Mons. Don Antonio Pasquariello alla 40.ma Festa della Pace

L'amatissimo già parroco di Santa Maria degli Angeli ha celebrato la messa della sesta serata.
C'è stata, poi,
la proiezione di un video realizzato da Nicola Ciaramella con filmati e foto di edizioni passate della festa. 
VIDEO SU FACEBOOK
VIDEO SU YOUTUBE 


Si è svolta, domenica 6 settembre, la sesta serata della 40.ma edizione della Festa della Pace in onore alla B.V. di Lordes e Santa Bernadette, promossa ed organizzata dall’Associazione Cattolica N.S. di Lourdes presieduta da Nicola Fiorito e dalla Parrocchia di Santa Maria degli Angeli guidata da Don Franco Catrame.

Come si sa, l’evento si svolge quest’anno con un programma ridotto, interamente all’interno del cortile dell’Associazione in Via Appia 133, nel pieno e rigoroso rispetto di tutte le norme di sicurezza in vigore per l’emergenza Covid. 

A celebrare la Santa Messa serale è stato Mons. Don Antonio Pasquariello, amatissimo già parroco di Santa Maria degli Angeli, assistito dal diacono Don Raffaele Santamaria. 
Presenti, in rappresentanza dell'amministrazione comunale ed anche in forma privata, l'assessore alla cultura Maria Natale e la consigliera Alessia Tiscione.

Al termine della funzione, preghiera di affidamento alla Madonna di Lourdes di tutti gli imprenditori e benefattori della festa e dell'Associazione.

Un momento molto gradito della serata si è vissuto con la proiezione di un video (realizzato da Nicola Ciaramella) su passate edizioni della Festa della Pace: 22 minuti tra filmati, foto, miscelazioni e clip ricavate da materiale tratto dagli archivi del Corriere di San Nicola, del videoamatore Biagio Pace e del Sig. Arcangelo Ciaramella a dimostrazione di quanto amore c'è nella Festa della Pace da 40 anni e quanto amore, passione e devozione ci mettono tutti per proseguire un viaggio meraviglioso nel nome della pace.

Il programma della 40.ma Festa della Pace continuerà stasera, lunedi 7 settembre, alle ore 19.00, con la Messa celebrata da Don Biagio Saiano e preghiera di affidamento alla Madonna di Lourdes di tutti i papà e di tutti gli uomini. 

Ogni giorno, fino al 13 settembre, ci sarà un appuntamento religioso presso il cortile della sede dell’Associazione in Via Appia 133.
Amati e conosciutissimi dalla comunità sannicolese tutti i sacerdoti, quelli intervenuti e che interverranno a celebrare le funzioni liturgiche: il parroco Don Franco Catrame della Parrocchia di Santa Maria degli Angeli, Don Vincenzo Carnevale, Don Fulvio De Blasio, Don Filippo Frattolillo, Mons. Don Antonio Pasquariello, Don Biagio Saiano, Don Antonio Traviso, Don Antonio Di Nardo, Don Nicola Lombardi, Don Pasquale Lunato, Don Giuseppe Di Bernardo.
Al termine di ciascuna messa ci sarà, di volta in volta, una preghiera di affidamento alla Madonna di Lourdes per tutti i soggetti della comunità di riferimento: per la città di San Nicola la Strada, per le associazioni, per gli amministratori e le autorità, per il quartiere di Via Appia, per gli imprenditori e i benefattori, per i cittadini, per gli ammalati.

Previste anche proiezioni di film sul miracolo di Lourdes e su Santa Bernadette, nonché di video per ricordare i 40 anni della festa.

Ci saranno, inoltre, momenti di convivialità con degustazione di varie specialità della tradizione sannicolese.

Nell’ultima giornata di festa, quella in programma domenica 13 settembre, non poteva certamente mancare il ricordo del fondatore della festa, il compianto Felice (“Feliciello”) Aievoli.

La FESTA DELLA PACE è la più giovane delle tre feste religiose che si svolgono a San Nicola la Strada (le altre sono quelle che si svolgono in onore del Santo Protettore San Nicola e della Madonna della Pietà) ed è dedicata alla venerazione della Beata Vergine di Lourdes e Santa Bernadette.
Si svolge in Via Appia, nella zona conosciuta dai sannicolesi con la denominazione di “’ncoppe ‘e taglie”, famosa nella tradizione locale in quanto luogo di lavoro dei “tagliamonti”: lì, dalla metà del 1700 e fino ai primi anni del 1960, si trovavano numerose cave (cosiddette "i monti"), da cui si estraeva il materiale tufaceo destinato alla fabbrica della Reggia borbonica di Caserta.
Il luogo di riferimento centrale dei festeggiamenti è la “Grotta delle Madonnelle”, ovvero, come è descritto negli “Angoli sannicolesi” dell’enciclopedia Corriere di San Nicola, il “piccolo angolo a metà della Via Appia, tra i numeri civici 109 e 111, che ospita, in nicchiette incastonate nel muro a mo’ di grotta, due statue raffiguranti la Madonna di Lourdes e Santa Bernadette”.
L’opera, restaurata nel maggio del 2007, è dedicata alla venerazione delle due Madonnine e fu realizzata, nel marzo del 1957, dai Padri Passionisti in occasione di una loro visita missionaria a San Nicola la Strada volta alla celebrazione del centenario dell’apparizione di Lourdes. 

©Corriere di San Nicola
RIPRODUZIONE RISERVATA