Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

I REQUISITI PER ACCEDERE AL “REDDITO DI CITTADINANZA”

(Rubrica a cura di Omnibus Multiservice)

MISTICISMO

-di Antonio Dentice-

*Cronaca del Sufismo Murid

*Cronaca del Taoismo

*Tradizioni sincretiche Sudamericane

 


FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
MARZO 2019

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


Scienziatucoli e filosofetti...


Lo squallore di parlare e giudicare senza informarsi sulle persone... Classica caratteristica di arroganti e presuntuosi che si vedono e vendono in giro, sui social e non solo, e che in fin dei conti non valgono niente.

CHI NON HA CAPITO COSA INTENDO PER “VERI SANNICOLESI” MI PROVOCA SOLO AMAREZZA




 I VERI SANNICOLESI sono QUELLI CHE AMANO SAN NICOLA LA STRADA

Il mio grazie agli studenti del Diaz


Mi onora essere citato come “riferimento storico della città e punto di riferimento per l’informazione


“Con Franco Nigro ci si sente sempre a casa”

Il convegno di presentazione del suo ultimo libro

 

Pochi i presenti, moltissime le iniziative

Si è svolto, in un Salone borbonico quasi vuoto, il quinto incontro nell'ambito della campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata promossa dal Comune.
Il sindaco Marotta e l’assessore Bernardo, tutt’altro che scoraggiati, annunciano altri incontri (con scuole, associazioni e amministratori di condominio), fototrappole per i trasgressori e l’ “Abbecedario on line” per un più corretto smaltimento dei rifiuti.  


Il Salone Borbonico ha ospitato il quinto incontro della campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata promossa dall’amministrazione comunale guidata da Marotta su iniziativa fortemente voluta dall’assessore all’ambiente Lucio Bernardo.
Presenti, martedì 29 gennaio alle ore 18.30, il sindaco Vito Marotta, l’assessore Lucio Bernardo, il consigliere comunale Giovanni Motta, il Comandante della polizia locale Luigi Salerno Mele con alcuni operatori, la Protezione Civile con il coordinatore Ciro De Maio ed alcuni volontari.

Di cittadini ne abbiamo contato, si e no, meno di una decina, vale a dire un numero in perfetta linea con il trend che si sta registrando, ovvero, una progressiva calata di presenze ad ogni incontro: tantissimi il 7 gennaio (prima riunione), pochissimi stasera (quinta riunione). Lecito attendersi che alla prossima ed ultima riunione di quelle già programmate, che si terrà il cinque febbraio presso il teatro Pirandello, saranno presenti soltanto gli organizzatori.
La prima impressione che ci viene spontanea mentre ci accingiamo a sederci è molto, ma molto positiva...
Tutto questo -abbiamo subito pensato- è decisamente incoraggiante. Anzi, splendido! Si, perché, a questo punto, tutto è chiaro e limpido: i sannicolesi non vanno a questi incontri perché sono tutti bravissimi nel fare la raccolta differenziata e non sentono assolutamente il bisogno di fare ripetizione...
Purtroppo non è così.
A spegnerci l’entusiasmo, forse eccessivo, ci pensa il sindaco, che ci riporta alla triste realtà... ovvero a quel deprimente attuale 40% di percentuale di raccolta differenziata (da cui il Comune, cioè i cittadini, ricava qualcosa quando la vende alle piattaforme) contro il 60% di rifiuti non differenziati (che il Comune, cioè i cittadini, invece pagano alle piattaforme nella misura di 170 euro a tonnellata).
Insomma, il Comune, cioè i cittadini, ricava quasi niente e spende moltissimo. Come si fa a ridurre le bollette?

Non importa se siamo in pochi,” -ha detto il Primo Cittadino Marotta aprendo l’incontro- “perché speriamo nel passaparola e nel contributo dei social e della stampa (il riferimento, ovviamente, è al Corriere di San Nicola, sempre presente) per la diffusione di quanto serve per informare i cittadini”.
E qui, come altre volte, una carrellata delle tappe fondamentali dell’impegno che l’amministrazione, già prima con il vecchio assessore Sortino ed ora con il nuovo assessore Bernardo, sta compiendo per far sì che la attuale percentuale del 40% (“che incide negativamente su tutto, come anche e soprattutto sul costo delle nostre bollette”) possa sensibilmente migliorare.
Quattro incontri con i cittadini già fatti, coprendo un po’ tutte le aree geografiche della nostra città; introduzione della periodicità settimanale per la raccolta di carta e vetro, che prima era quindicinale; utilizzo di mezzi scarrabili provvisori nelle more dell’apertura del centro di raccolta; apertura ufficiale del centro stesso; casetta dell’acqua, altro strumento che va nella direzione del riutilizzo del materiale; estensione anche ad altri altri giorni della raccolta di pannolini e pannoloni; distribuzione dei sacchetti anche il sabato mattina presso il Comune; ordinanza di divieto di utilizzo di sacchi neri, dove praticamente ci si metteva tutto senza dare la possibilità di controllare; intensificazione dei controlli da parte della polizia municipale: “nessuno può dire che non stiamo facendo tutto quello che c’è da fare”.
Marotta si è poi soffermato un attimo sui controlli da parte della polizia municipale, spiegando che essi, però, diventano complicati, difficili o impossibili dopo l’orario in cui termina il servizio, ovvero proprio quando inizia il conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini.
Multe? Sì, ma bisogna cogliere in flagranza i trasgressori che stanno conferendo una tipologia fuori orario o non del giorno. Non è giusto farle ai condomìni, perché ci andrebbero di mezzo anche persone diligenti”.
Via, dunque, alla videosorveglianza, alle foto-video-trappole che si stanno allestendo e che a breve (probabilmente tra una decina di giorni) andranno in funzione coprendo varie zone della città.
Se nonostante tutti questi piccoli elementi la percentuale non è aumentata -ha continuato il sindaco- significa che abbiamo sbagliato qualcosa. Sia noi come amministrazione, sia, però, anche la cittadinanza. Una fetta di responsabilità me la voglio anche prendere come amministrazione, anche se l’amministrazione ha fatto tutte queste cose che ho detto e se anche stasera siamo qui a spiegare ai cittadini insieme ai volontari della Protezione civile e del Wwf. Una fetta di responsabilità se la vogliono prendere anche i vigili, se non fanno bene i controlli... Però, adesso, dopo tutto quello che abbiamo fatto come amministrazione, ci vuole anche uno sforzo da parte di tutti i cittadini. Se riusciamo, tutti insieme, a raggiungere percentuali molto più alte, risparmieremo tutti. Altrimenti, io mi prenderò gli improperi della cittadinanza (che dirà che il sindaco non è stato capace, in quanto è la cosa più semplice da dire) e i cittadini continueranno a pagare bollette sempre più alte. L’aiuto dei cittadini è fondamentale. Noi proseguiremo su questa strada, con le campagne informative, aggiungendone sempre altre nuove iniziative, entreremo anche nelle case per spiegare ed informare. Se i risultati arrivano gioveranno a tutti, soprattutto alle nostre tasche. Vi prego di diffondere tutto quanto ci stiamo dicendo stasera, come in altri incontri, alle vostre famiglie, ai vostri amici, a quante più persone vi è possibile, e anche agli amici condomini. Certo, non vi sto dicendo di litigare con i condomini del vostro palazzo, ma fatevi parte attiva nel segnalare scorrettezze, ad esempio ai vigili, o nel sensibilizzare gli amministratori di condominio affinché intervengano e mettano, ad esempio, nei palazzi le locandine del calendario di raccolta. Insomma, la repressione è importante, non c’è dubbio; quando si mettono le mani nelle tasche delle persone forse si producono più effetti, ma non è l’unica cosa. C’è un senso civico che deve migliorare, deve essere più spiccato da parte di tutti”.

A seguire, è intervenuto Lucio Bernardo, ripuntando il dito sulla percentuale: “A San Nicola la Strada su dieci cittadini sei non fanno la raccolta differenziata: questo dicono i dati. E’ così spiegato perché le tariffe, e quindi le bollette, sono ancora così alte. Per questo noi facciamo questi incontri. Per sensibilizzare la popolazione. Per far passare la parola agli altri. Cerchiamo di arrivare alle persone quanto più possiamo e con tutti i mezzi disponibili”.
Molto opportuni alcuni chiarimenti che l’assessore ha fornito.
Innanzitutto quello riguardante una frase che corre spesso sui social: “C’è chi dice che è inutile differenziare perché, poi, la ditta che gestisce la raccolta mischia tutto...Beh, evidentemente non tutti sanno come stanno le cose. Ve lo dico io: il primo giro che fa la Dhi lo fa per raccogliere soltanto il conferito del giorno, lasciando a terra, ovviamente, tutto quello che non è pertinente. Poi ripassano per un altro giro e raccolgono tutto quello che era rimasto a terra: a questo punto devono mischiare, perché non possono fare diversamente. Qualcuno dice di lasciarlo sulle strade?... Beh, non sarebbe, questo, un modo corretto per tenere pulita la città...Qualcuno direbbe che è tenuta sporca....Vogliamo tutti, insomma, la città pulita, ci si lamenta e si accusa, ma abbiamo cittadini indisciplinati”.
Prendendo spunto, inoltre, da un altro dato dal quale emerge la “scarsa qualità” dei rifiuti comunque differenziati, Bernardo ha annunciato la prossima pubblicazione su internet di un vero e proprio “abbecedario dei rifiuti” che la Dhi sta preparando per capire meglio e facilitare la separazione di tutti i materiali.
Ha, altresì, annunciato prossimi incontri con le scuole medie (alunni e genitori), le associazioni sportive e gli amministratori di condominio (invitati e sinora quasi mai presenti).
Sono partite le prime multe -ha concluso, riprendendo un passaggio fatto precedentemente anche da Marotta- per chi non rispetta il calendario della raccolta. Tra poco partono le videotrappole. Noi preferiamo sempre il dialogo alla repressione, ma se la testa dei cittadini scorretti è così dura, beh... non ci resterebbe altro da fare. Noi continuiamo a mettercela tutta”.

Preziosissimo, infine, come sempre, il contributo dell’operatore della Protezione civile e del Wwf Roberto Ruocco, che, attraverso la proiezione di slides, ha spiegato nei dettagli e con competenza le “buone pratiche” per migliorare la raccolta differenziata.
Il rifiuto diventa risorsa -ha detto- se lo ricicla correttamente e fa abbassare l’entità dei tributi che dobbiamo pagare. Per guadagnare, bisogna dunque ridurre l’indifferenziata”.

Durante l’incontro (e non necessariamente solo alla fine, come le volte scorse) ci sono anche state alcune domande del pubblico, alle quali il sindaco e l’assessore hanno risposto esaurientemente. Tra gli argomenti affrontati, la premialità (“prossimamente sarà sottoposto al consiglio comunale il regolamento, già approvato dalla giunta”) e la distribuzione dei sacchetti (il sindaco ha ribadito che è possibile anche al sabato presso il comune).

Il prossimo incontro, l’ultimo tra quelli già programmati, ci sarà, come abbiamo detto, il 5 febbraio presso il teatro Pirandello. Poi ci saranno incontri dedicati agli amministratori di condominio.

P
ensiero di una serata di mezzo inverno.
Come sempre avviene, la gente sceglie la soluzione più facile: cioè, critica tutto e non partecipa mai a niente. Quelli che fanno domande sui social, quelli che pongono dubbi, quelli che lanciano osservazioni, quelli che appioppano dure mazzate ai responsabili del governo, quando hanno l’occasione per rivolgersi a loro direttamente -come è possibile fare in questi incontri- se ne stanno a casa scegliendo di continuare ad avere il signor facebook come loro unico interlocutore.
Si spera che il 5 febbraio non sarà così.

Nicola Ciaramella
©Corriere di San Nicola

Per chi ancora non conosce tutti i dettagli del porta-a-porta, il calendario della raccolta e le modalità di separazione e smaltimento dei rifiuti, ricordiamo che sul Corriere di San Nicola, al link https://www.corrieredisannicola.it/ambiente/notizie/ambiente/il-vademecum-della-raccolta-dei-rifiuti-2018

c’è un vademecum contenente tutte le disposizioni in materia emanate dal Comune.

 

 

 


La prima multa...

19/1/2019: Post su fb del sindaco Vito Marotta: «Tra la prevenzione e le sanzioni continuo a sostenere che sia utile puntare sulla prima. Va anche detto però che il rispetto dell’ambiente e l’innalzamento della percentuale della #raccoltadifferenziata sono obiettivi che si raggiungono solo con la sommatoria di una molteplicità di fattori, tra cui la sensibilizzazione, l’efficienza del servizio, i controlli ed altro. Con questa convinzione intendiamo informarvi che il trasgressore che ieri ha depositato rifiuti in maniera indiscriminata fuori all’ingresso del centro di raccolta è stato individuato dalla Polizia Municipale e conseguentemente sanzionato grazie al sistema di video sorveglianza. Qui non ci sono sindaci “sceriffi”, nè populisti e quindi non pubblicherò la foto dell’autovettura del trasgressore. Mi limito a pubblicare la foto del verbale, sperando che la diffusione simbolica di tale sanzione possa essere di insegnamento per #tutti».

 Noi siamo per farne a tutto spiano... senza pietà!
Ma comprendiamo le difficoltà di cui ha parlato il sindaco...

 

 

 

 

 

 

 

PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada
una storia lunga
55 anni

 Le carriere dei sei Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO X MINUTO



 

I turni di 
MARZO 2019

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori