Nuova gara per la gestione della piscina

La giunta ha preso atto della valutazione del Coni Campania e ha fissato gli indirizzi per l'affidamento della gestione.
La procedura sarà espletata dalla piattaforma Asmel.


60.000 euro è il prezzo medio (aggiornato alle condizioni attuali di mercato) che sarà posto a base di gara per l’affidamento della gestione a privati della piscina comunale di San Nicola la Strada. A stimarlo è stato il Coni regionale campano; a prenderne atto la giunta comunale riunitasi il 23 marzo.
Ad espletare la gara sarà la piattaforma di committenza Asmel (Associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli enti locali, costituita interamente da soggetti pubblici, con sede legale a Gallarate e sede operativa a Napoli), alla quale il Comune dovrebbe aderire dopo l’approvazione da parte del consiglio comunale nella prossima seduta del 30 marzo.
Buone notizie, dunque, sul vecchio fronte della piscina comunale: una storia iniziata con l’inaugurazione avvenuta il 10 maggio 2011, proseguita con il primo affidamento in gestione alla società Nuotatori Campani nel dicembre 2013 e poi con la revoca dello stesso nel marzo 2017. Il tutto intervallato da atti vandalici subiti dalla struttura e da lavori di completamento propedeutici all’ottenimento dell’agibilità.
L’atto finale dovrà essere adesso la nuova gara per l’affidamento ad un gestore privato.
A ciò è stata incaricata l’area tecnica del Comune, che predisporrà gli atti necessari in cui si prevede la durata pluriennale, la procedura aperta, l’offerta economicamente più vantaggiosa finalizzata al miglioramento funzionale nonché il completamento della procedura di agibilità a cura della ditta aggiudicataria.
Entrando nei dettagli delle cifre elaborate dal Coni, si ipotizzano incassi annuali attesi teorici (per tariffe e calcolo delle presenze) per Euro 452.000 e costi di gestione annui (costi specifici, collaboratori, personale, utenze) per Euro 391.500.
Per le valutazioni e considerazioni poste a base della stima” -conclude la relazione del Coni- “si ritiene che la piscina abbia le potenzialità per una gestione corretta assicurando nel contempo margini giusti di ricavi senza far venir meno la valenza sociale della struttura. A seguito di quanto stimato si valuta di porre a base di gara un canone di gestione pari a Euro 60.000 annui”.
Non c’è altro da augurarsi che sia questa, finalmente, la volta buona.

Nicola Ciaramella 


-nella foto, un momento dell'inaugurazione

Da "Ricerca articoli" del Corriere di San Nicola:
https://www.corrieredisannicola.it/lavori-pubblici/notizie/lavori-pubblici/inaugurata-la-piscina-comunale