IL SINDACO SULLA MICHITTO: “E’ TUTTO LEGITTIMO!”

Pascariello si autoproclama ...Santo Salvatore “di una parte del territorio comunale che rischiava il degrado”...


La risposta dell’amministrazione all’ “inganno della Michitto” non si è fatta attendere.
I partiti dell’Unione, come noto, avevano, nei giorni scorsi, stigmatizzato l’iniziativa del Comune di rappresentare alla popolazione i ...grandi vantaggi che si otterranno grazie alla lottizzazione di questa vasta area di verde. Secondo il centrosinistra, infatti, dal tabellone pubblicamente esposto non ci vuole molto per “per scoprire che esso rappresenta l’intenzione di realizzare nelle aree verdi residue della zona Michitto n. 18 fabbricati equivalenti a 350 nuovi appartamenti oltre ai sottotetti. Dal grafico, inoltre, non risulta che parte dei 18 fabbricati sarà realizzata su 13.000 mq destinati per legge a verde pubblico.

Ecco come si legge, invece, in un comunicato stampa diffuso dal Palazzo:
«Il sindaco... a nome dell’Amministrazione Comunale della Città di San Nicola
la Strada, al fine di far fronte a qualunque tipo di disinformazione e per fare chiarezza su di una problematica molto avvertita da tutti i cittadini, precisa che:
-l’area comunemente identificata come “zona Michitto” è stata inserita a pieno titolo, nella programmazione urbanistica cittadina, mediante procedure ed atti amministrativi perfettamente legittimi, culminati con l’approvazione della lottizzazione da parte della competente Provincia di Caserta;
-per effetto di ciò l’area sarà completamente riqualificata ed arricchita di servizi (rifacimento della pubblica illuminazione, ampi spazi dedicati a verde pubblico attrezzato);
-i nuovi edifici previsti saranno realizzati solo sui lotti edificabili previsti dal piano di lottizzazione approvato a suo tempo dalla Regione dopo lunga ed approfondita istruttoria. La volumetria complessiva dell’edificabile, come è possibile verificare da quanti avessero interesse, risulta notevolmente inferiore alle richieste originarie dei proprietari dell’area, con vantaggi concreti rispetto alla vivibilità cittadina;
-la sistemazione urbanistica dell’area Michitto, conclude positivamente un lungo percorso amministrativo e consente la riqualificazione di una parte del territorio comunale che rischiava il degrado.
Alla luce di quanto sopra, i cittadini possono serenamente valutare come l’Amministrazione Comunale interpreta e contempera le esigenze, tutte,  per giungere a sintesi amministrative soddisfacenti per la Città, per i suoi abitanti e per le presenze economiche e produttive che pure fanno parte, a buon titolo, del tessuto civile di San Nicola la Strada.»

Al momento non ci sono notizie ufficiali, ma sembra che Fronzino si sia sinceramente commosso...