Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

Anche a San Nicola il nuovo contrassegno europeo per disabili

Lo ha disposto il nuovo Comandante della Polizia Locale, Salerno Mele

Facebook, regno di superficialità…

Ingiuste alcune battute sull’ Osservatorio Meteoambientale 

PROROGATO IL TRASPORTO NAVETTA PER IL MERCATO

Eligia Santucci: “Grazie all’impegno della Paperdì siamo riusciti ad assicurare ai cittadini altri tre mesi di servizio

Il mio grazie agli studenti del Diaz


Mi onora essere citato come “riferimento storico della città e punto di riferimento per l’informazione


“Con Franco Nigro ci si sente sempre a casa”

Il convegno di presentazione del suo ultimo libro

 

La storia criminale dell’ "Ottocento sannicolese" 

Recensione all’ultima opera di Franco Nigro

Wwf Caserta, "Custodi di Natura"

Il 2018 del Dr. Raffaele Lauria: «Occorre costruire una provincia capace di futuro».
L’analisi precisa del “
quadro sociale angosciante” in cui versa il capoluogo: "Quando si è ultimi non esistono alibi".
L’invito del presidente, rivolto ai prossimi candidati politici, a bandire i soliti squallidi programmi “copia ed incolla”.



«
Considerato il trend della provincia di Caserta nella classifica della qualità della vita degli ultimi anni, sicuramente è indispensabile fare una profonda e umile autocritica».

Comincia così il chiaro e condivisibile messaggio augurale per il 2018 diffuso dalla principale associazione ambientalista del nostro territorio, la cui sede, come si sa, è a San Nicola la Strada.

«Caserta, nel 2017, -continua il comunicato del Wwf Caserta- è riuscita a conquistare la maglia nera; era prevedibile considerando la dissennata politica di gestione del nostro territorio in cui non si riesce a vedere la stesura di un vero progetto, ma solo proclami. A differenza degli altri anni, il Wwf Caserta OA, all’indomani della pubblicazione della classifica de il Sole 24 Ore, è restato in silenzio, perché era fin troppo facile dichiarare “l’avevamo detto”. Il Wwf Caserta OA ha preferito ascoltare e analizzare le considerazioni dei rappresentanti delle istituzioni su un’umiliazione troppo grave per chi ama la propria terra. Ebbene, quello che più fa male, è stato registrare il senso di rassegnazione, come se nulla fosse più possibile fare, tanto, peggio di così… Invece non c’è limite al peggio: non fare nulla, perseverare in una politica dissennata del territorio e restare “ultimi". Quando si è ultimi non esistono alibi; sicuramente ci sono stati errori gravi dal punto di vista gestionale e dalla lettura analitica dei dati del Sole 24 Ore emerge in maniera impietosa:

-- Pagella finale de il Sole 24 Ore. Posizione 2017: 110 su 110. Perse due posizioni in 12 mesi. -Spesa sociale pro capite degli enti sociali (per minori, disabili, anziani): posizione 109. -Spesa viaggiatori stranieri: posizione 106. -Giustizia e sicurezza: posizione 107. -Tasso di occupazione totale: posizione 108. -Ricchezza e consumi: posizione 110.

Dati che delineano un quadro chiaro, senza possibilità di appello: una società che non tutela in maniera adeguata le fasce sociali più deboli, che non sa cogliere le opportunità che il patrimonio culturale e ambientale della nostra provincia offre (es. l'exploit della Reggia), una società in cui non ci si sente tutelati, che è povera o almeno fragile al di là delle apparenze e che non offre possibilità occupazionali ai giovani e a coloro che hanno perso il lavoro. In questo quadro desolante, in cui l’industrializzazione forzata degli anni sessanta e settanta si è inesorabilmente esaurita, è indispensabile costruire un futuro in armonia con la natura, mettendo al centro il nostro capitale naturale ricchissimo sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo
». 

«Per l'ambiente è stato l’annus horribilis per gli incendi (al top nelle classifiche nazionali); si continua a utilizzare le campagne e le periferie come discariche; ci si ostina nelle attività estrattive. Una provincia, la nostra, in cui non si riesce a mettere a sistema quel poco di buono che abbiamo di strutturale e Caserta ne è il simbolocon il suo traffico caotico, con la sosta selvaggia (nonostante gli innumerevoli parcheggi disseminati ovunque in centro e in periferia), con i livelli di smog inaccettabili, i servizi di mobilità collettiva inefficienti e inefficaci a ridurre il flusso veicolare, il verde pubblico senza un piano di valorizzazione, trattato come un capitolo di spesa e non come un valore, piste ciclabili ridotte ad un umiliante spezzatino e i pedoni costretti a fare un percorso di sopravvivenza ogni qualvolta si avventurano in strada, soprattutto in quelle più antiche e senza marciapiedi. In un quadro sociale così angosciante ci sarebbe da demoralizzarsi se non esistesse il mondo associativo e del volontariato».

«A testimonianza del lavoro svolto dai nostri volontari, in regime di assoluto autofinanziamento, nell’ambito ambientale, ci limitiamo a riportare, solo, dei numeri. Ai lettori le opportune considerazioni e l’invito ad aiutare il Wwf e diventare Custodi di Natura.

-Attività di sensibilizzazione, informazione sui temi ambientali e azioni a difesa e valorizzazione del territorio: n.1 progetto ScuolaViva; n.3 Progetti alternanza ScuolaLavoro; oltre n.1000 studenti coinvolti per un totale di oltre 200 ore di attività (Liceo “Manzoni” di Caserta, Liceo Artistico di San Leucio-Caserta; Ist. “Buonarroti” di Caserta; Ist.“Pizzi” di Capua; Istituti Scolastici di San Nicola la Strada). - N.1 convegno di Bioeconomia con il Liceo “Manzoni” di Caserta. - N. 2 eventi di Earth Hour con relativa maratona radiofonica di 12 ore su RadioPrimaRete. - N.1 progetto di ricerca sulle “Orchidee dei Monti Tifatini”. N.1 progetto di ricerca sulle “Orchidee del Parco della Reggia di Caserta”. N.3 incontri con Uni3. - N.1 Giornata delle Oasi. - N.2 eventi di Urban Nature (evento provinciale svolto all’interno del Parco della Reggia di Caserta)  - Biodiversità in città. - N. 2 Festa degli Alberi e tanti interventi a difesa e a valorizzazione del territorio (Biodigestore di Ponteselice, Bosco di San Vito, potatura selvaggia del verde in città, Operazione Volturno 2017). 

-Attività delle Guardie Giurate Volontarie del WWF Caserta coordinate dal Dott. Alessandro Gatto, a contrasto dei crimini di natura nel territorio della provincia: sono stati svolti circa 80 servizi di vigilanza, percorsi oltre 5000 chilometri, prodotto oltre 650 ore di lavoro volontario, prodotti circa n.150 tra atti amministrativi e penali. Recuperati importanti esemplari di fauna selvatica purtroppo, per varie cause, naturali e antropiche, non sempre sopravvissute: gheppi, ricci, civette, occhiocotti, assioli, berte minori, gabbiani corso, gruccioni, succiacapre, poiane, lucherini, verzellini, cardellini, fringuelli e tartarughe marine».


«Il 2018 sarà un anno importante, anche perché sono previste nuove competizioni elettorali; a tal fine chiediamo ai cittadini di pretendere dai neo candidati, indipendentemente dal colore politico, un ambiente sano, un’amministrazione efficace, efficiente e trasparente. Di contro, inviteremo i futuri candidati a presentare, a differenza degli anni precedenti, in cui, talvolta, abbiamo assistito a imbarazzanti “copia ed incolla” (OVVERO LO SCHIFO DELLA POCHEZZA E DELLA MANCANZA DI IDEE DI MOLTI POLITICI E DI MOLTI COSIDDETTI GIORNALISTI DI OGGI –nota di Nicola Ciaramella), progetti elettorali con crono-programma precisi e verificabili. Chiediamo semplicemente rispetto, non abbiamo bisogno di altra aria fritta oltre che inquinata».

«Diventare “Custodi di Natura” per costruire una provincia Capace di Futuro»: questo, insomma, il senso del messaggio augurale per il 2018 inviato dal Wwf di Caserta. «Nella provincia di Caserta», spiega a chiare lettere il presidente Dr. Raffaele Lauria, “per realizzare un processo di sviluppo e di benessere reale c’è bisogno di un progetto che metta al centro il suo inestimabile capitale naturale, di produrre in maniera efficiente ed efficace e consumare in maniera saggia, meno e meglio. C’è bisogno della valorizzazione del nostro territorio con un cronoprogramma trasparente e puntuale. Basta con proclami e con promesse elettorali irrealizzabili e/o irresponsabili».

Il Dr. Raffaele Lauria, un punto di riferimento serio, onesto, insostituibile e necessario in un territorio devastato sotto tutti i profili, non si dimentica -mai lo ha fatto!- della stampa che segue con dedizione ed attenzione la fondamentale attività svolta dal Panda Team del Wwf Caserta. “Un grazie sincero agli organi di informazione per il sostegno alle nostre battaglie”, ha tenuto a sottolineare. Doveroso e ancora più grande, invece, secondo noi, il “grazie” che deve a lui la stampa. Quella seria, quella condotta da cittadini seri, onesti e liberi; e non quella con la quale, purtroppo, tutti i giorni ci si imbatte da queste parti: ovvero quella rappresentata da stolti mandatari di scorretti, indifferenti ai reali problemi della nostra massacrata comunità civile.

Nicola Ciaramella

(La foto di gruppo dei volontari del Wwf Caserta è tratta dal profilo fb del Dr. Raffaele Lauria)

PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada
una storia lunga
55 anni

 Le carriere dei sei Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL “VADEMECUM” DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI 



Tutto quanto è utile sapere della raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
APRILE 2018

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori