Cerca nei Numeri Cartacei del Corriere di San Nicola
numeri precedenti -
Numero Storico 28 - Giugno 2004 - Home 25 novembre 2020 23:04:49
Tutti schierati contro i botti
La meritoria campagna di prevenzione promossa dalla Protezione Civile volge all’epilogo



Dal 2 dicembre la seconda edizione della rassegna fortemente voluta dal maestro Cincimino

Arte del Presepio: emozioni in Mostra!



A breve in Piazza Serao

Farmacie…e sono quattro!



Importante convegno, in calendario per il 26 novembre, su una delle principali tematiche caratterizzanti l'attuale fase amministrativa

Obiettivo centro storico!
.



Iniziato il campionato regionale per miniesordienti

La Dinamo San Nicola in...Champions League



<< Successiva Precedente >>
IN QUESTO NUMERO


POLITICA

La Triplice del Futuro
Il Valore aggiunto
Le "alleanze" nella storia
Commenti e freddure dall'...altro Polo
Un' "Intesa" in sei punti
D'Ambrosio, noi sappiamo emozionarci
La nuova mappa del potere
Scompare il gruppo di AN
Il ritorno dell'Edera
L'Assessore Russo Spena "incarica"...


PROGETTI




VARIE


Il vigile Assessore
L'Europa dei Giovani
Farmacie:arriva la quarta, ma...scompare la terza
Sole si, sole no il dilemma proposto dal "Filo di Arianna"
Radio Prima Rete: ascolti record per L'"occhio" su San Nicola
Urbanistica Partecipata: i bambini propongono
Ciao Mimmo, ti vogliamo bene
CULTURA, ARTE, SPETTACOLI


SPORT

"Atletica San Nicola": primi al traguardo


POSTA




 
Radio Prima Rete: ascolti record per L’ “occhio” su San Nicola

L’ “occhio” sempre acceso su tutti i problemi di San Nicola.
La “mente” sempre rivolta alla massima soddisfazione degli ascoltatori.
Il binomio funziona a meraviglia.
Semplicemente perché lo scopo è lo stesso. Unico, chiarissimo e condiviso: mettere la propria professionalità ad esclusivo servizio dell’informazione. Con trasparenza, lealtà, competenza, ma soprattutto con amore, tantissimo amore che riversano, da anni, in ogni iniziativa che li vede protagonisti del giornalismo casertano.

Nicola Ciaramella e Antonio Gazzillo Nicola Ciaramella e Antonio Gazzillo

Il giudizio non è nostro, saremmo certamente di parte.
Ad acclamare Nicola Ciaramella e Antonio Gazzillo sono le migliaia di ascoltatori sannicolesi (ma non solo) che ogni giovedì, alle 18, si sintonizzano sui 95 megahertz di Radio Prima Rete Stereo, pronti ad essere informati sulla storia della propria “quotidianità”, non come fine a se stesso, bensì nella giusta e corretta proiezione verso un futuro, che solo da una attenta vivisezione del presente può assumere valore e migliorarsi. Ad apprezzare il Direttore del Corriere di San Nicola e il Direttore di Prima Rete sono le centinaia di e.mail che giungono nelle due redazioni, tutte improntate alla massima condivisione del modo di “fare informazione” di questi due paladini della libertà, liberi di sentirsi se stessi in ogni parola, in ogni domanda, in ogni osservazione, e persino in ogni stacco pubblicitario. A complimentarsi con un sannicolese di sangue ed un casertano dalle radici sannicolesi sono le decine di telefonate che arrivano di volta in volta in trasmissione, in diretta, come in diretta sono vissute tutte le emozioni affidate ai microfoni. L’informazione non accodata, scevra da pregiudizi o condizionamenti, misurata, mai offensiva, sempre puntuale, spesso sdrammatizzante, è di casa su Radio Prima Rete e sul Corriere di San Nicola. Basta accenderla. Basta sfogliarlo. Oppure cliccarli! Il “segreto”? Beh…in due si vede meglio.
L’ “Occhio su San Nicola”, la rubrica ideata e condotta da Nicola Ciaramella, in onda ogni giovedì alle ore 18, è lo “spazio sannicolese” concesso da Prima Rete nell’ambito della notissima fascia giornalistica “A tu per tu”, che Antonio Gazzillo da sempre destina all’ approfondimento delle tematiche politiche e sociali di tutta la provincia di Caserta. Una presenza costante, obiettiva, incisiva nel tessuto connettivo di Terra di Lavoro, che trova le sue origini e finalità in un cast dalla rinomata esperienza, eretto a modello storico del modo di “fare radio”. L’impegno e la serietà del “piccolo colosso dell’etere” diretto da Gazzillo, del resto, vengono riconosciuti da un dato di ascolto mensile che si attesta intorno ai 500.000 radio ascoltatori, con punte giornaliere che oscillano intorno ai 20.000 utenti. Beh, che dire: anche i numeri sono importanti…o no?
Iniziato il 5 febbraio di quest’anno con l’ intervento del sindaco Angelo Pascariello, disponibilissimo e, come sempre, preparatissimo ad affrontare tutti i quesiti che Ciaramella gli aveva “abilmente” preparato, “L’occhio su San Nicola” si avvale, a turno, della presenza in studio di ospiti accuratamente scelti in virtù delle tematiche stabilite. Monitor sui problemi e sulle “conquiste”, o monitor sui personaggi, non importa: lo scopo è parlare di San Nicola. Parlare, parlare e parlare. Come premessa, ovviamente. Poi, alla fine, stimolando soprattutto le promesse. Con la speranza che non restino solo chiacchiere. Ma questo, se permettete, poi lo verificheremo!

Nicola Ciaramella e Antonio Gazzillo Nicola Ciaramella

Ecco, in sintesi, gli ospiti che finora hanno accolto l’ invito di Ciaramella.
Ringraziarli è doveroso. E dovremo farlo con tanti altri.
5 febbraio 2004: il sindaco di San Nicola la Strada, Angelo Pascariello si dice “colpito dalla bellezza di una trasmissione che non ha uguali dalle nostre parti, perché è l’unica a portare la voce di San Nicola direttamente nelle case dei cittadini”. Il direttore Gazzillo, suo vecchio compagno di banco, conoscitore della sua “verve” e del suo eccezionale dinamismo, non si scompone: gli chiede semplicemente di fare tutto il possibile affinché San Nicola venga governata con professionalità e giustizia.
12 febbraio: al sindaco risponde il leader dell’ opposizione! Pasquale Delli Paoli non ha dubbi: “la libertà della vostra informazione è nel sentire, subito, anche l’altra campana”. Nell’occasione, stimolato da Ciaramella, si dice “possibilista” su una eventuale alleanza con la maggioranza… Oggi è realtà!
19 febbraio: il braccio destro del sindaco, Giuseppe Russo, spiega agli ascoltatori, rispondendo agli incalzanti in-put del conduttore, come si fa a tenere unito un gruppo di maggioranza così eterogeneo, nella prospettiva di assicurare continuità amministrativa alla cittadinanza.
26 febbraio: il sito internet del Corriere titola “Giornalisti nella storia”. E spiega: <<una data memorabile per la nostra città! Grazie alla geniale intuizione di Nicola Ciaramella, alla collaudata maestrìa di Lucio Bernardo e Nunzio De Pinto e all’abile regìa di Antonio Gazzillo, la pagina più importante della storia del giornalismo sannicolese è stata trascritta, a caratteri cubitali, negli annali da tramandare ai posteri.
Per la prima volta, infatti, i cittadini di San Nicola la Strada hanno potuto seguire in diretta radiofonica tutte le fasi di svolgimento di una riunione del consiglio comunale, l’organo amministrativo supremo, impegnato, nell’occasione, nel dibattito relativo all’approvazione del bilancio preventivo 2004. E’ stato, per oltre due ore, un susseguirsi incalzante di cronache, interviste, commenti e anticipazioni sul voto finale: il tutto selezionato e raccolto dai due inviati speciali Bernardo e De Pinto -sapientemente districatisi nella… folta trincea- e cucito con tempismo da Ciaramella, coadiuvato in studio dal poliedrico ospite d’onore di turno -il brillantissimo presidente dell’Udc locale Carlo D’Andrea, che ha costituito un vero e proprio punto di riferimento per l’intera durata della trasmissione - e dal solerte ed attentissimo direttore di Radio Prima Stereo.
Gli ascoltatori hanno così potuto sondare in diretta gli “umori” dei politici impegnati nell’assise, quasi tutti disponibili a far giungere la propria voce ai cittadini attraverso il telefono microfonico predisposto nell’aula della presidenza del consiglio, come i capigruppo Russo, De Lucia, Delli Paoli, Basile, Paradiso e Battaglia, nonché il presidente della commissione bilancio Vagliviello, il delegato alle politiche sociali Migliozzi e, dulcis in fundo, l’assessore alle finanze Angelo Gallo.
A tutti vanno i ringraziamenti del Corriere di San Nicola, che doverosamente sottolinea anche la preziosissima collaborazione offerta dal sindaco, da Giuseppe Russo, da Luigi Landolfi e da Anna Pasquariello per la perfetta riuscita dell’iniziativa. Ma la nota più rilevante, se ci permettete, se la meritano i giornalisti che hanno legato i propri nomi a questo evento che passerà alla storia».
4 marzo: il presidente del consiglio comunale Luigi Landolfi, uno dei politici più esperti attualmente in giro, conoscitore di tutti i problemi sannicolesi, si presta alle punzecchiature di Ciaramella, rendendogli pan per focaccia. Gazzillo annuisce e, con lui, lo applaude: un uomo giusto al posto giusto!
11 marzo: è di nuovo il turno dell’opposizione. Il…battagliero Vincenzo Battaglia, ispirato dalle “brillanti ed intelligenti” domande del conduttore, dà una eccezionale lezione sul project financing, sulla legge Bassanini e, non ultimo, il “fondo rotativo”.
18 marzo: il capogruppo di AN, il dr. Francesco Basile, parla, tra l’altro, dei problemi relativi alla sicurezza sul territorio e delle carenze strutturali legate al distretto Asl di San Nicola. Ciaramella lo stuzzica sulle possibilità di un eventuale accordo con la maggioranza: gli risponde illustrando il concetto di “coerenza” in politica.
25 marzo: Luca Paradiso, capogruppo dell’ Udc, dimostra, rispondendo ad una raffica di domande sui più svariati temi, di avere una cultura “amministrativa” poliedrica, nonostante la giovane esperienza in campo politico.
1 aprile: seconda volta per il consiglio comunale in diretta. Stavolta l’argomento è la richiesta del titolo di Città per il nostro comune. In studio di nuovo Carlo D’Andrea, un politico non impegnato in consiglio, ma sempre pronto in tutte le occasioni in cui è in gioco il destino di San Nicola. In trincea di nuovo Lucio Bernardo e Nunzio De Pinto. A porre domande e a sollecitare le interviste c’è anche un dinamicissimo Gazzillo, che per lunga parte della trasmissione (durata tre ore) “oscura” letteralmente il conduttore. Gli interventi in diretta dello storico Angelo Callipo e dell’ architetto Pasquale Iaselli coronano un successo della trasmissione che continua, poi, sulla carta stampata locale.
15 aprile: l’avvocato Alessandro Vagliviello, consigliere comunale di maggioranza, riferisce i dettagli delle vicende amministrativo-giudiziarie legate alla nomina del difensore civico del nostro comune. Poi, calandosi nel suo ruolo più congeniale, spiega al pubblico degli ascoltatori il significato e l’importanza di questa nuova figura istituzionale. L’intervento in diretta del dr. Francesco D’Angelo, coordinatore provinciale dei difensori civici, è la “perla” finale che porta l’indice di ascolto su livelli impensabili.
22 aprile: il consigliere di An, il dr. Mario Campofreda, non gradisce l’ironìa e critica aspramente le domande di Ciaramella sulle ipotesi di una sua adesione all’accordo programmatico tra Delli Paoli e Pascariello. “Parliamo di cose più importanti”, risponde…”e ce ne sono tante”… Oggi, a distanza di poche settimane, lo ritroviamo in quell’ accordo… Ma le sue considerazioni e le sue proposte sulle “altre” tematiche affrontate nel corso della trasmissione sono comunque frutto di una eccezionale personalità politica. Lo diciamo con estrema sincerità.
29 aprile: il presidente del Centro Giovani Comunale, Pietro Schettino, illustra tutti i dettagli del vastissimo programma che l’ ente da lui rappresentato svolgerà nel 2004. Con lui ci sono due validissimi collaboratori: la bellissima Fabiana Piccinino (a lei l’onore di essere stata la prima donna invitata da Ciaramella) e Nicola D’Auria. Tantissime le telefonate in diretta: i giovani, con la loro positività, sono sempre, e giustamente, in primo piano.
6 maggio: Pasquale Delli Paoli, disponibilissimo come al solito, accetta l’ invito di dare l’annuncio ufficiale, su Prima Rete Stereo, del suo accordo programmatico con la maggioranza guidata dal sindaco. Il giorno dopo, la notizia è su tutti i quotidiani casertani.
13 maggio: è la volta del tema riguardante il crescente fenomeno associativo che si sta diffondendo a San Nicola la Strada negli ultimi anni. Il presidente della commissione consiliare Pubblica Istruzione, Mario De Lucia, parla dell’ Albo delle Associazioni e delle modalità di richiesta e concessione di contributi comunali. Altro ospite in studio, il presidente dell’ “Atletica San Nicola”, Ing. Giuseppe Nuzzo, che illustra i dettagli della “Maratonina” sannicolese, entrata, con pieno merito, tra i più importanti eventi sportivi locali.
26 giugno: riprende la rubrica, dopo la pausa causata da un lutto familiare che ha colpito Nicola Ciaramella.
Ospite in studio, il segretario cittadino dell’ Udc, la d.ssa Gabriella D’Ambrosio, la prima donna leader di un partito a San Nicola la Strada. Il suo entusiasmo entusiasma. Compresi il conduttore ed il regista. Grande presenza!


© Copyright Corriere di San Nicola. 2000, 2003 - Tutti i diritti sono riservati.