento di nuovi e più ambiziosi traguardi, passo dopo passo. Un nuovo modello di stile di vita potrà essere diffuso attraverso la divulgazione capillare delle informazioni nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle comunità religiose dei singoli quartieri e condomini, presso gli esercenti commerciali e associazioni sportive, culturali ecc. Per fare questo sarà importante la collaborazione di tutti i cittadini, volontari, associazioni, comitati di quartiere o qualunque soggetto interessato a dare il proprio contributo.

Per queste ragioni abbiamo un programma preciso e ben definito che si sostanzia in due aspetti principali:

  1. realizzazione di un’isola ecologica funzionale all’intera città dove gli utenti possono depositare i loro rifiuti di ogni categoria ed ogni dimensione -previa differenziazione domestica– durante l’intero arco della giornata. Infatti l’isola ecologica sarà strutturata in modo tale da avere un’ampia copertura delle fasce orarie diurne, sarà dotata di personale specializzato nella differenziazione e trattamento rifiuti, sarà concepita all’insegna delle moderne tecnologie che consentiranno all’istante di analizzare ciò che viene depositato nel momento stesso dello sversamento, il peso, la tipologia di rifiuto ed il riconoscimento e abbinamento del sacchetto rifiuti al cittadino che lo deposita;
  2. vigilanza, così come già avviato in questo primo periodo, del rispetto concreto del contratto di appalto da parte della società di gestione rifiuti;

L’aumento della raccolta differenziata consente la riduzione dei costi di smaltimento dei rifiuti oltre che la possibilità di ottenere, per le casse comunali, degli introiti derivanti dalla commercializzazione dei materiali differenziati quali plastiche, vetro, metalli vari, ecc…, tramutandosi il tutto in una forte riduzione delle quote di costo a carico dei cittadini.

Pensiamo che sia giusto introdurre il GPP (Green Public Procurement – Acquisti Pubblici Verdi). Si tratta di uno strumento di politica ambientale che intende favorire lo sviluppo di un mercato di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale attraverso la leva della domanda pubblica.

Verranno razionalizzati acquisti e consumi e gli affidamenti promossi dalla nostra amministrazione riguarderanno prodotti “ambientalmente preferibili” come per esempio quelli meno energivori, costituiti da materiale riciclato e/o privi di sostanze nocive, di maggior durata, meno impattanti,meno voluminosi, di facile riciclabilità.

Ci prenderemo cura della nostra città, ammalata dalla troppa trascuratezza. Poche azioni pensate, organizzate, seguite e perseguite fino al raggiungimento del nostro obiettivo: ridare dignità alla nostra San Nicola, la San Nicola di tutti.

Saranno ripristinate ed adeguate le strutture pubbliche della Città, in particolare le aree verdi, con interventi che mirino a ripristinare decoro e pulizia, oltre ad aumentare la sicurezza di queste aree verdi in modo tale da renderle fruibili anche dopo l’imbrunire.

L’obiettivo è anche l’attivazione in tempi rapidi della piscina comunale.

Stiamo verificando proprio in queste ore, in primis, le difficoltà tecniche e amministrative e solo dopo le vicende legate agli aspetti gestionali.

Il nostro scopo è rendere accessibile il patrimonio sportivo che gode la nostra Città dai campetti da tennis alla piscina a una riqualificazione dello stadio comunale, permettendo anche alle scuole di sfruttare in modo efficiente le strutture.

Verranno, inoltre, incentivate iniziative che possano creare sviluppo e momenti di svago per la Città attraverso:

-                una creazione progressiva di zone pedonali nei giorni festivi con conseguente promozione di attività commerciali, sociali e ricreative negli spazi pubblici, in raccordo e favorendo i titolari degli esercizi pubblici;

-                una contestuale politica dei parcheggi capaci di liberare ampi spazi dal traffico veicolare e dalla sosta anche intervenendo su alcuni immobili o isolati per favorirne il recupero o il riuso;

-                iniziative per rendere fluido, attraente ed efficiente il trasporto pubblico.

La manutenzione delle strade, del verde pubblico e dell’arredo urbano non dovrà mai più essere realizzata con interventi “a pioggia” guidati dalle esasperate proteste dei cittadini. In funzione delle risorse finanziarie disponibili, saranno elaborati e resi pubblici programmi di manutenzione ordinaria e straordinaria che fisseranno le tipologie di interventi e la relativa frequenza.

In condizioni di dissesto è fondamentale ed indispensabile la collaborazione dei cittadini.

Cittadini che prendano più a cuore la propria Città, cercando in collaborazione con le forze dell’ordine di combattere ogni forma di inciviltà. Stiamo elaborando un regolamento che permetta ad associazioni di cittadini di “adottare” un’aiuola o una piccola porzione di uno spazio pubblico in modo tale che possano curarlo per abbellirlo per il bene comune. Il tutto sotto l’occhio vigile dell’Amministrazione comunale che al momento, vista la condizione di dissesto, potrà solo conferire un ringraziamento pubblico per l’operato svolto dai cittadini “brava gente”. In futuro, con il dissesto alle spalle, si potrà pensare di riconoscere ai cittadini meritevoli una forma di sgravio fiscale.

Inoltre, una città che sia tale non può vivere solo nelle ore di sole per poi spegnersi al crepuscolo, lasciando interi quartieri al buio, dove le luci rimangono spente per mesi interi e si riaccendono, se si riaccendono, solo perché sono state spente in altra zona, il tutto con forti rischi per la sicurezza pubblica e l’incolumità dei cittadini.

Forte sarà l’impegno affinché il problema della pubblica illuminazione venga risolto definitivamente per l’intera città, e ciò ponendo in essere dei progetti, già studiati ed elaborati, che consentiranno l’ammodernamento dell’intero impianto con tecnologia LED; la gestione e la manutenzione ordinaria dello stesso con conseguente risparmio energetico.

In sintesi i vantaggi derivanti dai nostri progetti per la città saranno:

-                ammodernamento dell’intero impianto cittadino della pubblica illuminazione;

-                messa in sicurezza dell’impianto;

-                riduzione del costo energetico annuo.

Il dissesto finanziario rappresenta un vero e proprio fardello per la nostra nuova Amministrazione e per tutti i cittadini. Per questo, superata la fase iniziale legata all’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato del 2014, puntiamo a risanare il bilancio, nel rispetto dei limiti imposti dalla normativa, in stretta collaborazione con la Commissione straordinaria di liquidazione, riducendo qualsivoglia tipo di spreco.

Stiamo già verificando se ci sono contratti in scadenza che possono essere ritrattati a condizioni migliori e negli interessi dei cittadini.

Da qui a breve, la nostra amministrazione avrà l’esatta conoscenza della consistenza patrimoniale da acquisire al bilancio comunale e ottimizzerà il livello di redditività in termini gestionali e di investimento.

Faremo una esatta ricognizione dei crediti vantati dall’amministrazione e non riscossi, individuando eventuali azioni omissive.

Sarà riorganizzato l’intero patrimonio immobiliare comunale dal cui sfruttamento deriveranno entrate reali per le casse comunali.

Ristabiliremo il servizio di pubblica affissione che oggi non esiste più e che, invece, porta introiti per centinaia di migliaia di euro.

Consapevoli del fatto che il cittadino “perbene” è costretto a pagare i tributi più elevati a causa dei fenomeni di elusione ed evasione, la nuova amministrazione preparerà ed attuerà un piano di riordino e di contrasto alla elusione ed evasione dei tributi e imposte locali.

Un grosso contributo ce lo aspettiamo dal personale dipendente del comune e dagli agenti di P.M. I nuovi amministratori stanno già lavorando a braccetto con i dirigenti ed i dipendenti comunali.

In questi ultimi risiede un patrimonio di conoscenze, di know-how.

Le migliori idee per migliorare la macchina comunale proverranno proprio da chi in quella macchina ci lavora tutti i giorni e da tanti anni.

I risultati dello sviluppo urbanistico del nostro territorio dal 2001 ad oggi sono sotto gli occhi di tutti:

-un territorio con una densità abitativa eccessiva (circa 4.700 abitanti per Kilometro quadrato), una bassissima percentuale di area permeabile, che accompagnata al mancato adeguamento e alla totale assenza di manutenzione della rete fognaria, causa allagamenti anche in presenza di normali piogge di stagione;

- degrado e abbandono di centinaia di fabbricati del centro storico per mancanza di una qualsiasi politica di recupero del patrimonio immobiliare esistente;

- un aumento del traffico veicolare che paralizza in certe ore l’intero centro cittadino, oltre alle deficienze riscontrabili nei servizi e sottoservizi, quali parcheggi, reti fognarie ed idriche, un forte aumento dell’inquinamento ambientale.

Occorrerà procedere ad una riorganizzazione e riqualificazione urbana attraverso i seguenti punti:

Piani particolareggiati:

approvare i piani particolareggiati che facilitino ed incentivino gli interventi privati e pubblici per il recupero degli edifici e per la rivitalizzazione del centro storico.

Aree Infrastrutturate:

adoperarsi affinché i lottizzatori consegnino le arre opportunamente infrastrutturate dovute per la realizzazione delle lottizzazioni già avviate ed in molti casi completate.

Nuovo PUC (Piano Urbanistico Comunale):

con il nuovo PUC (Piano Urbanistico Comunale), limitare al massimo gli interventi residenziali di tipo espansivo (lottizzazioni edilizie), azzerare il consumo di aree verdi e/o agricole esistenti e privilegiare l’edificazione delle zone sature di completamento e soprattutto intervenire per il recupero del patrimonio edilizio esistente privato o pubblico.

Commissione Edilizia Comunale:

ripristinare la Commissione Edilizia deputata ad esprimere parere sul rilascio delle pratiche urbanistiche evitando in tal modo la natura prevalentemente monocratica di tali atti amministrativi.

Costituiremo l’Ufficio Europa che avrà la funzione di diffondere l’informazione e l’orientamento sulle normative e le politiche comunitarie promuovendo anche a livello locale la cultura dell’integrazione europea e lo sviluppo economico del territorio.

L’ufficio Europa dovrà svolgere un’azione “guida” nella crescita della cittadinanza europea attiva comunale e territoriale, stimolare e sostenere processi di partecipazione per far comprendere quale opportunità rappresenti oggi l’Europa per la vita di ogni cittadino e per la valorizzazione delle potenzialità e risorse del territorio.

E’ evidente che l’utilizzo di risorse finanziarie di natura comunitaria è legato all’attivazione di una serie di processi estremamente importanti che vanno dalla diffusione delle informazioni fino alla candidatura di iniziative progettuali ed alla gestione delle iniziative finanziate.

L’attività dell’ufficio si suddividerà nelle seguenti aree:

Informazione e comunicazione

Informazione e comunicazione sulla vita, le azioni, le politiche delle istituzioni comunitarie, sulle opportunità di formazione e lavoro; sulle fonti di finanziamento, dirette ed indirette, rivolte a enti locali territoriali, realtà socio economiche e singoli cittadini.

Formazione e Seminari

Formazione e seminari per sviluppare percorsi rivolti a target differenziati, con l’obiettivo di favorire la conoscenza, da parte di tutti gli attori locali (pubblici, privati e singoli cittadini) delle dinamiche che sottendono gli interventi dell’Unione europea.

Programmi Comunitari

Programmi comunitari per orientare e guidare i cittadini alla scoperta e all’utilizzo delle risorse finanziarie offerte dall’Unione Europea.

L’ufficio Europa dovrà favorire la partecipazione del Comune a tutti i bandi o alle misure a sportello che prevedano finanziamenti utili a realizzare progetti sul territorio cittadino, anche in collaborazione con altri Comuni ed Istituzioni, così come già avviato per il finanziamento per il gemellaggio.

Progettazione

Attraverso lo strumento della progettazione europea (europrogettazione) possono essere colte tutte le opportunità che l’Europa è in grado di fornire attraverso fondi ad hoc su specifici ambiti (es. Horizon 2020 o Erasmus+) e che possono essere richiesti a fronte di determinate “ calls” ( chiamate).

Nella individuazione e sviluppo dei progetti europei, l’Amministrazione favorirà il coinvolgimento, insieme alle forze politiche locali, di associazioni del territorio e cittadini competenti e collaborativi.

Si intende sviluppare un programma sulle Politiche Sociali con una particolare attenzione alla PERSONA, proponendo misure atte al riconoscimento di diritti e alla promozione di servizi del cittadino che lo tutelino nelle diverse fasi della sua vita con un più intenso impegno ai minori, ai portatori di handicap, agli anziani ed alle famiglie.

Siamo già al lavoro per invertire la tendenza di funzionamento dell’Ambito, fornendo il nostro contributo e seguendo da vicino tutte le decisioni assunte in forma consorziata. Sarà garantita la massima pubblicità e trasparenza dei criteri di valutazione, semplificazione delle procedure per la richiesta delle esenzioni e delle agevolazioni.

San Nicola la Strada è una città poco ospitale per i giovani; pochi spazi, pochi locali, pochi punti di ritrovo. Oltre alle Parrocchie e a qualche circolo, non esistono altre occasioni di incontro, di aggregazione, di discussione sui problemi e sui pericoli che quotidianamente i giovani si trovano ad affrontare. Le Parrocchie e le Comunità religiose quindi vanno sostenute e coinvolte in modo pratico nelle decisioni del Comune in materia di politica giovanile, in quanto fondamentali guide nella crescita sana dei giovani, nella lotta alla devianza minorile oltre che come punto di riferimento per le famiglie in crisi.

Lavoreremo, come già fatto fin dall’inizio del nostro mandato, per valorizzare il ruolo del Nucleo della Protezione Civile, in stretta collaborazione con le Istituzioni sovracomunali competenti in materia.

Favoriremo, così come abbiamo già fatto in questo inizio mandato (per esempio con l’iniziativa “Rotonda in fiera”) le iniziative di giovani, associazioni e di altri cittadini rivolte ad attività di utilità sociale, culturale ed assistenziale concedendo l’utilizzo di strutture pubbliche esistenti e disponibili.

Occorrerà rendere più fruibile il Teatro Plauto non solo ai cittadini, ma anche alle tante associazioni teatrali del nostro territorio.

Più in generale, tali iniziative potranno anche avere l’effetto di valorizzare e curare meglio la manutenzione e la sicurezza stessa di tale patrimonio.

Ci proponiamo di governare la città: essere soggetti attivi di cambiamento e di trasformazione per offrire a quanti vivono e crescono a San Nicola la Strada più opportunità e nuove occasioni, mettendo così ciascuno nella possibilità di vedere realizzate le proprie aspirazioni di vita.

Ci muove una unica forte ambizione: agire esclusivamente per il bene di San Nicola la Strada.




 

 

IL PROGRAMMA ELETTORALE

 

 


IL PROGRAMMA ELETTORALE PRESENTATO DAL CANDIDATO A SINDACO VITO MAROTTA SOSTENUTO DALLE LISTE PD/NCD/DEMOCRATICI PER SAN NICOLA/PARTECIPAZIONE ATTIVA

Ambiente

Il benessere della nostra Comunità passa innanzitutto attraverso il recupero di un rapporto sereno e sopratutto naturale con l’ambiente in cui viviamo.

Non è possibile raggiungere tale ambizioso obiettivo senza una convinta trasformazione dei nostri comportamenti. A tal fine proponiamo una politica sui rifiuti basata sulla capacità di ridurre, di riciclare, di raccogliere in modo differenziato e di promuovere il riuso e, in ultimo ma non ultimo e di vitale importanza, la promozione delle basilari politiche ambientali. Questo consentirebbe di creare una base culturale minima da cui poter partire per il raggiungimento di nuovi e più ambiziosi traguardi, passo dopo passo. Un nuovo modello di stile di vita potrà essere diffuso attraverso la divulgazione capillare delle informazioni nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle comunità religiose nei singoli quartieri e condomini, presso gli esercenti commerciali o associazioni sportive, culturali ecc. Per fare questo sarà importante la collaborazione di tutti: cittadini, volontari, associazioni, comitati di quartiere o qualunque soggetto interessato a dare il proprio contributo.

Lavoreremo per garantire costantemente la corretta applicazione delle prestazioni della ditta appaltatrice del servizio di raccolta rifiuti come ad esempio:

        l’attuazione di ogni prevista misura per il raggiungimento della percentuale di legge del 65% di raccolta differenziata;

        l’applicazione delle penali previste per ogni infrazione alle norme del capitolato;

        il miglioramento della campagna di sensibilizzazione;

        la corretta manutenzione e disinfezione delle attrezzature, dei materiali, degli automezzi e dei contenitori per la raccolta dei rifiuti;

        una adeguata distribuzione e fornitura di contenitori e cestini per servire l’intero territorio;

        l’istituzione della figura della Guardia ecologica per vigilare controllare e rilevare le infrazioni degli utenti.

Prepareremo ed attueremo un Piano complessivo di razionalizzazione della gestione dei rifiuti mediante l’introduzione del concetto di premialità per il cittadino che differenzia bene, la creazione di una o più isole ecologiche, l’adozione del codice a barre personalizzato, il contrasto all’abbandono dei rifiuti anche mediante la videosorveglianza.

----------

Pensiamo che sia giusto introdurre il GPP (Green Public Procurement - Acquisti Pubblici Verdi). Si tratta di uno strumento di politica ambientale che intende favorire lo sviluppo di un mercato di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale attraverso la leva della domanda pubblica.  Ci impegneremo sia a razionalizzare acquisti e consumi che ad incrementare la qualità ambientale delle forniture ed affidamenti promosse dalla nostra amministrazione, mediante prodotti “ambientalmente preferibili” come per esempio quelli meno energivori, costituiti da mater riciclato e/o privi di sostanze nocive, di maggior durata o output di processi produttivi meno impattanti, meno voluminosi, di facile riciclabilità.

----------

Il Comune può fare molto anche per il risparmio energetico e per la promozione dell’utilizzo di energie rinnovabili. Lo può fare definendo una politica energetica coraggiosa e sviluppando progetti innovativi consequenziali.

Le nostre linee di intervento per realizzare una Città sostenibile dal punto di vista energetico saranno:

        azioni concrete per progettare e costruire in modo tale da ridurre drasticamente i consumi degli edifici, sia pubblici, sia privati, sia edilizia convenzionata (regolamentazione edilizia per favorire lo sviluppo di tecnologie rinnovabili come il solare ed il fotovoltaico);

        utilizzo nelle scuole cittadine e negli edifici pubblici in genere di impianti di luce con reattori elettronici, tecnologia che consente di regolare l’illuminazione elettrica in proporzione inversa alla quantità di luce che entra dall’esterno, evitando zone d’ombra sui banchi e sprechi;

        il rinnovo dell’illuminazione stradale applicando un sistema di diffusione che convoglia la luce tutta verso il basso, dove serve, ovviando alle abituali dispersione e l’adozione di corpi illuminanti a basso consumo, che durano fino a dieci anni (e sono privi di mercurio, potenzialmente inquinante).

----------

Una nuova cultura, consapevolezza e competenza all’interno dell’Amministrazione Comunale potrebbe essere favorita attraverso l’adesione ad associazioni di enti locali che condividono gli stessi valori e che sono legate dalla stessa volontà di fare. Esistono network di coordinamento e di scambio di esperienze che sono utilissimi per far tesoro della conoscenza accumulata come ad esempio:

L’Associazione dei Comuni Virtuosi ( HYPERLINK "http://www.comunivirtuosi.org" http://www.comunivirtuosi.org)
L’obiettivo dell’associazione è quello di diffondere su tutto il territorio nazionale buone prassi già realizzate o in corso di realizzazione, per fare in modo che altre realtà possano farle proprie, contando sull’esperienza e sulla consulenza gratuita di chi ha già sperimentato sul campo un’idea vincente.

Il Coordinamento Agenda 21 Italia (http://www.a21italy.it) Il Coordinamento Agenda 21 Italia è una associazione creata nel 2000 senza scopo di lucro. Persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale e svolge delle attività nel settore della tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente.
Più specificatamente, l’Associazione ha lo scopo di promuovere in Italia, ed in particolare nelle aree urbane, il processo di Agenda 21 Locale per rendere sostenibile lo sviluppo nelle città integrando gli aspetti economici, sociali ed ambientali, secondo gli indirizzi delle Carte di Aalborg, Goteborg e Ferrara. Il Piano d’Azione dell’ONU per lo Sviluppo Sostenibile, Agenda 21, è il risultato della Conferenza sull’Ambiente e lo Sviluppo del 1992 a Rio de Janeiro (Brasile). Il piano sintetizza le strategie e le linee di azioni su scala globale, nazionale e locale alle quali s’impegnano i paesi firmatari. Vengono distinte le diverse aree in cui l’attività umana può danneggiare o sta danneggiando l’ecosistema.
In particolare, punta su ogni governo locale chiedendo di elaborare la propria Agenda Locale 21 a favore della comunità locale e per favorire uno sviluppo equo e durevole sul territorio. Nel 2001, circa 6.420 processi Agenda 21 Locale erano già attivati in tutto il mondo. Il Coordinamento delle Agende 21 Italiane è un attore chiave in questo settore per sensibilizzare tutti gli stakeholders coinvolti attraverso azioni d’informazione, di sostegno e di lobbying.

Fondamentale risulterà anche la collaborazione con associazioni di volontariato locali e dei cittadini stessi.

----------

La nuova Amministrazione perseguirà una decisa politica rivolta a promuovere la bonifica e riqualificazione dell’area di Lo uttaro, le bonifiche dell’amianto esistente in città, la riduzione degli sprechi di risorse idriche.

Politiche Comunitarie

L’obiettivo è quello di costituire l'Ufficio Europa (o assessorato ad hoc) che avrà la funzione di diffondere l’informazione e l’orientamento sulle normative e le politiche comunitarie promuovendo anche a livello locale la cultura dell'integrazione europea e lo sviluppo economico del territorio.

L'Ufficio Europa dovrà svolgere un'azione "guida" nella crescita della cittadinanza europea attiva comunale e territoriale, stimolare e sostenere processi di partecipazione per far comprendere quale opportunità rappresenti oggi l'Europa per la vita di ogni cittadino e per la valorizzazione delle potenzialità e risorse del territorio.

E' evidente che l'utilizzo di risorse finanziarie di natura comunitaria è legato all'attivazione di una serie di processi estremamente importanti che vanno dalla diffusione delle informazioni fino alla candidatura di iniziative progettuali ed alla gestione delle iniziative finanziate.

L'attività dell'Ufficio si suddividerà nelle seguenti aree:

Informazione e Comunicazione

Informazione e comunicazione sulla vita, le azioni, le politiche delle Istituzioni comunitarie, sulle opportunità di formazione e lavoro; sulle fonti di finanziamento, dirette e indirette, rivolte a enti locali territoriali, realtà socio economiche e singoli cittadini.

Fomazione e Seminari

Formazione e seminari per sviluppare percorsi rivolti a target differenziati, con l'obiettivo di favorire la conoscenza, da parte di tutti gli attori locali (pubblici, privati e singoli cittadini) delle dinamiche che sottendono gli interventi dell'Unione europea.

Programmi Comunitari

Programmi comunitari per orientare e guidare i cittadini alla scoperta e all'utilizzo delle risorse finanziarie offerte dall'Unione europea.

L'Ufficio Europa dovrà favorire la partecipazione del Comune a tutti i bandi o alle misure a sportello che prevedano finanziamenti utili a realizzare progetti sul territorio cittadino, anche in collaborazione con altri Comuni ed Istituzioni.

Progettazione

Attraverso lo strumento della progettazione europea (europrogettazione) possono essere colte tutte le opportunità che l’Europa è in grado di fornire attraverso fondi ad hoc su specifici ambiti (es. Horizon 2020 o Erasmus+) e che possono essere richiesti a fronte di determinate “calls” (chiamate) che periodicamente la Comunita Europea mette a disposizione.

Nella individuazione e sviluppo dei progetti europei, l’Amministrazione favorirà il coinvolgimento, insieme alle forze politiche locali, di associazioni del territorio e cittadini competenti e collaborativi.

Vivibilità, Manutenzione e Decoro

I risultati dello sviluppo urbanistico del nostro territorio dal 2001 ad oggi sono sotto gli occhi di tutti:

        un territorio con una densità abitativa eccessiva (circa 4700 abitanti per kilometro quadrato), una bassissima percentuale di area permeabile, che accompagnata al mancato adeguamento e alla totale assenza di manutenzione della rete fognaria, causa allagamenti anche in presenza di normali piogge di stagione;

        degrado e abbandono di centinaia di fabbricati del centro storico per mancanza di una qualsiasi politica di recupero del patrimonio immobile esistente;

        un aumento del traffico veicolare che paralizza in certe ore l’intero centro cittadino, oltre alle deficienze riscontrabili nei servizi e sottoservizi, quali parcheggi, reti fognarie e idriche, un forte aumento dell’inquinamento ambientale.

Occorrerà procedere ad una riorganizzazione e riqualificazione urbana attraverso i seguenti punti.

Piani particolareggiati

Approvare i piani particolareggiati che facilitino ed incentivino gli interventi privati e pubblici per il recupero degli edifici e per la rivitalizzazione del centro storico.

Aree Infrastrutturate

Adoperarsi affinché i lottizzatori consegnino le aree opportunamente infrastrutturate dovute per la realizzazione delle lottizzazioni già avviate e in molti casi completate.

Nuovo PUC (Piano Urbanistico Comunale)

Con il nuovo PUC (Piano Urbanistico Comunale), limitare al massimo gli interventi residenziali di tipo espansivo (lottizzazioni edilizie), azzerare il consumo di aree verdi e/o agricole esistenti e privilegiare l’edificazione delle zone sature di completamento e soprattutto intervenire per il recupero del patrimonio edilizio esistente privato e pubblico.

Commissione Edilizia e controlli

Ripristinare la Commissione Edilizia deputata ad esprimere parere sul rilascio delle pratiche urbanistiche evitando in tal modo la natura prevalentemente monocratica di tali atti amministrativi. Assoggettare qualsiasi tipo di edificazione a controlli programmati in cantiere da parte dei tecnici comunali in uno con i direttori dei lavori per reprimere il fenomeno dell’abusivismo edilizio.

Nuova Chiesa

Individuare l’area per la edificazione di una nuova chiesa prioritariamente nella zona F9 di via Giovanni XXIII dove a suo tempo l’Amministrazione Tiscione aveva avviato le pratiche di esproprio, senza escludere eventuali ulteriori aree idonee allo scopo. In questo modo una grande parte della città logisticamente svantaggiata rispetto all’attuale collocazione delle due chiese storiche del centro potrebbe essere finalmente agevolata.

Vivibilità e Manutenzione

Saranno ripristinate ed adeguate le strutture pubbliche della Città, in particolare le aree verdi, con interventi che mirino a ripristinare decoro e pulizia, oltre ad aumentare la sicurezza di queste aree verdi in modo tale da renderle fruibili anche dopo l’imbrunire.

Verranno, inoltre, incentivate iniziative che possano creare sviluppo e momenti di svago per la Città attraverso:

        una creazione progressiva di zone pedonali nei giorni festivi con conseguente promozione di attività commerciali, sociali e ricreative negli spazi pubblici, in raccordo e favorendo i titolari di esercizi pubblici;

        una contestuale politica dei parcheggi capaci di liberare ampi spazi dal traffico veicolare e dalla sosta anche intervenendo su alcuni immobili o isolati per favorirne il recupero o il riuso;

        iniziative per rendere fluido, attraente ed efficiente il trasporto pubblico.

La manutenzione delle strade, del verde pubblico e dell’arredo urbano non dovrà mai più essere realizzata con interventi “a pioggia” guidati dalle esasperate proteste dei cittadini. In funzione delle risorse finanziarie disponibili, saranno elaborati e resi pubblici programmi di manutenzione ordinaria e straordinaria che fisseranno le tipologie di interventi e la relativa frequenza.

Decoro

In condizioni di dissesto è fondamentale ed indispensabile la collaborazione dei cittadini. Cittadini che prendano più a cuore la propria Città, cercando in collaborazione con le forze dell’ordine di combattere ogni forma d’inciviltà. Verranno studiate aspre sanzioni per chi sversa rifiuti in strada e nelle zone periferiche o rurali/industriali della Città. Verrà previsto un Regolamento che permetta ad associazioni di cittadini di “adottare” un’aiuola o una piccola porzione di uno spazio pubblico in modo tale che possano curarlo per abbellirlo per il bene comune. Il tutto sotto l’occhio vigile dell’Amministrazione comunale che al momento, vista la condizione di dissesto, potrà solo conferire un ringraziamento pubblico per l’operato svolto dai cittadini “brava gente”. In futuro, con il dissesto alle spalle, si potrà pensare di riconoscere ai cittadini meritevoli una forma di sgravio fiscale.

Bilancio, Innovazione, Personale

Siamo consapevoli che il dissesto finanziario ereditato dalle precedenti Amministrazioni sarà un vero e proprio fardello per la nuova Amministrazione che sarà chiamata a governare la città, e per tutti i cittadini.

La nostra idea, il nostro “chiodo” fisso, sarà quello provare a risanare il bilancio percorrendo strade diverse da quelle che prevedono l’aumento delle tasse. Verificheremo se ci sono contratti in scadenza che possono essere ritrattati a condizioni migliori e negli interessi dei cittadini.

Un grosso contributo ce lo aspettiamo dal Personale dipendente del Comune, spesso additato dalle precedenti Amministrazioni come non efficiente. I nuovi amministratori dovranno lavorare a braccetto con i dirigenti e i dipendenti comunali. In questi ultimi risiede un patrimonio di conoscenze, di know-how, di memorie che non dovranno essere mortificati da Consiglieri saccenti o Assessori che decidono di lavorare per conto proprio. Le migliori idee per migliorare la macchina Comunale proverranno proprio da chi in quella macchina ci lavora tutti i giorni e da tanti anni.

Contrasto all’elusione ed evasione fiscale

Consapevoli del fatto che il cittadino “perbene” è costretto a pagare tributi più elevati a causa dei fenomeni di elusione ed evasione, la nuova Amministrazione preparerà ed attuerà un piano di riordino e di contrasto alla elusione ed evasione dei tributi e imposte locali.

Sportello Segnalazioni sprechi e Disservizi

Istituire un indirizzo di posta elettronica cui tutti i cittadini potranno segnalare sprechi e disservizi e dal quale riceveranno risposte rapide ed azioni concrete. Un cittadino che segnali una perdita d’acqua oppure una luce inutile accesa, crediamo debba essere ringraziato e non ignorato!

Formazione del personale

Formare il personale dipendente al fine di istituire un ufficio dedito all’approfondimento ed al reperimento delle opportunità economiche offerte dalla Provincia, Regione, Stato ed Unione Europea.

Rafforzamento della funzione di controllo amministrativo

Una delle più gravi mancanze delle amministrazioni cittadine precedenti è stata la incapacità (o forse la mancanza di volontà) di esercitare un reale ed efficace controllo su tutti i contratti, le convenzioni e concessioni stipulate con soggetti terzi. La nuova Amministrazione avrà come obiettivo primario l’efficacia e l’efficienza del controllo pubblico su tutti i settori di attività e, principalmente, su edilizia, gestione rifiuti ed appalti pubblici. Al controllo saranno chiamati a partecipare, insieme con i tecnici e dipendenti della struttura comunale, anche associazioni del territorio e cittadini volontari, in maniera da garantire la correttezza e l’imparzialità della funzione di controllo nell’effettivo interesse del cittadino.

Sicurezza, Legalità e Trasparenza

Legalità e Trasparenza saranno le parole che contraddistingueranno i candidati della nostra coalizione e il loro operato nella prossima Amministrazione. Non solo, crediamo che alla base di tutto ci sia l’ONESTÀ, quindi, sarà nostro impegno candidare persone oneste, concittadini “brava gente”, seri, operosi e, soprattutto, capaci.

Per perseguire gli obiettivi di sicurezza, legalità e trasparenza abbiamo intenzione di mettere in atto azioni concrete.

Telesorveglianza

Dotare il nostro territorio di un sistema di telecamere di sorveglianza funzionanti (non solo montate su dei pali e mai in funzione) è una condizione indispensabile sia per avere una Città più sicura sia per prevenire e perseguire i reati ambientali.

Aumento delle forze dell’ordine presenti sul territorio

Maggiore sicurezza significa rafforzare il controllo sul territorio e per far ciò è indispensabile poter contare su un numero maggiore dei rappresentanti delle forze dell’ordine. Verificheremo ogni possibilità per raggiungere quest’obiettivo consapevoli del fatto che la condizione di dissesto finanziario rappresenta una zavorra anche per questo settore.

Istituzione corsi per Volontari dei Carabinieri e Volontari della Polizia Municipale

Per venire incontro alle probabili difficoltà del punto precedente crediamo che una valida alternativa potrebbe essere l’istituzione dei corsi per “Volontari dei Carabinieri” e “Volontari della Polizia Municipale”. Chiariamo subito due aspetti fondamentali:

se e solo se la proposta sarà condivisa con i Comandanti delle Stazioni Locali dei CC e della Polizia Municipale (loro dovranno essere i primi a credere in questo progetto), si potranno istituire dei corsi specifici per formare i Volontari;

bene ribadirlo a lettere maiuscole, i partecipanti ad eventuali corsi di questo tipo dovranno essere “VOLONTARI” CHE IN ALCUN MODO POTRANNO ASPIRARE AD ASSUNZIONE O AD UN QUALSIASI RAPPORTO DI LAVORO RETRIBUITO.

Già in molte città italiane sono state adottate soluzioni simile con soddisfazione, innanzitutto, dei rappresentanti delle forze dell’ordine. Sicuramente la presenza sul territorio di questo genere di Volontari innalzerebbe il senso civico della cittadinanza.

Protezione Civile

Si lavorerà per valorizzare il ruolo del Nucleo della Protezione Civile, in stretta collaborazione con le Istituzioni sovracomunali competenti in materia.

Dare nuova linfa alla figura del “Nonno Civico”

Occorre formarne altri e dare loro dei riconoscimenti: anche una foto pubblicata, una medaglia di “latta”, un applauso in piazza … i nonni non chiedono nulla, lo fanno gratis per i loro nipotini, ma è giusto essere loro riconoscenti.

Promuovere la trasparenza totale delle attività e degli atti amministrativi

Impegno a rendere il Comune “una casa di vetro”, accessibile a tutti i cittadini. Informatizzazione e diffusione pubblica di tutti gli atti prodotti. Impegno ad “aprire” il governo della città alla partecipazione effettiva e significativa di associazioni e cittadini.

Politiche Sociali

Ufficio di Cittadinanza

Si intende sviluppare un programma sulle Politiche Sociali con una particolare attenzione alla PERSONA, proponendo misure atte al riconoscimento di diritti e alla promozione di servizi del cittadino che lo tutelino nelle diverse fasi della sua vita con un più intenso impegno ai minori, ai portatori di handicap, agli anziani ed alle famiglie.

E’ nostra intenzione istituire l'Ufficio di Cittadinanza o Segretariato Sociale come chiamato in molte realtà, in cui deve essere garantita almeno la presenza di un assistente sociale coadiuvata da una figura amministrativa.

Sarà garantita la massima pubblicità e trasparenza dei criteri di valutazione, semplificazione delle procedure per la richiesta delle esenzioni e delle agevolazioni.

Sinergia Comune-Parrocchie

San Nicola la Strada è una città poco ospitale per i giovani: pochi spazi, pochi locali, pochi punti di ritrovo. Oltre alle Parrocchie e a qualche circolo, non esistono altre occasioni di incontro, di aggregazione, di discussione sui problemi e sui pericoli che quotidianamente i giovani si trovano ad affrontare. Le Parrocchie quindi vanno sostenute e coinvolte in modo pratico nelle decisioni del Comune in materia di politica giovanile, in quanto fondamentali guide nella crescita sana dei giovani, nella lotta alla devianza minorile oltre che come punto di riferimento per le famiglie in crisi.

Queste ultime infatti, prima che all’istituzione comunale, si rivolgono ai parroci che divengono perciò puntuali conoscitori delle situazioni di bisogno o degrado e delle necessità di intervento all’interno del territorio.

Impiego dei locali scolastici e di altre proprietà comunali per favorire la socializzazione.

Si tratta di rendere fruibile alla cittadinanza un patrimonio disponibile e non utilizzato a pieno. Favorire le iniziative di giovani, associazioni e di altri cittadini rivolte ad attività di utilità sociale, culturale ed assistenziale concedendo l’utilizzo di strutture pubbliche esistenti e disponibili.

Tali iniziative potranno anche avere l’effetto di valorizzare e curare meglio la manutenzione e la sicurezza stessa di tale patrimonio.

Cultura

Public Hub

La nostra idea è di ri-utilizzare spazi di proprietà comunale e aprirli ai cittadini per favorire la nascita di ciò che già accade in altre città d’Europa ovvero la creazione di un Hub (fulcro, perno, centro di) in cui ci si incontri realmente e non solo virtualmente. Luoghi in cui ci si reca anche solo per avere una connessione internet gratuita oppure per capire come presentare un documento on-line e che dall’incontro con l’altro possa innescarsi spontaneamente la forza vitale di persone interessate a sviluppare iniziative sociali, progetti e idee in comune.

Teatro Plauto

Occorrerà rendere più fruibile il teatro Plauto non solo ai cittadini attraverso convenzioni, ma anche alle tante associazioni teatrali del nostro territorio.

Organizzazione Eventi

L’idea è l’organizzazione di eventi sia settoriali che popolari attraverso un calendario annuale di iniziative come ad esempio:

        mostre di Arte, presentazione di libri e dibattiti culturali;

        visite guidate storico-culturali sia sul territorio della città che nei comuni limitrofi;

        mercati Vintage;

        eventi musicali in cui poter dare la possibilità a giovani emergenti di potersi esibire (es. Battle of the Bands).

Sport

Lo sport è un elemento fondamentale per la salute e l’educazione dei nostri figli ed è un’occasione per uscire dall’individualismo. Lo sport, inoltre, contribuisce in modo significativo alla coesione economica e sociale e ad una società più integrata.

È fondamentale incentivare l’attività fisica nel più alto numero possibile di cittadini, con una attenzione particolare e specifica all’avviamento all’attività motoria qualificata per le “nuove età”: i bambini ed i ragazzi al di sotto dei 12 anni, e gli over 65, categoria sociale in costante crescita in termini di aspettativa di vita. Abbiamo la necessità di aumentare l’attenzione e il sostegno all’attività sportiva delle persone diversamente abili.

Il nostro scopo è rendere accessibile il patrimonio sportivo che gode la nostra Città dai campetti da tennis alla piscina a una riqualificazione dello stadio comunale, permettendo anche alle scuole di sfruttare in modo efficiente le strutture.

Di seguito i progetti che abbiamo intenzione di realizzare.

Città per lo Sport

A San Nicola è presente un’area che ha questa connotazione ma per vari motivi non è ben strutturata, organizzata e rappresentata. Potrebbe essere implementata maggiormente attraverso una visione integrata in un unico sistema utile ad identificare San Nicola la Strada come “Città dello Sport”.

BiCi-ttà (Percorso Ciclabile)

Un’antica vocazione dei cittadini di San Nicola è quella di andare in bici. Il numero degli anziani che utilizza la bici come mezzo di locomozione e non di svago è molto alto. Sicuramente più alto di quello dei giovani o giovanissimi.

L’obiettivo del progetto è quello di realizzare una pista ciclabile che consenta la circolazione in bici in sicurezza e che possa collegare il centro storico, largo rotonda , parte del viale Carlo III, la «città per lo sport» e la zona Saint Gobain al confine con Caserta.

Il progetto necessità di opere infrastrutturali non eccessive e che potrebbero essere realizzate attraverso il contributo di fondi europei.

Prima ancora che tale progetto trovi piena attuazione, potranno essere effettuate sperimentazioni domenicali o nei week-end, giusto per dare un’idea alla cittadinanza di quale potrebbe essere lo scenario reale che comprende l’idea di rendere area pedonale alcune zone del centro storico.

Piscina Comunale (riSoluzione)

L’obiettivo è l’attivazione in tempi rapidi della piscina comunale.

Sappiamo che dovranno essere superate difficoltà tecniche e amministrative ma ci adopereremo per consentire la fruizione immediata della struttura da parte dei nostri giovani e, in generale, da parte di tutta la popolazione.

Trasporti

Sviluppare una politica di crescita dell’uso del trasporto pubblico per i collegamenti urbani ed extra – urbani. Potenziare e razionalizzare i collegamenti tra San Nicola e Caserta – Napoli. Attuare anche interventi a costo quasi zero ma efficaci come la pubblicizzazione degli orari, la realizzazione di aree di fermata del mezzo pubblico ben evidenti e confortevoli per il cittadino.

Sviluppare una seria politica di gestione degli spazi per la sosta fuori strada, promuovere la mobilità pedonale rendendola più agevole e sicura, promuovere una consistente rete di piste ciclabili come risorsa per gli spostamenti cittadini.



PROGRAMMA PRESENTATO DAL CANDIDATO A SINDACO ANTONIO MEGARO (sostenuto dalla lista “Movimento Strada Nuova”)


“D’una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda”. ITALO CALVINO

Siamo una lista civica composta da cittadini comuni e da professionisti, non assoggettata a nessun colore politico e lontana dalle logiche di partito che hanno governato il nostro comune negli ultimi decenni, portandolo alla situazione di sfascio in cui si trova oggi.

Cerchiamo il coinvolgimento di tutti i cittadini, la partecipazione attiva delle persone ed il confronto con le loro idee perché solo con una politica condivisa e costruttiva si può perseguire il bene comune: SAN NICOLA LA STRADA è di tutti e non solo dei soliti pochi e noti.

Noi diciamo basta alla politica a solo scopo individuale; basta alla politica mercanteggiante e clientelare, dove il supremo interesse del singolo sovrasta il bene comune. Noi siamo con la gente e per la gente.

Mai nella storia della nostra città si era raggiunto un livello così basso di amministrazione; la parola “dissesto” era sconosciuta a tutti ed, oggi invece, siamo costretti a conviverci, non solo nel presente ma anche per gli anni a venire. Noi del MOVIMENTO STRADA NUOVA non siamo impreparati difronte alla disastrosa situazione economica comunale, non indietreggiamo e non ci lasciamo intimorire dal vuoto delle casse comunali, anzi siamo pronti ad affrontare tale aberrante realtà con una serie di progetti posti in essere dal nostro team di professionisti che metteranno le loro competenze al servizio della collettività, senza che ciò vada ad incidere in alcun modo sulle economie delle famiglie sannicolesi.

Il nostro impegno sarà rivolto a migliorare la qualità della vita dell’intera cittadinanza, focalizzandoci su determinati aspetti che riteniamo fondamentali ed imprescindibili per un’immediata ripresa della vita cittadina; aspetti questi, che inevitabilmente costituiscono i punti essenziali del nostro programma elettorale:

  1. RIFIUTI E AMBIENTE
  2. FOGNE, STRADE E VERDE PUBBLICO
  3. PUBBLICA ILLUMINAZIONE
  4. POLITICHE SOCIALI
  5. ECONOMICA E FINANZA COMUNALE


1)
CON NOI RIFIUTI ZERO

SAN NICOLA LA STRADA ha raggiunto limiti insostenibili per ciò che concerne il costo della gestione dei rifiuti: il nostro intento e quello di invertire questa tendenza.

Vogliamo creare i presupposti per ridare la giusta dignità ad un territorio martoriato e far diventare la nostra città un esempio positivo nella gestione integrata dei rifiuti. Intendiamo creare un sistema virtuoso in cui chi differenzia adeguatamente ottiene un incentivo economico; vale a dire: tariffa puntuale e precisa basata sulla reale produzione dei rifiuti.

Vogliamo proteggere l’ambiente e quindi la salute dell’intera collettività. Come linee guida noi intendiamo ispirarci e far nostra la cosiddetta “Teoria dei rifiuti zero” che vede nel riciclo, nel riutilizzo e nella riduzione dei rifiuti l’unica strada per la sostenibilità ambientale.

Diventa determinante quindi il SISTEMA da adottare per il raggiungimento dell’obiettivo.

Per questo fine, il MOVIMENTO STRADA NUOVA ha predisposto un programma preciso e ben definito che si sostanzia in tre aspetti principali:

1) realizzazione di un’ISOLA ECOLOGICA funzionale all’intera città dove gli utenti possono depositare i loro rifiuti di ogni categoria ed ogni dimensione – previa differenziazione domestica – durante l’intero arco della giornata.

Infatti l’ISOLA ECOLOGICA sarà strutturata in modo tale da avere un’ampia copertura delle fasce orarie diurne, sarà dotata di personale specializzato nella differenziazione e trattamento rifiuti, sarà concepita all’insegna delle moderne tecnologie che consentiranno all’istante di analizzare ciò che viene depositato nel momento stesso dello sversamento, il peso, la tipologia di rifiuto ed il riconoscimento e abbinamento del sacchetto rifiuti al cittadino che lo deposita;

2) Vigilanza del rispetto concreto del contratto di appalto da parte della società di gestione dei rifiuti;

3) rimodulazione del sistema di raccolta differenziata dei rifiuti attraverso il metodo della raccolta “porta a porta”.

Il metodo sarà applicato ponendo in essere poche e semplici mosse, quali: calendarizzazione della raccolta molto più lineare rispetto all’attuale, che non prevede il fare calcoli dei giorni di raccolta di nessun genere ma con dei giorni prestabiliti e fissi per l’intero arco dell’anno; con la suddivisione dei rifiuti in macrocategorie omogenee di raccolta semplici da attuare; con un sistema di controllo della spazzatura depositata da parte dell’operatore addetto alla raccolta con il compito ed obbligo di segnalare il cittadino inadempiente, cui saranno applicate le sanzioni previste da un apposito regolamento comunale, oltre che un’attività di controllo capillare da parte della Polizia Municipale sull’intero territorio comunale con l’intento di perseguire gli sversamenti illegali di rifiuti.

L’aumento della raccolta differenziata consente la riduzione dei costi di smaltimento dei rifiuti oltre che la possibilità di ottenere, per le casse comunali, degli introiti derivanti dalla commercializzazione dei materiali differenziati quali plastiche, vetro, metalli vari, ecc…, tramutandosi il tutto in una forte riduzione delle quote di costo a carico dei cittadini.

Questi intenti non rappresentano per noi solo una scelta tecnica di diversa gestione della raccolta rifiuti, ma una scelta strategica, politica e culturale per tutte le famiglie, le attività commerciali e le imprese del territorio a cui si chiederà, con fiducia, di contribuire a far sì che gli scarti non siano più un problema per l’ambiente e la comunità, ma una risorsa da riutilizzare e riciclare.

Investiremo tutte le nostre energie in questa scelta che vediamo come una scelta vincente per il futuro, l’unica possibile che porterà:

  • a vedere la città pulita e decorosa senza accumuli ingiustificati di rifiuti di ogni genere, dannosi alla salute e all’ambiente che ci circonda;
  • ad abbattere il costo sostenuto attualmente per lo smaltimento dei rifiuti con conseguente riduzione sostanziale della BOLLETTA a carico dell’intera comunità. UNA CITTA’ PIU’ CHE VIVIBILE: “CURATA”

Ci prenderemo cura della nostra città, ammalata dalla troppa trascuratezza; non altro è accaduto se non il fatto di essere stata abbandonata da chi non l'ha amata e trascinata verso un palese stato di degrado.

Ebbene, noi la “cureremo” con poche azioni pensate, organizzate, seguite e perseguite fino al raggiungimento del nostro obiettivo: ridare dignità alla nostra San Nicola, la San Nicola di tutti.

Iniziamo dall'impianto fognario, in particolare quello esistente in via Appia e via De Gasperi, due punti critici in cui puntualmente si verificano allagamenti durante le piogge anche di bassa intensità e che di conseguenza comportano disagi all’intera città. Tale problematica è dovuta ad una errata messa in opera dell’impianto fognario stesso, ad una cattiva distribuzione delle griglie di raccolta e dei pozzetti che in alcuni tratti sono totalmente inesistenti, come nel tratto di via Appia che va dal cimitero fino all’incrocio con via Monti. Ulteriore problema dell’impianto fognario di via Appia è quello dell’eccessivo carico proveniente da altre zone, in particolare dai complessi immobiliari sorti su territorio di Caserta al limite dei nostri confini. La soluzione è quella di deviare tali scarichi, anche con una tubazione parallela a quella esistente, in modo da alleggerire il carico della portata del nostro impianto e consentire in questo modo il normale e corretto funzionamento della fogna.

E, con le fogne, le strade lasciate in un totale stato di degrado e abbandono, per le quali sarà previsto il rifacimento integrale e non casuale, attraverso un opportuno programma-lavori sinergico che terrà sicuramente conto (cosa mai fatta prima) dei lavori già stabiliti dalle società private di fornitura di gas, luce, telefonia, ecc., onde evitare di ritrovarci strade rattoppate ancora prima del completamento dei lavori.

Ma la vivibilità di una città non può non passare dalla cura degli spazi e delle aree verdi che rappresentano i punti di ritrovo e aggregazione delle persone di ogni fascia d’età, ed in particolare di bambini ed anziani. Per la cura del verde pubblico miriamo allo sfruttamento delle risorse interne comunali, opportunamente fornite di idonee attrezzature e che opereranno seguendo un preciso calendario, e sotto costante controllo saranno indotte a rispettare le proprie mansioni. Inoltre, per le aree verdi situate in prossimità di condomini ed attività commerciali, sarà ad essi affidata la gestione diretta con gli opportuni controlli periodici, in maniera da coinvolgere anche i cittadini nella gestione della cosa pubblica e che saranno premiati con sgravi al momento del pagamento dei tributi comunali.


3)
E LUCE SIA

Una città che sia tale non può vivere solo nelle ore di sole per poi spegnersi al crepuscolo, lasciando interi quartieri cittadini al buio, dove le luci rimangono spente per mesi interi e si riaccendono, se si riaccendono, solo perché sono state spente in altra zona, il tutto con forti rischi per la sicurezza pubblica e l’incolumità dei cittadini.

Forte sarà l’impegno del MOVIMENTO STRADA NUOVA affinché il problema della pubblica illuminazione venga risolto definitivamente per l’intera città, e ciò ponendo in essere dei progetti, già studiati ed elaborati, che consentiranno l’ammodernamento dell’intero impianto con tecnologia LED; la gestione e la manutenzione ordinaria dello stesso con conseguente risparmio energetico, il tutto con una consequenziale forte riduzione della bolletta pagata. In sintesi i vantaggi derivanti dai nostri progetti per la città saranno:

-                      ammodernamento dell’intero impianto cittadino di pubblica illuminazione;

-                      messa in sicurezza dell’impianto;

-                      riduzione del costo energetico annuo.

Tutto ciò a costo zero per il cittadino. Perché il nostro fare non sarà mettere le mani nelle tasche dei cittadini, ma dare ai cittadini in termini di vivibilità a 360 gradi.  


4)
IL CITTADINO, LA STORIA ED IL FUTURO

Il MOVIMENTO STRADA NUOVA, nell’ambito delle “politiche sociali”, si pone come obiettivo principale l’abbattimento delle distanze tra il cittadino ed il Comune, affinché il Comune torni ad essere la “Casa” di tutti i Sannicolesi e non la dimora di coloro che, negli ultimi decenni, vi si sono arroccati, considerandola “proprietà privata”. Questo obiettivo sarà raggiunto attraverso la creazione, sin dai primi giorni successivi al nostro insediamento, di uno “sportello del cittadino”.

Un punto di ascolto, presso la Casa Comunale, al quale i cittadini potranno rivolgere le proprie istanze e le proprie critiche, trovando sempre rapide ed esaustive risposte.

Si, avete letto bene, le “critiche”. Il Movimento Strada Nuovo nasce dai cittadini per i cittadini e, pertanto, ha bisogno del vostro aiuto. Noi vogliamo essere solo ed unicamente la vostra “longa manus”.

Altro obiettivo, sempre in tema di politiche sociali, è la realizzazione, nei locali di proprietà dell’Ente, fino ad oggi poco e mal sfruttati, di centri di aggregazione per i giovani e per gli anziani. Anziani che sono la memoria storica del Nostro Paese e sono custodi delle Nostre tradizioni e dei Nostri costumi; tradizioni e costumi che, quale nostra identità, non possiamo disperdere.

Per noi sono fondamentali i giovani e lo spazio ad essi riservato. Nel bilancio comunale è previsto un apposito capitolo di spesa da dedicare al finanziamento di attività giovanili; le precedenti amministrazioni tale aspetto lo hanno sempre sottovalutato e di ciò ne è dimostrazione il fatto che ogni anno si prevedeva un accantonamento di fondi in bilancio per attività giovanili dell’importo irrisorio di mille euro.

Il MOVIMENTO STRADA NUOVA ritiene i giovani essenziali e li pone al centro del proprio progetto di sviluppo della nostra città.

Il nostro obiettivo è quello di incrementare i fondi in bilancio da dedicare alle politiche giovanili, in misura crescente nel corso degli anni e così favorire la crescita e lo sviluppo culturale, creativo ed aggregativo della nostra gioventù.

Ma noi guardiamo anche oltre; vogliamo che i nostri giovani siano messi in condizione di poter esprimere tutte le loro potenzialità culturali, imprenditoriali, artistiche. A tale scopo predisporremo l’apertura di uno “Sportello Europa” che aprirà le porte della nostra città alla vita europea, favorendo gli scambi interculturali, la presentazione di progetti comuni e la creazione di rapporti economici e culturali con enti stranieri di pari livello amministrativo; oltre che fornire e promuovere tutte le iniziative e le opportunità che la Comunità Europea mette a disposizione mediante l’accesso ai propri fondi di sviluppo.

Noi crediamo fortemente che i giovani rappresentano il nostro presente ed il nostro futuro: la SAN NICOLA che cresce.


5)
ET VOILÀ, ECCO I SOLDI.

E adesso tutti ci domanderete: avete detto che risolverete il problema dei rifiuti costruendo addirittura un’isola ecologica moderna, il problema delle fogne e dei continui allagamenti, il rifacimento delle strade, la cura del verde pubblico, l’ammodernamento dell’intero impianto di pubblica illuminazione in tutta la città, aumenterete i fondi da destinare alle politiche giovanili. Ma se il comune è in dissesto finanziario ed in cassa non c’è nulla, ma voi i soldi per fare tutto questo senza chiedere nulla ai cittadini, cosi come avete chiaramente detto, dove li prenderete?

Ebbene cittadini sannicolesi noi ve lo abbiamo messo per iscritto e lo gridiamo ai quattro venti, non vi chiederemo nemmeno un euro per la realizzazione degli impegni che prendiamo con voi e che esponiamo con questo programma elettorale.

Ecco come.

Il MOVIMENTO STRADA NUOVA è nato circa due anni e mezzo fa, e dal suo primo giorno di vita esiste un pool di professionisti che lavora ogni giorno allo studio ed alla predisposizione di progetti in grado di realizzare tutti i punti di questo programma elettorale alle condizioni in cui vi è stato proposto: a costo zero.

Inizieremo con una rimodulazione della spesa comunale effettuando tagli sostanziali a tutti quei costi inutili la cui eliminazione porterà solo benefici al bilancio comunale, senza rallentare in nessun modo le attività amministrative. Saranno rivisti tutti i contratti relativi alle forniture dei servizi di telefonia, luce, gas, che oggi portano al pagamento di bollette esorbitanti rispetto alle reali necessità della struttura comunale.

La spending review comunale dovrà evidenziare tutte le criticità operative che generano sprechi e non danno alcun beneficio in termini di qualità dei servizi da erogare. Le spese per il funzionamento degli apparati tecnologici, delle apparecchiature e degli autoveicoli di servizio dovranno essere certificate e coerenti ai piani manutentivi adeguatamente programmati. Le procedure d’appalto di servizi e forniture dovranno essere espletate nella massima trasparenza e conformemente ai costi standard rinvenibili nel sistema CONSIP limitando così il ricorso alla cosiddetta “somma urgenza”, modalità ampiamente praticata dalla passata amministrazione con notevole aggravio dei costi e forti limitazioni alle possibilità di lavoro per le ditte locali.

La nostra amministrazione avrà l’esatta conoscenza della consistenza patrimoniale da acquisire al bilancio comunale e ottimizzerà il livello di redditività in termini gestionali e di investimento.

Faremo una esatta ricognizione dei crediti vantati dall’amministrazione e non riscossi, individuando eventuali azioni omissive per poi comminare le dovute sanzioni patrimoniali ai responsabili.

Saranno tagliati in maniera radicale i costi per consulenze esterne, riservandoli solo in casi di effettiva necessità, attraverso l’utilizzo del personale interno all’amministrazione comunale ognuno per le proprie competenze e settori di appartenenza.

Sarà effettuato il collegamento informatico tra i vari uffici comunali (anagrafe, acquedotto, polizia municipale, ecc…) al fine di avere in tempo reale la situazione completa di ogni nucleo familiare, attività commerciale ed ogni singolo abitante sannicolese, ponendo così in essere una forte e costante battaglia contro l’evasione e l’elusione delle tasse e tributi comunali.

Sarà riorganizzato l’intero patrimonio immobiliare comunale dal cui sfruttamento deriveranno entrate reali per le casse comunali.

Agiremo sulle strutture sportive, ultimandole per poi farle diventare fonte di reddito per il comune ricorrendo ad esempio al sistema del project financing per la gestione delle opere pubbliche del nostro territorio, oggi lasciate alla mercé dell’usura senza che esse possano dare nessuna risorsa per la cittadinanza, né alcun servizio per i sannicolesi oberati da tributi. Pensate alla piscina comunale, costruita a suon di milioni di euro ed inaugurata prima della sua ultimazione solo per prendersene il merito, ma poi abbandonata all’usura del tempo e al depredamento dei vandali. Noi faremo diventare la piscina comunale il fiore all’occhiello della nostra città difronte all’intera provincia casertana, e sarà fonte di grandi entrate per le casse comunali.

Ristabiliremo il servizio di pubblica affissione che oggi non esiste più e che, invece, porta introiti per centinaia di migliaia di euro.

Rinvigoriremo il commercio locale, che rappresenta una delle risorse fondamentali per l’economia cittadina, attraverso specifiche misure incentivanti. Sarà attivato un processo di mappatura delle attività esistenti ed operanti, nonché la verifica del patrimonio immobiliare comunale destinato ad uso commerciale; saranno incentivate le attività commerciali primarie non ancora presenti in determinate zone della città. Noi crediamo fortemente che il rilancio economico del nostro comune passi anche attraverso lo sviluppo delle piccole attività commerciali che oggi perdono sempre più potere competitivo rispetto ai grandi centri commerciali.

Pensate che ogni punto del nostro programma elettorale prevede progetti specifici che di per se già comportano un quasi autofinanziamento degli stessi, come ad esempio il progetto sui rifiuti nel quale basterà semplicemente incrementare la raccolta differenziata, portandola alla percentuale del 60% prevista dalla legge per avere un dimezzamento dei costi di conferimento in discarica che oggi paghiamo alla Provincia, con conseguente maggiore disponibilità monetaria comunale. Oppure la pubblica illuminazione dove l’ammodernamento dell’impianto con tecnologia LED porterà ad un risparmio del costo energetico di circa il 10-15% rispetto all’attuale. Lo stesso rifacimento delle strade comunali, dove i cittadini non sanno che il rifacimento di alcune di esse, spesso anche importanti, e che sorgono intorno ai complessi immobiliari di recente costruzione, sono a carico dei loro lottizzatori, per cui saranno semplicemente fatte rispettare (cosa mai fatta prima) le convenzioni intercorse tra il comune e i costruttori, e che prevedono il rifacimento ex novo dell’intero manto stradale e relativo arredo urbano circostante i suddetti complessi immobiliari. Ciò significa che l’onere a carico del comune sarà molto più basso perché non prevederà costi di nessun genere per tali zone, ma ci si occuperà del rifacimento di tutte le altre strade di competenza.

E come questi ci sono tanti altri esempi che possiamo citare per dimostrare come reperiremo i soldi necessari alla realizzazione del nostro programma elettorale senza scardinare (non come fatto in passato) le tasche dei cittadini, ed anzi con l’intento di fare in modo che tali tasche rimangano un po’ a riposo e a solo servizio dell’utilità personale.

Cittadini sannicolesi con questo programma il MOVIMENTO STRADA NUOVA chiede la vostra fiducia dandovi in cambio un impegno forte e costante affinché si realizziil nostro più grande progetto: una San Nicola che vive, una San Nicola di tutti.








 

 

 



 

PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada
una storia lunga
55 anni

 Le carriere dei sei Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL “VADEMECUM” DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI 



Tutto quanto è utile sapere della raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
DICEMBRE 2017

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori