Cerca nei Numeri Cartacei del Corriere di San Nicola
numeri precedenti -
Numero Storico 32 - Dicembre 2005 - Home 6 luglio 2022 21:20:22

"Umilta' e unita' per scalzare il reuccio!"
Udc: importante incarico a Carlo D’Andrea
D’Andrea contro i soliti noti...
"L’Amministrazione... dei gabbiani"
La nuova mappa del potere










Ricorso Udc. Il sindaco esulta:”La Provincia si è dichiarata non competente”. D’Ambrosio replica:”Diffonde notizie false!”
Nuova Chiesa tra falsi annunci e profondo sdegno


“Non avevo alcun dubbio in proposito, anzi mi meraviglio che ci sia stato da parte di altri una completa ignoranza delle nuove norme urbanistiche emanate dalla Regione Campania”.
Raggiante, esultante oltre ogni limite, il sindaco ha così diramato la notizia che l’Amministrazione provinciale di Caserta si è pronunciata con la formula della “non competenza” sul ricorso, presentato alcune settimane fa dall’Udc e da numerosi cittadini di San Nicola la Strada, concernente la lottizzazione Fermi (dove dovrebbe sorgere, circondata da supermercati e centri commerciali, la nuova chiesa di Don Oreste).
Nel ricorso, come noto, si faceva riferimento ad una serie di violazioni ed era scritto testualmente “….che il sacrificio della collettività porterà un vantaggio ai pochi lottizzatori pari a nove volte la spesa massima necessaria alla collettività per acquisire a mezzo esproprio la zona F9 di che trattasi” . “Inoltre  -proseguiva la nota- si fa rilevare che il piano di lottizzazione approvato è illegittimo così come è illegittimo l’operato del comune per la evidente disomogeneità delle zone di cui si compone l’area della lottizzazione e sulle quali gravano prescrizioni e vincoli nettamente diversi fra loro, così come si fa rilevare l’incongruità e la contraddittorietà municipale che consente la lottizzazione di un’area ancora sottoposta ad una procedura di esproprio per pubblica utilità ancora efficace….. che il piano di lottizzazione non è stato presentato da tutti i proprietari delle aree del comparto…..che nel piano di lottizzazione non risultano osservate le distanze degli erigendi fabbricati dai confini e dalle aree circostanti, nonché le distanze tra gli edifici così come prescritto dagli artt. 5.2 13.5 delle norme di attuazione…..che l’approvazione del piano di lottizzazione è manchevole del prescritto preventivo parere favorevole della Commissione Edilizia Comunale (art. 9.3 delle NdA), non risultando, nel provvedimento deliberativo di approvazione, alcun chiarimento o indicazione circa la soppressione della Commissione Edilizia e circa il conseguente trasferimento ed attribuzione delle sue funzioni al responsabile tecnico comunale”.

Adiratissima, Gabriella D’Ambrosio non ha esitatato a controbattere: “Il sindaco diffonde delle informazioni palesemente false!”.
“Ora basta!” -ha detto la leader cittadina del Centro in una conferenza stampa convocata ad horas- “Siamo stufi di essere additati come incompetenti ed ignoranti. Il sindaco fa disinformazione. Tutto ciò è scorretto. Non è vero che abbiamo inviato alla Provincia il ricorso per farlo esaminare. Sappiamo che essa non era più competente in materia, ma, essendo un organismo simbolo di legalità, abbiamo deciso di inviare le nostre osservazioni per conoscenza, così come abbiamo fatto con il prefetto di Caserta ed il difensore civico di San Nicola. Anzi, l’amministrazione provinciale ci ha inviato una nota con la quale ci fa sapere di aver trasmesso il nostro ricorso all’Ufficio di Vigilanza sugli Abusi Edilizi della Regione Campania per i conseguenziali provvedimenti di competenza. Ciò vuol dire che ha ravvisato nelle nostre denunce un fondamento di verità. La Giunta comunale ora si dovrà attrezzare per approvare o rigettare le osservazioni. Una volta che l’esecutivo si sarà espresso, l’Udc, se sarà necessario, intraprenderà tutte le strade che la legge consente: o il ricorso al Tar Campania o la denuncia alla magistratura. Tutto ciò vuol dire che avevamo visto giusto. Questa è una nostra vittoria, altro che salti di gioia del sindaco!, ed è una vittoria dei partiti politici che sono degli organismi dove c’è un grande confronto dialettico e vera democrazia partecipata”.

nunziodepinto  


 
© Copyright Corriere di San Nicola. 2000, 2003 - Tutti i diritti sono riservati.