Fondato e diretto da 

NICOLA CIARAMELLA  
La testata locale più longeva 
della provincia


      

 

                          

                                      

NIKIPEDIA 
"TuttoSanNicola
l' Enciclopedia 
di San Nicola
la Strada 

fondata e diretta 
da
Nicola Ciaramella  

PROSSIMAMENTE ON LINE


VIDEOFOTOTECA 


Documenti filmati e fotografati per la storia e per l'attualità 


-di Biagio Pace- 

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di
LUGLIO 2024

San Nicola la Strada
e
Caserta

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

VINCENZO SALZILLO, PIANISTA

Tutta la carriera artistica del talento musicale sannicolese
(a cura del ©Corriere di San Nicola)

NAPOLI NEL CUORE


Tutta la storia dell'evento promosso da Alfonso Moccia narrata ed immortalata dal Corriere di San Nicola

LA STORIA DELLA PROTEZIONE CIVILE DI SAN NICOLA LA STRADA 
Fiero di averla narrata ed immortalata sin dal primo giorno sulle pagine del Corriere di San Nicola. 
Onorato di essere il giornalista più titolato a parlare di questa grandissima squadra. 
Nicola Ciaramella

STORIA DEL CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI SAN NICOLA LA STRADA 
Fu istituito nel 1990. Le carriere dei sei comandanti che sinora lo hanno guidato.

OGNI CITTADINO PUO' SALVARE UN CITTADINO
Tutti gli articoli del "Corriere di San Nicola" sul progetto
"SAN NICOLA LA STRADA CARDIOPROTETTA"

IO NON RISCHIO 

Cosa sapere e cosa fare PRIMADURANTEDOPO un terremoto

-Buone pratiche di protezione civile a cura anche del Nucleo della Protezione Civile di San Nicola la Strada-

 

IL MIO REGALO ALLA MIA CITTA'

Dipingi on line la "tua" città"
Un “clic" quotidiano cominciato mercoledì 9 febbraio 2005...


Una città, il cuore, la mente...


L'


"Ode alla mia città"


composta da


Nicola Ciaramella


PAOLO CONTE, PILOTA 
(TUTTO sulla carriera del
 piccolo grande fenomeno del motociclismo casertano)

Una LUCE sempre accesa su DON ORESTE
Gruppo Facebook "DON ORESTE NON E’ ANDATO VIA”: continua, senza pause, l’iniziativa creata da Nicola Ciaramella per mantenere sempre vivo il ricordo dello scomparso amatissimo parroco di Santa Maria della Pietà.

L'ANGOLO DELLA POESIA

 

 


Versi inediti di poeti lettori del Corriere di San Nicola

29.ma Festa del Tesseramento dell’Associazione N.S. di Lourdes 

800x600

Un magnifico pomeriggio in Santa Maria degli Angeli all’insegna della fraternità, della fede e dell’amicizia nel nome della Santa Vergine, in attesa del 163.mo anniversario dell’Apparizione.Un magnifico pomeriggio in Santa Maria degli Angeli all’insegna della fraternità, della fede e dell’amicizia nel nome della Santa Vergine, in attesa del 163.mo anniversario dell’Apparizione. 1

FELICI DI OFFRIRE LE NOSTRE FOTO AEREE

 

 

Il nostro GRAZIE a quanti hanno scelto le nostre immagini dall'alto di San Nicola la Strada quali icone di siti internet e di gruppi facebook locali

TUTTO IL "DISSESTO FINANZIARIO" MOMENTO X MOMENTO 
Come si giunse al giorno più nero della storia amministrativa sannicolese e chi nulla fece per evitarlo 

San Nicola la Strada SEMPRE nel cuore
...Una bellissima iniziativa per tutti i sannicolesi...

PERCORSO QUARESIMALE CON LA SANTA SINDONE 
I VIDEO dei cinque incontri del programma promosso da Don Antimo Vigliotta e dal Prof. Luciano Lanotte

DELLI PAOLI SCRIVE AI CITTADINI “AFFINCHE’ NON DIMENTICHINO” (I FATTI CHE PORTARONO ALLA DICHIARAZIONE DI DISSESTO…)


L’ex sindaco risponde con un manifesto a chi gli ha chiesto il perché dei pesanti aumenti delle tasse. Parla, per lui, la cronaca. La “colpa” è del dissesto, che egli, nel dicembre dello scorso anno, cercò di evitare in tutti i modi, offrendo le proprie dimissioni per far votare il piano di risanamento e non penalizzare, così, gli incolpevoli cittadini. Cosa, invece, che, a quanto pare, non fece il suo ex alleato Schiavo…

 


«Cari Concittadini,
è di questi giorni l’invio, per posta, a casa di ognuno di noi di una busta contenente il bollettino per il pagamento della TARI, acronimo della tassa sui rifiuti.
Molti, in qualità di ex Sindaco della Città, mi hanno telefonato chiedendo il perché di un pagamento molto più alto rispetto a quello pagato lo scorso anno.
Ho risposto che la maggiorazione rispetto all’anno passato è dovuta al DISSESTO FINANZIARIO, determinato dai Commissari Prefettizi il 31 dicembre 2014, i quali hanno applicato sic et simpliciter la legge per un Comune che presenta debiti di svariati milioni di euro. Senza per nulla chiedersi se vi fossero strade alternative per evitarlo, i Signori Commissari hanno solo dichiarato il “DEFAULT”.
Cari concittadini, purtroppo, il dissesto finanziario di un Ente non ammette ragioni. Per rientrare dai debiti in un arco temporale che va dai 3 ai 5 anni bisogna fare “CASSA”, aumentando tutti i tributi locali portando al massimo le relative aliquote.
Oggi sono arrivate le cartelle della TARI, domani arriveranno quelle relative ad altri tributi. Per non parlare poi di tutti quei creditori che a tutto il 31.12.2013 vantavano il pagamento del loro dovuto, si vedranno decurtare di un 40% le fatture o le loro parcelle.
Ebbene cari concittadini tutto questo la MIA AMMINISTRAZIONE, pur criticabile, ha cercato in tutti i modi di evitarlo. A nulla valsero i miei appelli a che si votasse la DELIBERA DI RIEQUILIBRIO FINANZIARIO che avrebbe spalmato i debiti in un arco temporale di vari anni evitando il DISSESTO.
La Delibera da me portata in Consiglio Comunale il 3 dicembre 2014 non venne approvata. A nulla servirono le mie irrevocabili dimissioni pur di fare approvare l’atto deliberativo, richiamando tutti i Consiglieri presenti ad un atto di RESPONSABILITA’.
La mia maggioranza che si reggeva su di un solo consigliere, venuto meno costui (chiaro il riferimento a Fabio Schiavo –ndr), non aveva più i numeri per poter continuare la legislatura e di conseguenza approvare la delibera che di fatto avrebbe evitato il DISSESTO finanziario dell’Ente. Strano a dirsi, colui che ha determinato il DEFAULT, passando dai banchi della maggioranza, seppure risicata, a quelli della opposizione è stato premiato.
Ho risposto ancora a questi cittadini che prendersela con l’attuale Sindaco Marotta serve a poco.
Cari Concittadini, non mi stancherò mai di dirlo, i debiti contratti vengono da lontano, non sono stati originati certamente dalla mia Amministrazione. Sono svariati milioni di Euro, tant’è che fino ad oggi non si sa ancora a quanto ammontino. Una cosa è certa, è che a pagarli dopo averne determinato il DISSESTO saremo sempre noi. Affinché non dimentichiate, Cari Concittadini, io da solo ho adito il TAR contro la delibera commissariale di dissesto, pur di difendere gli interessi di tutti. Sto ancora aspettando l’esito. Altri invece, mi riferisco a chi numericamente è stato determinante causando di fatto il DEFAULT, si candida, viene premiato dagli elettori ed assurge ad occupare lo scranno più alto del Civico Consesso. Nella mia lunga seppure modesta esperienza politica, ne ho viste di tutti i “colori”, mai, dico mai, in tantissimi anni si è verificato quello che è successo in questo ultimo scorcio della mio mandato Sindacale. L’aver portato al DISSESTO il nostro Comune, rappresenta la pagina più brutta della Storia Politica-Amministrativa della Nostra Città di San Nicola.
Formulo a tutti Voi, di vero cuore, i migliori auguri di Buon Natale e Felice anno nuovo, sperando che sia foriero di ogni Bene per tutti noi.
Pasquale Delli Paoli, già sindaco di San Nicola la Strada».


-Si può essere dell'uno o dell'altro colore politico, si può provare antipatia o simpatia per uno o più personaggi politici, ma la cronaca è cronaca e resta meramente cronaca, soprattutto per i cittadini neutrali che non hanno particolari sentimenti nei confronti dei politici, anche se a giustificazione di essa spesso si mettono avanti “motivi politici” che, alla fin fine, fanno solo arrabbiare di più le persone intelligenti, ossia, per fortuna della nostra amata città, la stragrandissima maggioranza dei cittadini di San Nicola la Strada. La cosa più semplice, la cosa più umile (quindi, la scartiamo in primis) sarebbe di ammettere i propri torti, di dire “ho sbagliato” e di chiedere scusa, pagando, ovviamente, di tasca propria, tutto quello che in più dovranno pagare gli incolpevoli cittadini. Chissà se qualcuno avrà la necessaria dose di coraggio (o le cosiddette sfere) per farlo.
Diamo, dunque, come è giusto che sia, al di là delle spiegazioni che ognuno poi è libero di scegliersi, spazio alla cronaca.
E la cronaca dice, molto molto semplicemente, che i contribuenti sannicolesi l’hanno presa nei fondelli perché, a causa della dichiarazione di dissesto del Comune (tranquillamente evitabilissima, come tutti sanno e come si è sempre detto), pagheranno per anni e anni svariate migliaia di euro in più di tasse.
Ripercorriamo, per l’ennesima volta, le tappe che a questo “disastro” hanno condotto l’incolpevole ed “amato” (specialmente quando si vota) popolo della “amata” città di San Nicola la Strada.
-2 ottobre 2014: a seguito della mancata approvazione entro il termine del 30 settembre del bilancio di previsione 2014, il prefetto nomina un commissario ad acta "per la predisposizione di ufficio e sottoposizione al consiglio comunale dello schema di bilancio di previsione 2014 e degli atti connessi ".
-31 ottobre 2014: il commissario ad acta dichiara “l’impossibilità di approvare un bilancio di previsione annuale 2014 e pluriennale nel rispetto del pareggio finanziario e degli altri equilibri di bilancio” e demanda al consiglio comunale “la scelta della procedura di risanamento più appropriata”. In seguito a questa deliberazione, con nota successiva, il prefetto invita il consiglio comunale di San Nicola la Strada ad adottare, entro il termine di venti giorni, “le iniziative ritenute più opportune, in relazione alla situazione rappresentata dal commissario ad acta, allo scopo di evitare la paralisi del funzionamento del Comune”.
-18 novembre 2014: il consigliere comunale del gruppo misto di maggioranza Fabio Schiavo passa, di fatto, all’opposizione, pur dichiarandosi “indipendente”;il sindaco non ha più, a questo punto, la maggioranza per scongiurare il dissesto finanziario del Comune.
-
1 dicembre 2014: nella riunione del consiglio comunale convocato per la finalità di cui alla nota del prefetto (iniziative per evitare la paralisi del Comune: ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale), il sindaco rassegna le proprie dimissioni invitando l’opposizione a votare per evitare il dissesto, che avrebbe arrecato, tra l’altro, pesantissimi aumenti per cinque anni ai contribuenti. In risposta, i consiglieri comunali Panico, Narducci, Annunziata, Motta, Megaro, Della Peruta, Mona, Nuzzi e Schiavo, ossia tutti i nove membri dell’opposizione (che hanno, a questo punto, le dimissioni pronte del sindaco e i numeri per approvare il piano di risanamento e salvare così il Comune dal penalizzante dissesto) abbandonano l’aula consiliare, facendo così venir meno il numero legale dei presenti e con esso la possibilità di deliberare.
-3 dicembre 2014: ultimo tentativo del sindaco per evitare il dissesto finanziario del Comune. Riconvocazione del consiglio comunale (il 3 dicembre è il termine assegnato dal prefetto) con all’ordine del giorno il ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale (nella sostanza, la predisposizione di un piano di rientro dai debiti da smaltire in medio-lungo periodo per non gravare esclusivamente sui cittadini, cosa che farebbe, ex lege, l’eventuale commissario prefettizio).
La votazione. L’opposizione è contro. La proposta di ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale non è approvata.
-4 dicembre 2014: il prefetto, in attesa del successivo decreto di scioglimento, sospende il consiglio comunale e nomina il commissario prefettizio per la provvisoria gestione dell’ente con i poteri del sindaco, della giunta e del consiglio comunale.
-31 dicembre 2014: il commissario ad acta dichiara il dissesto finanziario del Comune. Nella stessa data e, via via, proseguendo nel mese successivo di gennaio 2015, il commissario, senza pensarci neanche un attimo, porta al massimo le aliquote dell’addizionale comunale Irpef, Imu, Tasi, Tari, acqua, nonché le tariffe di tutti i servizi comunali a domanda sia dei privati che delle imprese. 
Nella sostanza, insomma, se Schiavo, prima, o se l’opposizione, dopo, con un atto di grandissima responsabilità e di amore verso i cittadini, avessero accettato le dimissioni dell’odiato Delli Paoli (andando comunque a nuove elezioni) e avessero votato il piano di risanamento del Comune, evitando così che fosse dichiarato il dissesto, oggi i contribuenti sannicolesi non si troverebbero a pagare, per cinque anni, gli enormi aumenti delle tasse intervenuti per mano della legge. E lo stesso Schiavo, quale premio di questo, chiamiamolo tocco di classe, sarebbe forse diventato sindaco a capo di una cordata di benefattori della comunità…
Le cose, però e comunque, non gli sono poi andate mica male… Anzi! Dopo non aver mosso un dito per evitare il dissesto (e lui certamente lo poteva!!!), si è ricandidato, scegliendosi il partito in quel momento più comodo (lecito chiedersi sempre, fino alla fine dei secoli, come abbia fatto il glorioso Pd a metterlo nella sua lista…), ed è risultato il candidato più votato, forte delle preferenze di tanti elettori che, seppur mazziati, gli si sono prostrati ai piedi soddisfatti e contenti…
Stranezze della vita…Come è inspiegabile il mondo… E come è ironica la sorte…
Sempre per la cronaca, quella “nera” tra virgolette per il lutto generato alle tasche dei cittadini, la Tasi-Imu è aumentata dell’ 1,50% per l’abitazione principale, del 2% per le abitazioni categorie A1/A8/A9 e sempre del 2% per gli altri immobili, mentre l’addizionale Irpef dello 0,20%.
Per la tassa smaltimento rifiuti solidi urbani, gli enti che hanno dichiarato il dissesto devono applicare misure tariffarie che assicurino complessivamente la copertura integrale dei costi di gestione del servizio e, per i servizi produttivi ed i canoni patrimoniali, devono applicare le tariffe nella misura massima consentita dalle disposizioni vigenti.
Facendo una media, ogni famiglia sannicolese, comprese quelle che hanno… rivotato i loro “giustizieri”, pagheranno dai 700 ai 1.000 euro in più all’anno per un totale, se tutto andrà bene e se non ci saranno ulteriori aumenti decisi dai governi futuri, di circa cinquemila euro in più da oggi al 2020: quanto, insomma, sarebbe bastato per dare un piccolo anticipo sull’acquisto di una nuova auto in sostituzione di quella da rottamare e che resterà ancora per un quinquennio nel patrimonio dei beni familiari.
Ma lo tsunami degli aumenti comporterà non soltanto queste “pinzellacchere”.... I cittadini sannicolesi pagheranno al massimo e molto di più rispetto ad oggi anche per oneri urbanistici, diritti di segreteria, servizi demografici, pubblicità, occupazione suolo pubblico, ecc. Ah, scusateci, dimenticavamo. Se a qualcuno viene l’idea di lavare i resti mortali di qualche parente, questo sfizio gli costerà circa ottanta euro, contro il servizio completamente gratuito offerto ai cittadini prima del dissesto. Una estumulazione con smaltimento della salma? Ecco il nuovo listino: 322 euro contro i 196 che si pagavano e si sarebbero pagati senza il lutto del dissesto!
E non finisce ancora qui. I signori creditori del Comune, quelli che hanno eseguito lavori per il Comune e che ancora non sono stati pagati, si vedranno corrispondere un 40 per cento in meno di quanto “avanzano” dall’ente. Ovvero, dopo lunghe attese anche pesanti tagli!
Neanche finisce qui. Gli effetti a catena del dissesto finanziario, che paralizzano la vita del Comune, continuano. Effetti finanziari: il Comune che va in dissesto non può  contrarre mutui. Quindi i cittadini sannicolesi si scordino, per tutta la vita, di nuove strutture sociali, sportive e ricreative ed anche di quelle esistenti da aggiustare, come la piscina ed i campi da tennis, perché soldi non si potranno più attingere da nessuna parte. Conseguenze sul piano occupazionale: i comuni in dissesto devono ridimensionare la spesa per i costi del lavoro e sono obbligati a rideterminare la dotazione organica. In parole povere, niente più promozioni per i dipendenti.
E’ finita? No. Niente affatto! Bisogna aggiungere gli altissimi emolumenti (calcolati in un milione e duecentomila euro per il prossimo quinquennio) con cui vengono e verranno retribuiti i “cari” signori commissari. Chi li paga? I cittadini contribuenti, ovviamente, mica Totò!
Non sappiamo se dimentichiamo qualcosa… Certo che i contribuenti sannicolesi hanno appena cominciato il più duro cammino della loro inattesa storia.
Come si sarebbe potuto evitare tutto questo sfacelo?
Elementare, Watson!
Tutto questo non sarebbe successo se il consigliere comunale di maggioranza Fabio Schiavo non avesse abbandonato (non si è mai saputo precisamente per quali motivi, che certamente ci saranno, perbacco!) la maggioranza verso la fine dello scorso anno e avesse votato il piano di risanamento proposto dal dimissionario Delli Paoli, attraverso il quale si sarebbero fronteggiati i debiti del Comune senza aggravi per i contribuenti.
Tutto questo è la cronaca politica a dirlo! La cronaca politica di quei tristi giorni di fine 2014 raccontata da tutta la stampa che di quella cronaca politica ha vissuto. Quella maledetta cronaca politica che ha segnato la pagina più buia della storia della “amata” città di San Nicola la Strada. Che chissà se un giorno avrà la forza per risorgere.

Nicola Ciaramella

 

Leggi pure: Babbo Natale con la frusta 

Leggi pure: Dopo le ferie le mazzate... 

Leggi pure: Il dissesto, una "tragedia" che si sarebbe potuto evitare

 

NIKIPEDIA 
"TuttoSanNicola
l' Enciclopedia 
di San Nicola
la Strada 

fondata e diretta 
da
Nicola Ciaramella  

PROSSIMAMENTE ON LINE


VIDEOFOTOTECA 


Documenti filmati e fotografati per la storia e per l'attualità 


-di Biagio Pace- 

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di
LUGLIO 2024

San Nicola la Strada
e
Caserta

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

VINCENZO SALZILLO, PIANISTA

Tutta la carriera artistica del talento musicale sannicolese
(a cura del ©Corriere di San Nicola)

NAPOLI NEL CUORE


Tutta la storia dell'evento promosso da Alfonso Moccia narrata ed immortalata dal Corriere di San Nicola

LA STORIA DELLA PROTEZIONE CIVILE DI SAN NICOLA LA STRADA 
Fiero di averla narrata ed immortalata sin dal primo giorno sulle pagine del Corriere di San Nicola. 
Onorato di essere il giornalista più titolato a parlare di questa grandissima squadra. 
Nicola Ciaramella

STORIA DEL CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI SAN NICOLA LA STRADA 
Fu istituito nel 1990. Le carriere dei sei comandanti che sinora lo hanno guidato.

OGNI CITTADINO PUO' SALVARE UN CITTADINO
Tutti gli articoli del "Corriere di San Nicola" sul progetto
"SAN NICOLA LA STRADA CARDIOPROTETTA"

IO NON RISCHIO 

Cosa sapere e cosa fare PRIMADURANTEDOPO un terremoto

-Buone pratiche di protezione civile a cura anche del Nucleo della Protezione Civile di San Nicola la Strada-

 

IL MIO REGALO ALLA MIA CITTA'

Dipingi on line la "tua" città"
Un “clic" quotidiano cominciato mercoledì 9 febbraio 2005...


Una città, il cuore, la mente...


L'


"Ode alla mia città"


composta da


Nicola Ciaramella


PAOLO CONTE, PILOTA 
(TUTTO sulla carriera del
 piccolo grande fenomeno del motociclismo casertano)

Una LUCE sempre accesa su DON ORESTE
Gruppo Facebook "DON ORESTE NON E’ ANDATO VIA”: continua, senza pause, l’iniziativa creata da Nicola Ciaramella per mantenere sempre vivo il ricordo dello scomparso amatissimo parroco di Santa Maria della Pietà.

L'ANGOLO DELLA POESIA

 

 


Versi inediti di poeti lettori del Corriere di San Nicola

29.ma Festa del Tesseramento dell’Associazione N.S. di Lourdes 

800x600

Un magnifico pomeriggio in Santa Maria degli Angeli all’insegna della fraternità, della fede e dell’amicizia nel nome della Santa Vergine, in attesa del 163.mo anniversario dell’Apparizione.Un magnifico pomeriggio in Santa Maria degli Angeli all’insegna della fraternità, della fede e dell’amicizia nel nome della Santa Vergine, in attesa del 163.mo anniversario dell’Apparizione. 1

FELICI DI OFFRIRE LE NOSTRE FOTO AEREE

 

 

Il nostro GRAZIE a quanti hanno scelto le nostre immagini dall'alto di San Nicola la Strada quali icone di siti internet e di gruppi facebook locali

TUTTO IL "DISSESTO FINANZIARIO" MOMENTO X MOMENTO 
Come si giunse al giorno più nero della storia amministrativa sannicolese e chi nulla fece per evitarlo 

San Nicola la Strada SEMPRE nel cuore
...Una bellissima iniziativa per tutti i sannicolesi...

PERCORSO QUARESIMALE CON LA SANTA SINDONE 
I VIDEO dei cinque incontri del programma promosso da Don Antimo Vigliotta e dal Prof. Luciano Lanotte

LA POSTA DEI LETTORI 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Storia dei Carabinieri di San Nicola la Strada

 Le carriere degli otto Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di
LUGLIO 2024

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2020-2025 


ORGANIGRAMMA
della
amministrazione comunale

 
PROGRAMMA
AMMINISTRATIVO



 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (rubrica ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

La 
VIDEOGALLERY 
del "Corriere di San Nicola" 

... Per rivedere... per ricordare... per rivivere  migliaia di momenti e personaggi della storia di San Nicola la Strada. 
UN DOCUMENTO UNICO ! 
TUTTI I VIDEO PUBBLICATI SUI CANALI YOUTUBE E FACEBOOK DELL'ENCICLOPEDIA CORRIERE DI SAN NICOLA 

 https://www.corrieredisannicola.it/video/notizie/media-gallery/video-gallery

 (alcuni filmati, per il momento non visualizzabili, sono in corso di ristrutturazione..)