Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

NATALE SANNICOLESE 2018

Il programma completo 
con tutti gli articoli del Corriere di San Nicola

Rifiuti: sacchetti anche di sabato


Si possono ritirare presso la casa comunale

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
DICEMBRE 2018

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

“Far crescere il più possibile la percentuale della raccolta differenziata”

E’ uno degli impegni del neo assessore all’ambiente Bernardo

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


OBBLIGO DI EMETTERE FATTURA ELETTRONICA

Scatta dal primo gennaio 2019

(Rubrica a cura di Omnibus Multiservice)

Scienziatucoli e filosofetti...


Lo squallore di parlare e giudicare senza informarsi sulle persone... Classica caratteristica di arroganti e presuntuosi che si vedono e vendono in giro, sui social e non solo, e che in fin dei conti non valgono niente.

CHI NON HA CAPITO COSA INTENDO PER “VERI SANNICOLESI” MI PROVOCA SOLO AMAREZZA




 I VERI SANNICOLESI sono QUELLI CHE AMANO SAN NICOLA LA STRADA

Anche a San Nicola il nuovo contrassegno europeo per disabili

Lo ha disposto il nuovo Comandante della Polizia Locale, Salerno Mele

Il mio grazie agli studenti del Diaz


Mi onora essere citato come “riferimento storico della città e punto di riferimento per l’informazione


“Con Franco Nigro ci si sente sempre a casa”

Il convegno di presentazione del suo ultimo libro

 

Porte aperte al “CIRCE”

Conferenza stampa in due fasi e due location per presentare l’ “Open Day” del 13 ottobre, che permetterà a studenti e cittadini di conoscere da vicino il centro di ricerche isotopiche del Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi della Campania allocato presso l’ex-Ciapi.
Cronaca di una emozionante “anteprima” vissuta grazie alla visita guidata condotta dal Direttore Prof. L. Gialanella e dal responsabile di progetto prof. G. Porzio.

Con una interessantissima conferenza stampa, articolata in due fasi e in due diverse location, il prof. Lucio Gialanella, nuovo Direttore del Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, e il prof. Giuseppe Porzio hanno presentato ufficialmente il progetto “Magia, prestigio e Fisica dilettevole: una visita a CIRCE” finalizzato a far conoscere a studenti e cittadini il prestigioso Centro di Ricerca CIRCE (Centro di Ricerche Isotopiche per i Beni Ambientali e Culturali) allocato presso l’ex Ciapi di San Nicola la Strada.

La prima tappa di un pomeriggio che ha visto in primo piano un “nostro” fiore all’occhiello della scienza e della tecnologia applicata a settori chiave delle attività umane (ambiente, beni culturali, industria, ecc.) si è svolta presso la sala giunta del Municipio di San Nicola la Strada, alla presenza del sindaco Vito Marotta e dell’assessora alla cultura Maria Natale, di altri rappresentanti dell’amministrazione comunale (l’assessore Vincenzo Mazzarella e i consiglieri Mattia Tripaldella e Giovanni Motta), dei Proff. Lucio Gialanella, Giuseppe Porzio e Luisa Stellato del Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” di Caserta e di un’ampia rappresentanza di testate giornalistiche locali, tra cui il Corriere di San Nicola.

Nel prendere la parola, il Primo Cittadino, visibilmente soddisfatto per le qualificate presenze all’incontro, ha voluto sottolineare la notevole importanza del progetto, proposto dal dipartimento universitario diretto dal Prof. Gialanella e patrocinato dal Comune, quale segno di testimonianza della volontà di ribadire e consolidare l’identità culturale della città di San Nicola la Strada.
Non potevamo non cogliere al volo questa grande opportunità -ha affermato Marotta- per dare un contributo significativo alla valorizzazione del nostro territorio. C’è un impegno reciproco ad intessere relazioni più forti, più quotidiane, tra l’ente pubblico e un polo universitario di eccellenza quale il dipartimento di matematica e fisica. E quando all’orizzonte ci sono addirittura nuovi investimenti da poter realizzare in questo settore, la nostra città non può assolutamente rimanere sorda. Per il prestigio ulteriore da acquisire, per l’indotto che si sviluppa, che ci arricchisce non solo sotto il profilo culturale, ma anche economico”.

A compiacersi vivamente dell’iniziativa anche l’assessora Maria Natale, che ha toccato, invece, più da vicino il vantaggio che ne deriva a favore dell’intera comunità scolastica sannicolese, interessata in primis ad approfondire la conoscenza di questo enorme patrimonio scientifico e culturale e a divulgare l’esistenza di questi grandiosi laboratori reali.

La nostra iniziativa di coinvolgere il Comune di San Nicola la Strada” -ha detto poi nel suo intervento il Prof. Gialanella- “completa il percorso di sinergie iniziato negli ultimi anni con primari enti, nazionale ed esteri, che si occupano di ricerca ed è in linea con i nuovi investimenti che l’ateneo sta facendo, grazie anche all’aiuto della regione, che è proprietaria degli immobili in cui tale attività viene svolta. Tra i nostri scopi c’è quello, fondamentale, ai fini di agevolare la vita degli studenti e di accrescerne l’interesse, di trovare il miglior sistema di cogestione possibile con gli enti locali”.

Dopo di lui, il Prof. Giuseppe Porzio, Coordinatore Tecnico del Laboratorio Circe, proveniente dalla “Federico II” di Napoli e fortemente voluto all’ex-Ciapi dal Direttore Gialanella, con al fianco la prof.ssa Luisa Stellato, ha spiegato tutti i dettagli della manifestazione “Magia, prestigio e Fisica dilettevole”: un vero e proprio Open Day, per la precisione, che, nella giornata di sabato 13 ottobre (dalle ore nove alle diciotto), nell’ambito delle iniziative “napoletane-casertane” promosse per la Notte Europea dei Ricercatori (European Researchers’ Night), sarà imperniato sulle visite (in gruppi ultra-assistiti da specifici staff di tecnici e docenti) che studenti (soprattutto del quinto anno) e cittadini potranno effettuare presso il Centro CIRCE (“Center for Isotopic Research on Cultural and Enviromental heritage”) secondo un percorso già programmato (prima del quale verranno impartite informazioni generali e direttive di sicurezza) che permetterà ai visitatori di ammirare la stupefacente strumentazione scientifica in dotazione a questa struttura, di cui pochissimi altri esempi esistono in Italia e certamente non in Campania. Il tutto anche con piccoli esperimenti che faranno toccare con mano alcuni principi che stanno alla base della fisica.
Ah, quasi dimenticavo... -ha detto, alla fine, con grande simpatia il prof. Porzio dopo aver rivelato che sono già arrivate a centinaia le prenotazioni da parte di studenti del Diaz di San Nicola la Strada e di altre scuole della provincia- ...Ci saranno, come è scritto a carattere cubitale sui depliants, anche due percorsi esterni. Uno di fisica dilettevole, che vedrà la Maga Lam presentare giochi di magia e di illusionismo dove dietro c’è anche la fisica, ed un altro organizzato da un team di dieci astrofili dell’Umac di Maddaloni, che punteranno, sperando sia bel tempo, sulle osservazioni solari, spiegando anche l’evoluzione delle stelle. Sono previsti, inoltre, stand per la diffusione di iniziative sportive nell’ambito delle attività universitarie e per la divulgazione del corso di laurea in fisica e matematica”.
Dalla teoria alla pratica, insomma; visitare un laboratorio dopo aver studiato sui libri come è fatto e a cosa serve. Il Prof. Porzio è stato molto chiaro: “Vogliamo fare in modo che i ragazzi vedano e capiscano da vicino, con gli occhi, quello che hanno studiato. Vogliamo accendere in loro la scintilla della curiosità, stimolarne l’orientamento: perché, non dimentichiamo, è questa la famosa terza missione dell’Università”.

La seconda parte della conferenza, alla quale non tutti hanno partecipato (il Corriere di San Nicola, ovviamente, c’era!), è stato indubbiamente il momento più interessante di tutto lo splendido programma messo su dal Direttore prof. Gialanella e dal sindaco Marotta per portare l’iniziativa a conoscenza della stampa.
La visita, in anteprima, al Laboratorio, ha rappresentato un’occasione forse irripetibile per i presenti, considerata la eccezionale disponibilità dei Proff. Gialanella e Porzio e di tutto il personale scientifico impegnato presso il Centro ad intrattenerli per spiegare le meraviglie e le “magie” degli apparati scientifici del CIRCE, la cui fondamentale valenza scientifica è la ricerca di base applicata nel campo dell’industria, dell’ambiente, dei beni culturali, dell’astrofisica, della scienza dei materiali e di altri settori di attività.
I fortunati intervenuti hanno così potuto ammirare e capire soprattutto l’importanza del TAL (Tandem Accelerator Laboratory), l’Acceleratore di particelle che rappresenta la punta di diamante del Centro CIRCE: si tratta, come ha magistralmente spiegato il Prof. Gialanella, di un sistema di Spettrometria di Massa Ultrasensibile basato sull’acceleratore Tandem da tre milioni di volt al terminale; un percorso di ben 85 metri di macchine, una metodologia molto sofisticata che consente misure ultrasensibili e la cui applicazione più nota è la datazione radiocarbonica (che, per reperti con età compresa tra 0 e circa 50.000 anni, può essere effettuata purché essi contengano carbonio di origine organica). Il sistema ha raggiunto un livello di precisione tra i più elevati al mondo, dove si contano appena una quarantina di tali strutture. La realizzazione di un laboratorio di trattamento dei campioni in condizioni di bassissima contaminazione ha consentito, insomma, di avviare anche numerosi programmi di ricerca avanzata e di offrire un servizio di routine di grande qualità per le datazioni al 14C di reperti archeologici. E’ stato così possibile, ad esempio, datare il papiro di Epicuro, ricostruire l’evoluzione del paleoambiente in Campania dopo l’eruzione Vesuvio e valutare il tempo necessario perché l’ambiente sconvolto dall’eruzione potesse ospitare reinsediamenti umani.
E poi, già totalmente immersi nella fantastica realtà del Centro, occhi ed orecchie sugli altri gioielli presenti.
Come gli spettrometri di massa per isotopi stabili (utilizzati per la determinazione dei rapporti isotopici di elementi leggeri quali idrogeno, carbonio, azoto, ossigeno e zolfo, nonché di altri quali boro, stronzio, nichel, argento, piombo ed uranio) applicati al settore agroalimentare, alla cosmogeochimica, all’idrogeologia ambientale e alla diagnostica medica.
Come gli spettroscopi laser con i quali si interroga la materia per conoscerne con precisione grandezze e parametri per applicarli ai campi della metrologia, della termometria e della diagnostica ambientale (Lo Uttaro docet...).
Come gli strumenti del laboratorio di radioattività ambientale, attraverso i quali si eseguono misure in campioni solidi, liquidi ed in aria per studi ambientali e per la prevenzione e protezione degli ambienti di lavoro e delle scuole.

Gli ultimi momenti della piacevole visita che il Prof. Gialanella ha voluto dedicare agli ospiti hanno riguardato i lavori in corso nell’edificio (già finanziati dal consiglio di amministrazione dell’Ateneo in linea con i nuovi investimenti che si stanno facendo da alcuni anni) per l’allestimento di altri uffici e laboratori in spazi concessi dalla regione.

Si è chiuso così un pomeriggio lungo e “faticoso”, ma indimenticabile. Il clima è stato decisamente “magico”, in perfetta sintonia con il titolo dell’iniziativa. Nessuno lo ha detto, ma la speranza che questo luogo di San Nicola la Strada, dove quattro decenni fa c’era uno dei centri di formazione professionale più importanti e riconosciuti d’Italia (il Ciapi, fucina di migliaia di operai specializzati che hanno poi lavorato in tantissime primarie industrie), possa diventare sede universitaria è un sogno tutt’altro che irrealizzabile.

Nicola Ciaramella
©Corriere di San Nicola
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA FOTOCRONACA DI UN POMERIGGIO MOLTO EMOZIONANTE



 


 

 

 




 

PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada
una storia lunga
55 anni

 Le carriere dei sei Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
DICEMBRE 2018

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori