Parte il progetto politico di Enzo Battaglia

Dopo i singoli incontri tenuti durante l’estate, il non ancora ufficialmente candidato a sindaco fa il punto della situazione sul nascente gruppo che dovrebbe sostenerlo alle prossime elezioni comunali.

Pisani Hotel, venerdi 22 novembre. Enzo Battaglia è visibilmente commosso per la presenza di un massiccio pubblico di invitati: «Sono commosso per la vostra presenza. Io penso che essa rappresenta non solo una condivisione ad un progetto politico, ma anche una vicinanza ed un affetto, di cui vi sono enormemente grato. La vostra presenza testimonia soprattutto la volontà di partecipare ad un percorso che nasce oggi, ad un obiettivo teso alla costruzione di un soggetto politico che si debba candidare per interpretare, intercettare quelle istanze di quei sannicolesi che sono un poco stanchi di assistere ad una politica priva di idee, priva di progettualità e, direi, anche priva di competenze».

Tutto nasce un paio di settimane prima dell’estate: «Da incontri avuti con voi presenti e con altri che mi hanno espresso disponibilità, si è avuta una consapevolezza, cioè che oggi, più che ieri, c’è una difficoltà maggiore nella costruzione di un soggetto politico. Al riguardo ci sono due scuole di pensiero sulle procedure da seguire. C’è chi ritiene che bisogna partire dalla base per poi individuare la struttura di vertice. Ci sono, altri, invece, che ritengono che bisogna partire dall’individuazione della struttura di vertice e poi attorno a questo nucleo attuare dei processi di aggregazione, di crescita e di sviluppo per poi arrivare a questo soggetto politico. Diciamo che io non so quale delle due metodologie sia più adatta per arrivare all’obiettivo che si vuole creare, però posso dirvi che ieri il problema era meno sentito, perché c’era la presenza dei partiti politici; questi partiti politici che con i loro pregi e i loro difetti erano il motore della costruzione del consenso, svolgendo il ruolo di cerniera tra quella che è la società civile e la politica. Quindi prima, quando c’erano le segreterie politiche, era più facile individuare il soggetto, la struttura di vertice che doveva veicolare quel consenso faticosamente costruito per quei fini politici propri di quel partito. Oggi tutto questo non c’è più».

Il senso di questa riunione: «Siamo qui non perché vogliamo sostituirci ai partiti politici... non abbiamo la struttura e neanche la vision, però quest’incontro vuole proprio fare questo: cioè cercare di costruire un consenso, un soggetto politico. Anche perché se è vero che gli strumenti non sono più gli stessi, l’obiettivo resta uguale». 

«Il significato di questo incontro non è certamente una celebrazione, perché oggi non celebriamo nulla, se non la voglia rinnovata di stare insieme e di partecipare ad un percorso politico. Però è un momento sicuramente di confronto, di raccordo rispetto a quegli incontri iniziali fatti singolarmente con ciascuno di voi. Oggi è il momento di fare il punto della situazione. E questo momento deve anche rappresentare un momento di partenza. Cioè da oggi noi partiamo per arrivare alla prossima campagna elettorale per l’elezione del sindaco e del consiglio comunale di San Nicola la Strada». 

Molte delle persone con cui Enzo Battaglia si è incontrato nei mesi precedenti sono presenti e «non solo con il cuore hanno già aderito a questo costituendo progetto politico. Ce ne sono altre che stanno facendo una sorta di percorso analogo, stanno cioè cercando comunque di costituire anche loro un gruppo e vedono con simpatia questa creatura che sta nascendo, con la consapevolezza di cercare di addivenire ad un progetto unitario». 

E qui vengono citati i gruppi che fanno capo a Oreste Campanile e Giovanni Santangelo, ad Antonio Dell’Aquila, ad Angelo Pascariello (rappresentato da Angelo Gallo, Peppe Russo, Luigi Landolfi, Giovanni Zampella e altri), in attesa di altri che ancora non si sono espressi.

A seguire, introdotti dal moderatore Rosario Feola, sono intervenuti Vincenzo Mazzarella, Giovanni Caracciolo, Loredana De Lucia, Enrico Nuzzi e Silvia De Micco.
Contenti di essere stati chiamati anche noi del Corriere di San Nicola. Non si può non esserlo quando si sente il sapore di San Nicola la Strada e si vede San Nicola la Strada che si batte per creare nuove sfide al fine unico di migliorare la qualità di vita cittadina. Da chiunque questo contributo possa venire.

Enzo Battaglia ha annunciato altri prossimi incontri.

Nicola Ciaramella
Giovanna Tramontano
©Corriere di San Nicola
RIPRODUZIONE RISERVATA