Cerca nei Numeri Cartacei del Corriere di San Nicola
numeri precedenti -
Numero Storico 32 - Dicembre 2005 - Home 27 gennaio 2022 06:58:35

"Umilta' e unita' per scalzare il reuccio!"
Udc: importante incarico a Carlo D’Andrea
D’Andrea contro i soliti noti...
"L’Amministrazione... dei gabbiani"
La nuova mappa del potere










Palumbo da FI a Insieme. Ferrante lascia la V commissione
La nuova mappa del potere


Sono due le novità più recenti che hanno modificato la precedente mappa del potere.

La prima.
Domenico Palumbo, già delegato allo sport, ha lasciato Forza Italia, nelle cui fila fu eletto, passando, a capo chino e volto uggioso, alla corte di Sua Maestà. Non si sa se fosse alla ricerca di un alibi, comunque ha duramente accusato i membri del direttivo forzista, non ritenuti “all’altezza del ruolo che ricoprono”. La replica del capogruppo Delli Paoli, in un certo senso…se l’è chiamata.
«Questo signore -ha detto il leader cittadino di FI, riferendosi al nuovo “attendente” del sindaco- è diventato “uomo” grazie a Forza Italia e al sottoscritto, che gli ha consentito di sedere sui banchi del consiglio comunale e di occupare due posti in altrettante importanti commissioni consiliari. Egli, prima di parlare, dovrebbe almeno usare un buon dentifricio e farsi un esame di coscienza. Egli non è, soprattutto, accostumato al senso morale e politico che ogni persona impegnata nella cosa pubblica dovrebbe possedere: perché non si è dimesso, preventivamente, come la correttezza impone, dai posti che occupa? E perché non si è dimesso anche da consigliere comunale, visto che è lì solo grazie a Forza Italia? Per quanto mi riguarda, io avrei dovuto dimissionarlo di autorità, con un atto di imperio, ma questo non è un atteggiamento consono alla mia etica. E’ lui a non essere all’altezza del ruolo! Ma gli auguro vivamente di diventarlo, un giorno, per il bene suo e di tutti gli amministrati che, eventualmente, saranno ancora costretti a subirne la presenza. E se lo diventerà, dovrà sempre dire grazie a Forza Italia, che gli ha regalato un patrimonio inestimabile di valori e di insegnamenti. Con i “traditori” e con chi usurpa indegnamente un posto di pubblico amministratore, non ci sono altre parole che…ringraziarlo per essersene andato. Sì, ora Forza Italia, purificata dall’allontanamento di simili ombrosi personaggi, ha tutto da guadagnare in termini di immagine di lealtà e, soprattutto, di coerenza. Sì, gli dico grazie, anche se al suo vocabolario questa parola è letteralmente sconosciuta
La seconda.
Tommaso Ferrante della lista Insieme ha annunciato, non nascondendo un certo dispiacere, la propria disponibilità a dimettersi dalla presidenza della quinta commissione consiliare, che si occupa di affari generali, personale, servizi demografici e municipalizzati. Il motivo? Poiché Basile, ex opposizione ed ora maggioranza, non ha lasciato la presidenza della quarta commissione, ci voleva qualcun altro della maggioranza che lo facesse, a norma di regolamento. E poi, ma questo è un dettaglio, ci voleva qualcuno che togliesse le castagne dal fuoco, facendo in modo che il sindaco potesse mangiarsele in santa pace per il santo natale.
Il sostituto di Ferrante, che sarà ovviamente un esponente delle minoranze, lo conosceremo nei prossimi giorni.
Ma eccovi, ora, la mappa del potere aggiornata a tutto il 15 dicembre 2005.

SINDACO: ANGELO ANTONIO PASCARIELLO (appoggiato in campagna elettorale 2001 dalle liste apparentate “Insieme” e “Neopolis”)

IL CONSIGLIO COMUNALE MAGGIORANZA: GIUSEPPE RUSSO, capogruppo, LUIGI LANDOLFI, ALESSANDRO VAGLIVIELLO, LUIGI NIGRO, TOMMASO FERRANTE, GIOVANNI CARACCIOLO, GIUSEPPE MIGLIOZZI, SERGIO SERINO, DOMENICO PALUMBO (lista civica “Insieme”); MARIO DE LUCIA, capogruppo, AGOSTINO ZAMPELLA (lista civica “Neopolis-Città Nuova”); PASQUALE DELLI PAOLI, capogruppo, ANTONIO TRANQUILLO (“Forza Italia”); FRANCESCO BASILE, capogruppo, MARIO CAMPOFREDA (Alleanza Nazionale, schierata ancora, ma solo formalmente, all’opposizione).

IL CONSIGLIO COMUNALE
OPPOSIZIONE: NICOLA D’ANDREA, capogruppo, VINCENZO MASTROIANNI (Udc); VINCENZO BATTAGLIA, capogruppo,  FELICE D’ANDREA, LUCA PARADISO (Gruppo Misto “Ds-Indipendenti”).

LA GIUNTA

- GIUSEPPE ESPOSITO, assessore all’urbanistica
- RAFFAELE NARDUCCI, cultura e tradizioni popolari
- RAFFAELE RUSSO SPENA, corso pubblico, commercio e attività produttive
- SIMONE GALLO, ambiente
- GIOVANNI BATTISTA ZAMPELLA, lavori pubblici
- ANGELO GALLO, personale, finanze
- SAVERIO MARTIRE, sanità


I DELEGATI

- Tommaso Ferrante(cimitero)
- Domenico Palumbo (sport)
- Giuseppe Migliozzi (politiche sociali)
- Sergio Serino (arredo urbano)
- Mario De Lucia (politiche sociali per l’infanzia, droga, locazione, edilizia agevolata, obiettori di coscienza)
- Giovanni Caracciolo (contenzioso)
- Giuseppe Russo (protezione civile)

I PRESIDENTI DELLE COMMISSIONI CONSILIARI
- Alessandro Vagliviello (I Finanze, bilancio e patrimonio)
- Luigi Nigro (II- Lavori pubblici, urbanistica, traffico, trasporti)
- Mario De Lucia (III- Pubblica istruzione, cultura, sport, tempo libero)
- Francesco Basile (IV- Igiene, sanità, ecologia, nettezza urbana, annona)
- ? (V- Affari generali, personale, servizi demografici e municipalizzati, decentramento amministrativo)
- Nicola D’Andrea (VI- Garanzia e controllo)
- Luigi Landolfi (VII- Conferenza dei capigruppo, elaborazione e studio statuto comunale, regolamento delle attività consiliari).


 
© Copyright Corriere di San Nicola. 2000, 2003 - Tutti i diritti sono riservati.