Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di 
NOVEMBRE 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

IL MIO REGALO ALLA MIA CITTA'

Dipingi on line la "tua" città"
Un “clic" quotidiano cominciato mercoledì 9 febbraio 2005...


Una città, il cuore, la mente...


L'


"Ode alla mia città"


composta da


Nicola Ciaramella


SPECIALE ELEZIONI COMUNALI 2020 

Le Elezioni Comunali 2020 di San Nicola la Strada raccontate dal Corriere di San Nicola

IL MONDO A SCALE 
-Racconto di Gerardina Rainone-


(Disegni di Virginia Cioffi)

PARTE III

 

ECOLOGIA & SALUTE

-Rubrica a cura di Gerardina Rainone-

IO NON RISCHIO 

Cosa sapere e cosa fare PRIMADURANTEDOPO un terremoto

-Buone pratiche di protezione civile a cura anche del Nucleo della Protezione Civile di San Nicola la Strada-

 

L'ANGOLO DELLA POESIA

 

 


Versi inediti di poeti lettori del Corriere di San Nicola

Una LUCE sempre accesa su DON ORESTE
Gruppo Facebook "DON ORESTE NON E’ ANDATO VIA”: continua, senza pause, l’iniziativa creata da Nicola Ciaramella per mantenere sempre vivo il ricordo dello scomparso amatissimo parroco di Santa Maria della Pietà.

MISTICISMO

-di Antonio Dentice- 

*Cronaca del Sufismo Murid
*Cronaca del Taoismo
*Tradizioni sincretiche Sudamericane
*Cristianesimo
*Buddhismo e Induismo

 


PAOLO CONTE, PILOTA 
(TUTTO sulla carriera del
 piccolo grande fenomeno del motociclismo casertano)

GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO SAN NICOLA LA STRADA NEL CUORE

 
... Com'era Piazza Municipio agli inizi degli anni ’60 ...

 

FELICI DI OFFRIRE LE NOSTRE FOTO AEREE

 

 

Il nostro GRAZIE a quanti hanno scelto le nostre immagini dall'alto di San Nicola la Strada quali icone di siti internet e di gruppi facebook locali

San Nicola la Strada SEMPRE nel cuore
...Una bellissima iniziativa per tutti i sannicolesi...

La mappa del potere 2020-2025 e il programma amministrativo

Sindaco, giunta, consiglio, gruppi, commissioni, delegati: l'organigramma completo dell’Amministrazione comunale per il quinquennio 2020-2025
(XVII Consiliatura)

Tutti i punti del programma


...IN ALLESTIMENTO...


SINDACO


 
Vito MAROTTA
42 anni. Nato a Caserta 31/8/1978. Avvocato.
E’ stato il primo segretario del circolo Pd di San Nicola la Strada dal 2008 al giugno 2014. Ha rivestito da dicembre 2013 al 2015 la carica di responsabile provinciale dei circoli Pd.
E' stato sindaco della XVI Consiliatura 2015/2020: la sua candidatura fu sostenuta al primo turno dalle liste Pd, Nuovo Centro Destra, Democratici Per San Nicola e Partecipazione Attiva; vincitore del ballottaggio (contro Angelo Pascariello) apparentato non ufficialmente con la lista Movimento Strada Nuova di Antonio Megaro. 
Eletto al primo turno (sostenuto dalle liste Partito Democratico, Movimento Strada Nuova, Movimento Civico X San Nicola, Forza San Nicola, Democratici per San Nicola) con il 72,65% dei voti.



GIUNTA COMUNALE



Raffaele DELLA PERUTA
Assessore ai Lavori Pubblici, Finanze

Vice Sindaco
 




Alessia TISCIONE
Assessore alla Cultura, Politiche Sociali, Politiche Europee



Gaetano MASTROIANNI
Assessore al Verde pubblico e decoro urbano




Maria NATALE
Assessore alla Scuola, Università, Commercio e Attività produttive




Antonio TERRACCIANO
Assessore all’ Urbanistica, Viabilità e traffico 




CONSIGLIO COMUNALE

 
MAGGIORANZA

Partito Democratico 
6 seggi


Carmela FERRANTE












Giovanni MOTTA












Teresa CICALA












Giuseppe PALUMBO












Giovanni VARRIALE












Francesco FEOLA












Forza San Nicola
1 seggio
(si aggrega a Pd)
Mattia TRIPALDELLA













Movimento Strada Nuova 
4 seggi


Eligia SANTUCCI
Presidente del Consiglio Comunale 











Antonio MEGARO











Nicola D'ANDREA












Giovanna CAMPANILE













Movimento Civico X San Nicola 
2 seggi


Gennaro MONA











Anna D'AMELIO













OPPOSIZIONE


Movimento 5 Stelle
2 seggi
Tiziana DE CHIARA











Federico DE MATTEIS 











Forza Italia
1 seggio

Francesco BASILE
















***************

VARIAZIONI INTERVENUTE NEL CORSO DELLA CONSILIATURA 

***************



I GRUPPI CONSILIARI

MAGGIORANZA

Partito Democratico (7 seggi: 6 Pd+1Forza San Nicola): Carmela Ferrante, Giovanni Motta, Teresa Cicala, Giuseppe Palumbo, Giovanni Varriale, Francesco Feola, Mattia Tripaldella(“indipendente”, eletto nella lista Forza San Nicola)

Movimento Strada Nuova (4 seggi): Eligia Santucci, Antonio Megaro, Nicola D’Andrea, Giovanna Campanile

Movimento Civico X San Nicola (2 seggi): Gennaro Mona, Anna D’Amelio 


OPPOSIZIONE

Movimento Cinque Stelle (2 seggi): Tiziana De Chiara (candidata a sindaco non eletta sostenuta da Movimento 5 Stelle e Cittadini in Evoluzione), Federico De Matteis.

Forza Italia (1 seggio): Francesco Basile (candidato a sindaco non eletto sostenuto da Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Unione di Centro)

 

COMMISSIONI CONSILIARI

 
I Commissione Bilancio e Programmazione, Finanze e Patrimonio:
Cicala, Ferrante, Varriale (presidente), D’Andrea, Megaro, Mona, De Matteis

II Commissione Lavori Pubblici, Urbanistica, Traffico e Trasporti:
Cicala, Motta, Tripaldella, Campanile, D’Andrea (presidente), Mona, De Matteis

III Commissione Pubblica Istruzione, Attività culturali, sportive e tempo libero, problemi sociali e del lavoro:
Cicala (presidente), Ferrante, Palumbo, Campanile, Megaro, D’Amelio, De Chiara

IV Commissione Igiene e Sanità, Ecologia, Nettezza urbana, Annona:
Ferrante (presidente), Motta, Varriale, Campanile, Megaro, D’Amelio, De Chiara, Basile

V Commissione Affari Generali e Personale, Servizi demografici e Servizi municipalizzati, Decentramento amministrativo:
Feola, Palumbo, Tripaldella, Campanile, D’Andrea, Mona (presidente), De Chiara, Basile

VI Commissione Garanzia e Controllo:
Feola, Varriale, Tripaldella, D’Andrea, Megaro, D’Amelio, De Matteis, Basile (presidente)



 

DELEGATI

 



***************

DICHIARAZIONI PROGRAMMATICHE

(enunciate dal sindaco Vito Marotta nel consiglio comunale del ...........) 


IL PROGRAMMA ELETTORALE

PRESENTATO DAL CANDIDATO A SINDACO VITO MAROTTA SOSTENUTO DALLE LISTE PARTITO DEMOCRATICO, MOVIMENTO STRADA NUOVA, MOVIMENTO CIVICO X SAN NICOLA, FORZA SAN NICOLA, DEMOCRATICI PER SAN NICOLA

Premessa

Cinque anni fa ci siamo candidati in nome del ritorno alla “normalità”. San Nicola la Strada, dopo il commisariamento, infatti, appariva completamente ferma, incapace di dare espressione alle proprie potenzialità. Sapevamo di dover “gestire” i cinque anni di risanamento che la legge impone per i comuni dissestati e sapevamo di dover fare i conti con una macchina amministrativa ridotta all’osso a causa dei continui e successivi pensionamenti. Ecco perchè avevamo promesso, ed abbiamo mantenuto l’impegno, di lavorare con impegno e dedizione per ripristinare il decoro cittadino, ma soprattutto per ricostruire un clima positivo, capace di generare fiducia e coesione all’interno della Comunità.  

         Molto è stato fatto, tanto resta da fare.

Diversi temi di cui si discuteva da anni – piscina comunale, centro sportivo “D’Errico” lungo il galoppatoio, centro di raccolta comunale, opere di migliorie per il civico cimitero – hanno finalmente trovato una risposta.

Ora è il tempo dei cantieri, alcuni già in corso: per il campo di calcio “Amato”, per il centro sportivo tennistico, per la riqualificazione urbana dell’area ex 167, per la video sorveglianza – finanziata con fondi ministeriali -, per la pubblica illuminazione. Già solo questi interventi, elencati a mero titolo esemplificativo, unitamente alla redazione del PUC, rappresentano le tappe di un indispensabile “cambio di passo”.

Insomma, abbiamo innanzitutto un lavoro da completare su questi ed altri fronti decisivi per il futuro sannicolese.

Naturalmente non ci candidiamo solo per concludere ciò che abbiamo iniziato, ma riteniamo che la stabilità del governo cittadino, garantitata da un forte senso di responsabilità delle forze politiche di maggioranza, abbia rappresentato un modello per l’intera provincia.

In una stagione di politica urlata, abbiamo – infatti - risposto con una politica fondata sul dialogo tra le forze politiche, con il mondo della scuola, con le associazioni, con le parrocchie. Mai nessuno si è sentito escluso. Dialogo e confronto con tutti, ma anche capacità di decidere e di procedere senza indugio.

Tale modello, capace di tradursi in benefici concreti ed operatività in favore della cittadinanza, va preservato e rafforzato. Ai sannicolesi va, quindi, garantito non soltanto un ambiente ed un benessere prioritario, ma va riservata una prospettiva di sviluppo, per una Città che diventi punto di riferimento anche per altri.

Sviluppiamo con questo programma e con gli ulteriori spunti che arriveranno nel corso della campagna elettorale, nonchè durante la prossima consiliatura, ancor più uniti, il futuro che ci aspetta!

Vito Marotta


1          Obiettivi e strumenti strategici

-Gli Strumenti utili alla realizzazione di nuove iniziative

L’esperienza di questi primi cinque anni che ci ha visti impegnati in maniera costante sul fronte della crisi finanziaria, ci ha anche resi consapevoli del fatto che senza finanaziamenti esterni non è possibile avviare alcuna nuova iniziativa di lungo respiro.

I finanziamanti ottenuti sono stati infatti utili per realizzare piccoli interventi ed iniziative culturali, ma ciò non basta.

Per questo motivo sono stati individuati gli strumenti descritti di seguito, da dedicare esclusivamente al finanziamento di nuove iniziative.

-Obiettivi e strumenti specifici

  • ● individuare precise e significative ipotesi di sviluppo e stanziare nel bilancio comunale somme per la stesura delle relative proposte progettuali con le quali partecipare ai bandi;
  • ● selezionare progetti attraverso concorsi internazionali;
  • ● reperire, quindi, i fondi possibili (regionali, nazionali, europei) utili al finanziamento delle iniziative di cui sopra;
  • ● stimolare una cultura dell’innovazione all’interno e all’esterno dell’Ente;
  • ● contribuire alla crescita complessiva dell’Ente attraverso una modalità di lavoro basata sulla programmazione e la progettazione condivisa;
  • ● proseguire, come già fatto nel corso del primo mandato di governo, nelle attività di sensibilizzazione, informazione e formazione su temi inerenti alla progettazione anche attraverso l'organizzazione di seminari tematici e di aggiornamento, workshop, incontri divulgativi;
  • ● costrutire partenariati territoriali, nazionali e internazionali attraverso differenti strumenti (ricerca sul territorio; iscrizione su piattaforme e gruppi di ricerca partner, attivazione di convenzioni con soggetti strategici);
  • ● promuovere ed aderire a reti e associazioni di interesse per l’Amministrazione ai fini di azioni progettuali congiunte.

-Project Financing

E’ un’operazione di finanziamento, già utilizzata con effetti positivi per la gestione delle lampade votive presso il civico cimitero, in cui i soggetti promotori sono chiamati a presentare, alla pubblica amministrazione, una proposta per finanziare, eseguire e gestire un’opera pubblica già precedentemente programmata o che lo sarà entro tempi brevi.

-Analisi di fattibilità Economico Finanaziaria

Il buon esito di una proposta di project financing dipende non solo dalla sua fattibilità tecnica, ma anche, e forse soprattutto, dalla sua fattibilità finanziaria.

-Il Piano Economico Finanziario (PEF)

Il piano economico – finanziario (PEF) consiste in un insieme di studi e di analisi che consentono una valutazione preventiva della fattibilità finanziaria del progetto e offrono il disegno di un’ipotesi di modalità di reperimento dei fondi necessari per il sostegno dell’iniziativa stessa.

2          Le Iniziative di Sviluppo

Real Convitto Borbonico

La salvaguardia, la valorizzazione e la promozione dei beni culturali della nostra Città possono essere uno dei punti di attenzione su cui dovrà lavorare l’Amministrazione Comunale nel quinquennio 2020-2025. I maggiori sforzi, come già indicato nelle precedenti pagine, dovranno essere profusi nel redigere progetti finalizzati ad ottenere fondi regionali, nazionali e comunitari per la tutela di uno dei principali monumenti della nostra città: il Real Convitto Borbonico.

L’ex Orfanotrofio borbonico e l’annessa Villa Comunale Santa Maria delle Grazie (oggi curata grazie all’impegno dell’Associazione dei Volontari, ricostituita dopo anni di inattività e sostenuta dall’Amministrazione Comunale) possono essere opportunamente inseriti in un percorso storico-culturale che lo colleghi alla Reggia di Caserta così come gli stessi Borbone lo pensarono circa tre secoli fa.

Da una corretta analisi di ogni angolo della struttura dovrebbe discendere la determinazione degli spazi disponibili, tali da poter immaginare tutte le possibili destinazioni d’uso.

Di seguito alcuni esempi:

1)        Destinare il complesso (o parte di esso) a strutture universitarie pubbliche (Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”), anche in collegamento con le sedi già presenti nel terriotrio sannicolese presso l’ex Ciapi.

Destinare il complesso (o parte di esso) a sede di Università privata.

Destinare il complesso a Residenza Universitaria con ripercussioni positive sull’economia locale.

2)        Progetto di recupero come conteniore di spazi pubblici per polo culturale, biblioteca, cinema, museo, mostre ed eventi di diverso genere, valorizzando ulteriormente il Museo della Civiltà Contadina, recuperato ed inserito nella rete museale di Terra di Lavoro nel corso dell’ultimo anno trascorso.

3)        Sede di Uffici Comunali e contestuale abbattimento della sede del Municipio con allargamento della Piazza.

     Liceo Scientifico

Nei paragrafi precedenti sono state formulate varie ipotesi di sviluppo di nuove inziative per il Real Convitto Borbonico che oggi ospita una parte della sezione distaccata del Liceo Scientifico “Armando Diaz” di Caserta.

Con l’intento di preservare l’unico istitituto superiore della Città o per puntare all’ambizioso obiettivo di ottenere l’autonomia dello stesso, considerata l’assenza di spazi idonei per entrambe le ipotesi, va realizzato - con gli strumenti finanziari descritti nei paragrafi precedenti - una nuova struttura scolastica, magari nell’area ex 167 (già prevista nel plano volumetrico dell’area), da destinare all’attuale Istituto Comprensivo “Eduardo De Filippo”.

Ciò al fine di “ricostituire” nel plesso di via Ungaretti, in unico e moderno stabile, il Liceo Scientifico, fiore all’occhiello per il panorama scolastico sannicolese, trasferendo invece l’Istituto Comprensivo nella nuova sede, nell’area ex 167, capace di ospitare l’attuale fabbisogno studentesco.

       Largo Rotonda

Le energie dedicate nel corso dell’attuale mandato amministrativo a rendere il polmone verde della Città un luogo più accogliente non sono bastate. Il potenziamanto della illuminazione mediante punti luce lungo tutto il camminamento esterno (nonché la previsione di ulteriori interventi già inseriti nello studio di fattibilità del rifacimento dell’intera rete di pubblica illuminazione cittadina), la demolizione delle vecchie fioriere, la realizzazione dell’area giochi inclusiva, il percorso attrezzato per la ginnastica a corpo libero, la attesa potatura degli alberi di alto fusto, il miglioramento della video sorveglianza non sono bastati. Nè è stato sufficiente porre ripetutamente l’attenzione sul tema della sicurezza e vivibilità della zona anche in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, dal quale sono discesi numerosi interventi delle Forze dell’Ordine.

E’ necessario dedicare quindi molte energie ad una “riqualificazione sociale” dell’area con il coinvolgimento della Parrocchia, dell’associazionismo e dei commercianti locali, immaginando una “delocalizzazione” all’interno della villa di ogni possibile attività, rendendo quello spazio nuovamente vissuto ed accogliente, come un grande parco pubblico attrezzato.

Ciò contestualmente all’ipotesi di riqualificazione urbana, in un contesto sovracomunale, dell’asse viario principale e dei galoppatoi che conducono alla Reggia Vanvitelliana.

PalaIlario e Cittadella dello Sport

La partenza delle attività della Piscina Comunale e l’avvenuto affidamento del Centro tennistico di via Quasimodo, merito dell’Amministrazione che ha governato la Città negli ultimi cinque anni, hanno completato la realizzazione di una vera e propria Cittadella dello Sport, con la presenza del Campo sportivo “Andrea Clemente”, il Centro Bocciofilo, il Palazzetto del Tennis Tavolo.

In tale contesto, va avviata, mediante la ricerca di nuove opportunità finanziarie, la ristrutturazione prioritaria del PalaIlario, struttura polivalente in grado di garantire attività per basket, volley e calcio a cinque.

Sullo Stadio Comunale “Andrea Clemente”, invece, in accordo con le società sportive sannicolesi, vanno individuate misure di sistemazione e gestione che consentano l’ottimale utilizzo della struttura.

Va portato a compimento l’opera di riqualificazione della Pista di Pattinaggio di via E. Fermi, utilizzando la residua somma del relativo mutuo già contratto.

3          Piano Urbanistico Comunale (PUC)

L’Amministrazione Marotta ha provveduto alla costituzione del cosiddetto Ufficio di Piano, composto da una serie di figure professionali per ciascuna attività legata alla redazione del Piano Urbanistico Comunale. Il gruppo di professionisti, per esplicita volontà dell’Amministrazione, è coordinato e supportato dal Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, per l’elevato profilo scientifico posseduto, quale Ente istituzionalmente preposto alla ricerca e alla formazione.

Con Delibera di Giunta Comunale, è stato approvato il Preliminare di PUC, al quale sono seguiti gli ulteriori studi ed approfondimenti per addivenire all’approvazione definitiva del Piano, nel rispetto degli obiettivi già individuati e in linea con le previsioni della pianificazione sovracomunale. Il lavoro sarà terminato perseguendo i seguenti obiettivi strategici:

  • • Rivitalizzare e riqualificare le aree abbandonate o svantaggiate.
  • • Garantire la protezione, la conservazione e la disponibilità per tutti delle risorse comuni e degli spazi verdi.
  • • Prevenire una espansione urbana incontrollata per una densità urbana appropriata e dando precedenza alla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, individuando criteri agili per il recupero, nel rispetto degli aggregati storico-urbani.
  • • Assicurare una equilibrata integrazione tra le destinazioni d’uso nelle diverse parti del territorio e dei pesi insediativi ammessi in ciascuna.
  • • Garantire una adeguata tutela, restauro e riuso del nostro patrimonio culturale urbano, individuando obiettivi di conservazione, recupero e trasformazione che pongano particolare attenzione al patrimonio urbanistico storico esistente e del centro urbano.
  • • Applicare principi per una progettazione e una costruzione sostenibili promuovendo progetti architettonici e tecnologi e di alta qualità.
  • • Sviluppare un piano di mobilità urbana integrato e sostenibile.
  • • Sviluppare e implementare principi di sostenibilità per la localizzazione delle aziende produttive.
  • • Promuovere un turismo locale sostenibile.
  • • Divulgare indirizzi ed obiettivi per il risparmio energetico.
  • • Rendere completamente e agevolmente fruibile ogni spazio, attrezzatura ed edificio, sia pubblici che privati, in condizioni di adeguata sicurezza e autonomia per persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale.

L’Amministrazione in carica, in controtendenza con quanto accaduto negli anni precedenti, ha programmato e verificato che il completamento delle opere di urbanizzazione nelle aree soggette a lottizzazione avvenisse preliminarmente o almeno contestualmente alla realizzazione dell’edilizia privata, risolvendo, in taluni casi, annosi contenziosi. Su tale direttrice proseguirà il lavoro futuro.

Costituirà obiettivo prioritario la rivisitazione del vigente Piano Paesaggistico, nel confronto con le altre Istituzioni competenti in materia (Regione Campania, Provincia di Caserta, Soprintendenza dei Beni Culturali e Paesaggio ed altri Comuni).

4          Viabilità e Circumvallazione

Le strade e le piazze, molte delle quali interamente rifatte nel corso degli ultimi cinque anni (via XX Settembre, via Petrarca, via Appia, via Bronzetti, via D. Gentile, via De Martino, via S. Croce, via Trilussa, via Turati, via De Nicola, via Lincoln, via Bellini, traversa via Cairoli ed ulteriori piccoli tratti), vanno rese più vivibili e più a misura di pedoni.

A tale scopo diventa prioritario “invogliare” il traffico automobilitico ed in particolare quello “pesante” a percorrere l’unica arteria esterna di collegamento con Caserta e Maddaloni, ovvero la cosiddetta “Circumvallazione”. Ai primi lavori già effettuati di messa in sicurezza ed alla prevista illuminazione (che cambierà il volto e la sicurezza di questa importante strada), va aggiunto un intervento di riqualificazione generale della menzionata arteria, quale direttrice fondamentale esterna al perimetro cittadino.

5          Servizio rifiuti ed Ambiente

La Legge Regionale n. 14 del 2016, al fine di implementare un efficace sistema integrato di gestione del servizio rifiuti per tutta la regione ed in considerazione delle criticità riscontrate nell'attuazione del sistema attuale di governance, nonchè per conformarsi alla Sentenza della Corte di Giustizia Europea del 16.07.2015, ha introdotto grandi novità ed ha definito l'Ambito Territoriale Ottimale (ATO) come la dimensione territoriale per lo svolgimento, da parte dei Comuni in forma obbligatoriamente associata, delle funzioni relative alla gestione dei rifiuti urbani secondo i principi di efficienza, efficacia, economicità, trasparenza e sostenibilità ambientale.

Ha definito, inoltre, il Sub – Ambito Distrettuale (SAD) come la dimensione territoriale, interna all’ATO, per l’organizzazione del ciclo o di suoi segmenti per una maggiore efficienza gestionale.

San Nicola la Strada è stata inserita nel SAD n. 3, unitamente ai Comuni di Capodrise, Marcianise, Casagiove e Recale.

E’ in corso di redazione per la successiva approvazione il Piano d’Ambito Territoriale che dovrà prevedere obbligatoriamente importanti disposizioni per:

  1. a) le modalità organizzative e gestionali del servizio integrato;
  2. b) i programmi d’investimento per gli adeguamenti ed ammodernamenti tecnologici dell’impiantistica esistente o di nuova realizzazione;
  3. c) le modalità organizzative per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione dei rifiuti, di preparazione per il riutilizzo e di raccolta differenziata e di effettivo riciclo in ogni singolo Comune, al fine di conseguire gli obiettivi previsti dalla programmazione regionale nell’intero territorio di competenza;
  4. d) i corrispettivi dei servizi riferiti ai diversi segmenti della gestione integrata dei rifiuti;

Nelle more che tale obbligatorio sitema diventi operativo è stata espletata la gara per l’affidamento triennale del servizio, previa approvazione delle linee di indirizzo, tra cui:

il raggiungimento del 65% di raccolta diffrenziata, la garanzia del rispetto dell’igiene e del decoro della Città, la gestione corretta dell’ecosportello e del Centro di raccolta comunale (importanti obiettivi raggiunti dall’Amministrazione Marotta con l’entrata in vigore anche del meccanismo di premialità) ed una costante campagna di sensibilizzazione.

Il servizio è stato affidato ad una nuova ditta. Vigileremo, quindi, sulla corretta applicazione del capitolato d’appalto.

Intensificheremo, inoltre, i controlli, specie quelli relativi alla grande distribuzione, sul corretto rispetto del calendario di conferimento dei rifiuti.

Al fine di tutelare la qualità dell’aria, va incentivata la mobilità elettrica con effetti positivi sulla riduzione dell’inquinamento atmosferico ed acustico. Pertanto, in attuazione della Delibera di Giunta recentemente approvata, individueremo aree di parcheggio idonee e in posizione strategica come punti di sosta per la ricarica dei veicoli, provvederemo ad attivare le procedure per individuare un soggetto operante nel settore dell’energia a cui affidare almeno tre punti di ricarica e la gestione della rete.

6          I diritti degli animali

       Realizzeremo almeno un’area per cani, recintata e attrezzata, in cui è possibile lasciare gli animali liberi di scorrazzare, senza guinzaglio, a patto che vengano sorvegliati costantemente e nel rispetto di rigide regole di comportamento. L’area interessata verrà gestita in collaborazione con associazione di volontari con la quale verrà stipulato apposito protocollo.    

7          Gestione del bilancio

E’ necessario, invertendo la tendenza rispetto agli anni che hanno condotto l’Ente al dissesto finanziario, proseguire nel solco di un’azione di risanamento contabile.

Lavoreremo ad un bilancio trasparente con una modalità di esposizione esterna mediante infografiche e dati di immediata comprensione, pubblicati sul sito del Comune per rendere facilmente comprensibile per i cittadini il bilancio annuale.

Ridurremo la pressione fiscale sui cittadini.

Per raggiungere tale scopo andranno contrastate, in primis, l’evasione e l’elusione fiscale, potenziando il personale amministrativo. Sarà indispensabile, infatti, ricorrere a nuove assunzioni e ad un aggiornamaneto costante, nonchè, ove necessario, al supporto agli organi interni per la gestione delle entrate ed in particolare per l’attività accertativa, bonfica banca dati, incrocio dati contabili, ecc.  

8          Cultura

In questi anni abbiamo valorizzato il tessuto associativo cittadino, favorendo ogni tipo di iniziativa culturale, rivolta ai giovani e ai meno giovani. A titolo esemplificativo, citiamo le quattro rassegne teatrali estive (ad ingresso gratuito) presso l’Arena Comunale, la ripartenza della Civica Accademia Musicale “Arturo Toscanini” e le numerose iniziative culturali finanziate dalla Regione, tra cui “ ’A lummenera” e la “Festa del Pane Canestrato”.

Intendiamo, pertanto, lavorare al rafforzamento della rete, oramai esistente, tra l’Amministrazione e le realtà culturali nell’ottica di una collaborazione sempre più forte, ed anche per sperimentare forme concrete di sostegno alle attività promosse ed in grado di favorire il massimo coinvolgimento.

9          Servizi sociali

Molte sono le situazioni problematiche prese in carico dall’Ufficio Comunale che ha garantito quotianamente competenza e tempetività ai cittadini (anche durante periodi emergenziali come quelli legati al COVID 19), oltre alle numerose iniziative organizzate dall’Amministrazione Comunale nel settore scolastico e della prevenzione medica.

L’attuale organizzazione dell’Ambito Sociale C1 va invece migliorata, in sinergia con i Comuni appartenenti allo stesso, ovvero Caserta, Casagiove e Castel Morrone.

Ciò allo scopo di favorire la progettazione atta a garantire finanziamenti per nuovi servizi, oltre quelli indispensabili per disabili ed anziani, percorsi inclusivi e post scolastici.

10       Sicurezza

La sicurezza è un tema molto sentito dai cittadini.

Punteremo sulla innovazione tecnologica e sulla partecipazione di tutti.

A breve cominceranno i lavori per il nuovo sistema di video sorveglianza per fronteggiare la problematica nelle zone più sensibili ed in quelle periferiche.

Verrà costituito l’Osservatorio Partecipato sulla Sicurezza, favorendo la partecipazione e le segnalazioni che giungeranno dai rappresentanti dei vari quartieri della Città per un confronto costante con la Polizia Municipale e con le altre Forze dell’Ordine.











 

 


LA POSTA DEI LETTORI 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di 
NOVEMBRE 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2020-2025 


ORGANIGRAMMA
della
amministrazione comunale

 
PROGRAMMA
AMMINISTRATIVO



 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
  Vedi Elenco Operatori