Il teatro non è più un sogno...



Inizia l’iter che porterà entro fine anno alla nascita del primo “edificio teatrale” della storia di San Nicola la Strada. Numeri record per una struttura che, ci si augura, darà finalmente filo da torcere agli sparuti e tutt’altro che attrezzati teatri esistenti in zona e che operano in regime di semimonopolio: 650 posti a sedere e parcheggio di oltre diecimila metri quadrati! L’importanza dell’evento è stata giustamente sottolineata da Nicola Ciaramella nel corso dello spettacolo che la compagnia sannicolese “I Vari...età” ha tenuto al Don Bosco di Caserta.


I dirigenti comunali Ing. Lorenzo Vallone, Ing. Francesco Esposito e Dr. Francesco Russo, oltre ad un tecnico “esterno” designato dall’ordine degli ingegneri di Caserta, sono i componenti della commissione che a breve gestirà la gara da indire per i lavori di completamento del primo lotto del teatro comunale previsto in località Grotta.
I circa 800.000 euro di spesa occorrenti saranno reperiti attraverso un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti.

L’attesa struttura, la prima nella storia di San Nicola, la cui importanza è stata sottolineata da Nicola Ciaramella ed applaudita dai 400 spettatori nel corso dello spettacolo che la compagnia “I Vari...età” ha tenuto venerdì 16 gennaio al Don Bosco, darà finalmente respiro alla forte domanda esistente nel settore e dovrebbe rappresentare altresì una valida alternativa ai pochissimi (e tutt’altro che attrezzatissimi) teatri al momento reperibili in zona, che operano praticamente in regime di monopolio.

Si tratta, come ampiamente già noto, di un complesso polifunzionale fisso e coperto di 1100 metri quadrati con una capienza (record per Terra di Lavoro) di ben 650 posti a sedere, dotata di pertinenze e punti di ristoro, ma soprattutto di uno dei più grandi parcheggi (tutta la zona esterna della fiera-mercato estesa per ben 14mila mq.!) attualmente a disposizione di un teatro forse nell’intera Campania.
Prende corpo, dunque, decisamente e grazie ad una precisa volontà dell’amministrazione condotta dal sindaco Pascariello, un vecchio sogno di tutti i sannicolesi -operatori artistici, associazioni teatrali, cittadini comuni ed appassionati- che probabilmente vedrà la luce entro la fine dell’anno corrente.

(nella foto, un particolare del progetto)