Il tributo di Augusto Ausanio alla sua città

E’ uscito da pochi giorni “Oblivion”, una trascinante rivisitazione del famoso brano del grande Astor Piazzolla, che il talentuoso chitarrista, collaborato da nomi prestigiosi del panorama musicale casertano, ha dedicato a San Nicola la Strada.
Il videoclip è stato girato nel Teatro Plauto, eletto dall’artista a simbolo, “ancora non molto conosciuto”, delle attività culturali cittadine.

 

Presto dedicherò un omaggio anche a San Nicola la Strada, la città dove vivo da oltre un decennio e a cui io e la mia famiglia siamo molto legati”: lo aveva detto un anno fa, quando, a corredo di "August memories", una composizione tratta dal suo disco d'esordio "Up the mood", fu realizzato, in collaborazione con Gianni Genovese, un videoclip nel quale scorrevano immagini di Caserta, la città dove ha vissuto per 30 anni.
Augusto Ausanio, musicista chitarrista assurto negli ultimi anni a grande notorietà e del quale ormai gli appassionati di musica “fusion” anni ’70-’80 conoscono tutto, ha mantenuto la sua promessa.
E’, infatti, uscito da pochi giorni (sul canale Youtube e sulla pagina Facebook ufficiale dell'artista) un nuovo filmato musicale creato per promuovere una sua originale rivisitazione di “Oblivion”, uno dei pezzi più pregiati e struggenti dell’eccezionale repertorio di Astor Piazzolla: un omaggio certamente sentito e doveroso al grande maestro argentino, icona del XX secolo, di cui è innegabile il fascino che lo ispira nel suo percorso artistico.
Molto significativa la scelta della location. Il clip, come da sua forte volontà, è interamente girato nel Teatro Plauto di San Nicola la Strada (palcoscenico e camerini), quella “meravigliosa struttura moderna della mia cittadina, ancora per molti sconosciuta, che dovrebbe essere volano di tante attività culturali e artistiche”: una scenografia che non è solo pregevole cornice, ma soprattutto messaggio dagli intelligenti contenuti.
A riprenderlo e montarlo ci ha pensato Gianfranco Buzzone, collaudato autore anche del clip di “The Keys of Soul”. Il missaggio è opera di Giuseppe Polito, che aveva già curato il primo disco di Ausanio.
«In “Oblivion” -ci spiega il chitarrista- mi ispiro alle sonorità latine utilizzando i passaggi salienti del brano originale di Piazzolla, ma ricorrendo anche a soluzioni stilistiche che richiamano squisitamente stili bossa-samba e chitarrismi di matrice Al Di Meola, di cui mi pregio di essere profondo estimatore».
Per la registrazione del brano, Ausanio si è avvalso della collaborazione di quotati musicisti che lo accompagnano ormai da tempo nelle sue esibizioni live ed in sala di incisione. Si tratta di Salvo Martone alla batteria, di Luca De Simone alle percussioni, di Ivan Francesco Iodice al piano e del famosissimo bassista (oltre che sublime cantante) Enzo Gnesutta, tra gli emblemi di più lungo scorso della storiografia musicale casertana, suo inseparabile compagno d’arte.
Per Augusto Ausanio, il cui talento ormai è noto anche oltre i confini della provincia, “la bellezza della musica rende unica ogni cosa”. Esattamente come questa sua personale interpretazione di “Oblivion”, dove la chitarra acustica è guida eccelsa ed insostituibile per percorrere un cammino dalle chiare tinte morbide e soavi, come la melodia che echeggia nel teatro della sua amata cittadina.
«Sono felice di aver condiviso questa esperienza con chi crede nella musica»: una “felicità” che certamente condividono i suoi numerosi appassionati, ai quali Ausanio porgerà il suo prossimo album proprio con “Oblivion” quale parte integrante di esso. I lavori sono in corso, gli arrangiamenti quasi pronti. Dopo gli enormi consensi che da due anni continua ad ottenere con il suo primo “UpThe Mood” (che egli ama definire “un funk di contaminazione bensoniana”), a breve un’altra importante tappa della sua già luminosa carriera.
Ma, intanto, godiamoci le incantevoli sonorità di "Oblivion". Non c'è assolutamente fretta: siamo in ottima attesa!

Nicola Ciaramella

Per ascoltare e vedere "Oblivion" di Augusto Ausanio:
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=597334267294656&id=306410563053696