CERCASI PADRONE PER SPLENDIDO YORKSHIRE


Evitiamo che finisca nell’orrendo canile municipale!



Il notissimo Ing. Domenico De Rosa e gentile consorte
Debora Lepore ci mandano questo struggente appello, che non esitiamo a pubblicare:

«Per un po’di sensibilità verso gli animali, nel 2002 adottai un cagnolino andandolo a sottrarre al canile: aveva tre mesi, meticcio yorkshire pechinese (lo chiamiamo Benj o Benjamin perchè è il beniamino tra noi); è piccolo, ma è carico di sentimenti, di affetto per
noi; anche noi gli diamo tutto l'affetto e le cure. Ne siamo contenti.

In data 01/01/2004, alle ore 24, mentre portavo Benj a passeggio per Piazza Rotonda uscì dalla siepe un cagnolino che poteva avere circa tre mesi, tutto pancia e sporcizia: lo avvicinai, vidi che stava bene e non era ferito, lo lasciai andare. Quando mi ritirai a casa dopo alcuni minuti, mi affacciai alla finestra, all'interno del parco dove abito, e vidi che stava sotto il lampione proprio accanto alla finestra a guardare se mi affacciavo. Io e mia moglie ci intenerimmo, lo prendemmo immediatamente, lo lavammo, gli mettemmo le gocce antiparassiti, lo rifocillammo e ... lo adottammo. Il secondo! Ora, assieme al gatto Frick, siamo in sette: io, mia moglie, due figli, 3 amici a quattro zampe.

Il 23 maggio scorso, alle ore 23, mentre portavamo i due cani a passeggio, ci siamo accorti della presenza di un cagnolino di razza yorkshire smarrito, diffidente, pauroso, tremante, che vagava per la Rotonda: io l'avrei lasciato stare, ma mia moglie non ce l'ha fatta ad abbandonarlo al suo destino: due giorni prima aveva constatato lo schiacciamento sull'asfalto da parte di un auto di un cagnolino simile a Benj...Era rimasta scioccata, soprattutto dopo aver spostato il povero animale verso il margine della strada ed averne constatato la cruenta fine. Sensibilizzata ulteriormente da tale episodio, mia moglie, dopo non pochi contrasti, ha recuperato lo yorkshire smarrito pensando di riuscire a trovare il padrone attraverso un appello.

Ma ad oggi, pur affiggendo avvisi un po’ dappertutto, non si è fatto vivo nessuno. Se nel giro di alcuni giorni non si riesce nell'intento, saremo costretti a rivolgerci ad un canile con tutto quello che comporta. Saremmo grati al Corriere di San Nicola on line se si potesse pubblicizzare questo appello in cui invitiamo qualche interessato a farsi avanti per una degna collocazione di questo bello esemplare di cane.E’ molto caro, affettuoso, anche se ancora un po’ diffidente, sebbene sia stato subito curato, accudito e fatto oggetto di molto affetto! Dalla visita del medico veterinario risulta essere in ottima salute, dentatura  bianchissima, anni circa  4 o 5 . Dalla doccia  effettuatagli non risulta presenza di ospiti parassiti. Chiunque fosse interessato potrà prenderlo in consegna. Tanto ad evitare che finisca, purtroppo, in un canile. Per contattarci telefonare a: 0823 421554, 328 9681894, 333 2418790,  335 1380715. Grazie e cordiali saluti. Coniugi  Domenico De Rosa e Debora Lepore».

Grazie lo diciamo noi agli amici De Rosa-Lepore. Persone così sensibili sono parte integrante della ricchezza morale di una comunità, dalla quale, ora, si aspetta una risposta all’altezza.