Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di 
GENNAIO 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

MISTICISMO

-di Antonio Dentice-

*Cronaca del Sufismo Murid

*Cronaca del Taoismo

*Tradizioni sincretiche Sudamericane

*Cristianesimo

 


AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


Larsec: raccontiamo il bello di Napoli

La faida di Secondigliano per anni ha tarpato le ali alle nuove generazioni

Abbiamo intervistato Vincenzo Strino, co-fondatore di Larsec, acronimo di “laboratorio di riscossa secondiglianese”. Attualmente l’associazione ha centinaia di soci ed è molto attiva sul territorio; nata nel 2014 grazie ad un gruppo di giovani, mai rassegnati all’etichetta negativa di Secondigliano, si trova anche su facebook con una fan page seguitissima.
Come ci spiega Vincenzo, il logo prende forma da un antico simbolo di Secondigliano, nel quale vi erano appunto tre stelle, che rappresentavano gli iniziali rioni. Il logo è una rivisitazione di quell’immagine, nella quale le mani alzate rappresentano il tronco mentre le stelle raffigurano i rami, che splendono portando luce.
«Eravamo giovani di Secondigliano, che si sono incontrati all’Università. Avevamo una cosa in comune, il nostro quartiere, e qui non avevamo nulla. La faida aveva impedito alla nostra generazione di poter fare le cose più semplici come andare al cinema o in un bar, e questo non ci andava proprio giù. Abbiamo, così, deciso di creare qualcosa di buono a Secondigliano».
La sede dell’associazione è stata una stanza, gestita dalla chiesa SS Cosma e Damiano, che era chiusa da circa dieci anni. Attraverso un protocollo d’intesa, i soci l’hanno ristrutturata e hanno ottenuto la concessione per svolgere l’attività associativa. La vera vocazione del laboratorio è l’aggregazione sociale e la creazione di un’alternativa per i ragazzi del posto; nel corso degli anni l’associazione ha realizzato centinaia di iniziative culturali, fino a quando in modo naturale sono nati tre format, che operano oggi in campi diversi: Secondigliano Fest, che crea e supporta festival e feste; Napoli Book Club, un gruppo che organizza eventi culturali, dibattiti e presentazioni a carattere letterario; Secondigliano Regna, un movimento che promuove oltre i confini di Secondigliano, un’immagine diversa del quartiere.
«Nel 2017 siamo riusciti ad organizzare la prima notte bianca a Secondigliano, in realtà inserita in una tre giorni di rassegne culturali; quell’evento ci ha dato una marcia in più, infatti; contro tutte le aspettative sono accorse cinquemila persone dalle zone limitrofe. L’evento era stato organizzato in collaborazione con la Municipalità e la chiesa; ciò che è stato veramente eccezionale è che la serata si è svolta in modo molto tranquillo, non sembrava di stare a Secondigliano. Ricordo che ci fu la diretta su Radio Marte e che erano presenti i mass media più importanti come “La Repubblica”, “il Mattino” e tanti altri, per lo più attirati dalla previsione di tafferugli, risse o addirittura spari, per cui volevano trovarsi sul posto per un eventuale scoop. Nulla di tutto questo e niente scoop giornalistico».
Quando Vincenzo parla di “Secondigliano Regna”, il terzo format, racconta che è anche il nome della colonna sonora della serie televisiva Gomorra.
Il movimento si occupa di grafica, aiuta altre realtà a organizzare attività e a creare una nuova immagine di Secondigliano.
Non ci vuole molto a capire cosa pensa Vincenzo di Gomorra: «Roberto Saviano ha raccontato una realtà di quindici anni fa, oggi non è più così. L’unica cosa che gli rimprovero è quella di non essere più venuto sul territorio, da anni vive a New York, come se si trovasse su un trono, così non può o non vuole capire. Non ha mai speso una parola per noi e la nostra associazione, per ragazzi che senza sponsor e aiuti esterni stanno smentendo tutto quello che è stato sempre detto su Secondigliano. Il buono, come sempre, non fa notizia».
Oggi a Secondigliano c’è gente (o c’è sempre stata) che sta riprendendosi il territorio, che tiene pulite le strade, che crea aggregazione; da un po’ di tempo anche questo quartiere è stato colorato con opere di Street Art, come a rappresentare una bellezza nascosta per troppo tempo. Anche questa è Napoli, una parte di Napoli che pochi raccontano, forse perché il cattivo resiste, la brutta immagine è dura a morire nella testa delle persone.


Giovanna Angelino

©Corriere di San Nicola
RIPRODUZIONE RISERVATA

(Immagini Laserc)


PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di 
GENNAIO 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori