Protezione Civile da Don Merola


Significativa esperienza dei volontari di De Maio presso il Centro "A voce d' 'e creature"

 


INCONTRIAMOCI..... CONOSCIAMOCI...... DIVERTIAMOCI !!! E’ stato questo il leit-motiv dell’incontro che lunedì 19 maggio  ha visto i Volontari della  Protezione Civile di San Nicola la Strada recarsi presso la struttura sequestrata ai loschi affari e affidata a Don Luigi Merola, un  prete impegnato in  prima linea, che  ha realizzato lì un centro (A voce d’’e creature) dove ragazzi di qualsiasi estrazione sociale possono trovare una guida, un modello educativo, sicurezza e tanta serenità con tanti splendidi volontari che  dalla mattina alla sera lo aiutano a regalare un sorriso e un aiuto. Esempio di volontario per tutti è un  instancabile Gennaro, che, insieme  alla sua famiglia, si è conquistato la nomea di “papà di tutti.”



L’incontro è stato proposto da Marcello,  uno dei Volontari della Protezione Civile della città di San Nicola la Strada ed ha subito trovato terreno fertile sia tra i Volontari che in don Luigi.
Alle 15.00  i nostri Volontari si sono presentati presso la Fondazione in un’aula al cospetto di quasi 50 ragazzi dai 6 ai 18 anni.  Grazie alla performance del coordinatore Ciro De Maio, in silenzio hanno ascoltato e visionato una serie di  filmati che spiegano cos’è la Protezione Civile e cosa spinge uomini e donne a donare, senza alcun compenso, il proprio tempo in aiuto della collettività, con professionalità amore e senso civico.
Dopo la  presentazione, i ragazzi sono stati divisi in 5 gruppi e, accompagnati dai Volontari, hanno preso contatto con le varie attività di protezione civile .
Un primo gruppo, sotto la benevole vigilanza di Carmine, Generoso e Sergio, ha preso contatto con il Bucher (mezzo polifunzionale) ed i naspi in dotazione al gruppo, imparando a “lanciare” e collegare tra loro le manichette antincendio, gareggiando tra loro a chi era più veloce nel compiere tale attività.
Con Francesco D. ed Anna, a turno hanno indossato un visore notturno con l’obiettivo di  cercare oggetti posti in un ambiente completamente buio: uno strumento sofisticato ed unico che ha molto affascinato ed entusiasmato i ragazzi.
Con Roberto, Roberta e Carmelo, invece, hanno preso contatto con i Moduli Letto, osservando come erano confezionati e trasportati e anche qui  hanno gareggiato tra loro nel predisporli all’utilizzo aggiungendo, con il loro entusiasmo, anche  qualche piccolo fuori programma.
In un altro angolo, Marcello e Teresa hanno illustrato le manovre di Primo Soccorso (BLS) e l’uso del defibrillatore BLS-D, illustrando i concetti base della manovra RCP (Rianimazione Cardio Polmonare), la Posizione Laterale di Sicurezza (PLS), nonché le manovre per la disostruzione delle vie aeree (Manovra di Heimlich).
Improvvisamente qualcuno sente la pioggia venir giù ... Strano, il cielo è grigio ma non troppo, ma subito il mistero è svelato. Savino, Francesco C. e Giacinto stanno spiegando e mostrando e facendo utilizzare i vari tipi di estintori e il loro uso adeguato. Decisamente quello ad acqua è l’ideale per creare una pioggia locale...
Uno dei momenti più belli è stato quello dei saluti. Vedersi avvicinare, abbracciare e sentirsi chiamare per nome  da questi ragazzi che in questo modo hanno manifestato il loro ringraziamento, ha riempito tutti noi di gioia.
Il nostro messaggio è giunto!

I Volontari della Protezione Civile di San Nicola la Strada