Il Comune recupera 400.000 litri di acqua al giorno!

Grazie ad una riparazione dell’impianto idrico, in zona campo sportivo, recentemente eseguita su segnalazione di cittadini e con la tempestiva attivazione dell’assessore Megaro.

 

400.000 litri di acqua al giorno che si perdevano nelle fogne e che ora tornano a disposizione della comunità.
E’ questo il notevole risultato ottenuto in seguito alla riparazione di una grossa perdita della condotta idrica nella zona del campo sportivo di San Nicola la Strada, di recente eseguita grazie al prontissimo intervento congiunto dell’assessore ai lavori pubblici Antonio Megaro e del sindaco Marotta.
E se consideriamo la vitale importanza e la preziosità di quel bene che si chiama acqua, non è esagerato affermare che il rilevante -e fortunatamente non più perdurante- danno economico per il Comune passa addirittura in secondo piano rispetto a quello ecologico.
Tutto è cominciato, non molto tempo fa, quando alcuni solerti cittadini di quella zona hanno lanciato l’allarme. I rumori “sotterranei” rilevati in area “cittadella dello sport” (dove, per intenderci, si trovano piscina, palapingpong, palabasket e bocciodromo) ed anche in Via IV Novembre sono stati prontamente segnalati alle autorità competenti.
L’intervento dell’assessore è stato ancora più tempestivo. Megaro, si sa, ed è questo che lo caratterizza molto positivamente, non è uno di quelli che fanno i filosofetti o gli scienziatucci. E’ uno che si “scorcia” le maniche e va. Immediato il suo intervento. Immediata l’esecuzione dei lavori. Il risultato è che per le casse comunali si è concretizzato un risparmio enorme. A confermarlo è la lettura trimestrale fatta nei giorni scorsi da Eniacqua.
Il risanamento finanziario dell'Ente passa inevitabilmente anche da una corretta manutenzione della nostra rete idrica e fognaria. Questo è un lavoro silenzioso che, con l'impegno di tutta l'Amministrazione e con la dedizione del Vice Sindaco, stiamo portando avanti!”.
Giusta la soddisfazione del sindaco. Giusto il merito che egli attribuisce a Megaro attraverso un post su fb.
Giusto sperare che non ci siano altre rilevanti perdite (le segnalazioni dei cittadini continuano) in quello che potrebbe sembrare un colabrodo, ma che invece, ci è stato assicurato, è un moderno sistema idrico di recente manutenzionato.

Nicola Ciaramella

(nella foto, l'assessore ai lavori pubblici Antonio Megaro e la zona in cui si è verificato il guasto, poi riparato, dell'impianto idrico comunale)