Nuova gara d’appalto per il servizio rifiuti

Dichiarata improcedibile la prima, scaduta il 13 gennaio, per mancanza di almeno due partecipanti, è stata indetta un’altra procedura che avrà termine il 3 aprile.
Confermata la riduzione da cinque a tre anni della durata del contratto.

Alla data di scadenza del 13 gennaio pervenne un’unica offerta, contro le almeno due previste dal disciplinare di gara.
Questo il motivo per cui l’Area Tecnica del Comune di San Nicola la Strada ha preso atto della improcedibilità della gara d'appalto indetta lo scorso dicembre per l'affidamento triennale del servizio di raccolta/trasporto rifiuti-igiene urbana e ha indetto una nuova procedura di concorso.
E’ di pochi giorni l’approvazione del nuovo disciplinare e del nuovo bando di gara (termine di scadenza della presentazione delle offerte 3 aprile) e la delega alla centrale di committenza Asmel per l'espletamento della procedura.
Il quadro economico annuo generale del servizio stabilisce un totale costi di 2.350.000 euro. L’importo a base d’asta complessivo per tre anni, escluso Iva, è di 7.098.615 euro.
Il servizio sarà affidato mediante una gara ad evidenza pubblica, con procedura aperta e con il criterio di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
Il servizio di Raccolta e Trasporto dei Rifiuti Solidi Urbani e di igiene urbana sul territorio sannicolese è, come noto, affidato attualmente alla ditta D.H.I. S.p.A., che prosegue in proroga di tre mesi un contratto quinquennale iniziato nel 2015 e concluso il 14 gennaio di quest’anno.

©Corriere di San Nicola
RIPRODUZIONE RISERVATA