Cerca nei Numeri Cartacei del Corriere di San Nicola
numeri precedenti -
Numero Storico 27 - Aprile 2004 - Home 15 aprile 2021 01:06:52




Per ricordare Mimmo...Lunedi 28 giugno, alle ore 19, presso il Duomo di Caserta, Mons. Antonio Pasquariello officerà una cerimonia religiosa in suffragio di DOMENICO SPARANO, amatissimo cognato-“fratello” del ns. direttore, prematuramente scomparso il ventotto maggio.



Questa sera Gabriella D'Ambrosio su Prima Rete
.



Nuovo Mercato e Piscina comunale: una “sfida” a suon di grandi progetti!



Europee: la soddisfazione di AN "sannicolese"
.



Giano Vetusto: tempo di “Biennale”



<< Successiva Precedente >>


IN QUESTO NUMERO


POLITICA

Ma dov'è questa Città?
"Perchè votare un documento fantasma"?
La "Città" non è un punto di arrivo
No, Pasquale, non farlo!
Sannicolesi tartassati
Primarete si dissocia


VARIE




ARTE


SPETTACOLI


SPORT

E chi lo ferma più?
"Maratonina", atto secondo
"RINASCITA" di nome e di fatto!
Le nozze d'Oro della "Maddalena"
Si conclude il Primo "Memorial Santucci"
Scuola "Mazzini", basket vincente!


LAVORO




AUGURI


L' "inferno" di Via XX Settembre
   
Oltre allo sfizio della Città, il consiglio comunale del primo aprile si è divertito anche a bocciare la mozione di Paradiso & Co. riguardante il problema della sicurezza di Via XX Settembre.
Lo spunto di richiedere all’amministrazione l’installazione di dissuasori di velocità e di un marciapiedi, è derivato da una interpellanza che l’ Udc presentò nel mese di maggio dello scorso anno, che così recitava:

-Via XX settembre risulta essere una delle strade della nostra città con la più alta concentrazione di traffico veicolare, essendo il naturale collegamento tra la Rotonda e la Piazza. Pur tuttavia, la stessa presenta delle carenze che ne compromettono irrimediabilmente la sicurezza. In particolare:
1) sul lato sinistro di chi proviene dalla Rotonda manca assolutamente il marciapiede, se non per brevissimi tratti. Ciò comporta che chi risiede nelle relative abitazioni, in particolar modo i bambini che giocano nei cortili e nei portoni, rischia quotidianamente di essere falciato da un autoveicolo nel semplice atto di uscire di casa.
2) essendo una strada assolutamente rettilinea e con ampia visibilità, i veicoli la percorrono spesso a velocità elevata, in spregio ai limiti imposti per centri urbani. Più di una volta si sono verificati incidenti mortali che hanno visto coinvolti sia i conducenti dei veicoli che i residenti della zona. I dossetti e i rilevatori photored che rallentano la corsa dei veicoli, installati in altre zone della città, non sono mai stati presi in considerazione per questa strada sebbene ce ne sia un reale bisogno. Così come non si è mai assistito ad un posto di blocco dei Vigili Urbani, il che si sarebbe rivelato un sicuro deterrente per gli automobilisti particolarmente indisciplinati.
Tutto ciò premesso e considerato, si chiede di conoscere se e quali provvedimenti questa amministrazione intende adottare per rendere questa strada più sicura e fruibile per tutta la cittadinanza sannicolese ed in particolare per i residenti della zona
”.

Ed ecco le dichiarazioni a margine del capogruppo del Centro:

-"come si ricorderà a maggio del 2003 presentammo una interpellanza in merito alla situazione di grave disagio che vivono i residenti di via XX Settembre, costretti a vivere nel terrore di essere investiti dalle auto in transito. La strada in questione è una delle più trafficate di tutta San Nicola e necessiterebbe, in particolare, di dossetti per rallentare la corsa dei veicoli e di un marciapiede sul lato sinistro per chi proviene dalla rotonda, anche piccolo, per consentire il transito pedonale. Purtroppo già in passato si sono verificati incidenti mortali che hanno visto coinvolti nostri concittadini, ma a tutt'oggi, nonostante le solite promesse dell'amministrazione rimaste tali, nulla è stato fatto. Abbiamo anche promosso una raccolta di firme di un centinaio di residenti della zona che abbiamo allegato al testo della mozione a testimonianza di quanto sia sentito questo problema. Siamo fiduciosi e speranzosi che questa volta l'amministrazione Pascariello dimostri sensibilità ed interesse nei confronti dei problemi della gente, non uscendosene con la solita frase "non ci sono soldi" considerato che una serie di dossetti costa poche migliaia di euro."

Insomma…il Paradiso lo hanno proprio…emarginato.


© Copyright Corriere di San Nicola. 2000, 2003 - Tutti i diritti sono riservati.