Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di 
DICEMBRE 2019

San Nicola la Strada
e
Caserta

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

MISTICISMO

-di Antonio Dentice-

*Cronaca del Sufismo Murid

*Cronaca del Taoismo

*Tradizioni sincretiche Sudamericane

*Cristianesimo

 


AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


Valeria D’Andrea laureata in Marketing e Management Internazionale

La musica argomento della sua interessante ed originale tesi 

Martedi 29 ottobre, presso la Scuola Interdipartimentale di Economia e Giurisprudenza (Dipartimento di Studi Aziendali e Quantitativi) dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”,





Valeria D’ANDREA 


ha conseguito la Laurea Magistrale in Marketing e Management Internazionale discutendo una tesi in Digital Marketing dal titolo “Come i Social Network influenzano il Marketing Musicale: due generazioni a confronto” (Relatore Prof. Giuseppe Gianluca Arnesano; correlatore Prof. Marcello Risitano).
La candidata ha presentato un lavoro molto interessante ed originale, ottenendo l’unanime giudizio della commissione con l’assegnazione del massimo dei voti più la lode. 
 

«Il motivo per cui ho scelto la musica come argomento di tesi, -ha scritto Valeria D’Andrea- è perché penso sia il filo conduttore della vita e di tutti gli elementi.
Mi faccio forza in questo discorso con le parole di Paul Verlain, che già nel 1873 spiega come la musicalità delle parole possa essere evocativo, e di Pascoli che definisce i silenzi necessari ad irrompere la musica stessa.
Attraverso questi due poeti abbiamo citato due elementi importantissimi del Digital Marketing: le parole ed i silenzi, raggruppabili in quello che chiamiamo contenuti.
Per contenuto intendiamo ovviamente testi, immagini e video, non a caso in questo campo si dice “Content is King”. Questa citazione esprime bene quanto importanti siano i contenuti nel mondo online e quanto sia importante regolarne ogni tipologia. Le parole sono esprimibili con i testi che, attraverso la regola della F segue il criterio di ricerca del cervello umano; mentre i silenzi sono esprimibili nelle immagini, a volte fotografie a volte video che seguono regole diverse spesso accompagnate da testi o musiche. Tutto ciò viene utilizzato oggi anche sui Social Network, su cui 9 persone su 10 sono ormai iscritte, e proprio per questo motivo nasce più precisamente il Social Media Marketing che raggruppa non solo Social Network come FB, Instagram, SnapChat e Twitter, ma anche gli storici Blog, oggi meno diffusi ma ancora utilizzati da qualcuno. Ognuno di questi ha un suo target che è giusto conoscere prima di aprire una vetrina online.
Parlando invece del Marketing Musicale, è giusto dire quanto sia cambiato negli anni, cambiamento dovuto anche alla trasformazione del prodotto stesso, conosciamo tutti i famosi vinili diffusi negli anni ’40 che hanno portato al successo questo mondo che ritrovava un riscontro economico attraverso le vendite, oggi tornati in auge semplicemente grazie al collezionismo. L’evoluzione e la digitalizzazione ha non solo cambiato il modo di fare musica e di scoprire nuovi talenti, ma ha permesso un fenomeno come la pirateria che ha contribuito ad ingenti perdite di questo settore.
Sicuramente è divenuto molto più semplice ed economico fare musica, anche se questo ha portato ad una de-professionalizzazione strumentale oltre che dei cantanti veri e propri; invece per la scoperta di nuovi talenti si è passati dai bar e dai festival locali, com’è stato ad esempio rispettivamente per Massimo Ranieri e il Grande Claudio Villa, ai talent show come per Alessandra Amoroso o Marco Mengoni, o ai Social Network come per Justin Bieber e Fedez primi in questo campo in America e in Italia, tutto ciò è dovuto al fatto che le Mejor avendo budget minori hanno dovuto ridurre gli errori di produzione investendo dunque su nomi che essendo già noti procureranno sicuramente profitti da reinvestire.
Per questo motivo mi sono chiesta se il Digital e i Social Media siano ostacoli o opportunità per il campo musicale. Sicuramente i lavori vecchio stampo sono stati eliminati dall’avvento di internet grazie anche ad un fenomeno definito convergenza che vede il raggruppamento di più funzioni in un unico dispositivo, ma Calcolando anche l’evoluzione generazionale divenuta molto più smart, piattaforme come YouTube, Spotify, Apple Music vere e proprie librerie musicali, sono divenuti i nuovi metodi di vendita e per questo motivo hanno stabilito metodi di remunerazione per tutti i soggetti della musica, per questo possiamo dire che sono stati una vera e propria ancora di salvezza per questo settore che è stato salvato dalla pirateria.
Ovviamente ogni piattaforma ha una sua remunerazione che si basa sul “Pay per Stream” molto vicino al famoso “Pay per click” o “Pay per View”: YouTube essendo totalmente gratuita vede la sua remunerazione grazie alle inserzioni pubblicitarie, mentre tutte le altre piattaforme come Spotify o Apple music avendo sia la formula gratuita che a pagamento basano la loro remunerazione sui ricavi non solo delle pubblicità, ma anche degli utenti a pagamento.
Un’altra domanda che mi sono posta è come i cantanti usano i loro Social Network dopo aver raggiunto la popolarità. Per questo motivo ho voluto creare un caso che rappresentasse un confronto generazionale utile a capire come i social network hanno influenzato il campo musicale e la vita dei cantanti in 2 diversissime generazioni.
Ho preso in esame Gianni Morandi nato nel ’44 e divenuto esordiente nella discografia italiana nel 1962 notato al Festival di Bellaria, i suoi successi sono passati dal 1milione di copie vendute ai 126milioni circa, di visualizzazioni per Volare, che genera oggi circa 196mila euro, secondo un sito che permette di calcolare la royalty stimata per ogni piattaforma, e che sono ovviamente da suddividere tra tutti i soggetti della musica. I suoi successi sono passati dal Cantagiro, metodo dell’epoca per far conoscere in tutta Italia cantanti e canzoni, sono nati sul palco di Sanremo, e sono sbarcati oggi su tutte le piattaforme in streaming, seguite da 576mila ascoltatori circa mensili.
Gianni Morandi, grazie ad un’intervista ottenuta telefonicamente, mi ha spiegato che utilizza i suoi Social nel modo più comune che esista, mostrandosi nella sua quotidianità, con l’unico scopo di far capire che dietro un personaggio famoso esiste una persona che, seppur più agiatamente, fa esattamente ciò che facciamo noi perché lui dice “Siamo tutti numeri uno e numeri unici”. Utilizza per questo lui stesso i suoi profili che aggiorna e con cui spesso risponde, com’è successo a me, ai suoi fan.
Quello che ha ammesso è stato l’aiuto che sicuramente i social gli hanno dato per aumentare il bacino di fan, quello giovanile soprattutto, che però non è sicuro possa essere un aumento concreto di vendita, anche perché in molti hanno capito chi fosse solo dopo averlo sentito nel pezzo con Rovazzi.
L’altro caso analizzato, è totalmente opposto, Benji e Fede, un duo nato attraverso FB nel 2010 e divenuto famoso grazie a YouTube nel 2013, anche se il loro primo album esce nel 2015.
I loro successi si contano solo grazie a stream e Download, come la loro penultima canzone, da poco doppio disco di platino e più venduto dell’estate, che ha generato guadagni sempre secondo il sito utilizzato precedentemente, a luglio, per 24milioni circa che ad oggi saranno sicuramente aumentati.
Studiare i loro social è stato più complesso senza alcuna intervista, ma soprattutto perché ho voluto studiare sia il profilo ufficiale sia il profilo personale di entrambi i componenti del gruppo.
Ciò che è emerso è che il profilo del duo viene usato unicamente a scopo pubblicitario ed utilizzato anche non molto di frequente, i profili privati sono invece simili a quelli dei loro coetanei che provano a sfondare nel mondo social, le foto postate sono accuratamente scelte per mostrarsi al top, senza far trasparire molto la spontaneità; invece le storie, almeno di Federico sono usate per mostrare un pezzo della sua quotidianità e per avvicinarsi il più possibile al loro pubblico.
Concludo con una mia considerazione personale su questo settore: i social hanno contribuito in modo positivo generando una crescita del mercato dopo grandi perdite, una salvezza per nuove generazioni che vogliono entrare in questo mondo, per questo penso che musica e social sia il miglior connubio che la società possa creare, e che fortunatamente è in continua crescita
».


Alla neo dottoressa Valeria D’Andrea porgiamo vivissime congratulazioni e auguriamo una brillante carriera.

©Corriere di San Nicola


PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di 
DICEMBRE 2019

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori