SILENZIO SUL “ROSSO”...

L’Amministrazione Comunale è stata sempre attenta ai problemi di sicurezza strettamente legati alla circolazione del traffico veicolare, tant’è che da molti anni si è dotata di un sistema di rilevamento delle infrazioni al Codice della Strada (passaggio col semaforo rosso). Infatti, al momento sono ben 4 i dispositivi cosiddetti “Photored” installati lungo il tratto di pertinenza del comune di San Nicola la Strada del Viale Carlo III. Tuttavia, né il sindaco né l’ex assessore alla Viabilità Raffaele Russo Spena e l’attuale Domenico Palumbo, hanno mai voluto rendere noto il numero delle contravvenzioni elevate dai Photored per il passaggio con il rosso. Nemmeno a diverse sollecitazioni da parte della stampa. L’assoluto silenzio in materia è alquanto sospetto e lascia presumere che le infrazioni siano talmente tante che la gente potrebbe poi chiedersi “Ma dove vanno a finire tutti questi soldi?”. Per legge il cinquanta per cento viene utilizzato per progetti tesi al miglioramento della sicurezza stradale ed alla prevenzione, ma resta sempre un altro cinquanta per cento di cui la gente non sa come viene utilizzato. Anche durante le annuali conferenze stampa di fine anno, il sindaco, pur tracciando il resoconto delle attività svolte con tanta enfasi per quelle legate alle attività sociali, non ha mai saputo dare una risposta in proposito. Ma neanche i partiti ed i consiglieri comunali hanno mai presentato interpellanze o richieste scritte in tal senso; il che fa capire quanto essi siano poco interessati alla questione. Eppure, la problematica è tutt’altro da sottovalutare. Ad esempio, quanto tempo trascorre da quando appare il colore giallo a quello rosso? Da questa risposta potrebbero diminuire i tamponamenti a causa delle brusche frenate delle autovetture perché i conducenti sono talmente spaventati quando vedono il giallo da diventare un pericolo. Ora le preoccupazioni degli automobilisti stanno per aumentare vertiginosamente. Infatti, tra poco verranno installate diverse strumentazioni per il controllo della velocità. L’esigenza di porre in atto iniziative tese a limitare la velocità su strade ad alto scorrimento, come il Viale Carlo III, ha convinto l’amministrazione comunale che il controllo della velocità, unitamente alle altre iniziative in atto, può contribuire a ridurre i rischi di incidenti gravi. In tale ottica, l’ente di Piazza Municipio, ha investito il Comandante della Polizia Municipale, con il supporto dell’ufficio gare, del compito di “porre in essere atti idonei a dotare il Comune di San Nicola la Strada di idoneo sistema di rilevazione automatica della velocità (i cosiddetti Autovelox) e conseguenti contestazioni delle violazioni mediante strumentazioni che consentano il più alto grado di automatismo, dando preferenza a sistemi flessibili che consentano l’incremento dei servizi attivabili con le apparecchiature ed i software da fornire”.

Nunzio De Pinto

 
Un dispositivo "photored"

Quanti soldi ha incassato il comune con i photored? In arrivo anche gli autovelox...