Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di 
SETTEMBRE 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

SPECIALE ELEZIONI COMUNALI 2020 

Le Elezioni Comunali 2020 di San Nicola la Strada raccontate dal Corriere di San Nicola

SPAZIO CANDIDATI AL CONSIGLIO COMUNALE

I candidati si autopresentano agli elettori


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

Una città, il cuore, la mente...


L'


"Ode alla mia città"


composta da


Nicola Ciaramella


IL MIO REGALO ALLA MIA CITTA'

Dipingi on line la "tua" città"
Un “clic" quotidiano cominciato mercoledì 9 febbraio 2005...


 

ECOLOGIA & SALUTE

-Rubrica a cura di Gerardina Rainone-

MISTICISMO

-di Antonio Dentice- 

*Cronaca del Sufismo Murid
*Cronaca del Taoismo
*Tradizioni sincretiche Sudamericane
*Cristianesimo
*Buddhismo e Induismo

 


IO NON RISCHIO 

Cosa sapere e cosa fare PRIMADURANTEDOPO un terremoto

-Buone pratiche di protezione civile a cura anche del Nucleo della Protezione Civile di San Nicola la Strada-

 

L'ANGOLO DELLA POESIA

 

 


Versi inediti di poeti lettori del Corriere di San Nicola

Una LUCE sempre accesa su DON ORESTE
Gruppo Facebook "DON ORESTE NON E’ ANDATO VIA”: continua, senza pause, l’iniziativa creata da Nicola Ciaramella per mantenere sempre vivo il ricordo dello scomparso amatissimo parroco di Santa Maria della Pietà.

GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO SAN NICOLA LA STRADA NEL CUORE

 
... Com'era Piazza Municipio agli inizi degli anni ’60 ...

 

FELICI DI OFFRIRE LE NOSTRE FOTO AEREE

 

 

Il nostro GRAZIE a quanti hanno scelto le nostre immagini dall'alto di San Nicola la Strada quali icone di siti internet e di gruppi facebook locali

PAOLO CONTE, PILOTA 
(TUTTO sulla carriera del
 piccolo grande fenomeno del motociclismo casertano)

La mitologia e l’arte di spiegare l'economia


L’America come il Minotauro…




Francesco Discanno
-
University of Cambridge Examiner
-Respondent per la sezione Eiu del settimanale inglese “The Economist”

 

 

 

Il ministro greco dell’economia, Yanis Varoufakis, è un accademico ateniese con passaporto australiano. Il suo chiarissimo saggio intitolato Il Minotauro Globale - L'America, le vere origini della crisi e il futuro dell'economia globale si sta diffondendo tra chi ha patito un notevole impoverimento a causa della crisi finanziaria ed economica globale e vuole capirne il perché. Ma cosa c’entra il Minotauro?
Secondo il mito, il re della potente isola di Creta, Minosse, pregò il dio del mare Poseidon affinché gli inviasse uno splendido toro bianco in segno di apprezzamento divino per le sue qualità di sovrano. Minosse promise di sacrificare l’animale in onore del dio ma, non appena lo vide, decise invece di tenerlo per fecondare le sue giovenche e sacrificò una bestia di minor pregio. Per punirlo, Poseidon fece in modo che la moglie di Minosse s’invaghisse del toro bianco. La regina poté soddisfare il proprio desiderio nascondendosi dentro una giovenca di legno. A dispetto delle attuali conoscenze della genetica, dall'unione mostruosa nacque il Minotauro, cioè il Toro di Minosse, metà toro e metà uomo. Poiché il mostro si cibava di carne umana, il re di Creta decise che le città-stato dominate avrebbero versato ogni anno un tributo di sangue, cioè avrebbero destinato delle creature sacrificali al Minotauro. Atene, anch’essa sottomessa a Creta, fu costretta ad offrire annualmente in pasto al Toro di Minosse sette fanciulli e sette fanciulle. Infine il re di Atene, Egeo, riuscì ad abbattere e macellare il Minotauro, liberando Atene e le altre città-stato dalla dominazione cretese.
Per Varoufakis il Minotauro rappresenta l’America ed il connesso apparato finanziario-mercantile, che è mostruoso e divoratore. I tributi di sangue pagati agli Stati Uniti non sono altro che i flussi di capitale provenienti dal resto del mondo. Come le città-stato dominate da Creta ogni anno offrivano vittime sacrificali al Toro di Minosse, così tutte altre le nazioni del mondo ogni giorno finanziano e sostengono il predominio americano investendo i propri surplus finanziari oltreoceano (moneta in entrata negli USA a titolo di investimento). Permettendo di conseguenza all’economia degli USA di controbilanciare e nutrire il gigantesco deficit della bilancia commerciale (moneta in uscita dagli USA per pagare la mole di importazioni).
Varoufakis fornisce nel saggio un'eccellente esposizione della genesi della crisi finanziaria ed economica globale: i presupposti, il detonatore ed il meccanismo di propagazione sono da ricercare tutti all’interno dell’organismo mostruoso Minotauro-America. 
I presupposti alla base della crisi possono essere ricondotti alla stagnazione dei salari reali ed all'aumento della disuguaglianza negli Stati Uniti. Sebbene l'economia stesse attraversando una fase di prosperità, i salari reali dei lavoratori rimanevano sostanzialmente invariati da vent’anni, per cui le disparità socio-economiche risultavano di fatto cresciute. I lavoratori, nel tentativo di impedire alla stagnazione dei salari di moderare la loro propensione al consumo, avevano contratto debiti via via maggiori offrendo come garanzia il valore delle loro abitazioni (ecco i famigerati mutui sub-prime, cioè mutui non fondiari). E il sistema bancario fu ben lieto di imprestare moneta. Inoltre il governo americano aveva aumentato le spese per la difesa (leggi missioni in Afghanistan e in Iraq) ed aveva diminuito le tasse a favore dei ricchi, accumulando così notevoli debiti. La contestuale crescita dell’indebitamento di natura privata e pubblica aveva reso l'economia fragile e suscettibile di shock.
Il detonatore della crisi fu il crollo nel 2008 di Lehman Brothers, istituzione finanziaria che non venne salvata dal governo americano (a proposito, avete visto domenica scorsa su Rai 5 Lehman Trilogy, l’ultimo spettacolo teatrale firmato dal compianto Luca Ronconi in onda dal Teatro Grassi di Milano?). 
Il meccanismo di propagazione della crisi fu il rallentamento della domanda di abitazioni, trasmesso di città in città e di stato in stato, che portò ad un crollo del mercato immobiliare e quindi allo scoppio della bolla dei prezzi. Dal mercato immobiliare, con le sue cartolarizzazioni, al mercato finanziario il passo fu breve. E, dalla finanza, la crisi fu trasmessa anche all’economia reale. Il calo dei valori di case e titoli si accompagnò ad un calo dei consumi e quindi delle importazioni americane dal resto del mondo. Persino Cina e Germania, primari esportatori negli Stati Uniti, ricevettero uno scossone al surplus della loro bilancia commerciale. Insomma, un vero e proprio gioco del domino globale: ogni pedina abbattuta faceva cadere la successiva della fila. Questa crisi è stata definita la “madre di tutte le crisi": dagli USA si è diffusa in quasi tutti i paesi sviluppati e persino in diversi paesi in via di sviluppo.
Nel mondo reale può intervenire un omologo del re Egeo per abbattere e macellare il Minotauro-Stati Uniti, cioé il predominio finanziario-mercantile dell’America? Purtroppo no. Per come è strutturato il sistema capitalistico del pianeta, pare che quasi tutti le nazioni siano condannate a vivere questi ricorrenti cicli di crescita-contrazione-crisi, nei quali il Minotauro americano svolge oggi il ruolo di attore principale: prima il mostro vuole placare la sua fame di importazioni ricorrendo ai tributi sacrificali cioè ai flussi finanziari provenienti dall’estero, successivamente il sistema giunge a saturazione e subisce uno shock globale. Per poi ricominciare. 
E così via, con la triste prospettiva di un globo sempre più esposto all’altalena dei cicli economico-finanziari e quindi alle crisi anche sociali, finché non imploderà e dovrà conseguentemente cercare e trovare un equilibrio diverso dall’attuale.

Francesco Discanno
-University of Cambridge Examiner 
-Respondent per la sezione Eiu del settimanale inglese “The Economist”

 

 

 


LA POSTA DEI LETTORI 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di 
SETTEMBRE 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori

 

Copyright © Corriere di San Nicola 2005-2019. Tutti i diritti sono riservati.

PRIVACY POLICY