Il “destino” delle multe

La giunta ha deliberato il piano di ripartizione delle somme provenienti da sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada


Con deliberazione adottata lo scorso 9 marzo, su proposta dell’Area Polizia locale e protezione, la Giunta Comunale di San Nicola la Strada ha provveduto a destinare i proventi delle sanzioni amministrative per violazioni al Codice della Strada per l'anno 2018.

Queste somme, così come previsto dal decreto legislativo n. 285/1992 modificato dalla legge 29 luglio 2010 n. 120, sono destinate in misura non inferiore al 50% per le seguenti finalità:
a) per il 12,50% (quota minima) ad interventi di sostituzione, di ammodernamento, di potenziamento, di messa a norma e di manutenzione della segnaletica delle strade (min. 25%);

b) per il 12,50% (quota minima) ad attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso l'acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature (min. 25%);

c) per il restante 25% ai seguenti interventi:

– manutenzione delle strade di proprietà dell'ente;

– installazione, ammodernamento, potenziamento, messa a norma e manutenzione delle barriere e sistemazione del manto stradale delle strade di proprietà dell’ente;

– redazione dei piani urbani del traffico;

– interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli (bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti);

– corsi didattici finalizzati all'educazione stradale nelle scuole di ogni ordine e grado;

– forme di previdenza e assistenza complementare per il personale addetto alla polizia locale;

– interventi a favore della mobilità ciclistica;

– assunzione di personale stagionale a progetto;

– finanziamento di progetti di potenziamento dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza urbana e alla sicurezza stradale, dei servizi notturni e di prevenzione delle violazioni;

– acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature dei Corpi e dei servizi di polizia municipale destinati al potenziamento dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza urbana e alla sicurezza stradale.

La previsione di entrata per il 2018 è pari a 120.000 euro: considerato che ad essa sarà detratta la quota di accontamento al Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità pari al 37,62%, la cifra finale che sarà destinata ai fini suddetti è pari ad euro 74.856,00.

Eccone lo schema contabile:

 


Giovanna Tramontano


-Fonte della foto a sx: giuridicamenteparlando.blogspot.it