Il Triduo in onore di San Michele


Proseguono i preparativi per i festeggiamenti patronali in onore di San Michele Arcangelo patrono di Maddaloni, la cui effige è ospitata in città nella Basilica Pontificia Minore del Corpus Domini.

Come si ricorderà la programmazione del cammino religioso è iniziata il 20 settembre 2014 con l’inizio della novena e la celebrazione Eucaristica presieduta da don Carmine Ventrone, parroco della comunità di Sant'Aniello Abate, Rettore della Pontificia Basilica Minore del “Corpus Domini”, Presidente del Comitato Festeggiamenti in onore di San Miche Arcangelo.

La stessa novena è proseguita nei giorni a seguire ed in particolare il 23 settembre 2014, giorno della dedicazione a San Pio da Pietrelcina, è stata istituita “la giornata del malato”.

Il giorno 24 settembre la celebrazione Eucaristica e la riflessione è stata animata dalla comunità dei Padre Carmelitani Scalzi con la presenza del Superiore Rev.mo Padre Andrea L’Affitto.

Il giorno 25 è stata la volta della guida spirituale a cura della comunità parrocchiale dell’Immacolata Concezione di Maddaloni con la presenza del parroco dei Padri OMI Padre Giovanni SODDU.

Domani 26 settembre inizia il triduo in onore di San Michele e la messa vespertina sarà animata dalla comunità parrocchiale di Nostra Signora di Loreto con la partecipazione del parroco don Antimo Vigliotta.

Sabato 27 settembre ad animare la riflessione e la liturgia Eucaristica sarà il Vicareo Foraneo don Eduardo Santo in rappresentanza della comunità di cui è parroco ovvero San Pietro Apostolo e Sant’Alfonso Maria de’ Liguori.

La domenica 28 sarà caratterizzata dalla catechesi per le strade cittadine accompagnando la sacra effige per le benedizioni di alcuni quartieri della città in rappresentanza dell’intera cimunità.

In conclusione della programmazione religiosa lunedì 29 settembre la Solenne Santa Messa, con tutti i sacerdoti ed i religiosi della forania, sarà presieduta dal Vescovo di Caserta S. E. Mons. Giovanni D'ALISE, nel giorno della dedicazione a San Michele Arcangelo, alle ore 12.

In serata la messa conclusiva sarà celebrata da don Carmine Ventrone ed al termine della stessa vi sarà il canto di ringraziamento del TE DEUM davanti al SS Sacramento e la Solenne Benedizione Eucaristica. Per tutta la durata del novenario e del triduo la corale parrocchiale di Sant’Aniello Abate animerà i momenti di preghiera e liturgici.

In occasione dell’avvio dei festeggiamenti don Carmine ha rivolto il presente messaggio alla comunità dei fedeli:

«Carissimi devoti dell’Arcangelo Michele, come sappiamo, nella lingua ebraica Michele è un nome che vuol dire: “chi è come Dio?”. Nel libro del profeta Daniele Dio stesso dice al veggente che Michele è “il gran principe, che vigila sui figli del tuo popolo” (Dn 12,1). E nel brano dell’Apocalisse di San Giovanni si dice che Michele sia mandato da Dio a combattere contro il drago, simbolo del male che è presente sulla terra (cfr. Ap 12, 7-12). San Michele è dunque il segno e lo strumento della vigilanza di Dio su di noi, una vigilanza che si esprime nell’aiuto che ci viene donato nella lotta contro il male.

Fermiamoci a considerare ancora per qualche istante questo elemento, senza il quale non riusciremmo a comprendere il senso profondo della devozione a San Michele. In questo tempo difficile, in tempo di crisi economica, dove tanti hanno perso il posto di lavoro e tante famiglie fanno fatica ad arrivare a fine mese, in questo tempo dove molti si sento afflitti dalle tante difficoltà, ci sorregga la fede nell’amore di Dio che è più forte di ogni cosa, così che ognuno di noi, con l’aiuto dell’Arcangelo Michele, possa giorno per giorno trovare la forza di restare saldo nella fede».

Per ciò che concerne la programmazione civile, realizzata con la preziosa collaborazione del sig. Giuseppe Ricco, responsabile esecutivo del comitato festeggiamenti patronali, si segnala:

Sabato 27 settembre

ore 20.00: Accensione dell’artistica luminaria, progettata e installata dalla Ditta IACELLI G. di Casagiove;

ore 20.30: Performance pirotecnica in Piazza della Pace eseguita dalla Ditta “Piro Evolution” di Maddaloni

ore 21.00: Esibizione del Centro Sportivo “DINAMIKLAB” di Maddaloni, in piazza della Vittoria.

ore 21.30: Spettacolo musicale di giovani artisti maddalonesi in piazza Matteotti I°. Esibizione associazione locale “LITHIUM”, spettacoli e balli con musica caraibica, in via Amendola.

Domenica 28 settembre

ore 21.30: Serata allietata dalla manifestazione “MADDALONI IN MODA……E DANZA” in Piazza della Vittoria, con interventi di canti dei giovani Aldo Pio e Martina Di Gennaro.

Esibizione associazione locale “LITHIUM” con musica Funky e Jazz, in via Amendola.

Lunedì 29 settembre

ore 21.30: Concerto musicale di artista di fama Nazionale, in Piazza della Pace;

ore 23.30: Chiusura dei festeggiamenti con tradizionali fuochi d’artificio.

In caso di variazioni di programma le comunicazioni saranno garantite mediante mezzi di comunicazioni.

Va riferito ancora che l’artistico trono di San Michele Arcangelo, è stato allestito nella Basilica Pontificia Minore del Corpus Domini, per ospitare l’effige di San Michele Arcangelo, dalla rinomata Ditta Petito di Sant’Antimo (NA).

COMUNICATO STAMPA