Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

NATALE SANNICOLESE 2018

Il programma completo 
con tutti gli articoli del Corriere di San Nicola

Rifiuti: sacchetti anche di sabato


Si possono ritirare presso la casa comunale

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
DICEMBRE 2018

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

“Far crescere il più possibile la percentuale della raccolta differenziata”

E’ uno degli impegni del neo assessore all’ambiente Bernardo

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


OBBLIGO DI EMETTERE FATTURA ELETTRONICA

Scatta dal primo gennaio 2019

(Rubrica a cura di Omnibus Multiservice)

Scienziatucoli e filosofetti...


Lo squallore di parlare e giudicare senza informarsi sulle persone... Classica caratteristica di arroganti e presuntuosi che si vedono e vendono in giro, sui social e non solo, e che in fin dei conti non valgono niente.

CHI NON HA CAPITO COSA INTENDO PER “VERI SANNICOLESI” MI PROVOCA SOLO AMAREZZA




 I VERI SANNICOLESI sono QUELLI CHE AMANO SAN NICOLA LA STRADA

Anche a San Nicola il nuovo contrassegno europeo per disabili

Lo ha disposto il nuovo Comandante della Polizia Locale, Salerno Mele

Il mio grazie agli studenti del Diaz


Mi onora essere citato come “riferimento storico della città e punto di riferimento per l’informazione


“Con Franco Nigro ci si sente sempre a casa”

Il convegno di presentazione del suo ultimo libro

 

Da ottobre il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni 2018

L’Istat ha individuato San Nicola la Strada come comune campione.

 

A partire da ottobre 2018 -si apprende dal sito istituzionale del comune di San Nicola la Strada- prende avvio il censimento permanente della popolazione e delle abitazioni. A differenza dei censimenti del passato, che venivano svolti con cadenza decennale, i censimenti permanenti vengono effettuati annualmente e non coinvolgono più tutti i cittadini, ma di volta in volta una parte di essi, ovvero dei campioni rappresentativi.
La Città di San Nicola la Strada è stata individuata dall'Istat come comune campione per lo svolgimento del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni del 7 ottobre 2018

Vediamo qualche dato.
San Nicola la Strada conta, al primo gennaio di quest’anno, 22.753 residenti (di cui 1.701 stranieri, dei quali il 40% senegalesi ed il 20% ucraini).
Nella nostra città, però, come noto, vivono anche migliaia di altre persone che qui sono semplicemente domiciliate.
La storia dell’andamento demografico, a partire dal 1861, anno del primo censimento generale della popolazione, non ha fatto registrare variazioni notevoli fino al 1981, anno in cui la popolazione è aumentata del 63%, a causa, come noto, delle forti immigrazioni dall’area napoletana e puteolana (bradisismo), sostenute dalla forte ed irrefrenabile esplosione dell’offerta di abitazioni. Nel 1861, infatti, a San Nicola la Strada c’erano 3.693 abitanti, numero praticamente raddoppiato solo dopo più di un secolo: nel 1971 erano 8060. Nel 1981, come dicevamo, e nei decenni a seguire, la grande rivoluzione urbanistica e demografica, che ha visto un ex tranquillo ed ameno borgo pieno di verde e di spazi diventare una giungla d’asfalto e di cemento.

Torniamo al censimento permanente.
Esso si articolerà in due rilevazioni, ben distinte e che coinvolgeranno due diversi campioni di residenti:

la rilevazione
areale: prevede l’utilizzo della sola tecnica Computer Asisted Personal Interviewing (CAPI), consiste in una rilevazione porta a porta di tutte le unità di rilevazione (ovvero le famiglie) presenti in una data area da parte di un dipendente del Comune di San Nicola la Strada, munito di cartellino di riconoscimento e di tablet, che effettuerà l'intervista direttamente al domicilio della famiglia. Il periodo di effettuazione di questa indagine è compreso tra il 1° ottobre e il 9 novembre 2018, le famiglie coinvolte nell’indagine è pari a 117;

la rilevazione
da lista: le persone coinvolte in questa indagine, individuate su base campionaria, saranno contattate da ISTAT tramite una lettera, nella quale la famiglia sarà invitata alla compilazione on-line del questionario. Il periodo previsto per la restituzione dei questionari è compreso tra l'8 ottobre e il 20 dicembre 2018. La stima delle famiglie che saranno coinvolte nell’indagine da lista è pari a 224.

Obblighi di risposta e sanzioni
Come accadeva in passato, anche per il censimento permanente è previsto l'obbligo di risposta da parte delle famiglie ed è prevista una sanzione in caso di rifiuto a rispondere o nel caso vengano fornite consapevolmente informazioni errate o incomplete.

Informazioni generali

Riferimenti normativi, finalità e modalità operative.
Il Censimento permanente deve essere svolto obbligatoriamente in quanto previsto dal Regolamento (CE) 9 luglio 2008 n, 763/2008 del Parlamento e del Consiglio europeo, che ne ha disposto l'effettuazione da parte di tutti gli Stati membri e ne ha indicato le modalità di svolgimento.
A livello nazionale il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni (assieme a quello economico delle imprese, istituzioni non-profit e delle istituzioni pubbliche, al 7° Censimento generale e il Censimento permanente dell'agricoltura) è stato indetto con l'art. 1 commi da 227 a 237 della L. 27 dicembre 2017, n. 205 (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e Bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020).
Le finalità del censimento sono:

  • assolvere gli obblighi di rilevazione stabiliti dal Regolamento comunitario;

  • produrre un quadro informativo statistico sulle principali caratteristiche strutturali della popolazione a livello nazionale, regionale e locale;

  • determinare la popolazione legale del territorio;

  • fornire dati e informazioni utili per la revisione e l'aggiornamento dei registri anagrafici comunali;

  • produrre informazioni sulla consistenza numerica delle abitazioni e sulle caratteristiche di quelle occupate.


    La nuova strategia censuaria si avvale non solo dei dati rilevati sul campo, ma anche di dati contenuti nei registri statistici dell'Istat.
    A differenza del passato, i censimenti permanenti non coinvolgono tutto il territorio, tutti i cittadini e tutte le abitazioni, ma solo una parte di essi (campioni rappresentativi).
    La restituzione dei dati, invece, rimane riferibile all'intero campo di osservazione. Questo è possibile grazie all'integrazione statistica tra le rilevazioni campionarie e i dati da altre fonti amministrative.
    In questo modo è possibile sia ridurre i costi delle operazioni sul campo sia il disturbo statistico presso le famiglie.
    Il censimento permanente si articola in due rilevazioni:


  • la rilevazione areale

  • e quella da lista.


    La data di riferimento delle rilevazioni del Censimento permanete è la prima domenica di ottobre di ciascun anno. Per la tornata del 2018, dunque, la data cui il compilatore deve riferirsi è il 7 ottobre.
    Le unità di rilevazione, ovvero l'”oggetto” rispetto al quale vengono raccolte le informazioni, sono:
    le famiglie, definite come “insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso comune”;

  • le convivenze anagrafiche, ovvero “l'insieme di persone normalmente coabitanti per motivi religiosi, di cura, di assistenza, militari, di pena e simili, aventi dimora abituarle nello stesso comune (e che verranno rilevate con apposito questionario nel 2021);

  • le abitazioni (occupate e non occupate);

  • gli altri tipi di alloggio e le strutture residenziali collettive, solo se utilizzate come dimora abituale di almeno un individuo al momento del censimento;

  • gli indirizzi.


    Come accedeva in passato, anche per il censimento permanente è previsto l'obbligo di risposta da parte delle famiglie (secondo quanto sancito dall'art. 7 del d.lgs 6 settembre 1989 n. 322), che prevede la compilazione e la trasmissione, completa e veritiera, dei questionari predisposti da ISTAT. L'obbligo di risposta non sussiste nel caso di quesiti sensibili eventualmente presenti (ad esempio sullo stato di salute). è prevista una sanzione in caso di rifiuto a rispondere o nel caso vengano fornite consapevolmente informazioni errate o incomplete.
    Maggiori informazioni sono reperibili sul sito di ISTAT nella sezione dedicata al censimento permanente 

    Rilevazione areale
    Finalità e modalità operative
    La finalità principale della rilevazione areale è quella di rilevare informazioni utili al calcolo della popolazione di ciascun comune italiano.
    Ulteriore obiettivo è quello di fornire dati e informazioni utili per l'aggiornamento dell'anagrafe comunale.
    L'indagine viene definita areale in quanto è il territorio a “guidare” la rilevazione: al rilevatore verrà assegnata una porzione di territorio all'interno della quale deve rilevare le unità dell'indagine.
    Le famiglie che devono essere intervistate sapranno di rientrare nel campione in quanto troveranno affisse delle locandine e troveranno una lettera informativa inserita nella cassetta postale dai rilevatori.
    E' il rilevatore che, munito di cartellino identificativo, si reca presso le abitazioni degli indirizzi selezionati ed intervista le famiglie dimoranti abitualmente, le quali devono attendere di essere contattate: non sono, infatti, previste altre modalità di compilazione del questionario se non con l'intervista diretta da parte del rilevatore.
    La rilevazione areale si articola in tre periodi:
    1 ottobre - 9 ottobre: ricognizione del territorio
    I rilevatori effettuano una ricognizione sul campo, verificando l'esistenza e l'ubicazione degli edifici che corrispondono ad un dato indirizzo e numero civico, assegnato da ISTAT. In questa fase, affiggeranno delle locandine e lasceranno delle lettere informative nelle cassette postali per informare le persone dimoranti del loro successivo passaggio.
    Nel caso in cui le cassette postali non siano accessibili, il rilevatore dovrà accedervi interagendo con le persone dimoranti nell'abitazione (suonando il campanello).
    10 ottobre – 9 novembre: raccolta questionari porta a porta
    In questo periodo è implicato un coinvolgimento diretto dei cittadini che rientrano nel campione: il rilevatore, munito di tablet e di cartellino identificativo, si reca presso gli indirizzi campionati dove intervista le famiglie dimoranti abitualmente, dopo aver verificato, con alcune domande, se la famiglia debba essere intervistata o meno (non verrà proposto il questionario, infatti, alle famiglie non dimoranti abitualmente). Nel caso di indisponibilità immediata all'intervista, concorda un appuntamento per il successivo contatto.
    Compito del rilevatore è anche la rilevazione delle abitazioni non occupate: pertanto, potrebbe chiedere alle famiglie intervistate informazioni sugli alloggi non occupati, per capire se siano effettivamente tali o se perseverare nella ricerca degli occupanti. La data di riferimento della rilevazione del Censimento permanente, ovvero il giorno da considerare per fornire le informazioni richieste, è il 7 ottobre 2018.
    10 novembre – 23 novembre: verifiche
    E’ una fase che non coinvolge in alcun modo i residenti, trattandosi di verifiche d'ufficio per aggiornare l'archivio anagrafico comunale.


    Il questionario

    Il questionario, che deve essere compilato dal rilevatore presso il domicilio in presenza di famiglie dimoranti abitualmente, inizia con la compilazione della lista con i dati identificativi di tutti coloro che fanno parte della famiglia, seppur temporaneamente assenti.
    Per ogni persona indicata in tale lista, poi, viene compilata la relativa scheda con informazioni su rapporto di parentela con l'intestatario (“capofamiglia”), stato civile, nazionalità, titolo di studio, spostamenti per studio o per lavoro, condizione lavorativa o non lavorativa.
    Viene compilata, inoltre, una scheda riguardante l'abitazione (numero di stanze, titolo di proprietà ecc...)
    Per maggiori informazioni o per avere un aiuto nella compilazione del questionario rivolgersi al
    Ccr – Centro comunale di rilevazione 

    Rilevazione da lista
    Finalità e modalità operative
    L'obiettivo principale è l'acquisizione di informazioni relative alle famiglie, agli individui e alle abitazioni, utili alla produzione dei risultati censuari.
    Questa rilevazione viene definita da lista in quanto saranno contattate circa 224 famiglie estratte da ISTAT considerando le famiglie iscritte alle liste anagrafiche del Comune di San Nicola la Strada
    Alle famiglie che rientrano nel campione sarà recapitata una lettera da ISTAT con l'indicazione di uno username ed una password per la compilazione del questionario via web (on-line).
    Questa rilevazione utilizza diverse tecniche di raccolta dei dati e una pluralità di canali di restituzione delle informazioni richieste, rivolte alle famiglie che non possono inviare il questionario on-line.
    La rilevazione si articola in diversi periodi:
    8 ottobre – 12 dicembre: compilazione autonoma via web
    In questo periodo il questionario può essere compilato unicamente via web, utilizzando le credenziali inviate da ISTAT alle famiglie facenti parte del campione.
    8 ottobre – 20 dicembre: compilazione assistita via web
    Nel caso in cui la famiglia fosse impossibilitata a compilare autonomamente il questionario, può rivolgersi al Ccr – Centro comunale di rilevazione, costituito presso la sede dei Servizi Demografici, in via Ariosto per richiedere l'assistenza di un operatore.
    8 novembre – 20 dicembre: recupero dei questionari mancanti
    A partire dall' 8 novembre, inizia la fase di recupero delle interviste alle famiglie che, fino a quel momento, non hanno provveduto alla compilazione del questionario on-line. Le stesse, dunque, potranno:

  • essere intervistate al domicilio dai rilevatori comunali, muniti di cartellino identificativo;

  • essere intervistate telefonicamente, tramite un operatore comunale, nel caso in cui si disponga del recapito telefonico

  • rimane, inoltre, la possibilità di compilare on-line o presso il Ccr – Centro comunale di rilevazione


    Sarà disponibile un numero verde per richiedere informazioni e l'eventuale recupero delle credenziali (richiedibile anche presso il Ccr).
    In questo periodo ISTAT invierà alle famiglie che non hanno compilato il questionario le lettere di sollecito.
    La data di riferimento della rilevazione del censimento permanente, ovvero il giorno da considerare per fornire le informazioni richieste, è il 7 ottobre 2018.


    Il questionario

    Il questionario, che deve essere compilato on-line, prevede una prima parte dove sono pre-caricati i dati identificativi di tutti coloro che fanno parte della famiglia e che devono essere confermati o modificati se necessario. E' possibile, inoltre, aggiungere o eliminare nuovi membri del nucleo familiare dimoranti abitualmente (in caso di nascita, trasferimenti ad altro indirizzo, ecc.). Per ogni persona indicata in tale lista, poi, viene compilata la relativa scheda con informazioni su rapporto di parentela con l'intestatario (“capofamiglia”), stato civile, nazionalità, titolo di studio, spostamenti per studio o per lavoro, condizione lavorativa o non lavorativa.
    Viene compilata, inoltre, una scheda riguardante l'abitazione (numero di stanze, titolo di proprietà ecc...). Sono previsti dei quesiti bloccanti, ovverosia che non consentono la prosecuzione della compilazione in caso in cui non venga data risposta.
    Per maggiori informazioni o per avere un aiuto nella compilazione del questionario rivolgersi al Ccr – Centro comunale di rilevazione ________________________________________________________________________________ Ccr - Centro comunale di rilevazione
    Breve descrizione dei compiti del Ccr e indicazioni per il contatto con gli operatori Il Ccr – Centro comunale di rilevazione, costituito presso l'ufficio dei Servizi Demografici, si trova in via L. Ariosto, 4 Orari di apertura al pubblico:

  • lunedì – mercoledì-venerdì ore 9:00 – 13:00

  • martedì-giovedì ore 9:00 – 13:00 pomeriggio 15:30-17:30

    Fuori dagli orari di apertura al pubblico, è possibile fissare un appuntamento per la compilazione. Telefono: 0823/224903 - 0823/224913 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Presso il Ccr è possibile:

  • richiedere informazioni generali relative al censimento permanente

  • richiedere conferma del nominativo dei rilevatori operanti sul territorio

  • richiedere il ripristino della password

  • ottenere aiuto nella compilazione del questionario

  • chiedere un appuntamento per la compilazione presso il proprio domicilio con l'ausilio del rilevatore

  • chiedere un appuntamento per la compilazione presso il Ccr al di fuori degli orari di apertura.

    (Corriere di San Nicola da sito istituzionale del Comune di San Nicola la Strada)




PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada
una storia lunga
55 anni

 Le carriere dei sei Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
DICEMBRE 2018

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori