Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di 
SETTEMBRE 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

SPECIALE ELEZIONI COMUNALI 2020 

Le Elezioni Comunali 2020 di San Nicola la Strada raccontate dal Corriere di San Nicola

SPAZIO CANDIDATI AL CONSIGLIO COMUNALE

I candidati si autopresentano agli elettori


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

Una città, il cuore, la mente...


L'


"Ode alla mia città"


composta da


Nicola Ciaramella


IL MIO REGALO ALLA MIA CITTA'

Dipingi on line la "tua" città"
Un “clic" quotidiano cominciato mercoledì 9 febbraio 2005...


 

ECOLOGIA & SALUTE

-Rubrica a cura di Gerardina Rainone-

MISTICISMO

-di Antonio Dentice- 

*Cronaca del Sufismo Murid
*Cronaca del Taoismo
*Tradizioni sincretiche Sudamericane
*Cristianesimo
*Buddhismo e Induismo

 


IO NON RISCHIO 

Cosa sapere e cosa fare PRIMADURANTEDOPO un terremoto

-Buone pratiche di protezione civile a cura anche del Nucleo della Protezione Civile di San Nicola la Strada-

 

L'ANGOLO DELLA POESIA

 

 


Versi inediti di poeti lettori del Corriere di San Nicola

Una LUCE sempre accesa su DON ORESTE
Gruppo Facebook "DON ORESTE NON E’ ANDATO VIA”: continua, senza pause, l’iniziativa creata da Nicola Ciaramella per mantenere sempre vivo il ricordo dello scomparso amatissimo parroco di Santa Maria della Pietà.

GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO SAN NICOLA LA STRADA NEL CUORE

 
... Com'era Piazza Municipio agli inizi degli anni ’60 ...

 

FELICI DI OFFRIRE LE NOSTRE FOTO AEREE

 

 

Il nostro GRAZIE a quanti hanno scelto le nostre immagini dall'alto di San Nicola la Strada quali icone di siti internet e di gruppi facebook locali

PAOLO CONTE, PILOTA 
(TUTTO sulla carriera del
 piccolo grande fenomeno del motociclismo casertano)

ANIMA CUORE E ... COERENZA ...


Oramai la questione dei rifiuti è divenuta oggetto di ricorrenti contenziosi e strumentalizzazioni e, come spesso accade quando ci sono troppi galli a cantare, le interpretazioni si sprecano e, conseguentemente, si rischia di defocalizzare le esigenze più stringenti, ossia di non piangere sul latte versato (i come ed i perché suppongo...anzi spero... saranno oggetto di indagini approfondite da parte degli organi competenti) ma di cercare una soluzione coerente, rapida e, per quanto possibile, definitiva.
Tuttavia non mi ha lasciato indifferente il recente comunicato della sezione cittadina del Partito Democratico, di cui riporto i passaggi fondamentali:

“Durante questo lungo e perdurante periodo di emergenza rifiuti il Partito Democratico di San Nicola per senso di responsabilità ha volutamente evitato di soffiare sul fuoco. Abbiamo, pochi giorni fa, proposto, così come sta avvenendo a Caserta, di dare inizio, nonostante l’emergenza, ad una raccolta di rifiuti riciclabili (plastiche, legno, metalli e vetro). Inoltre, i nostri consiglieri comunali hanno depositato la richiesta di convocazione per un consiglio comunale straordinario al fine di deliberare la partenza immediata della raccolta differenziata e provvedere allo scioglimento dell’Unione dei Comuni. Il silenzio e l’ immobilismo dei nostri amministratori ci costringe però a denunciare la totale incapacità del Sindaco e dell’intera giunta a gestire questo triste momento. Da giorni ci sforziamo, senza risultati, di comprendere quali sono i criteri adottati per lo svolgimento del seppur parziale servizio di smaltimento. Appare inspiegabile la chiusura di due scuole cittadine nei cui pressi stazionano cumuli di immondizia mentre altrove si è proceduto a far pulizia in assenza di particolari priorità. Un esempio eclatante di frequente raccolta è rappresentato dai cassonetti ubicati all’incrocio tra viale Italia e via Palermo. Non sarebbe stato più opportuno smaltire partendo dalle vicinanze delle scuole chiuse?Forse la priorità è stata data al luogo di residenza di personaggi influenti? Perché chiudere solo alcuni istituti e lasciare nel completo abbandono gli alunni della scuola materna al parco Rossella? Per esempio, a nostro avviso, avrebbe causato meno danni ordinare l’interruzione delle attività sportive nel complesso di via Fermi, privilegiando la prioritaria pulizia delle zone adiacenti alle scuole. La descritta gestione fallimentare e sregolata del periodo emergenziale, unita alle scelte dissennate dell’Unione dei Comuni richiederebbero le dimissioni immediate del nostro sindaco Pascariello, dell’Assessore alla sanità Martire e dell’Assessore dell’Unione dei Comuni Russo. Perché nella vicina Casagiove è partita la raccolta differenziata mentre a S. Nicola è ancora una chimera? Siamo poco interessati ai precari equilibri politici di questa incapace maggioranza. Vadano a casa gli autori consapevoli di un fallimento da noi preannunciato”.

E’ evidente constatare che la gestione dei rifiuti, di cui preferisco non entrare in merito, non è stata perfetta, in linea con la stragrande maggioranza dei comuni della regione. Questo è un dato di fatto, ed a poco o nulla serve considerare che la nostra Città ha la più alta densità abitativa della provincia per cui, in linea teorica, anche la più alta “densità” di spazzatura da smaltire. Come mio costume preferisco non approfondire i sottili equilibri politici, in particolare quelli legati all’annoso tema dei rifiuti, di cui si è fin troppo discusso risolvendo poco e proponendo ancor meno. Tuttavia, personalmente, suona un po’ stonato qualche passaggio del comunicato del PD la cui valutazione, e lo dico senza falsi moralismi, prescinde dalla collocazione politica degli esponenti, tanto è vero che ne conosco e stimo alcuni dei rappresentanti cittadini.

Suona stonato perché, sempre per assoluta trasparenza, ci si può trovare in accordo sulla talvolta eccepibile gestione dell’emergenza ma, al contempo, risalendo a monte, mi domando tra me e me  in un succedersi incalzante di interrogativi... “il problema è circoscritto esclusivamente alla nostra città e nei comuni facenti parte dell’Unione dei Comuni?”
"Evidentemente no"  -mi rispondo- "E' una emergenza provinciale e regionale. Benissimo, e gli amministratori provinciali e regionali, reali e diretti responsabili del quadro globale che si è venuto a creare, a quale corrente politica fanno capo?"

Preso da questo strano susseguirsi di controversie amletiche, preferisco non andare oltre! Mi permetto soltanto, carissimi amici, di avere qualche ragionevole dubbio sul “poco interesse ai precari equilibri politici di questa incapace maggioranza” di cui si parla nel comunicato. Si, è vero, e lo ribadisco, ci sono state e ci saranno ancora, ahimè, delle pecche nella gestione, ad esempio, dei rifiuti in prossimità dei plessi scolastici, ma mi guarderei bene dal fare scontate ed evidenti considerazioni relative esclusivamente alla punta del “fetido” iceberg senza dare un’occhiata a quello che si nasconde sotto il pelo dell’acqua marcia... La coerenza, e consentitemi, parlo di quella lontana dai giochi di palazzo, imporrebbe una reale analisi delle responsabilità effettive e delle conseguenti serie prese di posizione, in primis rispetto ai vertici provinciali e regionali, prescindendo dai colori politici; poi, a valle di queste considerazioni, avrebbe una parvenza di logicità andare nella  “scazzetta”... Traduco: “estrapolare il caso particolare dal contesto globale”... giudicando la non ottimale gestione locale della faccenda.

Allora, cari amici del PD... anima cuore e ...coerenza ... che vadano pure a casa i responsabili comunali gestori dell’emergenza, ma che ne pensate di mandare, in concomitanza, da qualche altra parte gli amministratori provinciali e regionali artefici e responsabili diretti della singolare condizione che stiamo vivendo?

Domenico (Mimmo) Tranquillo, 28 anni, sannicolese "doc"; laureato in Ingegneria Aerospaziale, lavora come ricercatore presso una importante multinazionale. Socio fondatore ed ex presidente dell' ACTIA (Associazione Culturale e Tecnica di Ingegneri ed Architetti), ama impegnarsi anche nel campo delle attività socio-culturali con un occhio sempre attento alle problematiche della sua città. Per il Corriere è un gradito ritorno, dopo il brillante esordio del 1996, all'età di appena diciassette anni, quando fondò questa rubrica che oggi, con rinnovato entusiasmo, ha deciso di riprendere.


Leggi tutti gli altri "Fatti & Disfatti"...


LA POSTA DEI LETTORI 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di 
SETTEMBRE 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori

 

Copyright © Corriere di San Nicola 2005-2019. Tutti i diritti sono riservati.

PRIVACY POLICY