Tutti uniti per Andrea

Raccolta fondi per il trasferimento al Memorial Sloan Kettering Cancer Center

Salve a tutti, sono Maria ho 27 anni e sono la moglie di Andrea, 32 anni. Mio marito è militare dell' Esercito Italiano ed ha 32 anni, sono qui per raccontarvi brevemente la nostra storia: è così che inizia l’appello della consorte di Andrea, affetto da carcinoma corticosurrenalico metastatico, un tumore maligno molto raro, che in Italia è classificato come incurabile.

Tre giorni fa, la donna, ha avviato una raccolta fondi per tentare l’ultima carta, negli Stati Uniti, al Memorial Sloan Kettering Cancer Center, centro all’avanguardia su scala mondiale, ma a pagamento.

A oggi, già sono stati raccolti circa 37 mila euro.

Su Gofundme (si può accedere cliccando sul link) è raccontato nei minimi particolari il doloroso percorso, che ha portato a una diagnosi (quasi) senza speranza.

Tutto è iniziato nel Luglio del 2020 con un banale mal di schiena, fatica a camminare e trombosi alla gamba sinistra. Così è stato ricoverato e, tra tutti gli esami del caso, ad agosto abbiamo l'esito dell’esame istologico: gli viene diagnosticato tumore maligno molto raro, che si chiama carcinoma corticosurrenalico metastatico. I risultati della tac erano assurdi, terrificanti: c’era una massa di 19x19x10cm e altre formazioni nodulari.

Così, a Settembre dello stesso anno, è stato operato per rimuovere questa maledetta massa, e successivamente ha iniziato come prassi la prima chemioterapia (mitotane e ciclo di EDP). Dopo diversi mesi di trattamento, nel febbraio 2021 la terapia viene sospesa perché non vi era alcun effetto positivo. Cambia chemioterapico, gli viene somministrata la Gemcitabina, capecitabina e mitotane. Prende questi nuovi farmaci fino a Novembre 2021, dove l'ennesima Tac non mostra alcuna riduzione della malattia, anzi, al contrario si vede un peggioramento: formazione di nuovi noduli iniziano a comparire. Da Novembre hanno stoppato anche questa seconda terapia (rivelatasi purtroppo inutile), in attesa dell’arrivo di un farmaco sperimentale dall’Inghilterra. La nuova terapia è arrivata in ritardo a Marzo (a causa della lenta burocrazia e per lo scoppio della guerra). Quando finalmente comincia questa terapia, ed effettua la tac per il monitoraggio del trattamento, appuriamo che purtroppo la situazione è peggiorata sempre di più, e che la massa che gli è stata precedentemente tolta, è rinata. Ho chiesto consulto ad oncologi specialisti in questo tipo di tumore ma ho ricevuto sempre la stessa, negativa, risposta: questo tipo di tumore viene qui in Italia classificato come incurabile.

Il Memorial Sloan–Kettering Cancer Center è un centro per la ricerca e il trattamento del cancro fondato nel 1884 come New York Cancer Hospital. L’ospedale è stato designato Comprehensive Cancer Center dal National Cancer Institute, la principale agenzia governativa statunitense che si occupa della ricerca sul cancro. U.S. News & World Report annovera MSK tra i migliori due centri oncologici negli Stati Uniti da oltre 25 anni.

Il Corriere di San Nicola sostiene l’iniziativa di questa famiglia, augurando ad Andrea una perfetta guarigione.

Giovanna Angelino 
©Corriere di San Nicola

Fonte immagini: Google maps, MSK