IL SINDACO RINGRAZIA E SALUTA

Approvato l’ultimo bilancio di previsione. I rifiuti diventano una “risorsa”.


(Comunicato dell’Ufficio Stampa del Comune, che pubblichiamo così come è stato scritto)

Il Consiglio Comunale, nella seduta del 7 marzo, ha approvato il bilancio di previsione per l’anno 2006, la Città di San Nicola la Strada è uno dei pochi comuni che ha già adempiuto quanto previsto dalle normative vigenti.
“Abbiamo avuto l’opportunità di lavorare con un obiettivo condiviso – questo il commento del sindaco Angelo Pascariello – quello di restituire identità e fisionomia a San Nicola la Strada, farla crescere non solo in termini di servizi e di vivibilità, ma anche e soprattutto in termini di coscienza civica, una coscienza civica che si è scoperta sempre più vitale e ricca.
Il bilancio – ha continuato – è lo snodo di un governo nuovo, di una nuova capacità di far corrispondere politica, programmi, progetti e scelte quotidiane; il luogo in cui risolvere, in modo virtuoso, il tema della distinzione dei ruoli fra responsabilità politica e responsabilità di gestione; l’opportunità per dare un senso al ruolo di indirizzo e controllo dei consigli; la porta di ingresso di una nuova cultura del controllo non più giuridico – formale, ma di valutazione dei risultati, dell’economicità, della trasparenza della gestione.
Non solo il bilancio con la penuria di risorse con cui fare i conti è sempre croce e delizia della struttura amministrativa e dei suoi amministratori, ma c’è tutto un fiorire di aspettative sociali e democratiche: il bilancio partecipativo, il bilancio sociale, il bilancio ambientale, rappresentano la prova evidente.
Si scorge, quindi, la consapevolezza che il bilancio da documenti cartaceo, per lo più incomprensibile, sta diventando un’altra cosa e che nuovi significati può ancora assumere per disegnare modalità più evolute di relazione fra cittadini e amministrazione e per migliorare la leggibilità dei risultati, dell’impatto sulle politiche come quelle sociali e ambientali cui la collettività annette sempre maggiore importanza.
Ci siamo resi conto, nella stesura del bilancio, l’ultimo di questa consiliatura – prosegue il sindaco Pascariello – di non poterci cullare su posizioni di comodo, bisogna volgere lo sguardo verso quelle forme di interventi che meglio privilegiano e qualificano i reali momenti istituzionali dell’azione amministrativa. Ciò significa che si è cercato di effettuare uno sforzo, seppure per certi versi impietoso, di abbandonare la politica dell’emergenza giornaliera per praticare scelte ed indirizzi di scuro riferimento politico ed amministrativo.
Il nostro indirizzo è stato di diversificare gli impegni di spesa corrente per agire, con operazione di largo respiro che hanno comportato la trasformazione da spesa improduttiva in spesa d’investimento sul territorio, inteso quest’ultimo come ambiente nel quale incidere opportunamente per realizzare strutture capaci di produrre una redditualità sociale ed amministrativa.
In tale ottica è stato previsto il passaggio da tassa a tariffa dovuta per la raccolta dei rifiuti solidi urbani che garantisce una più equa distribuzione dei costi sui cittadini. Comprenderà, in effetti, una quota fissa riferita ai mq dell’abitazione ed un’altra commisurata alla quantità dei rifiuti prodotti, ciò consentirà, nel tempo, di abbattere i costi riducendo le quantità e con la raccolta differenziata sarà privilegiata anche il minore impatto ambientale, trasformando i rifiuti in risorsa.
A tutte le famiglie della mia amata città – conclude il sindaco Angelo Pascariello - il saluto personale ed i ringraziamenti per la fiducia accordatami in questi anni di guida di San Nicola la Strada.”