Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

dalla
PROVINCIA, dalla REGIONE, dall'ITALIA, dal MONDO

Notizie da
OLTRE I CONFINI DI SAN NICOLA LA STRADA



 

 

 

 

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di 
LUGLIO 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

Una città, il cuore, la mente...


L'


"Ode alla mia città"


composta da


Nicola Ciaramella


IL MIO REGALO ALLA MIA CITTA'

Dipingi on line la "tua" città"
Un “clic" quotidiano cominciato mercoledì 9 febbraio 2005...


 

ECOLOGIA & SALUTE

-Rubrica a cura di Gerardina Rainone-

MISTICISMO

-di Antonio Dentice- 

*Cronaca del Sufismo Murid
*Cronaca del Taoismo
*Tradizioni sincretiche Sudamericane
*Cristianesimo
*Buddhismo e Induismo

 


IO NON RISCHIO 

Cosa sapere e cosa fare PRIMADURANTEDOPO un terremoto

-Buone pratiche di protezione civile a cura anche del Nucleo della Protezione Civile di San Nicola la Strada-

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


L'ANGOLO DELLA POESIA

 

 


Versi inediti di poeti lettori del Corriere di San Nicola

Una LUCE sempre accesa su DON ORESTE
Gruppo Facebook "DON ORESTE NON E’ ANDATO VIA”: continua, senza pause, l’iniziativa creata da Nicola Ciaramella per mantenere sempre vivo il ricordo dello scomparso amatissimo parroco di Santa Maria della Pietà.

GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO SAN NICOLA LA STRADA NEL CUORE

 
... Com'era Piazza Municipio agli inizi degli anni ’60 ...

 

FELICI DI OFFRIRE LE NOSTRE FOTO AEREE

 

 

Il nostro GRAZIE a quanti hanno scelto le nostre immagini dall'alto di San Nicola la Strada quali icone di siti internet e di gruppi facebook locali

PAOLO CONTE, PILOTA 
(TUTTO sulla carriera del
 piccolo grande fenomeno del motociclismo casertano)

Rinasce il Complesso monumentale Monteverginella

E’ uno dei tanti tesori nascosti nel cuore antico di Napoli

In giro con la Locus Iste, alla scoperta della Napoli che tutti amiamo.

Dopo tanti anni di chiusura, riapre questo complesso monumentale, grazie a un restauro curato dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per il comune di Napoli. La sua storia inizia da molto lontano e ben rappresenta quella di tutta la città di Napoli, perché parte dall’epoca greca, passando attraverso la cultura rococò e barocco, fino ad arrivare alla storia più recente della seconda guerra mondiale, con lo scoppio della motonave Caterina Costa. Monteverginella ha una lunga storia di abbandoni e rinascite, che si susseguono nei secoli, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Napoli è un incontro di culture, dove la storia si fonde con eterne frontiere, tanto che non si può dire che la città abbia mai reali confini. Qui tutto è contaminazione, fra queste strade s’incontra il mondo. Ogni luogo di Napoli ci parla di storia antica, qui sono arrivati individui di ogni razza, dai paesi asiatici, dall’Africa e dalle Americhe.
Abbiamo incontrato la Locus Iste - Luoghi e Memoria, un’associazione di Napoli, che svolge un importante lavoro di riscoperta di luoghi poco conosciuti, o almeno non abbastanza noti, e lo fa grazie a visite guidate organizzate, alle quali si può partecipare, previa prenotazione. I soci fondatori, o meglio le socie, hanno quasi tutte una laurea in Conservazione dei beni culturali e sono appassionate di storia antica e storia dell’Arte, di Archeologia e di pittura; però, niente paura, seguire la Locus Iste è sempre una piacevole full immersion nelle mille forme di vita della Napoli, che tutti amiamo, ma che conosciamo sempre troppo poco.
Nel mese di Gennaio, insieme a un gruppetto apparentemente eterogeneo di una trentina di persone, guidate da Pamela Palomba, una delle socie della Locus Iste, abbiamo visitato la chiesa di Santa Maria di Monteverginella, di origine medievale. La chiesa si trova esattamente in via Giovanni Paladino, e incamminandosi da piazzetta Nilo s’incontra la Chiesa dei Santi Marco e Andrea a Nilo, poco distante la Chiesa di San Girolamo delle Monache e la Basilica del Gesù Vecchio. Via Giovanni Paladino è una stradina stretta e fatiscente, sui cui muri e portoni chiusi sono immortalati schizzi di una neo street art sui generis. La chiesa di Monteverginella fu riedificata nel 1314, grazie a Bartolomeo Di Capua, il quale per molti anni aveva prestato la sua opera politica presso la corte angioina, e per questo aveva accumulato grandi ricchezze. Sembra che Di Capua avesse ricevuto una grazia (la guarigione di sua figlia) e questo motivo lo aveva spinto anche a donare le sue ricchezze ai verginiani.
La Madonna di Montevergine nel Seicento ebbe numerose offerte, come ringraziamento del popolo per la fine della peste, che decimò in parte la popolazione napoletana (circa 80% di vittime). Nel 1736 un terribile terremoto provocò altri danni alla struttura e i Verginiani furono costretti a restaurare di nuovo la chiesa, cambiando lo stile, trasformandolo questa volta in rococò. Il Monastero diventò ufficio pubblico fino all’anno 1823, quando i Caracciolini (Chierici Regolari Minori, ordine di Francesco Caracciolo) si insediarono fino al 1865. Il complesso monumentale, che comprende il chiostro interno e gli alloggi ha una lunga storia di abbandono e continue rinascite, e all’interno della chiesa stessa, dipinti, statue e particolari artistici raccontano vicende che s’intrecciano fra loro attraverso i secoli.

Fin qui si ferma più o meno la storia antica di Monteverginella, per dare spazio a quella più recente e a quella attuale. Dopo un altro breve periodo di decadenza, dal 1935 le figlie di Maria Ausiliatrice curano la chiesa e la Casa della Giovane, dove ancora oggi universitarie fuori sede alloggiano. Durante la seconda guerra mondiale, a causa dei bombardamenti le suore si trasferiscono a Buonalbergo, e nel 1943 gli americani trasformano l’Istituto in sede per le crocerossine americane, e inizia così un periodo di difficile convivenza, che dura un anno circa.

Il seguito della storia lo racconta l’àncora, posta ai piedi della statua della madonna all’interno del chiostro settecentesco; quel pezzo di ferro arrugginito appartiene alla motonave da carico Caterina Costa, ormeggiata nel porto di Napoli, che il 28 marzo 1943, a distanza di molte ore dallo scoppio di un incendio a bordo, esplose, colpendo tutta la parte antica della città. Il materiale bellico caricato sulla nave, destinato alle forze armate italiane dislocate in Tunisia, fece sprofondare il molo, colpì edifici a Piazza Carlo III, alcune parti raggiunsero il Vomero e piazza Mercato, la facciata est del Maschio Angioino, i vagoni della stazione centrale. La storia parla di tremila feriti e seicento morti; una parte di àncora rovente raggiunse Monteverginella, senza però provocare feriti, e per questo motivo, oggi quel relitto si trova ai piedi della Madonna. Da ottobre 2019, il complesso monumentale ha iniziato un nuovo percorso di rinascita, grazie all’impegno delle suore e dei giovani del Centro aggregazione universitario delle Figlie di Maria Ausiliatrice – Salesiane di Don Bosco. Il complesso ha aperto al pubblico e sono stati avviati importanti lavori di restauro della chiesa e della parte interna. 

Pamela Palomba ha ripercorso la storia attraverso le diverse epoche, che hanno caratterizzato la vita di Monteverginella; in calce all’articolo il sito web dell’associazione, la fan page e gli approfondimenti storico – artistici della visita al Complesso monumentale. 

Giovanna Angelino
©Corriere di San Nicola

Locus Site   sito web       

fan page fb Locus Iste

La rinascita di Monteverginella: Approfondimenti, i particolari storico-artistici, le visite su lifestyleslow 




LA POSTA DEI LETTORI 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di 
LUGLIO 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori