Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

Prevenzione patologie età correlate

22/23 giugno iniziativa dei consiglieri comunali Tripaldella e Papa

Galoppatoio est a doppio senso

Il provvedimento è a livello sperimentale

LUTTO BIONDI

E' morto Umberto BIONDI, papà del dirigente comunale Giulio  

FARMACIE MINUTO X MINUTO




 

I turni di 
GIUGNO 2019

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

TEMPO DI 730

 

-Rubrica a cura di Omnibus Multiservice-


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

DOSSIER “FESTA DI SAN NICOLA” 2019

La raccolta con tutti gli articoli, video e foto dell’ultima Festa Patronale



I REQUISITI PER ACCEDERE AL “REDDITO DI CITTADINANZA”

(Rubrica a cura di Omnibus Multiservice)

MISTICISMO

-di Antonio Dentice-

*Cronaca del Sufismo Murid

*Cronaca del Taoismo

*Tradizioni sincretiche Sudamericane

*Cristianesimo

 


AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


Scienziatucoli e filosofetti...


Lo squallore di parlare e giudicare senza informarsi sulle persone... Classica caratteristica di arroganti e presuntuosi che si vedono e vendono in giro, sui social e non solo, e che in fin dei conti non valgono niente.

Il mio grazie agli studenti del Diaz


Mi onora essere citato come “riferimento storico della città e punto di riferimento per l’informazione


“IMITO LA NATURA” parte dalla Scuola dell’Infanzia

Inaugurato il progetto pilota voluto da undici associazioni sannicolesi in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Capoluogo e patrocinato dal Comune. Installate nel giardino del plesso di Via Milano tre compostiere di uso domestico (acquistate con autofinanziamento dei sodalizi promotori) per la trasformazione in concime fertilizzante degli scarti umidi prodotti dalla mensa scolastica.

Scolari, scodellatrici e volontari delle associazioni promotrici (simpaticamente definiti “artigiani dell’umido”) indispensabili anelli di una catena ecologica che si sublima in madre natura.


IMITO LA NATURA” è il nome del progetto che è stato inaugurato mercoledi 3 aprile nell’area giardino della Scuola dell’Infanzia sita in Via Milano a San Nicola la Strada, alla presenza di un pubblico costituito da rappresentanti di associazioni (tra cui il Wwf rappresentato da Renato Perillo), insegnanti, autorità scolastiche (dirigente Patrizia Merola), autorità civili (sindaco Vito Marotta, assessori Lucio Bernardo e Maria Natale, consiglieri Alessia Tiscione e Giovanni Motta), e cittadini.

Dopo la benedizione impartita dal diacono Don Raffaele Santamaria, per l’occasione assistito nelle bellissime letture dall’assessore Lucio Bernardo, il simpatico annuncio di Nicola Ciaramella, conduttore della scaletta: «Non siamo qui per parlare di nuovi aerei o di formula uno, ma di un progetto pilota nel senso della sua sperimentazione per una piccola comunità come la scuola dell’infanzia di Via Milano. Lo scopo è quello di verificare nel tempo la sua fattibilità, la sua valenza nonché la sua utilità. Ma è soprattutto un segnale molto importante che si vuole dare, partendo proprio dai ragazzi».
E qui una breve introduzione sul forte richiamo che suscita e deve suscitare sulle generazioni future il tema dell’ambiente, alla cui salvaguardia è ispirata l’iniziativa.

“IMITO LA NATURA” è un progetto ideato e promosso da ben undici associazioni sannicolesi operanti nei più svariati campi di attività (“è questa una chiara dimostrazione di quanto fermento associativo e culturale esista, da sempre, a San Nicola la Strada”). Undici associazioni che si sono unite nel nome trainante e trascinante dell’ambiente e che si sono finanziate per l’acquisto di tre compostiere di uso domestico da allocare presso l’area verde della scuola.
Fondamentale e determinante per la realizzazione dell’iniziativa, come ha sottolineato Ciaramella, è stata la collaborazione della dirigenza scolastica dell’Istituto Comprensivo Capoluogo, nonché il patrocinio dell’Amministrazione Comunale.
Alterum, Atletica San Nicola, Azione Cattolica S. Maria degli Angeli, Ciclistica Sannicolese, Comitato Cittadino San Nicola la Strada Città Partecipata, Corriere di San Nicola, Il Girasole onlus, La Barca di Teseo, N. S. di Lourdes, Sabato Non Solo Sport e The Angels (tutte, a loro volta, membri anche del recentemente sorto Tavolo Permanente dell’Ambiente) si sono, insomma, autofinanziate e costituite, insieme con l’Istituto Comprensivo Capoluogo, in ATS- Associazione Temporanea di Scopo (capofila l’Associazione The Angels, delle cui responsabili Maddalena Samaria e Mariangela Graziano va elogiata la forte determinazione, decisiva per la realizzazione del progetto) per dare un contributo allo sviluppo dell’educazione ambientale nelle scuole.
Esse tutte hanno, quindi, dotato il giardino della scuola di Via Milano di tre compostiere di uso domestico in cui sarà depositato lo scarto umido della mensa scolastica per essere trasformato, in modo naturale e direttamente sul posto, in concime per il terreno (il cosiddetto “compost”).
L’iniziativa, nella sostanza, pur dalla sua limitata valenza, essendo ristretto l’ambito della comunità scolastica di riferimento, assume un grande significato nel messaggio lanciato e che si è voluto sottolineare. Essa, insomma, si prefigge di diffondere la cultura della differenziazione e riciclo dei rifiuti tra i bambini e le loro famiglie e, al tempo stesso, dimostrare alla popolazione che riciclare il rifiuto umido è sano, semplice ed efficace. E, soprattutto, come Ciaramella ha sottolineato con forza, che non occorrono mastodontici e sproporzionati impianti industriali, come quelli che si vogliono costruire proprio a ridosso della nostra città e del nostro comprensorio, per chiudere il cerchio della gestione integrata dei rifiuti.

A seguire, introdotti dal conduttore, i preziosi interventi di alcuni rappresentanti dell’ATS promotrice e delle autorità.
Tutti ad alternarsi sul marciapiedi del giardino della scuola a pochi metri dalle compostiere e davanti all’impianto microfonico predisposto dai volontari della Protezione Civile, sempre pronti ad offrire la propria disponibilità (e la propria strumentazione) in ogni occasione che vede al centro la nostra città.

«La partecipazione attiva al progetto pilota di compostaggio “Imito la natura” di ben undici realtà associative sannicolesi aderenti al Tavolo permanente per l’ambiente -ha detto Mariano De Matteis, che ha descritto i dettagli del progetto- offre alla cittadinanza un concreto esempio di volontariato e manifesta lo spirito di concreta solidarietà che lega le diverse associazioni, per una più efficace difesa della salute e dell’ambiente».

Si è poi espresso il Primo Cittadino di San Nicola la Strada, Vito Marotta: «E’ una iniziativa lodevole, sposata da subito dalla nostra amministrazione, perché per invertire il dato negativo della raccolta differenziata abbiamo bisogno di unire molteplici fattori differenti ma positivi. L’amministrazione che continua ad insistere con la campagna di sensibilizzazione con i cittadini e con il rapporto con la ditta appaltante e le associazioni del territorio che con i loro progetti educativi a salvaguardia dell’ambiente in collaborazione con gli Istituti scolastici, le insegnanti, gli alunni e con le famiglie si impegnano a dare il buon esempio, sono, tutti insieme, tutti fattori che ci fanno ben sperare per la salvaguardia del nostro ambiente, che va tutelato e difeso”.

La dirigente scolastica Patrizia Merola ha subito voluto mettere in evidenza la grande sinergia tra tante associazioni sannicolesi.
«L’aggregazione di molteplici realtà associative -ha affermato- è un indicatore di quanto la cittadinanza sia attiva e sensibile e quindi la scuola, essendo parte integrante del territorio, deve svolgere un ruolo di fondamentale importanzanell’accogliere iniziative che facciano diventare la scuola stessa il tramite per la crescita culturale del territorio”.

L’ultimo intervento è stato quello di Nicola Santagata, noto esperto e studioso in materia, che ha spiegato il processo di trasformazione dell'umido in un terriccio utilizzabile come fertilizzante per la nostra agricoltura, per le nostre piante, per i nostri orti.
«Queste compostiere domestiche che abbiamo posizionato -ha spiegato il noto medico microbiologo- hanno bisogno di essere alimentate e seguite costantemente. Il caricamento manuale avviene posizionando al suo interno, come prima fase, dei rami secchi di piante ottenuti dalla potatura degli alberi, in modo da formare una struttura solida isolante, in quanto questi piccoli impianti sono direttamente collocati sul terreno. Quindi sono state disposte delle foglie larghe secche in modo molto ordinato, dell’erba secca ed infine l’umido di scarto della mensa scolastica: il tutto stratificato fino al raggiungimento completo della compostiera. Ovviamente ci sono anche altri elementi che se dovessero servire per ottenere un compost di prima scelta potrebbero essere usati, tipo il cartone senza inchiostri e la cenere. Per ottenere il compost dagli scarti di umido deve avvenire un processo di degradazione degli alimenti. Elementi come rami secchi, foglie secche, paglia, cartone, cenere e paglia già contengono dei batteri detti mesofili, che hanno un optimum di sviluppo e di azione a 37°. I rami secchi che abbiamo disposto come primo strato hanno una duplice funzione: quella di portare ossigeno dall’esterno all’interno dell’organico e di facilitare l’azione dei microorganismi. Dopo circa quindici/ventuno giorni il primo strato che abbiamo composto inizia a produrre calore per effetto della disgregazione dell’organico per azione dei batteri, per cui la temperatura passa dai 37ai 50 gradi. Questo innalzamento di temperatura è dovuto all’azione di altri batteri, ossia quelli termofili che hanno un optimum di azione e di sviluppo a 50°. In ultimo, dopo circa quattro settimane, sempre il primo strato viene attaccato dai funghi, i quali aggrediscono anche i rami secchi e la cellulosa del fogliame per dar vita poi al terriccio che noi acquistiamo per concimare i nostri giardini».

Per finire, ma sarebbe meglio dire per cominciare, spieghiamo un po’ come avverrà la fase pratica della gestione delle compostiere in questo avvio del progetto.
Lasciateci dire, innanzitutto, che qui è azzeccatissima la definizione di Nicola Ciaramella, che ha chiamato “artigiani dell’umido” tutti i soggetti della catena che spontaneamente contribuiranno, ciascuno con il proprio compito, al corretto funzionamento dell’impianto.
Il ciclo comincia dallo scarto dell’umido, a cui presteranno la prima attenzione gli alunni consumatori del pasto.
Le scodellatrici della ditta che gestisce la mensa (fondamentale la loro collaborazione, praticamente un valore aggiunto per la riuscita dell’iniziativa) penseranno a selezionare gli scarti in maniera ancora più precisa e corretta prima di raccogliere l’umido nelle relative buste.
Volontari delle associazioni promotrici, uomini e donne, che hanno già predisposto un proprio calendario per i turni, armati di guanti e di quant’altro possa occorrere per una perfetta igiene, svuoteranno l’umido dalle buste alle compostiere, provvederanno a separare i vari strati di rifiuti che man mano si addenseranno con foglie, rami ed altro materiale naturale.
La Natura penserà a tutto il resto. Imitarla è un dovere e non solo un “sentimento” se si vuole realmente contribuire a viverla meglio.
Cos’altro si può dire se non un GRAZIE di vero cuore a tutti?

Giovanna Tramontano
©Corriere di San Nicola 





 

 




PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO X MINUTO



 

I turni di 
GIUGNO 2019

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori