Fondato e diretto

            da                  

Nicola Ciaramella          Facebook logo

 

                          

                                      

FARMACIE MINUTO x MINUTO




 

I turni di 
NOVEMBRE 2019

San Nicola la Strada
e
Caserta

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

MISTICISMO

-di Antonio Dentice-

*Cronaca del Sufismo Murid

*Cronaca del Taoismo

*Tradizioni sincretiche Sudamericane

*Cristianesimo

 


AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


Rianimazione cardiopolmonare: la vita nelle nostre mani

Come un cittadino, anche se non professionista in materia, può salvare una persona in caso di arresto cardiaco improvviso e come si possono disostruire da corpo estraneo le vie aeree di un adulto, di un bambino o di un lattante: lo hanno insegnato nella villetta comunale le Associazioni “Param.Ba” e “Oltre” con il supporto fondamentale della Protezione Civile di San Nicola la Strada.

Si è svolta, nella mattinata di domenica 20 ottobre, nella Villa Comunale Santa Maria delle Grazie di San Nicola la Strada, la manifestazione denominata “Viva ! – la settimana per la rianimazione cardiopolmonare”, che dal 2013 si svolge ogni anno in Italia, nel mese di ottobre, nell’ambito della campagna di sensibilizzazione promossa dalla Fondazione IRC (Italian Resuscitation Council), primario ente scientifico facente parte dell’ERC (European Resuscitation Council), che da oltre venticinque anni, in collaborazione con altre associazioni dei territori di riferimento, persegue lo scopo di diffondere la cultura e l’organizzazione della rianimazione cardiopolmonare attraverso la conduzione di un’intensa opera di formazione degli operatori sanitari e non.
L’iniziativa, che si tiene contemporaneamente in tutti i paesi dell’UE, è figlia di un progetto del Parlamento europeo, nato nel 2012, che invita tutti gli stati membri dell’Unione ad organizzare eventi allo scopo di informare i cittadini sulle manovre di Rianimazione CardioPolmonare (in sigla RCP) da mettere in atto nei casi in cui ci si trovi a soccorrere una persona colpita da arresto cardiaco improvviso. 

L’obiettivo di “Viva!” si realizza, in concreto, grazie all’impegno di associazioni volontarie che si mettono a disposizione dei cittadini nelle piazze, nelle scuole, nelle palestre, ecc., per far conoscere a quante più persone possibile che cos’è un arresto cardiaco, come si riconosce e quali manovre si devono mettere in pratica per cercare di salvare la vita a chi ne viene colpito.
Esso prende le mosse da un dato allarmante: ogni anno in Italia oltre 60mila persone (400mila in Europa) sono colpite da arresto cardiaco improvviso e molte di queste potrebbero essere salvate se chi si trova nelle loro vicinanze fosse in grado di soccorrerle tempestivamente con semplici manovre da eseguire.

Proprio questo le Associazioni di promozione sociale che hanno organizzato la manifestazione (e che svolgono questa attività nell’intero arco annuale), ovvero “Param.Ba.- Parametro Bambini” e “Oltre” (accreditate dalla regione Campania come centri di formazione I.R.C.), con la fondamentale collaborazione del Gruppo dei Volontari della Protezione Civile di San Nicola la Strada, hanno fortemente voluto comunicare alla gente, facendo vedere, attraverso le dimostrazioni, la semplicità e la sicurezza dei comportamenti e delle manovre che potrebbero salvare tante vite umane, imparando, anche se non si è professionisti addetti al settore della salute pubblica, come si può intervenire in primo soccorso e come utilizzare il defibrillatore (sperando, ovviamente, che la zona sia “cardioprotetta”), prima che arrivi il 118.

Presentazione dimostrativa dei fondamentali del BLS e della defibrillazione semiautomatica precoce, manovre di Rcp e defibrillazione, dimostrazione ed addestramento in caso di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo in adulto, bambino e lattante, dimostrazione ed addestramento con postazioni multiple della sequenza completa BLS.
Questo l’articolatissimo programma presentato ai cittadini accorsi in villetta comunale, ispirato fondamentalmente da un messaggio che deve assolutamente entrare nella “cultura” di tutti: di fronte ad una persona, adulto o bambino o lattante, che sta male, insomma, non bisogna aver paura di intervenire e non esiste errore più grave del rimanere inerti e non fare nulla.
E tutto ciò alla luce di una incoraggiante verità statistica: chi, nei paesi dell’area europea, viene colpito da un arresto cardiaco affrontato con l’intervento di un volontario che pratica la rianimazione cardiopolmonare prima che arrivi l’ambulanza, ha possibilità di sopravvivenza del doppio o addirittura del triplo.
Riconoscere un arresto cardiaco, il più importante problema sanitario in Europa, è, dunque, di primaria importanza.
L’arresto cardiaco improvviso è la cessazione della circolazione che mantiene in vita le cellule del nostro organismo, in una persona le cui condizioni non lo farebbero prevedere. Le cause sono varie e non sempre si manifestano segni premonitori, quali, ad esempio, dolore al centro del torace, difficoltà di respirazione, nausea o vomito, sudorazione fredda, ecc. In questi casi, è opportuno allertare precocemente il 118 o il 112 per permettere una tempestiva valutazione ed evitare che l’arresto cardiaco si verifichi. Una persona in arresto cardiaco non è cosciente, non risponde se chiamata e scossa e non respira normalmente. Occorre chiamare subito il 118 o il 112, iniziare le manovre di rianimazione cardiopolmonare e mettere qualcuno alla ricerca di un defibrillatore automatico nei dintorni. 

A condurre la scaletta del programma, con la solita brillantezza, ci ha pensato il coordinatore della protezione civile sannicolese Ciro De Maio.
Ad istruire il pubblico, con competenza e capacità di comunicazione, la responsabile dell’Associazione “Param.Ba”, Luciana Pecoraro, i volontari Elia e Valentina e la responsabile dell’Associazione “Oltre”, Veronica Ianniello.
Con loro Lello Misefari, docente del corso di Infermieristica presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” di Caserta.
In rappresentanza dell’amministrazione comunale sono intervenuti il sindaco Vito Marotta e l’assessore alla p.i. Maria Natale, già accorsi anche alla Rotonda nella precedente analoga manifestazione svoltasi nel giugno di quest’anno, che hanno ribadito l’importanza dell’evento e la necessità di dotare il comune di ulteriori defibrillatori; con loro anche l’assessore alle politiche sociali Lucio Bernardo.
Presenti anche
il delegato alla protezione civile di Caserta, Pasquale Antonucci; rappresentanti della “Fondazione Casamore”; il sindaco di Casapulla Renzo Lillo; il presidente Ciro Belfortini e volontari del Real Convitto di Santa Maria delle Grazie; Andrea Corazza, presidente dell’ “Associazione Volontari Carabinieri - Nucleo Reggia”; volontari della protezione civile di Arienzo e di San Marco Evangelista; alcuni scout del gruppo di San Nicola la Strada.
Molto acclamato, infine, il volontario della protezione civile Andrea Santoro, reduce, come quasi tutto il gruppo di Ciro De Maio, dall’esercitazione svoltasi nell’ambito della pianificazione per il rischio vulcanico dell’area flegrea, alla quale egli ha preso parte in virtù di un importante incarico affidatogli dal Dipartimento Nazionale.

Le iniziative del Corriere di San Nicola.
Oltre alla cronaca dell’evento, riportiamo, in calce all’articolo, il link per visualizzare il VIDEO contenente le manovre dimostrative e alcune interviste agli intervenuti.
Nella colonna di destra della homepage del giornale, è pubblicato un BANNER “Come affrontare un arresto cardiaco improvviso”, che si unisce ad altri, già presenti, riguardanti l’intensa opera di protezione civile che si svolge sul territorio (Cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto; Il decalogo dell’alluvione).

Nicola Ciaramella
©Corriere di San Nicola
 
RIPRODUZIONE RISERVATA

VIDEO SU YOUTUBE (canale Corriere di San Nicola):



VIDEO CON ACCESSO DIRETTO DA FACEBOOK (Gruppo Corriere di San Nicola):
https://www.facebook.com/nicola.ciaramella.79/videos/2422613357981832/

FOTOGALLERY
 







PENSIERI, TASTIERA E MOUSE 

 

 
La posta

dei

Lettori

 

SAN NICOLA LA STRADA E LA SUA STORIA


Un Santo miracoloso e la Regina delle strade nel glorioso cammino di una città

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 


Per ricevere comunicazione di nuovi articoli e contenuti pubblicati su questo sito...

Carabinieri di San Nicola la Strada, una storia lunga 59 anni

 Le carriere dei sette Comandanti che hanno guidato il presidio dell’Arma dal 1960 ad oggi

 
-Dossier ideato e scritto da Nicola Ciaramella-


LA STORIA DI VITO

 

 

"Vito's story"

è un'opera di Pasquale Gravante per aiutare la Ricerca

 


IL SINDACO RISPONDE

 

 



"Filo diretto" tra i cittadini ed il sindaco 
attraverso
il
Corriere di San Nicola

DOSSIER LO UTTARO

 




Cronistoria
di
un
disastro

 

LINKS

 






Siti

da

consultare

 

 

 

AUGURI




Momenti belli segnalati dai nostri lettori


 

W LA NOSTRA CITTA' !

 


San Nicola
la Strada

SAN NICOLA LA STRADA FOOTBALL STORY



Il gioco più bello del mondo: la sua storia a San Nicola la Strada dagli inizi fino al 1989

 

CINICOLANDO



Alla ricerca dell'aria perduta...



 ...e di qualche coda di paglia...

 

LA DENOMINAZIONE DEL NOSTRO COMUNE 


Come si scrive il nome della nostra città: il contributo dello storico F. Nigro e la necessità assoluta di non fare più tantissima confusione!

 

IL "SABATO" ON LINE

Leggi on-line il settimanale di

Enzo Di Nuzzo

 


IL VADEMECUM DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI


Tutto quanto bisogna sapere sulla raccolta dei rifiuti a San Nicola la Strada

 

FARMACIE MINUTO x MINUTO



 

I turni di 
NOVEMBRE 2019

San Nicola la Strada
e
Caserta

 

LA MAPPA DEL POTERE 2015-2020 



L'organigramma
dell'amministrazione comunale
e
il programma amministrativo 


 

 

ARCHIVIO NUMERI CARTACEI


Le edizioni cartacee del
Corriere di San Nicola
dal 2001 al 2006

 

FOTOARCHIVIO





Non solo "neve su San Nicola"...


INNO DI SAN NICOLA


L' Inno ufficiale della Città di San Nicola la Strada composto da Anna Massa e musicato da Franco Damiano

 

ANGOLI SANNICOLESI
San Nicola la Strada e i suoi monumenti


Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santa Maria della Pietà, Real Convitto Borbonico, Colonna romana, Tana di Mazzamauriello, Canetteria, Le Madonnelle, Mulino Palomba, Resti di Calatia e tutte le altre bellezze storiche ed architettoniche, visibili e nascoste, di San Nicola la Strada

 (sezione ideata e curata da Nicola Ciaramella e Renato Ciaramella)


RICERCA ARTICOLI


Scegli il modo che preferisci per consultare il vastissimo archivio del Corriere di San Nicola



-
TUTTI GLI ARTICOLI
 (tutti gli articoli pubblicati su questo sito dal 6/2/2005 ad oggi in ordine cronologico decrescente)

-PER CATEGORIA

-PER PAROLA CHIAVE


-Tutto l'archivio dei numeri cartacei (da luglio 2001 a maggio 2006)

-Cerca nei numeri cartacei


 

 

MARATONINA STORY

Tutto sulla
"Maratonina Città di San Nicola la Strada"
 

Albo d'Oro, articoli, foto e video di tutte le edizioni del più grande evento sportivo sannicolese

 

PAGINE FUXIA

OPERATORI ECONOMICI  
conosciamoli da vicino 
la loro storia
la loro attività
foto e video dell'azienda

 
                   Vedi Elenco Operatori