Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

dalla
PROVINCIA, dalla REGIONE, dall'ITALIA, dal MONDO

Notizie da
OLTRE I CONFINI DI SAN NICOLA LA STRADA



 

 

 

 

 

LUCIDA REALTÁ -parte 2-

Un racconto
di
Gerardina Rainone
-Parte II-

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di 
AGOSTO 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

Una città, il cuore, la mente...


L'


"Ode alla mia città"


composta da


Nicola Ciaramella


IL MIO REGALO ALLA MIA CITTA'

Dipingi on line la "tua" città"
Un “clic" quotidiano cominciato mercoledì 9 febbraio 2005...


 

ECOLOGIA & SALUTE

-Rubrica a cura di Gerardina Rainone-

MISTICISMO

-di Antonio Dentice- 

*Cronaca del Sufismo Murid
*Cronaca del Taoismo
*Tradizioni sincretiche Sudamericane
*Cristianesimo
*Buddhismo e Induismo

 


IO NON RISCHIO 

Cosa sapere e cosa fare PRIMADURANTEDOPO un terremoto

-Buone pratiche di protezione civile a cura anche del Nucleo della Protezione Civile di San Nicola la Strada-

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


L'ANGOLO DELLA POESIA

 

 


Versi inediti di poeti lettori del Corriere di San Nicola

Una LUCE sempre accesa su DON ORESTE
Gruppo Facebook "DON ORESTE NON E’ ANDATO VIA”: continua, senza pause, l’iniziativa creata da Nicola Ciaramella per mantenere sempre vivo il ricordo dello scomparso amatissimo parroco di Santa Maria della Pietà.

GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO SAN NICOLA LA STRADA NEL CUORE

 
... Com'era Piazza Municipio agli inizi degli anni ’60 ...

 

FELICI DI OFFRIRE LE NOSTRE FOTO AEREE

 

 

Il nostro GRAZIE a quanti hanno scelto le nostre immagini dall'alto di San Nicola la Strada quali icone di siti internet e di gruppi facebook locali

PAOLO CONTE, PILOTA 
(TUTTO sulla carriera del
 piccolo grande fenomeno del motociclismo casertano)

Gli “impegni” di Pascariello

Con la diffusione del documento contenente gli “Indirizzi programmatici per il governo della Citta’ di San Nicola la Strada” inizia ufficialmente il già avviato quinquennio 2006-2011. Tre le grandi aree tematiche su cui si svilupperà il programma amministrativo: socialità, territorio, ambiente. Il sindaco riconosce il ruolo fondamentale della stampa, assegnandole un “compito delicato nel processo di crescita democratica”.

Ecco il testo completo delle dichiarazioni programmatiche lette da Pascariello al Consiglio Comunale nella seduta dello scorso 26 settembre:

«Ritorno, dopo cinque anni, a sottoporre a questo Consiglio l’indirizzo programmatico complessivo cui si ispirerà l’attività di governo della Città, consapevole degli impegni assunti allora, di quelli mantenuti, di alcuni ancora in itinere, consapevole anche di aver prodotto tutti gli sforzi possibili per dare a San Nicola un’amministrazione adeguata, di non aver tradito la fiducia dei cittadini, peraltro confermata ampiamente alla mia persona ed alla Coalizione che mi ha sostenuto con lealtà e generosità. Pienamente convinto però di dover essere il Sindaco di tutti, ho ritenuto giusto che la Vice Presidenza del Consiglio fosse affidata alla minoranza, così come la presidenza della V^ Commissione “Affari Generali”, oltre alla presidenza della Commissione “Garanzia e Controllo” dovuta per Statuto.

Tutti sentiamo il peso della situazione attuale e siamo convinti che la partita delle “prospettive”, specie per i giovani, deve essere giocata ora e subito e deve essere sempre più legata alla capacità del paese di imboccare una nuova stagione di crescita sociale e civica.

Partendo allora da un programma elettorale condiviso e sottoscritto da tutte le liste della Coalizione, non posso che confermare tutto quanto abbiamo sottoposto, insieme, al vaglio dei cittadini per chiedere il loro consenso. A questa Assise però sottolineo alcuni aspetti degni di essere evidenziati ai Consiglieri Comunali tutti, affinché possano essere oggetto di confronto costruttivo, con il mio impegno ad ascoltare tutti i suggerimenti e le osservazioni utili al buon governo della Città.

Difatti, ribadisco ancora una volta che “un programma è sicuramente un patto che si sottoscrive con gli elettori, ma non è mai un limite al meglio, ad orizzonti più ampi che, è questo l’auspicio di tutti, il futuro potrebbe riservarci”.

Volendo procedere per ambiti omogenei, gli indirizzi programmatici che sottopongo a questo Consiglio Comunale e, suo tramite, all’intera Città qui rappresentata in tutte le sue sensibilità politiche e culturali, si svilupperanno su tre grandi aree tematiche,

SOCIALITÀ (ben-essere), TERRITORIO (sviluppo locale), AMBIENTE (ben-vivere)

La prima area con al vertice l’attenzione agli anziani e alle politiche sanitarie; la seconda che si riconosce nella priorità delle politiche per i giovani e nell’urgenza di attivare politiche per l’economia locale; la terza, infine con al suo apice l’esigenza di ricercare una nuova vivibilità, combattendo il traffico e l’inquinamento, aumentando le aree verdi e privilegiando le politiche di aggregazione, intrattenimento e convivialità collettiva.

********

Inizio dalla SOCIALITA’ perché in questa area sono compresi tanti aspetti del vivere civile a partire dai servizi comunali e tributi, che prevedono la rielaborazione della Dotazione Organica del Comune, per renderla efficace nell’azione, adeguata alle nuove esigenze e sufficiente allo sviluppo auspicato, con particolare riferimento al corpo dei VV.UU., da me ritenuti “amici dei cittadini” e garanti della sicurezza urbana.           Saranno anche sistemati definitivamente e decorosamente i lavoratori socialmente utili (LSU) come è giusto e doveroso. Nello stesso tempo sarà anche privilegiata la formazione “continua” del personale e la riqualificazione professionale; a breve sarà anche realizzata la carta d’identità elettronica per i cittadini e si procederà verso un utile decentramento degli uffici comunali nei quartieri. L’attuale PUNTO INPS, che tanto consenso ha fatto registrare, sarà incrementato come possibile, atteso che l’iniziativa è stata realizzata a costo zero per il Comune. Sarà sicuramente mantenuto l’impegno assunto con i cittadini-elettori, per il contenimento negli attuali parametri delle aliquote IRPEF ed ICI, con il raddoppio delle detrazioni per i diversamente abili. E’ previsto inoltre l’implementazione dei chioschi multimediali, per un Comune quanto più prossimo ai cittadini. Per quanto riguarda la Tariffa dei Rifiuti Solidi Urbani (TARSU) sarà incentivata ulteriormente  la raccolta differenziata, sensibilizzando le famiglie ed i giovani e giovanissimi  perché cessi la continua emergenza rifiuti a San Nicola ed in tutta la Provincia di Caserta; mediante una raccolta differenziata capillare ed efficace, i rifiuti potranno diventare risorsa e, come affermano tanti illustri studiosi, ciò non è un paradosso.

Per i giovani, la cultura e lo sport, le tradizioni ed il tempo libero, sarà completata la ristrutturazione del Convitto Borbonico, ormai riconosciuto da tutti, anche oltre la Città, quale il luogo della cultura, delle arti, delle tradizioni e della memoria collettiva che affascia i cittadini; saranno bonificati e recuperati all’utilizzo, i vasti e suggestivi sotterranei ed altre zone del complesso. Per i giovani sarebbe opportuno scrivere un capitolo a parte; tuttavia ed in sintesi, sarà promossa la collaborazione con Enti ed Istituzioni quali l’AGP della Provincia, per la veicolazione di informazioni su tutte le prospettive e le opportunità del territorio provinciale e di quello nazionale. Sarà utile anche la costituzione di un’Agenzia Comunale per la gestione degli impianti sportivi e del costruendo Teatro della Città, da affidare in gestione a Cooperative di giovani volenterosi, insieme alla piscina ed alle altre prossime strutture pubbliche; sarà intensificata l’attività istituzionale e politica per la trasformazione dell’Accademia Musicale Toscanini in un Istituto Musicale Pareggiato. E’ già in corso la necessaria attività per reperire/realizzare una sede idonea ad accogliere il Liceo Scientifico sul nostro territorio, operando contestualmente per ottenere anche l’autonomia dell’Istituto. Saranno realizzati in questo quinquennio di consiliatura nuovi edifici per lasilo nido comunale e per le scuole materne, elementari e medie; sottolineo che sono iniziati i lavori della nuova Scuola Media “E. De Filippo”, necessaria per decongestionare il complesso “S. Maria delle Grazie” e Convitto Borbonico, destinato ad ospitare anche le Associazioni aventi finalità di carattere sociale o culturale, implementando il Sistema Biblioteca esistente attualmente.

Naturalmente sarà vigilata e monitorata la fruizione completa ed ottimale degli spazi e delle costruzioni realizzate dai privati in esecuzione di “atti d’obbligo” contratti con il Comune, da adibire a sede di strutture scolastiche, parascolastiche o con finalità sportive ed associative.

Per gli Anziani,  in un’epoca in cui poco o nulla si fa, al di là delle mere affermazioni di principio, a San Nicola sarà realizzato l’orto per gli anziani, dove essi potranno “coltivare” se stessi curando piccoli spazi personali, per non  interrompere il rapporto con la terra e con la natura, che spesso ha significato la loro vita attiva: quelli che vorranno potranno invece incrementare insieme alla Civica Amministrazione, il Laboratorio delle tradizioni ove trasmettere ai ragazzi i tesori di esperienza accumulati nell’artigianato e nei mestieri tradizionali, altri ancora potranno impegnarsi in compiti di urbanistica partecipata per delineare, con essi, una “Città amica dell’Infanzia”, esaltando la funzione sociale dei meno giovani, non peso, o costo per la comunità ma risorsa. Per gli anziani, gli immigrati, gli ammalati e tutte le persone più vulnerabili, sarà potenziata la struttura di Segretariato Sociale ad essi accessibile e, nell’Ambito C7 (consorzio tra Caserta, Casagiove, Castelmorrone e San Nicola), i servizi di assistenza domiciliare – Telesoccorso, Teleassistenza e Telecompagnia.  Sempre nell’ambito squisitamente sociale, saranno continuate tutte le iniziative volte ad alleviare il disagio dei ragazzi in età scolare e delle famiglie, mediante il trasporto gratuito degli studenti “svantaggiati”, l’assistenza materiale scolastica e domiciliare; in collaborazione con tanti medici volontari, sarà continuato il progetto delle Domeniche della Salute; nel contempo saranno intraprese iniziative istituzionali con le Autorità sanitarie per realizzare, nel breve periodo, una vera e propria cittadella della salute, ove concentrare ambulatori, servizi di primo soccorso ed assistenza e quant’altro possa essere funzionale alla salvaguardia della salute, alla tutela degli anziani e dei meno abbienti.

Infine, il Comune provvederà a completare l’iter per la donazione alla Diocesi di Caserta dell’area necessaria e prevista per la costruzione della nuova Parrocchia di San Nicola nel comparto di via Fermi, una realizzazione molto attesa dai cittadini e per la quale l’amministrazione ha investito tanta proficua e complessa attività amministrativa e di programmazione.

Passando all’area tematica TERRITORIO, nell’ambito dei  Lavori Pubblici, questa Amministrazione provvederà alla risistemazione completa e funzionale di Piazza Municipio e di Piazza Parrocchia, con l’allargamento di SS. Cosma e Damiano, secondo i progetti approvati e finanziati, in un continuum architettonico e funzionale tale da dare prestigio e decoro urbanistico al “cuore storico” della Città. Non sarà trascurata la continuazione dell’opera di radicale e completa sistemazione di strade, vicoli e marciapiedi cittadini, la creazione di parcheggi pubblici, con particolare cura per l’arredo urbano, il potenziamento complessivo della pubblica illuminazione, affinché l’ambiente cittadino diventi funzionale, piacevole ed accogliente per i residenti e per i visitatori.

L’Amministrazione inoltre, vigilerà con molta attenzione per il rispetto scrupoloso degli standard urbanistici da parte delle iniziative private, per la congruenza dell’edilizia con le concessioni, con i vincoli e con la normativa di gestione dei cantieri, affinché non vengano violate leggi, regolamenti e disposizioni particolari, in danno dell’immagine e della vivibilità complessiva della nostra realtà. Saranno anche attuati i piani particolareggiati e paesaggistici, rispettosi delle soluzioni urbanistiche che ancora presentano apprezzabili valori storici o condizioni ecologiche ottimali da non modificare con interventi disordinati. Attivazione poi, degli strumenti tecnici e giuridici del prusst-conurbazione casertana, per la concretizzazione dei vari protocolli sottoscritti e con i Comuni confinanti e con la stessa Amministrazione Provinciale, per la riqualificazione di arterie importanti e strategiche per il ruolo della nostra città, quali l’Appia Antica e Viale Callo III, con la realizzazione della pista ciclabile sull’altro versante della Rotonda. Nell’ambito dei Lavori Pubblici da realizzare o in corso, sarà completato il percorso di realizzazione della Piscina Comunale, accelerando anche le procedure per le opere interne al Mercato di “via Grotta”, che prevedono una struttura da adibire a teatro della citta’, come già accennato in relazione all’attenzione dovuta ai nostri giovani. Da non trascurare l’utilizzazione rapida e completa dei finanziamenti regionali in corso di perfezionamento idonei a rendere l’antico “Mulino Palomba” luogo delle arti figurative e laboratorio di idee giovanili, sdemanializzando anche le casermette da utilizzare, in accordo con la Soprintendenza e con i Consorzi, a sede di insegnamento delle tecniche di restauro più avanzate.

Sarà destinato ulteriore impegno per un’intensa, efficace sorveglianza della Città da parte della Polizia Municipale da incrementare, come ho chiarito, in precedenza, specie nei punti più “sensibili” come le Scuole, gli asili, i Giardini e le Ville comunali, gli spazi di aggregazione etc. Ciò sarà reso possibile anche utilizzando le nuove tecnologie, ampliando e potenziando il sistema di Videosorveglianza sperimentato con successo recentemente.

In ultimo ma non perchè sia ultima, l’area tematica dell’AMBIENTE, sarà curata a 360 gradi, come si suol dire, perché da essa deriva la salute pubblica cittadina, la salubrità del vivere quotidiano ed il contributo ottimale per ricostruire, perché di tanto si tratta, un ambiente provinciale e regionale migliore, che ripari in qualche modo i guasti fin qui prodotti da tutti, classe politica e classe dirigente, per difetto di attenzione e, sovente, anche per dolo.

In tale ambito, ovviamente, la questione della gestione del ciclo dei rifiuti, su cui ritorno doverosamente, assume carattere di assoluta priorità, atteso che oltre alla normale produzione di RSU, occorre vigilare con grande attenzione anche sugli scarichi inquinanti, sullo smaltimento dei rifiuti tossici e nocivi, sulle iniziative pubbliche e private “disattente” rispetto a tali temi, sulla nota influenza della malavita organizzata rispetto a tali filoni di “affari”. Su questo tema in particolare, oltre a garantire l’attività scrupolosa dell’Amministrazione attiva che ho l’onore di guidare, chiedo con umiltà e gratitudine il contributo delle forze politiche di minoranza presenti in Consiglio, dei partiti, dei sindacati, delle associazioni, del volontariato e dei singoli cittadini, con la speranza che è quasi certezza, che tutti vorranno collaborare, superando steccati e preclusioni ideologiche, se ancora sussistono. Sarà anche attuata, proprio per i problemi dell’ambiente, la convenzione sottoscritta con la Facoltà di Scienze Ambientali della S.U.N. per il monitoraggio dei campi elettromagnetici.

Una intensa ed incisiva pressione politica ed amministrativa sarà posta in essere per la delocalizzazione e per la bonifica del sito di trasferenza  “lo Uttaro”, in territorio del Comune di Caserta, che insiste, di fatto, sui confini della nostra città. Molti sforzi saranno prodotti per la promozione della “cultura del verde” non solo come arredo urbano ma anche come necessità ambientale, procedendo al recupero di aree degradate e realizzando ulteriori spazi attrezzati a verde pubblico.

Di Ambiente si vive o si muore, con l’ambiente potremo progettare un futuro degno di essere vissuto, senza un ambiente “tutelato, salvaguardato o ripristinato” non v’è speranza per noi ma, soprattutto non ci sono speranze per i nostri figli e, mi si creda, questa non è retorica, non lo è, perché non lo vuole essere, demagogia.

*******************

            Gli indirizzi programmatici fin qui esposti e che si sono articolati sulle tre grandi tematiche – ambiente, territorio e socialità – mi impongono anche l’obbligo di rendere sempre partecipi delle scelte tutte le forze politiche presenti in Consiglio, sia di maggioranza sia di minoranza, nel convincimento profondo che nessuno è detentore di verità solo in forza del mandato dei cittadini, così come nessuno può arrogarsi un diritto di veto e di critica gratuito ed  aprioristico in forza dello stesso mandato. E’ vero invece che può esistere ricchezza culturale, capacità amministrativa e di gestione, intuizione programmatica ed interesse per il destino  della Comunità in ciascun componente del civico consesso, che può e deve esprimersi liberamente, con la certezza dell’ascolto attento da parte del Sindaco.

Analogamente l’appartenenza politica della Coalizione che mi ha sostenuto va rispettata, così come vanno rispettate eventuali scelte future di collocamento partitico dei Consiglieri espressioni di raggruppamenti civici, atteso che, nel corso della consiliatura possono accadere tante cose sia a livello del quadro politico di riferimento comunale sia di quelli provinciali, regionali e nazionali, in tempi in cui la politica corre verso orizzonti diversi, in un continuo fondersi e riposizionarsi delle compagini partitiche.

Resta però intangibile il principio del rispetto del Programma elettorale e di questi indirizzi programmatici, sui quali si misureranno la nostra capacità di essere Amministratori, il nostro senso di dedizione agli interessi collettivi, la nostra capacità di essere uomini e donne dabbene, il nostro rispetto verso i giovani, che devono poter guardare alla Casa Comunale come al luogo dove si mantengono le promesse fatte e si interpretano con tempestività i bisogni di ognuno. Il resto appartiene a ciascuno di noi, alle rispettive sensibilità ed alla maturazione di personali convincimenti che, ripeto, in ogni caso, non devono mai confliggere con  la nostra promessa di governo di San Nicola la Strada, per questi cinque anni di legislatura da poco iniziati ma che si preannunciano densi di eventi, forieri di benessere sociale e di sviluppo.

            In nome delle considerazioni su esposte, sono a chiedervi quindi, colleghi consiglieri, non un giudizio frettoloso e sommario ma una solidarietà attenta e una valutazione leale delle scelte che si andranno ad operare; con l’auspicio di poter lavorare senza artificiose contrapposizioni e polemiche strumentali per lo sviluppo di un programma improntato a chiarezza di obiettivi e lealtà di rapporti. In questo quadro, un ruolo importante avranno tutti i cittadini, le parti sociali, i livelli burocratici e istituzionali, gli organi di comunicazione di massa, cui è affidato un compito delicato nel processo di crescita democratica.

            M’impegno, naturalmente, a tenere in debito conto le attese della nostra gente, operando nel rispetto dei principi della partecipazione democratica, del decentramento e della programmazione, nonché dei valori di giustizia e di solidarietà, condizioni essenziali per un reale decollo della società sannicolese. Testimone di me stesso, non posso infine non affermare, proclamare e rispettare il mio profondo amore per la nostra San Nicola la Strada.

Il sindaco, A.A.Pascariello

Aula Consiliare 26 settembre 2006»

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


LA POSTA DEI LETTORI 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di 
AGOSTO 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori

 

Copyright © Corriere di San Nicola 2005-2019. Tutti i diritti sono riservati.

PRIVACY POLICY