Fondato e diretto da 

NICOLA CIARAMELLA  
La testata locale più longeva 
della provincia


      

 

                          

                                      

NIKIPEDIA 
"TuttoSanNicola
l' Enciclopedia 
di San Nicola
la Strada 

fondata e diretta 
da
Nicola Ciaramella  

PROSSIMAMENTE ON LINE


VIDEOFOTOTECA 


Documenti filmati e fotografati per la storia e per l'attualità 


-di Biagio Pace- 

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di
LUGLIO 2024

San Nicola la Strada
e
Caserta

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

VINCENZO SALZILLO, PIANISTA

Tutta la carriera artistica del talento musicale sannicolese
(a cura del ©Corriere di San Nicola)

NAPOLI NEL CUORE


Tutta la storia dell'evento promosso da Alfonso Moccia narrata ed immortalata dal Corriere di San Nicola

LA STORIA DELLA PROTEZIONE CIVILE DI SAN NICOLA LA STRADA 
Fiero di averla narrata ed immortalata sin dal primo giorno sulle pagine del Corriere di San Nicola. 
Onorato di essere il giornalista più titolato a parlare di questa grandissima squadra. 
Nicola Ciaramella

STORIA DEL CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI SAN NICOLA LA STRADA 
Fu istituito nel 1990. Le carriere dei sei comandanti che sinora lo hanno guidato.

OGNI CITTADINO PUO' SALVARE UN CITTADINO
Tutti gli articoli del "Corriere di San Nicola" sul progetto
"SAN NICOLA LA STRADA CARDIOPROTETTA"

IO NON RISCHIO 

Cosa sapere e cosa fare PRIMADURANTEDOPO un terremoto

-Buone pratiche di protezione civile a cura anche del Nucleo della Protezione Civile di San Nicola la Strada-

 

IL MIO REGALO ALLA MIA CITTA'

Dipingi on line la "tua" città"
Un “clic" quotidiano cominciato mercoledì 9 febbraio 2005...


Una città, il cuore, la mente...


L'


"Ode alla mia città"


composta da


Nicola Ciaramella


PAOLO CONTE, PILOTA 
(TUTTO sulla carriera del
 piccolo grande fenomeno del motociclismo casertano)

Una LUCE sempre accesa su DON ORESTE
Gruppo Facebook "DON ORESTE NON E’ ANDATO VIA”: continua, senza pause, l’iniziativa creata da Nicola Ciaramella per mantenere sempre vivo il ricordo dello scomparso amatissimo parroco di Santa Maria della Pietà.

L'ANGOLO DELLA POESIA

 

 


Versi inediti di poeti lettori del Corriere di San Nicola

29.ma Festa del Tesseramento dell’Associazione N.S. di Lourdes 

800x600

Un magnifico pomeriggio in Santa Maria degli Angeli all’insegna della fraternità, della fede e dell’amicizia nel nome della Santa Vergine, in attesa del 163.mo anniversario dell’Apparizione.Un magnifico pomeriggio in Santa Maria degli Angeli all’insegna della fraternità, della fede e dell’amicizia nel nome della Santa Vergine, in attesa del 163.mo anniversario dell’Apparizione. 1

FELICI DI OFFRIRE LE NOSTRE FOTO AEREE

 

 

Il nostro GRAZIE a quanti hanno scelto le nostre immagini dall'alto di San Nicola la Strada quali icone di siti internet e di gruppi facebook locali

TUTTO IL "DISSESTO FINANZIARIO" MOMENTO X MOMENTO 
Come si giunse al giorno più nero della storia amministrativa sannicolese e chi nulla fece per evitarlo 

San Nicola la Strada SEMPRE nel cuore
...Una bellissima iniziativa per tutti i sannicolesi...

PERCORSO QUARESIMALE CON LA SANTA SINDONE 
I VIDEO dei cinque incontri del programma promosso da Don Antimo Vigliotta e dal Prof. Luciano Lanotte

VIDEOCONFRONTO MAROTTA-PASCARIELLO

 

Rivediamo e riascoltiamo i due finalisti per la conquista del titolo di Primo Cittadino.
I PROGRAMMI.








Basta con il vecchio, il vento sta cambiando”: lo ha detto Marotta, l’ 11 aprile, nella conferenza stampa di presentazione della sua candidatura e nell’intervista di Nicola Ciaramella.

Cliccare sulle freccette:




"Ho il dovere morale di impegnarmi per il bene della nostra città": lo ha detto Pascariello, il 28 aprile, nella videointervista di Nicola Ciaramella.
Cliccare sulla freccetta:

 

 

PROGRAMMA PRESENTATO DAL CANDIDATO A SINDACO VITO MAROTTA (sostenuto dalle liste “Partito Democratico”, “Democratici per San Nicola”, “Partecipazione Attiva” e “Nuovo CentroDestra”)

Ambiente

Il benessere della nostra Comunità passa innanzitutto attraverso il recupero di un rapporto sereno e sopratutto naturale con l’ambiente in cui viviamo.

Non è possibile raggiungere tale ambizioso obiettivo senza una convinta trasformazione dei nostri comportamenti. A tal fine proponiamo una politica sui rifiuti basata sulla capacità di ridurre, di riciclare, di raccogliere in modo differenziato e di promuovere il riuso e, in ultimo ma non ultimo e di vitale importanza, la promozione delle basilari politiche ambientali. Questo consentirebbe di creare una base culturale minima da cui poter partire per il raggiungimento di nuovi e più ambiziosi traguardi, passo dopo passo. Un nuovo modello di stile di vita potrà essere diffuso attraverso la divulgazione capillare delle informazioni nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle comunità religiose nei singoli quartieri e condomini, presso gli esercenti commerciali o associazioni sportive, culturali ecc. Per fare questo sarà importante la collaborazione di tutti: cittadini, volontari, associazioni, comitati di quartiere o qualunque soggetto interessato a dare il proprio contributo.

Lavoreremo per garantire costantemente la corretta applicazione delle prestazioni della ditta appaltatrice del servizio di raccolta rifiuti come ad esempio:

   ⁃     l’attuazione di ogni prevista misura per il raggiungimento della percentuale di legge del 65% di raccolta differenziata;

   ⁃     l’applicazione delle penali previste per ogni infrazione alle norme del capitolato;

   ⁃     il miglioramento della campagna di sensibilizzazione;

   ⁃     la corretta manutenzione e disinfezione delle attrezzature, dei materiali, degli automezzi e dei contenitori per la raccolta dei rifiuti;

   ⁃     una adeguata distribuzione e fornitura di contenitori e cestini per servire l’intero territorio;

   ⁃     l’istituzione della figura della Guardia ecologica per vigilare controllare e rilevare le infrazioni degli utenti.

Prepareremo ed attueremo un Piano complessivo di razionalizzazione della gestione dei rifiuti mediante l’introduzione del concetto di premialità per il cittadino che differenzia bene, la creazione di una o più isole ecologiche, l’adozione del codice a barre personalizzato, il contrasto all’abbandono dei rifiuti anche mediante la videosorveglianza.

----------

Pensiamo che sia giusto introdurre il GPP (Green Public Procurement - Acquisti Pubblici Verdi). Si tratta di uno strumento di politica ambientale che intende favorire lo sviluppo di un mercato di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale attraverso la leva della domanda pubblica.  Ci impegneremo sia a razionalizzare acquisti e consumi che ad incrementare la qualità ambientale delle forniture ed affidamenti promosse dalla nostra amministrazione, mediante prodotti “ambientalmente preferibili” come per esempio quelli meno energivori, costituiti da mater riciclato e/o privi di sostanze nocive, di maggior durata o output di processi produttivi meno impattanti, meno voluminosi, di facile riciclabilità.

----------

Il Comune può fare molto anche per il risparmio energetico e per la promozione dell’utilizzo di energie rinnovabili. Lo può fare definendo una politica energetica coraggiosa e sviluppando progetti innovativi consequenziali.

Le nostre linee di intervento per realizzare una Città sostenibile dal punto di vista energetico saranno:

   ⁃     azioni concrete per progettare e costruire in modo tale da ridurre drasticamente i consumi degli edifici, sia pubblici, sia privati, sia edilizia convenzionata (regolamentazione edilizia per favorire lo sviluppo di tecnologie rinnovabili come il solare ed il fotovoltaico);

   ⁃     utilizzo nelle scuole cittadine e negli edifici pubblici in genere di impianti di luce con reattori elettronici, tecnologia che consente di regolare l’illuminazione elettrica in proporzione inversa alla quantità di luce che entra dall’esterno, evitando zone d’ombra sui banchi e sprechi;

   ⁃     il rinnovo dell’illuminazione stradale applicando un sistema di diffusione che convoglia la luce tutta verso il basso, dove serve, ovviando alle abituali dispersione e l’adozione di corpi illuminanti a basso consumo, che durano fino a dieci anni (e sono privi di mercurio, potenzialmente inquinante).

----------

Una nuova cultura, consapevolezza e competenza all’interno dell’Amministrazione Comunale potrebbe essere favorita attraverso l’adesione ad associazioni di enti locali che condividono gli stessi valori e che sono legate dalla stessa volontà di fare. Esistono network di coordinamento e di scambio di esperienze che sono utilissimi per far tesoro della conoscenza accumulata come ad esempio:

L’Associazione dei Comuni Virtuosi ( HYPERLINK "http://www.comunivirtuosi.org" http://www.comunivirtuosi.org) L’obiettivo dell’associazione è quello di diffondere su tutto il territorio nazionale buone prassi già realizzate o in corso di realizzazione, per fare in modo che altre realtà possano farle proprie, contando sull’esperienza e sulla consulenza gratuita di chi ha già sperimentato sul campo un’idea vincente.

Il Coordinamento Agenda 21 Italia (http://www.a21italy.it) Il Coordinamento Agenda 21 Italia è una associazione creata nel 2000 senza scopo di lucro. Persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale e svolge delle attività nel settore della tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente. Più specificatamente, l’Associazione ha lo scopo di promuovere in Italia, ed in particolare nelle aree urbane, il processo di Agenda 21 Locale per rendere sostenibile lo sviluppo nelle città integrando gli aspetti economici, sociali ed ambientali, secondo gli indirizzi delle Carte di Aalborg, Goteborg e Ferrara. Il Piano d’Azione dell’ONU per lo Sviluppo Sostenibile, Agenda 21, è il risultato della Conferenza sull’Ambiente e lo Sviluppo del 1992 a Rio de Janeiro (Brasile). Il piano sintetizza le strategie e le linee di azioni su scala globale, nazionale e locale alle quali s’impegnano i paesi firmatari. Vengono distinte le diverse aree in cui l’attività umana può danneggiare o sta danneggiando l’ecosistema. In particolare, punta su ogni governo locale chiedendo di elaborare la propria Agenda Locale 21 a favore della comunità locale e per favorire uno sviluppo equo e durevole sul territorio. Nel 2001, circa 6.420 processi Agenda 21 Locale erano già attivati in tutto il mondo. Il Coordinamento delle Agende 21 Italiane è un attore chiave in questo settore per sensibilizzare tutti gli stakeholders coinvolti attraverso azioni d’informazione, di sostegno e di lobbying.

Fondamentale risulterà anche la collaborazione con associazioni di volontariato locali e dei cittadini stessi.

----------

La nuova Amministrazione perseguirà una decisa politica rivolta a promuovere la bonifica e riqualificazione dell’area di Lo uttaro, le bonifiche dell’amianto esistente in città, la riduzione degli sprechi di risorse idriche.

Politiche Comunitarie

L’obiettivo è quello di costituire l'Ufficio Europa (o assessorato ad hoc) che avrà la funzione di diffondere l’informazione e l’orientamento sulle normative e le politiche comunitarie promuovendo anche a livello locale la cultura dell'integrazione europea e lo sviluppo economico del territorio.

L'Ufficio Europa dovrà svolgere un'azione "guida" nella crescita della cittadinanza europea attiva comunale e territoriale, stimolare e sostenere processi di partecipazione per far comprendere quale opportunità rappresenti oggi l'Europa per la vita di ogni cittadino e per la valorizzazione delle potenzialità e risorse del territorio.

E' evidente che l'utilizzo di risorse finanziarie di natura comunitaria è legato all'attivazione di una serie di processi estremamente importanti che vanno dalla diffusione delle informazioni fino alla candidatura di iniziative progettuali ed alla gestione delle iniziative finanziate.

L'attività dell'Ufficio si suddividerà nelle seguenti aree:

Informazione e Comunicazione

Informazione e comunicazione sulla vita, le azioni, le politiche delle Istituzioni comunitarie, sulle opportunità di formazione e lavoro; sulle fonti di finanziamento, dirette e indirette, rivolte a enti locali territoriali, realtà socio economiche e singoli cittadini.

Fomazione e Seminari

Formazione e seminari per sviluppare percorsi rivolti a target differenziati, con l'obiettivo di favorire la conoscenza, da parte di tutti gli attori locali (pubblici, privati e singoli cittadini) delle dinamiche che sottendono gli interventi dell'Unione europea.

Programmi Comunitari

Programmi comunitari per orientare e guidare i cittadini alla scoperta e all'utilizzo delle risorse finanziarie offerte dall'Unione europea.

L'Ufficio Europa dovrà favorire la partecipazione del Comune a tutti i bandi o alle misure a sportello che prevedano finanziamenti utili a realizzare progetti sul territorio cittadino, anche in collaborazione con altri Comuni ed Istituzioni.

Progettazione

Attraverso lo strumento della progettazione europea (europrogettazione) possono essere colte tutte le opportunità che l’Europa è in grado di fornire attraverso fondi ad hoc su specifici ambiti (es. Horizon 2020 o Erasmus+) e che possono essere richiesti a fronte di determinate “calls” (chiamate) che periodicamente la Comunita Europea mette a disposizione.

Nella individuazione e sviluppo dei progetti europei, l’Amministrazione favorirà il coinvolgimento, insieme alle forze politiche locali, di associazioni del territorio e cittadini competenti e collaborativi.

Vivibilità, Manutenzione e Decoro

I risultati dello sviluppo urbanistico del nostro territorio dal 2001 ad oggi sono sotto gli occhi di tutti:

   ⁃     un territorio con una densità abitativa eccessiva (circa 4700 abitanti per kilometro quadrato), una bassissima percentuale di area permeabile, che accompagnata al mancato adeguamento e alla totale assenza di manutenzione della rete fognaria, causa allagamenti anche in presenza di normali piogge di stagione;

   ⁃     degrado e abbandono di centinaia di fabbricati del centro storico per mancanza di una qualsiasi politica di recupero del patrimonio immobile esistente;

   ⁃     un aumento del traffico veicolare che paralizza in certe ore l’intero centro cittadino, oltre alle deficienze riscontrabili nei servizi e sottoservizi, quali parcheggi, reti fognarie e idriche, un forte aumento dell’inquinamento ambientale.

Occorrerà procedere ad una riorganizzazione e riqualificazione urbana attraverso i seguenti punti.

Piani particolareggiati

Approvare i piani particolareggiati che facilitino ed incentivino gli interventi privati e pubblici per il recupero degli edifici e per la rivitalizzazione del centro storico.

Aree Infrastrutturate

Adoperarsi affinché i lottizzatori consegnino le aree opportunamente infrastrutturate dovute per la realizzazione delle lottizzazioni già avviate e in molti casi completate.

Nuovo PUC (Piano Urbanistico Comunale)

Con il nuovo PUC (Piano Urbanistico Comunale), limitare al massimo gli interventi residenziali di tipo espansivo (lottizzazioni edilizie), azzerare il consumo di aree verdi e/o agricole esistenti e privilegiare l’edificazione delle zone sature di completamento e soprattutto intervenire per il recupero del patrimonio edilizio esistente privato e pubblico.

Commissione Edilizia e controlli

Ripristinare la Commissione Edilizia deputata ad esprimere parere sul rilascio delle pratiche urbanistiche evitando in tal modo la natura prevalentemente monocratica di tali atti amministrativi. Assoggettare qualsiasi tipo di edificazione a controlli programmati in cantiere da parte dei tecnici comunali in uno con i direttori dei lavori per reprimere il fenomeno dell’abusivismo edilizio.

Nuova Chiesa

Individuare l’area per la edificazione di una nuova chiesa prioritariamente nella zona F9 di via Giovanni XXIII dove a suo tempo l’Amministrazione Tiscione aveva avviato le pratiche di esproprio, senza escludere eventuali ulteriori aree idonee allo scopo. In questo modo una grande parte della città logisticamente svantaggiata rispetto all’attuale collocazione delle due chiese storiche del centro potrebbe essere finalmente agevolata.

Vivibilità e Manutenzione

Saranno ripristinate ed adeguate le strutture pubbliche della Città, in particolare le aree verdi, con interventi che mirino a ripristinare decoro e pulizia, oltre ad aumentare la sicurezza di queste aree verdi in modo tale da renderle fruibili anche dopo l’imbrunire.

Verranno, inoltre, incentivate iniziative che possano creare sviluppo e momenti di svago per la Città attraverso:

   ⁃     una creazione progressiva di zone pedonali nei giorni festivi con conseguente promozione di attività commerciali, sociali e ricreative negli spazi pubblici, in raccordo e favorendo i titolari di esercizi pubblici;

   ⁃     una contestuale politica dei parcheggi capaci di liberare ampi spazi dal traffico veicolare e dalla sosta anche intervenendo su alcuni immobili o isolati per favorirne il recupero o il riuso;

   ⁃     iniziative per rendere fluido, attraente ed efficiente il trasporto pubblico.

La manutenzione delle strade, del verde pubblico e dell’arredo urbano non dovrà mai più essere realizzata con interventi “a pioggia” guidati dalle esasperate proteste dei cittadini. In funzione delle risorse finanziarie disponibili, saranno elaborati e resi pubblici programmi di manutenzione ordinaria e straordinaria che fisseranno le tipologie di interventi e la relativa frequenza.

Decoro

In condizioni di dissesto è fondamentale ed indispensabile la collaborazione dei cittadini. Cittadini che prendano più a cuore la propria Città, cercando in collaborazione con le forze dell’ordine di combattere ogni forma d’inciviltà. Verranno studiate aspre sanzioni per chi sversa rifiuti in strada e nelle zone periferiche o rurali/industriali della Città. Verrà previsto un Regolamento che permetta ad associazioni di cittadini di “adottare” un’aiuola o una piccola porzione di uno spazio pubblico in modo tale che possano curarlo per abbellirlo per il bene comune. Il tutto sotto l’occhio vigile dell’Amministrazione comunale che al momento, vista la condizione di dissesto, potrà solo conferire un ringraziamento pubblico per l’operato svolto dai cittadini “brava gente”. In futuro, con il dissesto alle spalle, si potrà pensare di riconoscere ai cittadini meritevoli una forma di sgravio fiscale.

Bilancio, Innovazione, Personale

Siamo consapevoli che il dissesto finanziario ereditato dalle precedenti Amministrazioni sarà un vero e proprio fardello per la nuova Amministrazione che sarà chiamata a governare la città, e per tutti i cittadini.

La nostra idea, il nostro “chiodo” fisso, sarà quello provare a risanare il bilancio percorrendo strade diverse da quelle che prevedono l’aumento delle tasse. Verificheremo se ci sono contratti in scadenza che possono essere ritrattati a condizioni migliori e negli interessi dei cittadini.

Un grosso contributo ce lo aspettiamo dal Personale dipendente del Comune, spesso additato dalle precedenti Amministrazioni come non efficiente. I nuovi amministratori dovranno lavorare a braccetto con i dirigenti e i dipendenti comunali. In questi ultimi risiede un patrimonio di conoscenze, di know-how, di memorie che non dovranno essere mortificati da Consiglieri saccenti o Assessori che decidono di lavorare per conto proprio. Le migliori idee per migliorare la macchina Comunale proverranno proprio da chi in quella macchina ci lavora tutti i giorni e da tanti anni.

Contrasto all’elusione ed evasione fiscale

Consapevoli del fatto che il cittadino “perbene” è costretto a pagare tributi più elevati a causa dei fenomeni di elusione ed evasione, la nuova Amministrazione preparerà ed attuerà un piano di riordino e di contrasto alla elusione ed evasione dei tributi e imposte locali.

Sportello Segnalazioni sprechi e Disservizi

Istituire un indirizzo di posta elettronica cui tutti i cittadini potranno segnalare sprechi e disservizi e dal quale riceveranno risposte rapide ed azioni concrete. Un cittadino che segnali una perdita d’acqua oppure una luce inutile accesa, crediamo debba essere ringraziato e non ignorato!

Formazione del personale

Formare il personale dipendente al fine di istituire un ufficio dedito all’approfondimento ed al reperimento delle opportunità economiche offerte dalla Provincia, Regione, Stato ed Unione Europea.

Rafforzamento della funzione di controllo amministrativo

Una delle più gravi mancanze delle amministrazioni cittadine precedenti è stata la incapacità (o forse la mancanza di volontà) di esercitare un reale ed efficace controllo su tutti i contratti, le convenzioni e concessioni stipulate con soggetti terzi. La nuova Amministrazione avrà come obiettivo primario l’efficacia e l’efficienza del controllo pubblico su tutti i settori di attività e, principalmente, su edilizia, gestione rifiuti ed appalti pubblici. Al controllo saranno chiamati a partecipare, insieme con i tecnici e dipendenti della struttura comunale, anche associazioni del territorio e cittadini volontari, in maniera da garantire la correttezza e l’imparzialità della funzione di controllo nell’effettivo interesse del cittadino.

Sicurezza, Legalità e Trasparenza

Legalità e Trasparenza saranno le parole che contraddistingueranno i candidati della nostra coalizione e il loro operato nella prossima Amministrazione. Non solo, crediamo che alla base di tutto ci sia l’ONESTÀ, quindi, sarà nostro impegno candidare persone oneste, concittadini “brava gente”, seri, operosi e, soprattutto, capaci.

Per perseguire gli obiettivi di sicurezza, legalità e trasparenza abbiamo intenzione di mettere in atto azioni concrete.

Telesorveglianza

Dotare il nostro territorio di un sistema di telecamere di sorveglianza funzionanti (non solo montate su dei pali e mai in funzione) è una condizione indispensabile sia per avere una Città più sicura sia per prevenire e perseguire i reati ambientali.

Aumento delle forze dell’ordine presenti sul territorio

Maggiore sicurezza significa rafforzare il controllo sul territorio e per far ciò è indispensabile poter contare su un numero maggiore dei rappresentanti delle forze dell’ordine. Verificheremo ogni possibilità per raggiungere quest’obiettivo consapevoli del fatto che la condizione di dissesto finanziario rappresenta una zavorra anche per questo settore.

Istituzione corsi per Volontari dei Carabinieri e Volontari della Polizia Municipale

Per venire incontro alle probabili difficoltà del punto precedente crediamo che una valida alternativa potrebbe essere l’istituzione dei corsi per “Volontari dei Carabinieri” e “Volontari della Polizia Municipale”. Chiariamo subito due aspetti fondamentali:

se e solo se la proposta sarà condivisa con i Comandanti delle Stazioni Locali dei CC e della Polizia Municipale (loro dovranno essere i primi a credere in questo progetto), si potranno istituire dei corsi specifici per formare i Volontari;

bene ribadirlo a lettere maiuscole, i partecipanti ad eventuali corsi di questo tipo dovranno essere “VOLONTARI” CHE IN ALCUN MODO POTRANNO ASPIRARE AD ASSUNZIONE O AD UN QUALSIASI RAPPORTO DI LAVORO RETRIBUITO.

Già in molte città italiane sono state adottate soluzioni simile con soddisfazione, innanzitutto, dei rappresentanti delle forze dell’ordine. Sicuramente la presenza sul territorio di questo genere di Volontari innalzerebbe il senso civico della cittadinanza.

Protezione Civile

Si lavorerà per valorizzare il ruolo del Nucleo della Protezione Civile, in stretta collaborazione con le Istituzioni sovracomunali competenti in materia.

Dare nuova linfa alla figura del “Nonno Civico”

Occorre formarne altri e dare loro dei riconoscimenti: anche una foto pubblicata, una medaglia di “latta”, un applauso in piazza … i nonni non chiedono nulla, lo fanno gratis per i loro nipotini, ma è giusto essere loro riconoscenti.

Promuovere la trasparenza totale delle attività e degli atti amministrativi

Impegno a rendere il Comune “una casa di vetro”, accessibile a tutti i cittadini. Informatizzazione e diffusione pubblica di tutti gli atti prodotti. Impegno ad “aprire” il governo della città alla partecipazione effettiva e significativa di associazioni e cittadini.

Politiche Sociali

Ufficio di Cittadinanza

Si intende sviluppare un programma sulle Politiche Sociali con una particolare attenzione alla PERSONA, proponendo misure atte al riconoscimento di diritti e alla promozione di servizi del cittadino che lo tutelino nelle diverse fasi della sua vita con un più intenso impegno ai minori, ai portatori di handicap, agli anziani ed alle famiglie.

E’ nostra intenzione istituire l'Ufficio di Cittadinanza o Segretariato Sociale come chiamato in molte realtà, in cui deve essere garantita almeno la presenza di un assistente sociale coadiuvata da una figura amministrativa.

Sarà garantita la massima pubblicità e trasparenza dei criteri di valutazione, semplificazione delle procedure per la richiesta delle esenzioni e delle agevolazioni.

Sinergia Comune-Parrocchie

San Nicola la Strada è una città poco ospitale per i giovani: pochi spazi, pochi locali, pochi punti di ritrovo. Oltre alle Parrocchie e a qualche circolo, non esistono altre occasioni di incontro, di aggregazione, di discussione sui problemi e sui pericoli che quotidianamente i giovani si trovano ad affrontare. Le Parrocchie quindi vanno sostenute e coinvolte in modo pratico nelle decisioni del Comune in materia di politica giovanile, in quanto fondamentali guide nella crescita sana dei giovani, nella lotta alla devianza minorile oltre che come punto di riferimento per le famiglie in crisi.

Queste ultime infatti, prima che all’istituzione comunale, si rivolgono ai parroci che divengono perciò puntuali conoscitori delle situazioni di bisogno o degrado e delle necessità di intervento all’interno del territorio.

Impiego dei locali scolastici e di altre proprietà comunali per favorire la socializzazione.

Si tratta di rendere fruibile alla cittadinanza un patrimonio disponibile e non utilizzato a pieno. Favorire le iniziative di giovani, associazioni e di altri cittadini rivolte ad attività di utilità sociale, culturale ed assistenziale concedendo l’utilizzo di strutture pubbliche esistenti e disponibili.

Tali iniziative potranno anche avere l’effetto di valorizzare e curare meglio la manutenzione e la sicurezza stessa di tale patrimonio.

Cultura

Public Hub

La nostra idea è di ri-utilizzare spazi di proprietà comunale e aprirli ai cittadini per favorire la nascita di ciò che già accade in altre città d’Europa ovvero la creazione di un Hub (fulcro, perno, centro di) in cui ci si incontri realmente e non solo virtualmente. Luoghi in cui ci si reca anche solo per avere una connessione internet gratuita oppure per capire come presentare un documento on-line e che dall’incontro con l’altro possa innescarsi spontaneamente la forza vitale di persone interessate a sviluppare iniziative sociali, progetti e idee in comune.

Teatro Plauto

Occorrerà rendere più fruibile il teatro Plauto non solo ai cittadini attraverso convenzioni, ma anche alle tante associazioni teatrali del nostro territorio.

Organizzazione Eventi

L’idea è l’organizzazione di eventi sia settoriali che popolari attraverso un calendario annuale di iniziative come ad esempio:

   ⁃     mostre di Arte, presentazione di libri e dibattiti culturali;

   ⁃     visite guidate storico-culturali sia sul territorio della città che nei comuni limitrofi;

   ⁃     mercati Vintage;

   ⁃     eventi musicali in cui poter dare la possibilità a giovani emergenti di potersi esibire (es. Battle of the Bands).

Sport

Lo sport è un elemento fondamentale per la salute e l’educazione dei nostri figli ed è un’occasione per uscire dall’individualismo. Lo sport, inoltre, contribuisce in modo significativo alla coesione economica e sociale e ad una società più integrata.

È fondamentale incentivare l’attività fisica nel più alto numero possibile di cittadini, con una attenzione particolare e specifica all’avviamento all’attività motoria qualificata per le “nuove età”: i bambini ed i ragazzi al di sotto dei 12 anni, e gli over 65, categoria sociale in costante crescita in termini di aspettativa di vita. Abbiamo la necessità di aumentare l’attenzione e il sostegno all’attività sportiva delle persone diversamente abili.

Il nostro scopo è rendere accessibile il patrimonio sportivo che gode la nostra Città dai campetti da tennis alla piscina a una riqualificazione dello stadio comunale, permettendo anche alle scuole di sfruttare in modo efficiente le strutture.

Di seguito i progetti che abbiamo intenzione di realizzare.

Città per lo Sport

A San Nicola è presente un’area che ha questa connotazione ma per vari motivi non è ben strutturata, organizzata e rappresentata. Potrebbe essere implementata maggiormente attraverso una visione integrata in un unico sistema utile ad identificare San Nicola la Strada come “Città dello Sport”.

BiCi-ttà (Percorso Ciclabile)

Un’antica vocazione dei cittadini di San Nicola è quella di andare in bici. Il numero degli anziani che utilizza la bici come mezzo di locomozione e non di svago è molto alto. Sicuramente più alto di quello dei giovani o giovanissimi.

L’obiettivo del progetto è quello di realizzare una pista ciclabile che consenta la circolazione in bici in sicurezza e che possa collegare il centro storico, largo rotonda , parte del viale Carlo III, la «città per lo sport» e la zona Saint Gobain al confine con Caserta.

Il progetto necessità di opere infrastrutturali non eccessive e che potrebbero essere realizzate attraverso il contributo di fondi europei.

Prima ancora che tale progetto trovi piena attuazione, potranno essere effettuate sperimentazioni domenicali o nei week-end, giusto per dare un’idea alla cittadinanza di quale potrebbe essere lo scenario reale che comprende l’idea di rendere area pedonale alcune zone del centro storico.

Piscina Comunale (riSoluzione)

L’obiettivo è l’attivazione in tempi rapidi della piscina comunale.

Sappiamo che dovranno essere superate difficoltà tecniche e amministrative ma ci adopereremo per consentire la fruizione immediata della struttura da parte dei nostri giovani e, in generale, da parte di tutta la popolazione.

Trasporti

Sviluppare una politica di crescita dell’uso del trasporto pubblico per i collegamenti urbani ed extra – urbani. Potenziare e razionalizzare i collegamenti tra San Nicola e Caserta – Napoli. Attuare anche interventi a costo quasi zero ma efficaci come la pubblicizzazione degli orari, la realizzazione di aree di fermata del mezzo pubblico ben evidenti e confortevoli per il cittadino.

Sviluppare una seria politica di gestione degli spazi per la sosta fuori strada, promuovere la mobilità pedonale rendendola più agevole e sicura, promuovere una consistente rete di piste ciclabili come risorsa per gli spostamenti cittadini.

 

 


PROGRAMMA PRESENTATO DAL CANDIDATO A SINDACO ANGELO PASCARIELLO (sostenuto dalle liste “Insieme”, “Incontro”, “Progetto comune”, “Patto per San Nicola”)

PREMESSA

Al termine di una consiliatura quantomeno sfortunata, conclusasi anticipatamente e con il Comune di San Nicola la Strada commissariato, sciolto e dichiarato in “dissesto”, ci proponiamo alla cittadinanza con la volontà di esserci, per arrestare il degrado della nostra Città, per ridare dignità all’Istituzione comunale, per garantire Servizi utili anche se minimali, per ridare un senso alla vita pubblica e sociale e ricostruire una adeguata vivibilità urbana, per le nostre stesse famiglie e per tutti i concittadini.

PROGRAMMA

SERVIZI COMUNALI – TRIBUTI LOCALI

Ovviamente, per obblighi di Legge e per materiale carenza di disponibilità economiche, un comune DISSESTATO non può che limitarsi alla gestione più che oculata delle risorse con l’obiettivo di non appesantire ulteriormente i tributi se fosse possibile, come è invece accaduto ovunque ci sia stato un dissesto finanziario che, paradossalmente, si riverbera sempre e comunque sugli incolpevoli cittadini, quasi con un logica punitiva per le scelte politiche effettuate, senza tenere conto che l’indicazione del Corpo Elettorale non può prevedere l’incapacità, l’insipienza e in qualche caso la cattiva fede degli Amministratori scelti, in quanto, è noto, le idee camminano sulle gambe degli uomini. Forti delle precedenti esperienze di guida consapevole e responsabile della Città, ci si propone di lenire gli effetti disastrosi della dichiarazione di dissesto economico e di invertirne del tutto la tendenza negativa nel corso della legislatura, per riconsegnare un Comune risanato da affidare ad una futura classe dirigente giovane, preparata, adeguata, che non debba lottare da subito con i perversi effetti del dissesto delle casse comunali.                      

NON E’ COSI’ ma si percepisce oggi la sgradevole sensazione di dover entrare in casa propria dopo una rovinosa rapina posta in essere da una banda di sprovveduti. Si tratterà quindi di ridurre al minimo i danni e le devastazioni e gli sprechi, di razionalizzare senza penalizzazioni i Servizi, di incrementare i comportamenti virtuosi come la raccolta differenziata dei rifiuti, di chiedere apertis verbis” la collaborazione fattiva dei cittadini disponibili, per la gestione della sorveglianza territoriale, per l’ausilio agli anziani, agli infermi alle donne ed ai bambini, che sono patrimonio comune di tutti. In tale ottica, assumendo su di sé la pesantezza finanziaria ereditata, qualora vincenti, amministreremo la casa comunale e tutta la macchina amministrativa, con il buon senso ed il rigore del buon padre di famiglia, controllando minuziosamente la spesa, riavviando con saggezza la macchina amministrativa, motivando il personale comunale verso obiettivi concreti di contenimento della spesa, nella consapevolezza che una sana, attenta, rigorosa e responsabile gestione delle risorse è possibile e realizzabile.

Solo così San Nicola la Strada potrà liberarsi della cappa di piombo che ora la sovrasta, ritornando alla tranquillità ed ai ritmi sereni di alcuni anni or sono.

GIOVANI, CULTURA, SPORT E TRADIZIONI

Monitoraggio dello stato di abbandono in cui versano tutte le strutture pubbliche dedicate ai giovani ed alle attività sportive e ricreative in genere, dopo la battuta di arresto che non ha consentito ad alcune belle realtà di funzionare neanche per un giorno, vanificando l’impegno e le risorse finanziarie impiegate per realizzarle, quasi si operasse solo per una perversa volontà di denigrazione e di annientamento del precedente ma, probabilmente, per assoluta insipienza umana, amministrativa e culturale. Se necessario si ricorrerà, quando possibile, anche ad accordi con privati investitori per riuscire a far funzionare ciò che è stato faticosamente realizzato per essere abbandonato subito dopo. Saranno ricercate ed usate tutte le soluzioni possibili, nel rispetto della Legge e del buon amministrare, affinché ai nostri cittadini venga offerta la possibilità di utilizzare gli impianti sportivi, luoghi prediletti dai giovani ed irrinunciabili spazi di aggregazione positiva che, mancando soprattutto le necessarie e vitali opportunità di lavoro per tutti, assumono un significato di autentico baluardo contro il degrado e contro la devianza giovanile.

Altrettanta cura si dovrà avere per la cultura e la conservazione delle tradizioni continuando su di un percorso tracciato alcuni anni fa e bruscamente interrotto, atteso che tante iniziative possono essere assunte anche con le casse in sofferenza. Basta motivare i cittadini, gli anziani per un certo aspetto (tradizioni) ed i giovani per una cultura attualizzata con percorsi di riscoperta e valorizzazione dell’esistente ed attività di implementazione della cultura giovanile con cicli cinematografici, incontri musicali e scoperta di nuovi talenti in ogni campo culturale che, ne siamo certi a San Nicola la Strada sussistono anche se negletti e soffocati.

AMBIENTE, TERRITORIO, SCUOLA, PROBLEMATICHE DEL SOCIALE

La tutela dell’ambiente passa necessariamente attraverso una rigorosa, attenta, consapevole attuazione della raccolta differenziata dei rifiuti che, non può essere affidata solo alla responsabilità dei cittadini utenti ma soprattutto a quella del Comune che li deve coinvolgere ed agevolare anche ideando delle premialità, ancorchè simboliche, per incentivare i comportamenti virtuosi dei ragazzi e dei bambini.                          

Il territorio, di pari passo all’ambiente, va tutelato con una visione moderna e partecipata delle politiche, che faccia sentire i Cittadini “Proprietari” e non solo utilizzatori di tutto ciò che è pubblico, strade, marciapiedi, piazze ed aree verdi. Chi possiede un bene, difatti, tende a preservarlo e sarà quindi anche disposto ad accettare le limitazioni ed i sacrifici personali che tanto comporta. Occorrerà comunque riguardare l’assetto generale riducendo al minimo possibile il consumo di territorio privilegiando sempre il pubblico interesse. Anche l’edilizia privata, che non va demonizzata bensì controllata ed indirizzata, dovrà quindi adeguarsi ad una necessità di collaborazione con l’Amministrazione Comunale, contribuendo alla tutela del patrimonio territoriale della Città, in funzione dei suoi stessi interessi di valorizzazione dei propri investimenti.  

La scuola, la cenerentola di tante amministrazioni comunali, va preservata in termini di efficienza didattica ma soprattutto di SICUREZZA dei bambini, del personale e delle famiglie. I genitori che accompagnano a scuola i loro figlioli dovranno essere sempre certi di averli condotti in un luogo sicuro, salubre, piacevole e, quindi, formativo. Se non si potrà operare in termini di edilizia scolastica vera e propria, si investiranno tutte le risorse disponibili nella verifica e manutenzione del patrimonio edilizio esistente. Verifica delle strutture, quindi ed interventi manutentivi puntuali e corretti soprattutto per quanto attiene i materiali impiegati e le procedure lavorative.

Per i Servizi Sociali si dovrà continuare con tante belle iniziative a basso costo a favore del tempo libero dei cittadini meno giovani quali gli “orti degli Anziani” ed il ripristino delle “Domeniche della Salute” per lo screening delle più diffuse patologie attuali che, sovente, non vengono diagnosticate tempestivamente, invitando i cittadini a prendersi cura, a costo zero, della propria salute ed efficienza fisica. Ed ancora si dovrà prestare maggiore attenzione ai portatori di handicap, eliminando qualunque barriera architettonica, curando la transitabilità dei marciapiedi, allestendo numerose panchine su tutto il territorio comunale.

LAVORI PUBBLICI –URBANISTICA

In quanto tali dovranno probabilmente segnare il passo fino al recupero economico della Città in termini di nuove opere, anche perché si dovrà provvedere al ripristino ed al funzionamento di alcune opere pubbliche realizzate quattro/cinque anni or sono, mai entrate in funzione ed abbandonate al degrado, quali la Piscina Comunale ed i Campi da Tennis, Teatro Plauto. Analogamente, vanno completate le opere pubbliche appaltate da tempo e mai decollate.

Priorità assume in particolare, l’annosa questione dell’allargamento di via SS. Cosma e Damiano, vitale per il miglioramento della viabilità e lo studio ed il varo, finalmente, di un adeguato, razionale e moderno Piano Parcheggi.

Tutti gli investimenti cioè dovranno essere diretti al funzionamento ed alla manutenzione dell’esistente poi, quando le finanze lo consentiranno, si potrà prevedere qualche ulteriore

realizzazione pubblica a San Nicola la Strada. Nell’ambito del Settore Urbanistica occorre  

procedere al varo dei Piani Particolareggiati e Paesaggistici e all’assoluto rispetto di tutte le convenzioni previste dai piani di lottizzazioni approvati.

SICUREZZA E CONTROLLO DEL TERRITORIO

Particolare attenzione sarà dedicata al Settore della Polizia Municipale che, compatibilmente con le risorse finanziarie e con le norme di Legge vigenti, va potenziato in termini di attrezzature ma anche di personale in quanto si deve privilegiare la funzione di controllo dell’ordine pubblico e di garanzia della sicurezza piuttosto che l’attività di mera repressione delle piccole violazioni del Codice della Strada. Si va assistendo difatti, in moltissimi comuni, ad un utilizzo della polizia urbana solo per elevare contravvenzioni a volte anche poco ragionevoli, al solo ed unico scopo di “fare cassa”. Ciò è ingiusto, fuorviante e mortificante per gli stessi Vigili Urbani ridotti a “taglieggiatori” dei cittadini. A San Nicola invece la Polizia Urbana dovrà soprattutto pattugliare il territorio: poco Ufficio e molta Strada quindi. La sicurezza urbana ne sarà avvantaggiata e gli operatori saranno considerati amici dei cittadini, dei bambini e degli anziani in particolare. Di concerto dovrà essere ripristinato e potenziata la Videosorveglianza atteso che, la cronaca lo dimostra, mediante un diffuso sistema di telecamere si scoraggia la criminalità, si può intervenire a favore di eventuali vittime, si individuano spesso i colpevoli di atti delittuosi.

**********

In conclusione questo Programma che può sembrare minimalista è invece potenzialmente molto vasto perché tutto è escluso in termini di forti investimenti, tutto è compreso in termini di corretto utilizzo delle risorse disponibili. Coloro che, in contrapposizione politica ed ideologica affermassero il contrario, dovranno presentare ai cittadini, che non lo meritano, autentici libri dei sogni, infarciti di promesse non realizzabili quindi di autentiche, consapevoli menzogne.   San Nicola è una Città in “DISSESTO FINANZIARIO”, noi ne siamo consapevoli e ci proponiamo a governare il dissesto per consentire alla popolazione almeno un dignitoso futuro urbano. Nessun volo pindarico, nessuno

slancio emozionale fine a se stesso, molto pragmatismo, l’oculata gestione ed il buon senso del “ buon padre di famiglia”, l’amore per la Città ed i suoi cari cittadini: niente di più ma anche niente di meno!

 

NIKIPEDIA 
"TuttoSanNicola
l' Enciclopedia 
di San Nicola
la Strada 

fondata e diretta 
da
Nicola Ciaramella  

PROSSIMAMENTE ON LINE


VIDEOFOTOTECA 


Documenti filmati e fotografati per la storia e per l'attualità 


-di Biagio Pace- 

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di
LUGLIO 2024

San Nicola la Strada
e
Caserta

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

VINCENZO SALZILLO, PIANISTA

Tutta la carriera artistica del talento musicale sannicolese
(a cura del ©Corriere di San Nicola)

NAPOLI NEL CUORE


Tutta la storia dell'evento promosso da Alfonso Moccia narrata ed immortalata dal Corriere di San Nicola

LA STORIA DELLA PROTEZIONE CIVILE DI SAN NICOLA LA STRADA 
Fiero di averla narrata ed immortalata sin dal primo giorno sulle pagine del Corriere di San Nicola. 
Onorato di essere il giornalista più titolato a parlare di questa grandissima squadra. 
Nicola Ciaramella

STORIA DEL CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI SAN NICOLA LA STRADA 
Fu istituito nel 1990. Le carriere dei sei comandanti che sinora lo hanno guidato.

OGNI CITTADINO PUO' SALVARE UN CITTADINO
Tutti gli articoli del "Corriere di San Nicola" sul progetto
"SAN NICOLA LA STRADA CARDIOPROTETTA"

IO NON RISCHIO 

Cosa sapere e cosa fare PRIMADURANTEDOPO un terremoto

-Buone pratiche di protezione civile a cura anche del Nucleo della Protezione Civile di San Nicola la Strada-

 

IL MIO REGALO ALLA MIA CITTA'

Dipingi on line la "tua" città"
Un “clic" quotidiano cominciato mercoledì 9 febbraio 2005...


Una città, il cuore, la mente...


L'


"Ode alla mia città"


composta da


Nicola Ciaramella


PAOLO CONTE, PILOTA 
(TUTTO sulla carriera del
 piccolo grande fenomeno del motociclismo casertano)

Una LUCE sempre accesa su DON ORESTE
Gruppo Facebook "DON ORESTE NON E’ ANDATO VIA”: continua, senza pause, l’iniziativa creata da Nicola Ciaramella per mantenere sempre vivo il ricordo dello scomparso amatissimo parroco di Santa Maria della Pietà.

L'ANGOLO DELLA POESIA

 

 


Versi inediti di poeti lettori del Corriere di San Nicola

29.ma Festa del Tesseramento dell’Associazione N.S. di Lourdes 

800x600

Un magnifico pomeriggio in Santa Maria degli Angeli all’insegna della fraternità, della fede e dell’amicizia nel nome della Santa Vergine, in attesa del 163.mo anniversario dell’Apparizione.Un magnifico pomeriggio in Santa Maria degli Angeli all’insegna della fraternità, della fede e dell’amicizia nel nome della Santa Vergine, in attesa del 163.mo anniversario dell’Apparizione. 1

FELICI DI OFFRIRE LE NOSTRE FOTO AEREE

 

 

Il nostro GRAZIE a quanti hanno scelto le nostre immagini dall'alto di San Nicola la Strada quali icone di siti internet e di gruppi facebook locali

TUTTO IL "DISSESTO FINANZIARIO" MOMENTO X MOMENTO 
Come si giunse al giorno più nero della storia amministrativa sannicolese e chi nulla fece per evitarlo 

San Nicola la Strada SEMPRE nel cuore
...Una bellissima iniziativa per tutti i sannicolesi...

PERCORSO QUARESIMALE CON LA SANTA SINDONE 
I VIDEO dei cinque incontri del programma promosso da Don Antimo Vigliotta e dal Prof. Luciano Lanotte

LA POSTA DEI LETTORI 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Storia dei Carabinieri di San Nicola la Strada

 Le carriere degli otto Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di
LUGLIO 2024

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2020-2025 


ORGANIGRAMMA
della
amministrazione comunale

 
PROGRAMMA
AMMINISTRATIVO



 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (rubrica ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

La 
VIDEOGALLERY 
del "Corriere di San Nicola" 

... Per rivedere... per ricordare... per rivivere  migliaia di momenti e personaggi della storia di San Nicola la Strada. 
UN DOCUMENTO UNICO ! 
TUTTI I VIDEO PUBBLICATI SUI CANALI YOUTUBE E FACEBOOK DELL'ENCICLOPEDIA CORRIERE DI SAN NICOLA 

 https://www.corrieredisannicola.it/video/notizie/media-gallery/video-gallery

 (alcuni filmati, per il momento non visualizzabili, sono in corso di ristrutturazione..)