Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

dalla
PROVINCIA, dalla REGIONE, dall'ITALIA, dal MONDO

Notizie da
OLTRE I CONFINI DI SAN NICOLA LA STRADA



 

 

 

 

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di 
AGOSTO 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LUCIDA REALTÁ

Un racconto
di
Gerardina Rainone


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

Una città, il cuore, la mente...


L'


"Ode alla mia città"


composta da


Nicola Ciaramella


IL MIO REGALO ALLA MIA CITTA'

Dipingi on line la "tua" città"
Un “clic" quotidiano cominciato mercoledì 9 febbraio 2005...


 

ECOLOGIA & SALUTE

-Rubrica a cura di Gerardina Rainone-

MISTICISMO

-di Antonio Dentice- 

*Cronaca del Sufismo Murid
*Cronaca del Taoismo
*Tradizioni sincretiche Sudamericane
*Cristianesimo
*Buddhismo e Induismo

 


IO NON RISCHIO 

Cosa sapere e cosa fare PRIMADURANTEDOPO un terremoto

-Buone pratiche di protezione civile a cura anche del Nucleo della Protezione Civile di San Nicola la Strada-

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


L'ANGOLO DELLA POESIA

 

 


Versi inediti di poeti lettori del Corriere di San Nicola

Una LUCE sempre accesa su DON ORESTE
Gruppo Facebook "DON ORESTE NON E’ ANDATO VIA”: continua, senza pause, l’iniziativa creata da Nicola Ciaramella per mantenere sempre vivo il ricordo dello scomparso amatissimo parroco di Santa Maria della Pietà.

GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO SAN NICOLA LA STRADA NEL CUORE

 
... Com'era Piazza Municipio agli inizi degli anni ’60 ...

 

FELICI DI OFFRIRE LE NOSTRE FOTO AEREE

 

 

Il nostro GRAZIE a quanti hanno scelto le nostre immagini dall'alto di San Nicola la Strada quali icone di siti internet e di gruppi facebook locali

PAOLO CONTE, PILOTA 
(TUTTO sulla carriera del
 piccolo grande fenomeno del motociclismo casertano)

"UN NUOVO SENTIERO DI SPERANZA"

Considerazioni euforiche di Marro sul congresso “sannicolese” dei Neoborbonici: “Il Sud è vivo, viva il Sud!”


«Tre anni fa, ad Acerra, ci fu un incontro di molte, forse quasi tutte, entità, siano esse politiche o di o di matrice culturali, che si occupano del Sud italiano o, meglio, dello stato che fu Due Sicilie. Come sempre, non ne venne fuori niente, tranne ulteriori frizioni, arrabbiature e litigi anche violenti. Cosa ci potevamo aspettare a Caserta, in occasione del congresso indetto da noi Neoborbonici allargato a tutti quelli che hanno a cuore il nostro Sud? In molti, anche da parte dei nostri vertici nazionali (non solo celatamente ma anche con dei comunicati fatti girare telepaticamente), avevano assunto una posizione se non scettica addirittura ostativa. Forse, visti i precedenti e gli atteggiamenti degli ultimi incontri, lo scetticismo e la sensazione di insofferenza da parte dei tanti (addirittura qualcuno ha puntualizzato l'inutilità dell'incontro che ci accingevamo a fare) non era un comportamento aventiniano, ma una triste consapevolezza .
Ad Acerra noi neoborbonici assumemmo un atteggiamento defilato, di attesa e di ascolto. A Caserta siamo stati gli artefici “principe” dell'incontro. Uno dei tanti risultati ottenuti è stato la certezza che in tanti si aspettavano questa mossa, questa azione. Chi mangia il pane delle nostre "cose" conosce di sicuro Aniello De Lucia, personaggio sempre, diciamo così, poco "gentile" verso i neoborbonici, pronto alla polemica, a volte insipidamente  gratuita. Eppure De Lucia è stato una rivelazione inaspettata ed inattesa con il suo intervento pro-neoborbonico; un invito, il suo, a serrare le fila e collaborare per il progetto a Sud, quello che ci vede sempre in prima linea e pronti all'azione. L'invito a mettere da parte protagonismo ed egocentrismo è stato il motivo dominante dell'incontro dell’8 ottobre, anche da chi, come Antonio Tagliamone, che,  per quel che concerne “eccesso” di se stesso, in quel famoso incontro acerrano né diede una bella mostra. L'avevamo promesso che ci saremmo mossi a tempo debito; abbiamo mantenuto l'impegno, il Sud ha risposto, il Sud quello non solamente neoborbonico. Il Sud del maestro Zitara era lì con noi, con la sua forza e la sua ruvidezza: Zitara è Zitara, prendere o lasciare, noi abbiamo "preso", Lui mi ha confidato che lascia per la prima volta Napoli con la speranza nel cuore, la certezza che finalmente si fa sul serio, perché De Crescenzo è uno dei suoi più qualificati interlocutori, perché i neoborbonici sono reali e concreti, come lo è lui e le sue idee. Buon banco di confronto anche con i pugliesi di Laricchia, rimandato con il Dicè .
E i neoborbonici? C'erano quasi tutte le delegazioni sparse per lo stivale italico, da Paola a Gioiosa Ionica, da Modena ad Ascoli Piceno, da Scanno a Milano, da Caserta e provincia a Napoli, da Roma ad Avellino, da Latina a Nola, Acerra, Foria di Centola, Andria, Foggia, Lauria, Messina. Un grazie alla nuova leva dirigenziale neoborbonica, ai Degl'Innocenti, Bellotti, Avano, Costagliola, Foschi, Costantino, Boccia, Sciammarella, Zavaglia, Salomone, Longo. A tutti grazie per la loro concretezza e la loro forte voglia di dare un contributo al Sud . Grazie a De Gennaro, fautore dell'evento in mia collaborazione, grazie all'editore Vozza, ai casertani Giaquinto e al papà del nostro grande capitano Simonetta. Ed i nostri giovani neoborbonici napoletani Marco, Stefano, Luca, Davide, Francesco, addetti al servizio d'ordine, perfetti, eccezionali, che orgoglio per noialtri, giovani che hanno sposato la causa neoborbonica per amore del nostro territorio e la nostra storia. Un pensiero a chi ha dato una forte mano alla riuscita consentitemelo di rivolgerlo all’amico fraterno Giovanni Galatola, della sezione neoborbonici di Roma, promotore della distribuzione dei cartellini e della logistica in genere .
L'evento è andato meglio delle più rosee previsioni, si è discusso finalmente per costruire, per cooperare e darsi una mano, un nuovo grande sentiero di speranza per il Sud. Tra le cose più belle cose della giornata, le signore dei neoborbonici, che ci hanno sopportato con amorevole accondiscendenza e comprensione: Antonia Zitara, le signore Calvano, Ciuffreda, Romano, Longo e le tante altre presenti.  E’ grazie anche alla loro benevolenza che il nostro Sud è ancora vivo e forte. Peccato che gli scritti non possono essere accompagnati dalla musica...Volevo chiudere queste libere considerazioni come è successo in sala, quando la figlia di Alessandro Romano ha chiuso l'evento suonando il nostro inno nazionale, con la gentilezza che un flauto dà alle note della musica di Paisiello. Posso solo invitarvi ad immaginarlo. Forza e onore!».

Fiore Marro


LA POSTA DEI LETTORI 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di 
AGOSTO 2020

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori