VIDEOGRAFI, CHI SONO COSTORO?


Eccezionale simposio tenutosi nel Salone Borbonico per promuovere una professione moderna in crescente sviluppo



Il 28 e 29 aprile San Nicola è stata protagonista di un evento molto importante. Tra le mura del Salone Borbonico si è, infatti, tenuto un simposio sulla videografia organizzato dall’ANV (Associazione Nazionale Videografi), con il patrocinio e la collaborazione dell’Amministrazione Comunale e dell’Assessore alla Cultura Giusy Iannotta.
Lo scopo di questi due giorni  -ha spiegato il presidente Demetrio Caracciolo rivolgendosi agli studenti del Liceo Artistico Statale di San Leucio- è stato quello di divulgare il significato del mestiere del videografo, al fine di incentivare i giovani ad orientarsi verso questa nuova interessante attività e ad affrontarne la formazione”.
ANV è un’associazione con fini culturali e senza scopo di lucro. Si propone lo scopo di divulgare la figura del videografo sia come professionista che come artista sotto tutti i suoi aspetti, mirando all’organizzazione di eventi dedicati ai vari settori della materia.
Il videografo è colui che si preoccupa di curare e produrre immagini per una gestione completa che va dalla fase preliminare al montaggio dei contenuti che possono essere usati per videoclip, cortometraggi o lavori di video arte”: così ha, altresì, spiegato il consigliere delegato ANV Giuseppe Colonese.
L’ANV non si occupa solo di riprese da terra, ma ha una sezione dedicata all’Aereal Video, ovvero quella parte della videografia  -come ha precisato il curatore della specifica competenza Max de Martini- fatta con i “mini droni” per le riprese aeree.
Una branca nuova, nella sostanza, in costante evoluzione e alla ricerca di un’adeguata e necessaria regolamentazione.


Rosario Feola