41.ma "FESTA della PACE"

Si svolge dal 1° al 13 settembre in Via Appia nel cortile della sede  dell'Associazione promotrice N. S. di Lourdes. 
Non ancora possibile la processione a causa della pandemia.
In programma celebrazioni religiose, spettacoli e momenti di convivialità per la raccolta di fondi per i bisognosi.



Il linguaggio che si parla alla "Festa della Pace" è fatto di amore, solidarietà, amicizia, passione, disponibilità ad offrire.
Nel cuore la speranza in un mondo ad immagine di Dio. Un mondo dove ci siano umiltà, educazione, rispetto, giustizia sociale. Un mondo dove non ci siano odio, discriminazioni, guerre.
Il linguaggio che si parla alla "Festa della Pace" è la PACE: che non è una parola, ma un sentimento.

Sono questi gli ideali ispiratori della Festa della Pace a San Nicola la Strada, giunta alla sua Quarantunesima edizione.

A promuoverla è l’Associazione N.S. di Lourdes presieduta da Nicola Fiorito insieme con la parrocchia di Santa Maria degli Angeli guidata dal parroco Don Francesco Catrame. Il Comune, come sempre, appoggia la manifestazione con il patrocinio morale.

La FESTA DELLA PACE è la più giovane delle tre feste religiose che si svolgono a San Nicola la Strada (le altre sono quelle che si svolgono in onore del Santo Protettore San Nicola e della Madonna della Pietà) ed è dedicata alla venerazione della Beata Vergine di Lourdes e Santa Bernadette.
Si svolge in Via Appia, nella zona conosciuta dai sannicolesi con la denominazione di “’ncoppe ‘e taglie”, famosa nella tradizione locale in quanto luogo di lavoro dei “tagliamonti”. Lì, dalla metà del 1700 e fino ai primi anni del 1960, si trovavano numerose cave (cosiddette "i monti"), da cui si estraeva il materiale tufaceo destinato alla fabbrica della Reggia borbonica di Caserta. 

Il luogo di riferimento centrale dei festeggiamenti è la “Grotta delle Madonnelle”, ovvero, come è descritto negli “Angoli sannicolesi” dell’enciclopedia Corriere di San Nicola, il “piccolo angolo a metà della Via Appia, tra i numeri civici 109 e 111, che ospita, in nicchiette incastonate nel muro a mo’ di grotta, due statue raffiguranti la Madonna di Lourdes e Santa Bernadette”.
L’opera, restaurata nel maggio del 2007, è dedicata alla venerazione delle due Madonnine e fu realizzata, nel marzo del 1957, dai Padri Passionisti in occasione di una loro visita missionaria a San Nicola la Strada volta alla celebrazione del centenario dell’apparizione di Lourdes. 

Il programma 2021. 
La pandemia, purtroppo, non consente ancora la ripresa della funzione centrale della Festa, ovvero la processione con la Madonna di Lourdes per le vie della città.
Ogni giorno, celebrato da un sacerdote diverso, c'è un appuntamento religioso presso il cortile della sede dell’Associazione N.S. di Lourdes in Via Appia 133.
Al termine di ciascuna messa ci sarà una preghiera di affidamento per tutte le persone e gli enti della comunità di San Nicola la Strada, per l'Italia e per il mondo intero.

Come sempre, sono previsti spettacoli, momenti di convivialità con degustazione di varie specialità della tradizione sannicolese, raccolta fondi per aiutare i poveri e le persone in particolare stato di bisogno.

©Corriere di San Nicola 
direttore Nicola Ciaramella 


Leggi pure: 
Festa della Pace 2021, 41 anni di storia e di fede
https://www.corrieredisannicola.it/varie/notizie/varie/compie-40-anni-la-festa-della-pace-2