AGNESE "DONNA SPECIALE"


La celebre cantautrice casertana ha dedicato l’ultimo riconoscimento ottenuto ai comitati che si battono contro la discarica.

 

Nuovo prestigioso premio per Agnese Ginocchio, rappresentante del Movimento pacifista casertano e cantautrice, tra l’altro, della canzone “Fermate il mostro”, divenuta la colonna sonora di tutte le manifestazioni organizzate dai comitati anti-discarica.

Nell’ambito dell’edizione 2007 dell’evento culturale “Donne all’opera. Incontro di...Vini”, promosso dall’Assessorato alla Città del sapere e del turismo di Ercolano (retto da Ciro Iengo), le è stato, infatti, assegnato il premio “Donna persona speciale” dedicato alla donna che con maggiore abilità ha ricoperto uno dei tanti e diversificati ruoli che l’odierna società le offre. La Ginocchio ha dedicato il premio, che riceverà nei prossimi giorni, ai Comitati contro la discarica e alla Memoria del prof. Renato Coppola.



Dedico questo
premio di impegno per la Pace” – ha affermato – “alla causa dei Comitati contro la discarica e rifiuti della provincia di Caserta, causa che  richiama i diritti della Pace. Pace appunto che significa impegno,  tutela della vita, salvaguardia del creato e tutela dell' ambiente. È doveroso per me citare tutti gli amici dei vari Comitati: Don Oreste Farina, Antonio Roano, Nicola Tiscione, Nunzio De Pinto e Mariano De Matteis per il Comitato di San Nicola la Strada, Giuseppe Messina e Franco Bernieri per Caserta, Carlo Scalera e Felice Lombardi per Maddaloni, nonché padre Alex Zanotelli del comitato Napoli e Campania, l'intero comitato emergenza rifiuti, Antonio Gazzillo di Prima Rete, il direttore del Corriere di San Nicola, Nicola Ciaramella, ed infine la memoria di un grande  testimone di Pace che ci ha appena lasciato, il compianto prof. Renato Coppola, primo Presidente del Comitato Caserta città di Pace, il cui il fondatore è il vescovo Mons. Raffaele Nogaro.

nelle foto, Agnese Ginocchio in esibizione e momento della premiazione di Ercolano