Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di 
SETTEMBRE 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

SPECIALE ELEZIONI COMUNALI 2020 

Le Elezioni Comunali 2020 di San Nicola la Strada raccontate dal Corriere di San Nicola

SPAZIO CANDIDATI AL CONSIGLIO COMUNALE

I candidati si autopresentano agli elettori


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

Una città, il cuore, la mente...


L'


"Ode alla mia città"


composta da


Nicola Ciaramella


IL MIO REGALO ALLA MIA CITTA'

Dipingi on line la "tua" città"
Un “clic" quotidiano cominciato mercoledì 9 febbraio 2005...


 

ECOLOGIA & SALUTE

-Rubrica a cura di Gerardina Rainone-

MISTICISMO

-di Antonio Dentice- 

*Cronaca del Sufismo Murid
*Cronaca del Taoismo
*Tradizioni sincretiche Sudamericane
*Cristianesimo
*Buddhismo e Induismo

 


IO NON RISCHIO 

Cosa sapere e cosa fare PRIMADURANTEDOPO un terremoto

-Buone pratiche di protezione civile a cura anche del Nucleo della Protezione Civile di San Nicola la Strada-

 

L'ANGOLO DELLA POESIA

 

 


Versi inediti di poeti lettori del Corriere di San Nicola

Una LUCE sempre accesa su DON ORESTE
Gruppo Facebook "DON ORESTE NON E’ ANDATO VIA”: continua, senza pause, l’iniziativa creata da Nicola Ciaramella per mantenere sempre vivo il ricordo dello scomparso amatissimo parroco di Santa Maria della Pietà.

GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO SAN NICOLA LA STRADA NEL CUORE

 
... Com'era Piazza Municipio agli inizi degli anni ’60 ...

 

FELICI DI OFFRIRE LE NOSTRE FOTO AEREE

 

 

Il nostro GRAZIE a quanti hanno scelto le nostre immagini dall'alto di San Nicola la Strada quali icone di siti internet e di gruppi facebook locali

PAOLO CONTE, PILOTA 
(TUTTO sulla carriera del
 piccolo grande fenomeno del motociclismo casertano)

L'ultima occasione


Il documento di programmazione economica e finanziaria redatto agli inizi di aprile mostra la ristrettezza dei limiti entro i quali il premier dovrà operare e quanto facilmente rischierà di oltrepassarli




(Traduzione da "The Economist")
a cura di Francesco Discanno

-University of Cambridge Examiner
-Respondent per la sezione Eiu del settimanale inglese “The Economist”

 


N
ei rari momenti di riflessione che il suo programma frenetico gli consente, il nuovo primo ministro d'Italia. Matteo Renzi, ammetterà che è fiducioso di un buon inizio, ma meno sicuro di come andrà a finire.
Il premier vede che lo scontro cruciale nel suo paese non è più tra destra e sinistra, ma tra conservatori e innovatori.
Data la forza di opposizione al cambiamento da parte della pubblica amministrazione, dei sindacati, di gran parte delle imprese e della finanza nonché della grassa classe politica italiana - i cui privilegi e prebende Renzi mira a cancellare - una valutazione più ottimistica sarebbe azzardata.
Il documento di programmazione economica e finanziaria redatto agli inizi di aprile mostra la ristrettezza dei limiti entro i quali il premier dovrà operare e quanto facilmente rischierà di oltrepassarli.
Il DPEF è incentrato su una riduzione dell'imposta sui redditi per le persone meno abbienti, che costerà quest'anno una cifra stimata intorno ai 6,7 miliardi di euro. 
La sua giustificazione è più politica che economica: servirà ad aiutare il PD alle elezioni europee di maggio, quando un buon risultato sarà fondamentale per soddisfare un partito in cui molti anziani personaggi di spicco sono risentiti nei confronti del trentanovenne ex sindaco di Firenze.
Ma il documento dice che la riduzione delle tasse avrà un impatto trascurabile sulla crescita di quest'anno (anche se uno più grande dopo).
Per finanziare la riduzione Renzi vuole tagli alla spesa pubblica pari a 4,5 miliardi di euro, più due misure una tantum: il rimborso dei vasti debiti dello Stato verso le imprese private (la maggior parte dei quali non conta come spesa corrente e dovrebbe invece generare maggiori entrate IVA) ed una manna per le banche italiane derivante dalla rivalutazione delle partecipazioni che esse detengono in Banca d'Italia (che il governo vuole tassare al 26%).
Si tratta di una strategia che solleva molte domande.
Le previsioni del governo riguardo alla crescita del PIL di quest'anno sono fondamentali per gli altri computi: ma sono troppo ottimistiche?
L'ultima revisione della politica economica italiana abbassa la previsione dall' 1.1 % allo 0,8%, ma l'UE, il FMI e la maggior parte degli analisti internazionali hanno calcolato solo lo 0,6%.
E come intende la Commissione Europea rispondere quando rileva che quasi un terzo degli aumenti delle entrate per finanziare il taglio delle tasse a favore dei meno abbienti sono una tantum e potrebbero non riuscire a materializzarsi?
Sono stati sollevati dubbi riguardo al fatto che rivalutare le quote della Banca Centrale costituisce un aiuto di Stato illegale.
Altri dubbi sono stati espressi riguardo alle maggiori entrate IVA: confluiranno quest'anno nelle casse del Tesoro ? Ci sono problemi circa la procedura per il rimborso dei debiti dello Stato e la scadenza originariamente prevista per luglio è stato rinviata per la seconda volta ad ottobre.
E, forse ancora più importante, quanti tagli strutturali possono essere fatti entro la fine dell'anno?
La stima del governo è vicina all'estremità superiore del range indicato dall'autore della spending review.
Renzi è fervente nel suo credo che invertire la crescita del debito pubblico in Italia sia una priorità, non per i suoi partner europei, ma per gli italiani stessi.
Ha cambiato idea rispetto al suo piano per mantenere il deficit di bilancio al livello di fine 2013 pari al 3% del PIL e ha ristabilito un obiettivo del 2,6% per quest'anno.
Ma, dato il numero di variabili che circondano la sua politica, è difficile non concludere che Renzi alla fine si unirà alla Francia nel gestire un deficit al di sopra dell'obiettivo concordato, chiedendo a Bruxelles di essere più indulgente con lui.
Per convincere l'opinione pubblica italiana sulla necessità di tagli alla spesa, il primo ministro si è astutamente concentrato su quello che viene chiamato "il costo della politica".
Ha riscosso applausi per la messa all'asta delle auto ministeriali e per il tetto agli stipendi dei top manager.
Ma con meno clamore ha approvato fino a 1 miliardo di euro di tagli alla sanità'. 
La resistenza dei dipendenti statali, fortemente sindacalizzati, nei confronti di questi ed altri risparmi evidenzia il pericolo di ostruzionismo burocratico.
Una barzelletta che circola nel gruppo di Renzi vuole che il governo non abbia bisogno di un ministro per la pubblica amministrazione, ma di un ministro contro di essa. 
Finora il coraggio del premier non è stato messo alla prova in una lotta con i molti interessi dominanti. 
Ma Renzi, quando sarà il momento, avrà un'arma potente.
Ha convinto molti italiani, così come quelli che lo sostengono a Bruxelles e Berlino, che lui è l'ultima possibilità per Italia di uscire da un inarrestabile declino ed afferma che non esiterà ad abbandonare il governo se non riuscirà a percorrere la sua strada.

 


(Traduzione da “The Economist”)

a cura di Francesco Discanno

-University of Cambridge Examiner
-Respondent per la sezione Eiu del settimanale inglese “The Economist”

 

 

 


LA POSTA DEI LETTORI 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di 
SETTEMBRE 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori

 

Copyright © Corriere di San Nicola 2005-2019. Tutti i diritti sono riservati.

PRIVACY POLICY