Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
NOVEMBRE 2018

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

OBBLIGO DI EMETTERE FATTURA ELETTRONICA

Scatta dal primo gennaio 2019

(Rubrica a cura di Omnibus Multiservice)

Scienziatucoli e filosofetti...


Lo squallore di parlare e giudicare senza informarsi sulle persone... Classica caratteristica di arroganti e presuntuosi che si vedono e vendono in giro, sui social e non solo, e che in fin dei conti non valgono niente.

CHI NON HA CAPITO COSA INTENDO PER “VERI SANNICOLESI” MI PROVOCA SOLO AMAREZZA




 I VERI SANNICOLESI sono QUELLI CHE AMANO SAN NICOLA LA STRADA

Anche a San Nicola il nuovo contrassegno europeo per disabili

Lo ha disposto il nuovo Comandante della Polizia Locale, Salerno Mele

Il mio grazie agli studenti del Diaz


Mi onora essere citato come “riferimento storico della città e punto di riferimento per l’informazione


“Con Franco Nigro ci si sente sempre a casa”

Il convegno di presentazione del suo ultimo libro

 

Quando San Nicola la Strada ritornò Comune

Il 31 ottobre 1946, 72 anni fa, la nostra città riacquistò l'autonomia amministrativa.


“Il Capo Provvisorio dello Stato ha sanzionato e promulga: il Comune di San Nicola la Strada, aggregato a quello di Caserta con regio decreto 6 maggio 1928, n. 1177 è ricostituito con le rispettive circoscrizioni preesistenti all’entrata in vigore del decreto suddetto”.
Era il 31 ottobre 1946.
Il decreto recava il numero 435; a firmarlo Enrico De Nicola, con Alcide De Gasperi primo ministro e Fausto Gullo guardasigilli; fu registrato alla Corte dei Conti il 18 dicembre 1946 (registro n. 3 – foglio n. 74 degli Atti del Governo) e pubblicato, con num. 292, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica il 23/12/1946.

Erano anni difficili per chi intendeva partecipare alla vita pubblica, per cui errori e deficienze vanno inquadrati nel tempo in cui gli eventi si svolsero e giustificati dalle grandi difficoltà economiche ed organizzative”: incalzante il racconto di uno dei più stimati personaggi della storia della politica sannicolese, che quegli anni visse agli albori della sua carriera.
Ebbi l’onore di chiederglielo, di raccoglierlo e di pubblicarlo in Top Guida Tuttosannicola nel 1990.
Mi ricordo (e mi piace ripetere qualche passo del mio articolo del 17 maggio 2017 in cui commemorai un’altra data della storia sannicolese, le prime elezioni comunali) la passionalità ed il calore che Felice D’Andrea, il compianto due volte sindaco di San Nicola la Strada, metteva in quelle parole scritte a mano su vecchi fogli protocollo a righe ingialliti, alcuni dei quali volle riempire proprio davanti a me, affinché fossi testimone in diretta delle sue ansie, quasi paure, nel calarsi di nuovo in un clima che lo aveva visto, appena ventenne, già impegnato nella storia politica della sua città.
La classe che si proponeva di dirigere la cosa pubblica poteva contare solo sulle sue capacità intuitive e sullo spirito di iniziativa. La guerra era finita da poco: tutti, quindi, erano desiderosi di vivere e dimenticare gli orrori dell’immane disastro ed andare alla riscoperta dei, mai spenti, valori della vita pacifica. San Nicola era un centro agricolo al di sotto di seimila abitanti, nel quale, come altrove, si sentirono tutte le sollecitazioni del momento, con un immenso desiderio di partecipazione alla vita politica. In quel clima si svolsero le elezioni per il referendum istituzionale e per le elezioni dell’Assemblea Costituente. Il risultato elettorale diede un assetto nuovo allo Stato italiano, che da monarchia costituzionale divenne repubblica. Il nuovo stato repubblicano, tra i suoi primi atti, riesaminò la situazione delle autonomie locali, restituendola ad enti territoriali ai quali era stata tolta. Si ricostituì, così, anche il comune di San Nicola la Strada. La situazione sociale era difficile. Una vera classe dirigente mancava e la coscienza sociale e politica doveva formarsi. La realtà locale era disastrata: nessun cittadino disponeva di allacciamento idrico in casa; la condotta idrica pubblica serviva soltanto il primo tratto di 100/150 metri delle strade principali (Via S. Croce, Via De Gasperi, Via XX Settembre, Via Appia e Via Bronzetti) con un fontanino pubblico. Piazza Municipio e Piazza Parrocchia ed il primo tratto di Via De Gasperi, Via S. Croce e Via Appia erano sistemati a basolato. Il resto del paese era selciato; non esistevano le fognature e dei servizi igienici nelle abitazioni non si aveva neanche idea. Si doveva, dunque, partire da zero. In tale situazione era difficile parlare di piano di priorità, anche in considerazione delle scarsità di mezzi di cui l’ente pubblico disponeva”.

Il vecchio palazzo del Municipio riaprì ufficialmente il 26 marzo 1947. A gestire il periodo fino alle prime elezioni comunali (che si tennero il 17 e 18 maggio 1947) fu chiamato il commissario prefettizio Cav. Ulderico Isernia, affiancato dal segretario comunale Alfredo Mendillo. Ai dodici dipendenti comunali non si era in grado di corrispondere i pur modesti stipendi mensili (circa ottomila lire): essi erano praticamente remunerati (ma solo quelli che avevano famiglia) con buoni di acquisto da spendersi in negozi di generi alimentari locali.

Solo chi qui è nato e vissuto e di questa città respira l’estasiante profumo della storia può capire la voglia irrefrenabile di solcarne i ricordi: iniziava così il mio articolo scritto il 31 ottobre di un anno fa e voglio ricordarne i passi che più mi stanno nel cuore. Come nel cuore di tutti i sannicolesi che sognano un futuro migliore che non perda mai i suoi legami con il passato. Perché solo da esso può prendere forma e spirito il domani. Prima e per evitare che l’oblìo prenda il sopravvento.
E’ certamente un’impresa che appare quasi disperata in un’epoca in cui si tende a seppellire tutto di quel che è stato con la frenesia e l’illusione di costruire un mondo che si vuole chiamare nuovo.
Ma chi sente la passione di raccontare e raccogliere le memorie della sua città, chi questa città ha tutti i giorni nel cuore e nella mente, chi non vuole che essa muoia sotto i colpi dell’indifferenza, chi è mosso veramente da cotanto, smisurato, sviscerato, implacabile amore, non può assolutamente permettere che per mano squallida di insensibili si perpetri questa scelleratezza.
Perché non ci si può sentire sannicolesi se non si ripercorrono, animati da sentimento che ti spinge indomabile e ti dona gioia percepibile, le date che hanno segnato il cammino della grande storia di una città, che ha impressi nel suo nome un santo miracoloso e la regina delle strade.

Nicola Ciaramella 
©Corriere di San Nicola
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il decreto del Capo provvisorio dello Stato che restituì l'autonomia comunale a San Nicola la Strada, aggregata a Caserta nel periodo fascista


Il vecchio Municipio di San Nicola la Strada (foto in ns. archivio donataci dal compianto Pierino Fusco), al cui posto fu costruito, nel 1973, l'attuale palazzo.

La sezione del libro “Top Guida Tuttosannicola”, edito da Il Ponte (il primo giornale diretto da Nicola Ciaramella), in cui Felice D’Andrea tracciò la storia amministrativa del Comune di San Nicola la Strada fino al 1990.

 


Sul Corriere di San Nicola ci sono sedici quadri sinottici, realizzati da Nicola Ciaramella, uno per ogni consiliatura, dove si trovano date, nomi, liste, ecc. di tutte le elezioni comunali della storia di San Nicola la Strada.
http://www.corrieredisannicola.it/tutti-gli-articoli/notizie/tuttosannicola/politica-ed-amministrazione/storia-delle-amministrazioni-comunali

©Corriere di San Nicola
RIPRODUZIONE RISERVATA


 

PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada
una storia lunga
55 anni

 Le carriere dei sei Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
NOVEMBRE 2018

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori