FESTA della PACE 2019 chiude con il ricordo di Feliciello

Emozionante serata finale nel cortile dell’Associazione promotrice.


Ultima serata emozionante. Mercoledi 11 settembre, nella sede dell’associazione promotrice “N.S. di Lourdes” in Via Appia 133, si è concluso il programma di una splendida edizione della Festa della Pace, manifestazione nata 39 anni fa “per fare qualcosa di bello e di divertente per stare insieme nel segno dell’amicizia, della fede e della pace”, come ci dicono e ci ripetono alcuni partecipanti all’epoca poco più che ragazzini.
La Festa della Pace, con questo nome desiderata dal suo fondatore Felice Aievoli e con questi ideali mantenuti intatti nel tempo, oggi è diventata, grazie alla possente forza della sua spontaneità e alla magia indistruttibile della sua simpatia, una festa non più “rionale”, avendo ormai esteso i suoi echi a tutta la popolazione di San Nicola la Strada.
Felice Aievoli.
Sì, proprio intorno a lui si radunarono quei ragazzini dell'80, ed insieme a loro tanti altri più grandicelli, tutti insieme per formare una squadra dai sentimenti genuini, che oggi ha in Nicola Fiorito il suo punto di riferimento; proprio come Felice Aievoli, man mano che gli anni passavano, amava chiedergli e sperare.

La Festa della Pace 2019 non poteva non dedicare il momento finale proprio a “Feliciello”, suo fondatore e presidente, scomparso lo scorso novembre e che proprio in questi giorni avrebbe compiuto 80 anni.
Il programma è iniziato alle ore 19.00 nel suggestivo scenario del cortile sede dell’Associazione, dove Don Franco Catrame ha celebrato la santa messa con una bellissima omelia sulla pace. Ad animare musicalmente la funzione, la affascinante voce del soprano Marika Capone, accompagnata all’organo dal maestro Pietro Granata.
Al termine, spazio al ricordo di Feliciello con momenti della sua vita vissuta, che tutti hanno potuto rivedere in un montaggio videofotografico realizzato da Biagio Pace.
Prima dell’inizio della proiezione, un omaggio offerto da Nicola Ciaramella, che ha donato ai presenti un centinaio di copie di una storica foto (tratta dal suo archivio) con Feliciello in piedi accanto a Mister Lino Santamaria (altro grande sannicolese, al quale, come noto, è stata intitolata la piscina comunale) seduto sulla panchina della Polisportiva San Nicola. Erano gli anni a cavallo tra i ’70 e gli ’80: “Feliciello -ha ricordato il direttore del Corriere di San Nicola- era una pedina fondamentale dell’allenatore. Un uomo in più fuori dal campo per suggerire tattiche e trasmettere grinta a chi giocava”.
Sempre in onore di Feliciello c’è stato, poi, un piacevole momento musicale per ricordare le canzoni (tutte del repertorio classico napoletano) che egli amava cantare ed ascoltare.
Quindi, tutti in Via Appia per la suggestiva ed originale “lummata” a tempo di musica, magistralmente diretta dai tecnici della ditta Nargiso.

Li ha citati tutti in un unico ideale abbraccio in sede di presentazione della serata, ma ha voluto poi mandarci i nomi, pregandoci di pubblicarli. Il presidente Nicola Fiorito, persona umile, semplice, determinato nella fede e nell’amicizia, ringrazia, a titolo personale e a nome di tutto il comitato organizzatore, i collaboratori che hanno reso grande questa Festa della Pace: Domenico Leone, Raffaele Marrocco, Matteo Coscia , Biagio Pace, Alfonso Leone, Antonio Senneca, Nicola Sacco, Giovanni Zampella, Gianluca Zampella, Domenico Pascarella, Giovanni Pascarella; ed inoltre i componenti dello stand gastronomico Antonietta Di Leva, Carmela Rienzo, Teresa Bovenzi, Felicia Amato, Gina Amato, Giuseppina Cianci, Piera Pauciullo, Annamaria Mazzarella, Rosa Mazzarella, Giovanna Mazzarella, Mariangela Pascariello, Franca Fiorito, Adele letizia; e poi Bianca Scafuto, Margherita Menditto e Immacolata Carfora, addette al banco offerte; nonché l’agenzia spettacoli Montanaro, la ditta Nargiso delle luminarie, il sindaco e l’amministrazione comunale, polizia locale, carabinieri, carabinieri volontari, protezione civile, sponsor e cittadini che hanno offerto contributi.

Anche noi, con ore e ore di spontaneo lavoro giornalistico, fatto di articoli, foto, riprese e montaggi video, abbiamo voluto offrire un nostro piccolo contributo alla Festa della Pace, diffondendone ed immortalandone le fasi più significative, dall’innalzamento del vessillo alla chiusura. Per lasciarne tracce nella storia della nostra amata città.
Lo abbiamo fatto con presenza costante e silenziosa, ma soprattutto con fede nei valori che la festa promuove. Ne siamo onorati ed orgogliosi.

©Corriere di San Nicola
RIPRODUZIONE RISERVATA 



 

 


La foto di "Feliciello" con Lina Santamaria, che Nicola Ciaramella ha stampato in centinaia di copie e distribuito ai presenti alla serata conclusiva della Festa della Pace 2019


Tutti gli articoli (con fotogallery e video) del Corriere di San Nicola sulla 39.ma Festa della Pace:


-FESTA della PACE 2019 chiude con il ricordo di Feliciello
-
“FESTA DELLA PACE” 2019: fotocronaca della processione
-
Festa della Pace 2019 al via
-
“Antichi sapori” per la Festa della Pace
-
XXXIX FESTA DELLA PACE, IL PROGRAMMA DEFINITIVO
-
La “Festa della Pace” ha innalzato il suo vessillo
-39.ma “Festa della Pace” in memoria di Feliciello


I VIDEO
L'Ave Maria al termine della processione:
https://www.youtube.com/watch?v=zymctlJfw_c&t=1s

Le luminarie musicali:
https://www.youtube.com/watch?v=D1HGxpxnXgA&t=12s

La serata finale:
htps://www.youtube.com/watch?v=hDhc2CJPf0k