Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di 
GENNAIO 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

MISTICISMO

-di Antonio Dentice-

*Cronaca del Sufismo Murid

*Cronaca del Taoismo

*Tradizioni sincretiche Sudamericane

*Cristianesimo

 


AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


Si è spento il Prof. Alessandro Porciello

Uomo di grande cultura, fu preside della Scuola Media “Mazzini” di San Nicola la Strada dall’86 al ’92.
Il suo nome è legato anche all’indimenticato “Premio Il Ponte", promosso dallo storico mensile, riservato agli studenti delle terze medie sannicolesi.
Era in pensione, dopo aver ricoperto incarichi presso l’Ufficio scolastico regionale per la Campania. Ha insegnato al Liceo Diaz ed è stato anche giudice di pace.


Si è spento, sabato16 novembre, presso l’Ospedale Bellaria di Bologna, all’età di 73 anni, il Prof. Alessandro Porciello, dirigente scolastico in congedo molto noto e stimato a Caserta.
Nel corso della sua luminosa carriera professionale era stato preside della Scuola media “Mazzini” di San Nicola la Strada dal 1986/87 al 1991/92, docente in lettere presso il Liceo Scientifico Armando Diaz, funzionario presso l’Ufficio scolastico regionale per la Campania. Negli ultimi anni era entrato in magistratura onoraria, rivestendo la funzione di giudice di pace di Santa Maria Capua Vetere.
I funerali si svolgeranno domenica 17 novembre, alle ore 15, presso la Chiesa del Buon Pastore di Caserta, dove poco prima giungerà la salma.

Ebbi il grande onore di conoscere il Prof. Alessandro Porciello agli inizi dell’anno 1991 in occasione del “Premio Isaia Tomasetta”, promosso dal Circolo Culturale Amici del Ponte, l’editore del periodico Il Ponte, il primo giornale che fondai e di cui fui direttore responsabile.
All’iniziativa, poi diventata “Premio Il Ponte”, della quale si svolsero in totale tre edizioni fino al 1993, egli aderì con grande, genuino entusiasmo, consapevole del significato di questo originale strumento didattico messo a disposizione degli alunni in un momento molto importante del loro percorso di crescita.
Fu, il Premio Il Ponte, e il Prof. Porciello ben se ne accorse dall’alto della sua saggezza, il primo esempio di interazione tra stampa e scuola nel contesto socio-culturale sannicolese: esso consisteva in un concorso-borsa di studio per gli studenti delle terze classi delle scuole medie locali, ai quali era richiesto di esprimersi, attraverso lo svolgimento di un tema, su aspetti concernenti problematiche, strutture e organizzazione della vita comunitaria della loro città di residenza, San Nicola la Strada, formulando in merito proposte all’amministrazione comunale.
Ad esaminare i lavori svolti, ai sensi di un regolamento che garantiva la assoluta segretezza degli autori, era istituita una commissione composta dal sottoscritto, da altri due rappresentanti del giornale (tra i quali il Prof. Gennaro Sacco, presidente dell’associazione promotrice), nonché dai presidi delle due scuole medie sannicolesi, ovvero il Prof. Alessandro Porciello, appunto, per la Scuola Media Mazzini e il Prof. Carmine Aceto (scomparso agli inizi dello scorso anno) per la “Eduardo De Filippo”.
I commissari esaminatori erano chiamati ad un compito particolare e delicato: i premi, infatti, grazie alla sensibilità di primari operatori economici del territorio, erano, soprattutto quelli in danaro, di una certa consistenza, finalizzati ad un vero e proprio sostegno economico per gli studenti vincitori in proiezione dei futuri studi da affrontare.
Mi ricordo la costruttiva partecipazione del Prof. Porciello alla lettura e alla valutazione di ciascun elaborato, il suo rigore talvolta, benevolmente, eccessivo nel commentare i concetti espressi dagli studenti, la forma letteraria, il contenuto delle proposte e dei pensieri. Ricordo soprattutto la sua simpatica schiettezza nei giudizi, sempre improntati ad evidenziare, al di là della bravura o meno nella grammatica e della sintassi, l’impegno dei ragazzi, applaudendo, come anche tutti gli altri componenti della commissione, alla loro capacità di proporre condivisibili e pertinenti soluzioni agli amministratori allo scopo di costruire una città migliore, una vita più consona alle esigenze dei giovani, strutture sociali e sportive più adeguate alla crescita demografica e culturale della città.
Mi ricordo di giudizi talvolta molto severi da lui assegnati, nonostante gli si diceva, un po’ anche scherzando, che i voti più bassi, i “tre” e i “quattro”, spettavano più ai politici che agli studenti, destinatari di un futuro che loro stessi potevano solo immaginare ma non ancora costruire.
Andavo spesso a trovarlo a scuola (come facevo anche con il preside della Scuola Media De Filippo) durante l’organizzazione del concorso; discutevamo degli argomenti eventualmente da assegnare come traccia dei temi.
Ero orgoglioso del rapporto di amicizia che si era istaurato con lui, persona genuina, spontanea, tutta d’un pezzo, intelligente, disponibile, leale, di grande cultura.
Voglio ricordare il Prof. Alessandro Porciello con queste foto che conservo gelosamente nel mio archivio: erano gli anni del Premio Il Ponte; gli anni della sua presenza significativa ed esaltante in una città ed in una istituzione che avevano tanto desiderio di crescere.
Ricorderò sempre il Prof. Alessandro Porciello con indelebile stima e profondo rispetto.

Nicola Ciaramella
©Corriere di San Nicola
RIPRODUZIONE RISERVATA


Premio Tomasetta 1991: la commissione giudicatrice al lavoro. Con il prof. Alessandro Porciello, G. Lamarca, Gennaro Sacco, Nicola Ciaramella e il preside della De Filippo, Carmine Aceto.

A destra, in alto, Alessandro Porciello con Carmine Aceto; in basso, con Nicola Ciaramella .




1/6/1991, Arena Comunale di San Nicola la Strada, serata finale del Premio Tomasetta: il prof. Alessandro Porciello con la targa ricevuta per il suo impegno profuso nell'iniziativa.

1/6/1991, Arena Comunale di San Nicola la Strada, serata finale del Premio Tomasetta: da sin. Alessandro Porciello, Carmine Aceto, il presentatore Massimo Di Mauro, la presentatrice Patrizia Mastracchio.

 

30/5/1992, Reggia Palace Hotel, serata finale del Premio Il ponte 1992. Aceto e Porciello premiati con targhe.

Premio Il Ponte 1993: studenti al lavoro.

A SEGUIRE, ALCUNI STRALCI DEL PERIODICO "IL PONTE" RIGUARDANTI IL PREMIO A CUI IL PROF. ALESSANDRO PORCIELLO PARTECIPO' COME COMPONENTE DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE.  




 

 

 

 

 

 

 

 

 


PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di 
GENNAIO 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori