«La nostra sfida è raccogliere una Città allo stremo e "trascinarla" alla normalità»


Gentile direttore,
spero di vedere pubblicata questa mail e sopratutto che anche il neo-sindaco vorrà usare la disponibilità della sua testata per interagire con i cittadini.
Nella lettera dell'amico Matteo Palmisani (Lettera ai candidati per il ballottaggio) veniva chiesto ai " candidati " semplicemente di impegnarsi nella normale amministrazione, ovvero igiene urbana, rifiuti, sicurezza, assistenza ai bisognosi, impianti sportivi. Nel "Manuale del Piccolo Sindaco" c'è scritto questo e qualche altra cosa da fare (strade, illuminazione, scuole, etc ). Ora i candidati sono diventati amministratori. Pertanto, ciò che prima era un semplice memorandum DEVE diventare un programma amministrativo. La campagna elettorale, fatta di parole che il vento porta via, è terminata. Ora quella parole DEVONO diventare atti concreti. I problemi della nostra comunità sono sotto gli occhi di tutti da anni: ci sono molti modi per affrontarli ma pochi modi per risolverli. Solo uno è quello giusto: quello che FINALMENTE LI AFFRONTA E LI RISOLVE. Il resto sono chiacchiere, vuote e inutili. E di chiacchiere ne abbiamo sentite anche troppe. Ora il buon Marotta e i suoi si diano finalmente da fare. Dimostrino che quanto hanno detto, ora sono in grado di farlo. Presto e bene ! E la storia del dissesto non sia un alibi. Perchè il dissesto è noto da molti mesi a tutti, a chi ha perso e a chi ha vinto. Chi si è presentato al popolo per amministrare deve saperlo fare anche SENZA SOLDI. Altrimenti siamo tutti bravi a fare i sindaci. Auguri alla nuova amministrazione. I cittadini l'aspettano fra 100 giorni (30 settembre 2015).
Renato Perillo, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
22/6/2015


Gentile Sig. Renato,
è vero, la campagna elettorale è terminata! Mi creda, siamo al lavoro da giorni e non siamo alla ricerca di alibi.
La sfida vera è raccogliere una Città allo stremo ed un passo alla volta "trascinarla" alla normalità.
Per fare questo è necessario un impegno quotidiano che non mancherà ed urge la collaborazione di tutti: Istituzioni, Cittadini, Associazioni, Imprenditori, ecc..
Vorrei però sottolineare che purtroppo la vicenda economico finanziaria non è irrilevante.
Ad oggi, il nostro bilancio è all'attenzione del MEF che da pochi giorni ha formulato nuove osservazioni alle quali far fronte nel termine di 60 giorni e nonostante le mie sollecitazioni formali non si è ancora provveduto alla necessaria verifica di cassa. Lei crede che tutto questo sia irrilevante?
In ogni caso, il primo Consiglio Comunale si è svolto il 2 luglio e continueremo anche in questa calda estate a lavorare nell'esclusivo interesse della nostra Comunità.
Grazie per gli auguri e per l'incoraggiamento!
Vito Marotta, Sindaco
11/7/2015